Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo!

20 gennaio 201368 commenti
Ciò che riguarda Kim Dotcom, le sue opere e la sua vita non ha mai riguardato il mondo Android e perciò potrebbe sembrare inopportuno ritrovarlo anche tra le nostre news, ma il suo ritorno dopo un anno dalla chiusura dei mitici MegaUpload e MegaVideo fa discutere tutto il mondo e tutto il web, proprio per questo è doveroso parlarne anche oggi. Ad un anno esatto dalla chiusura definitiva dei suoi siti (le sue grandi creature) Kim Schmitz, noto anche come Kim Dotcom, è tornato sul web con il suo nuovo servizio cloud battezzato Mega.

Il 19 Gennaio 2012 i siti Megaupload e Megavideo vengono chiusi e risultano irraggiungibili. Il fondatore, proprio Kim Dotcom, viene accusato di racket, violazione di copyright, riciclaggio e molto altro per un totali di 500 milioni di dollari (Articolo).

72

Dopo i doverosi 72 minuti di silenzio ed esattamente un anno, Mr. Dotcom risorge e lancia il suo nuovo Mega, un servizio cloud a prova di qualsiasi violazione di copyright, pirateria e qualsiasi altro tipo di reato.

Il nuovo sito di file storage è online da alcune ore ed è attualmente una della pagine web più ricercate anche su Google dato che i primi dati trapelati fanno pensare ad un grande successo.

Secondo il racconto live di Kim Dotcom tramite Twitter le registrazione ufficiali sarebbero già 250.000, delle quali 100.000 solamente durante l’ultima ora. Questo secondo quanto riportato circa 12 ore fa:

mega2

Adesso i numeri potrebbero essere molto più grandi ed inoltre l’enorme traffico avrebbe anche rallentato la registrazione di migliaia di utenti.

Cosa avrebbe portato ad un successo così grande? Ovviamente la chiusura dei due grandi siti lo scorso anno ha lasciato un enorme vuoto in molti utenti e la speranza di riaverlo ha sicuramente aumentato le aspettative, inoltre la registrazione gratuita entro i primi giorni offre uno storage gratuito di ben 50 GB. Un altro fattore da non sottovalutare è la crittografia del sito, che sarebbe la nuova arma vincente di Mega. Grazie alla crittografia, il servizio non ha accesso al contenuto caricato dagli utenti e ciò aiuterebbe il servizio ad evitare tutti i grandi problemi avuti lo scorso anno da MegaUpload.

Con la crittografia e tutto lo spazio di storage free è davvero difficile non prendere in considerazione Mega di Kim Dotcom. Alcuni hanno inoltre ipotizzato che potrebbe realmente competere con i colossi del settore come Dropbox, Drive, Box, ecc. Attualmente Mega non offre tutte le caratteristiche dei concorrenti appena citati ma col passare del tempo potremmo trovare nuove ed interessanti funzioni. Tuttavia, la nuova interfaccia rende molto semplice l’utilizzo del sito; per caricare i file è sufficiente un drag-and-drop:

mega

Ovviamente tutti gli utenti in queste ore si staranno chiedendo se Mega sarà anch’esso seguito da un servizio di streaming video come il celebre MegaVideo e la risposta arriva nuovamente tramite il profilo Twitter de fondatore.

megamovie

Con un tweet indirizzato all’MPAA il tedesco Dotcom avrebbe allegato la precedente immagine inequivocabile. MegaMovie potrebbe quindi essere il degno successore di MegaVideo?

Certamente anche questo nuovo sito, così come Mega, sarà realizzato in modo tale da non violare alcun diritto d’autore qualora venisse messo online. Perciò dobbiamo aspettarci un suo arrivo entro tempi brevi?

Intanto avete provato il nuovo Mega? Cosa ne pensate?

 

  • Zendarino

    Grande! Anche se adesso è impossibile fare l’upload di file di pochi kb! I server saranno stra intasati! ;p

    • Eugenio1900

      Ho provato con un .doc da 19kb e non mostrava nemmeno il tempo di caricamento ahahah

  • Pingback: Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo! - Android Blog

  • RR2000

    grandissimo mito!

  • http://thunderskater.forumcommunity.net/ Davide Costantini

    STIMA PER QUEL TIZIO

  • Shazo

    Vamos todos a bailar!!!! :D

  • Mirko

    Il genio contro la forza bruta. tanta ammirazione per la mente di quest’uomo.

  • guest

    E MegaPorn?? Sarà questo il più atteso, quello che sfiderà youporn

  • sponarola

    Copyright delenda est!
    a morte il diritto d’autore!!!!!

    • davide

      Tu stai delirando, calmati e smettila di dire cazzate.

      • saponarola

        Ci sono validi motivi per difendere il copyright? se te ne viene in mente qualcuno…prego te lo demolirò felicemente

        • fantasioso1

          un motivo: se fai un cazzo e qualcuno te lo ruba e poi diventa famoso,ti mordi il cazzo perchè la cosa inizialmente era tua,è valido?

  • davide

    Quell’ uomo è un genio, ho subito provato mega, peccato che adesso i server siano intasatissimi, aspetto con ansia megamovies!

  • Domenico Caiazza

    50gb gratis non se li fa scappare nessuno…addio google drive ;)

  • Pingback: Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo! | Notizie, guide e news quotidiane!

  • Marco

    Quanti di voi sono riusciti a registrarsi? A me dopo aver fatto inserire nome, email e password si blocca una volta che premo sul tasto registrati..

    • http://www.facebook.com/pesso.socio Luca Melis

      idem per me è da cinque minuti bloccato

  • http://www.facebook.com/people/Marco-Pizzale/100000131831691 Marco Pizzale

    COMTRO LE MAJOR AMERICANE…. I PEGGIO ASSASSINI CHE VOGLIONO FARCI PAGARE ANCHE L’ARIA CHE RESPIRIAMPO!!!!!!! LE MAJOR AMERICANE SONO PEGGIO DEI PARASSITI PEGGIPO DELLE lobbies!!!!!!
    W I P2P W I FILE HOSTING CONTRO LE MAJOR ARCI-PLURI- MILIARDARI!!!!

    • elegos

      No, le case discografiche / filmografiche fanno i loro interessi. Ti piace così tanto quel brano / quel film? Compralo al prezzo che dico io. Saresti mai disposto a spendere 1000€ per un anello di fidanzamento? No? E allora che fai, lo vai a rubare?

      • http://www.facebook.com/people/Marco-Pizzale/100000131831691 Marco Pizzale

        VOGLIAMO PARLARE DEI CD MUSICALI A 30 EURO (equivalente alle vecchie lire quasi 60 mila lire….)
        MORALE DELLA FAVOLA…… LE MAJOR AMERICANE invece di dimnuire i prezzi dei CD aumentano il prezzo a DISMISURA poi ti credo che non compra nessuno e le MAJOR POI CHE DICONO??? colpa chi scarica!!!!
        ma la questione non è solo i CD musicali….. software e altro…. tutto aumentato nel perido di crisi MONDIALE!!!
        vi pare normale???

        • elegos

          Aumento? Le console hanno sempre venduto i giochi a circa 60€ (e su Amazon li trovi spesso con uno sconto dai 10 ai 25€). I CD musicali costano mediamente 13-15€ e, se li compri su Amazon, costano anche meno, specialmente se di seconda mano (li puoi trovare anche sotto i 5€). I giochi su computer costano mediamente 30€, con i titoli di punta a 50-60€ (tralasciando le versioni da collezione inutili dai 75 ai 150€). La Microsoft propone l’aggiornamento a Windows 8 a 15€… mentre i software altamente specializzati cominciano a proporre soluzioni a noleggio mensile.

          Hai scritto il commento “per sentito dire”, oppure sei rimasto ai tempi del cambio Lira/Euro?

          • Giosuè Di Marino

            Loro devono permettersi un certo target di vita, devono far navigare nell’oro artisti, cantanti e attori, devono fare quella pagliacciata degli oscar, dei grammy e awards vari. Sono contro la pirateria sfrenata, ma vedere che i 20€ devono far mettere una collana d’oro da 2kg a jay-z un po le palle me le fa girare. La musica la ascolto su youtube, compro in cd originali solo grandi cantautori o grandi chitarristi che hanno case discografiche meno sanguisughe e un cd costa dai 2€ (usato) ai massimo 7-8€ dei più importanti.

          • zonk

            be se per te 60€ euro li prendi come niente allora fai parte di quella % che non ha problemi di lavoro crisi etc. ai tempi delle lire un gioco lo pagavo max 50.000 lire un album lo pagavo max 15.000 le collezzioni le pagavo max 60.000lire i sistemi operativi max costavano 100.000lire ora dimmi te se il tuo commento e per sentito dire oppure sei contento e non te ne frega di questa situazione?
            io sono contrario alla pirateria per colpa di codesti ci privano delle cose,ma non puoi dirmi che sono prezzi ragionevoli..io il paragone lira euro lo faccio e anche te lo rammento perchè se non lo hai notato per 1 gioco spendi 120.000 150.000 lire per un cd spendi anche fino a 100.000 lire per un film spendi 20.000lire per un telefono tra un pò oltre al finanziamento ci si ipoteca la macchina…ma per favore ragazzi smettiamola che ci stanno pigliando per il cu** e gli date pure ragione…per fortuna esiste beatport e ebay sennò…

          • elegos

            A parte che mi ricordo benissimo che i giochi costavano 99’900 L (e non 50’000), non puoi fare un paragone euro/lira 1:1, in quanto è vero, 1€ = 1946,37 L, ma in 13 anni c’è stata l’inflazione. I giochi non erano “di punta o meno”, li pagavi tutti così, a meno che non fossero fondi di magazzino o fossero le edizioni da collezione (come quelli della Sierra). Ripeto che oggi i giochi non costano 60€ a meno dei primi mesi di lancio di un gioco aspettato da tempo, né tanto meno i sistemi operativi costano, in aggiornamento, più di 25€ (se non erro l’ultimo OSX costa tanto in aggiornamento). Oggi hai la possibilità di comprarti le canzoni individualmente a meno di 1€ l’una, così anzi risparmi qualora tu volessi solo determinate canzoni, creandoti i tuoi album (oppure se proprio vuoi vai su siti online e ti compri interi CD a prezzi stracciati). Se ti compri un DVD/Blu-ray da 50€… scusami, ma sei fesso tu: piuttosto noleggialo ed eventualmente compratelo tra qualche anno, se proprio merita di esser rivisto no?

            E per i “cellulari” (nota: non smartphone): lo sai che te li vendono ancora? E che costano dai 30 ai 100€? E se proprio vuoi uno smartphone che non sia di ultimo grido, le società di telecomunicazioni te lo vendono ad un prezzo di… 1€.

            Quindi o sei tu il fesso che si compra solo ed unicamente “roba di marca”, “all’ultimo grido” o “roba inutilmente costosa” in modo impulsivo, oppure stai facendo solo polemica. E’ da più di 3 anni che non spendo tanto per software o videogiochi, aspetto sempre la promozione. Vedi il bellissimo Portal 2, ho atteso circa un anno e l’ho comprato a neanche 5€. Un capolavoro.

  • Pingback: Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo! | FunkySheep il Web Donna

  • Alexander83

    Come sempre avviene, le organizzazioni che cercano di chiudere i siti di download illegale si ritrovano con la nascita di migliaia di cloni e la successiva riapertura dei servizi accusati… Perchè le major non abbassano i prezzi dei download legali invece di perdere tempo?

    • StriderWhite

      Come farebbero a navigare nell’oro, se abbassassero i prezzi?

      • Franz

        Vendendo di più grazie a prezzi più appetibili forse? Non credo ci voglia una laurea in economia…

        • StriderWhite

          Ah, ma questo non devi dirlo a me! Devi dirlo a LORO!

        • Swezz

          Son troppo ingordi..Per fare un esempio, cercavo un album e l’ho visto in vendita sul play store di google a 4 euro, alla fine l’ho comprato originale.

          • Sirtao Esposito

            un intero album(che ha in media una decina di canzoni) a 4 euro mi pare un prezzo più che ragionevole.

      • Alexander83

        XD

    • fifo

      non affidarti mai a quel che scrivono telegiornali e giornali dietro cera ben altro..sennò non avrebbe aperto mega

  • elegos

    Crittografia che non permette agli amministratori di visionare i contenuti dei file? E pensano davvero che uno stratagemma simile possa davvero bloccare FBI/INTERPOL? Se il contenuto è effettivamente pirata, la polizia sotto mandato ha tutto il diritto di chiederne la cancellazione (dopotutto i link sono univoci) e, se non fosse possibile, di chiudere tutto l’account dell’utente pirata.

    Non prendiamoci in giro, MegaUpload era usato per il 90% per scambiare file pirata (oltre al giro di soldi sporchi), il servizio va avanti grazie alle pubblicità e agli abbonamenti… per vedere i film o i file senza il limite di tempo. Secondo voi quanto tempo passerà prima che commetterà un passo falso ripulendo di nuovo soldi, piuttosto che non cancellando il contenuto pirata?

    • StriderWhite

      La crittografia che non permette al lato server di ispezionare il contenuto dei file caricati sugli account è, secondo me, una gran pensata, in quanto, di fatto, elimina ogni responsabilità da parte di KimDotCom e di Mega! Quindi, anche se un account viene utilizzato in maniera illecita, sono solo caxxi del proprietario dell’account!!

      • elegos

        Non credo proprio, a livello legale la copia risiede sui server di proprietà di Mega, crittografata o meno. Quindi, a livello di responsabilità, il dato è posseduto da Mega e non dall’utente che l’ha caricato.

        • davide

          Ascolta, io dubito seriamente che Kim dotcom non abbia un team di legali e avvocati che hanno pensato a ogni singolo capo d’ accusa che la giustizia americana potrebbe sporgere. È stato comunicato ufficialmente da Kim su Twitter che in questo modo la responsabilità del contenuto dell’ account è esclusivamente dell’ utente poiché il suddetto account è di sua proprietà e non controllabile da Mega. Penso che i tizi che hanno inventato questo stratagemma ne sappiano un tantino più di te…

          • elegos

            Loro sono capaci di decrittare nel momento in cui permettono il download. Che sia un modo manuale o automatico, il dato condiviso per forza di cose non può essere criptato, in download (altrimenti una volta caricato né l’utente né a chi condivide sarebbe possibile aprire il file). Specialmente per quanto riguarda il futuro “MegaMovies”

          • davide

            Non cene frega una beata minchia se hai studiato diritto d’ autore o altre cose inutili. I legali di dotcom sanno certamente più di te, e se loro dicono che é tutto legale vuol dire che hanno ragione. Non puoi insegnare a loro come fare il loro lavoro. Rassegnati, hanno fatto in modo di essere inattaccabili, e hanno presentato il nuovo prodotto solo quando sono stai certi di aver raggiunto questo obbiettivo. Tu puoi avere tutte le argomentazioni che vuoi, ma se sono in contrasto con quelle di dotcom che ha dalla sua parte gente molto più qualificata di te mi pare ovvio che quello che ha ragione è lui.

          • hanicker

            No, ti sbagli. La password non viene mai inviata al server, il file e’ decrittografato localmente durante il download. Pertanto il server non ha modo di vedere il contenuto del file.

        • StriderWhite

          Se io affittassi uno spazio (ad es. un locale) ad una persona, sarebbe responsabilità mia controllare cosa fa questa persona? Non penso…Nessuna legge può costringere nessuno a vigilare al posto delle forze dell’ordine!

          Ora, nel caso di Megaupload la maggior parte dei file era in chiaro, e dunque la responsabilità ricadeva su Megaupload (è come se nel locale affittato ci fosse stata una telecamera, ed io avessi la possibilità di vedere in ogni momento se vengono effettuate attività illecite!), mentre nel caso di Mega le cose si fanno molto più complesse e nebulose!

          • elegos

            Avendo studiato diritto d’autore posso assicurarti che il/i dispositivo/i d’archiviazione di un servizio cloud è di proprietà esclusiva dell’azienda che fornisce il servizio, non dell’utente, il quale non possiede che, eventualmente, i diritti del file caricato (sempre che siano di sua creazione e che non contengano al loro interno file protetti da diritto d’autore altrui), cedendo il diritti di redistribuzione, copia etc. tali da permettere all’hoster di effettuare una copia sulle proprie macchine e permettere il download a terzi. Mai e poi mai l’utente possiede il diritto (in primis) di caricare materiale non proprio protetto da diritto d’autore (copyright in inglese), ma sta di fatto che la copia del materiale caricato risiede su uno spazio di proprietà non dell’utente, ma appunto dell’hoster (Mega), il quale non ha nessun diritto di ospitare tali file.

            Capisci quindi che stratagemmi del genere possono solo creare tanto fumo, ma niente arrosto?

          • StriderWhite

            Se i file non sono ispezionabili da chi offre il servizio di hosting, che responsabilità può avere il fornitore? Guardiamo ad esempio un corriere che consegna pacchi, se a sua insaputa trasporta cd contraffatti, è imputabile di violazione di diritto d’autore, solo perchè li ha trasportati? Non credo…

          • elegos

            Per la legge non cambia: stai hostando, nel bene o nel male, un file protetto da copyright, e quindi non hai nessun diritto di ospitarlo senza la cessione del diritto di copia/messa a disposizione/etc.

          • StriderWhite

            Ma come diavolo fa un fornitore dei servizi a capire se un file ospitato sui suoi server è legittimo o meno, se il file è criptato???? QUI STA LA QUESTIONE…

          • elegos

            Basta una segnalazione da parte del possessore dei diritti (come è sempre accaduto)

          • StriderWhite

            D’accordo, ma capirai che la responsabilità della condivisione illecita (o del suo illecito utilizzo) non può ricadere sul fornitore dello spazio web, specie nel caso in cui non possa effettivamente monitorare i file e le attività concernenti quel file (condividere un file non implica un illecito di per sè!)

  • http://www.facebook.com/profile.php?id=100000301592666 Pasquale Barbara

    Il link ????

  • superfili

    È talmente intasato che neanche apre il sito! E non è un problema mio (riesco a parlarvi)

    • Eddie18

      Sto provando a caricare 700mb da questa mattina…ora è al 5% con velocità di 10/25 K

  • veritiero

    veramente da quando non ce piu megavideo ,posso guardare i film in streaming senza aspettare i 72 min ,

    • http://www.facebook.com/profile.php?id=1332076725 Denny Buono

      in alcuni i 72 minuti li devi aspettare di buffering però

      • dario

        già… un paio adesso stanno andando un po’ meglio ma megavideo era e forse resterà per sempre ineguagliabile, come velocità di buffering.

  • TOMMY_04

    Io ho effettuato la registrazione ma non è arrivata la mail e sono 2 giorni che aspetto :(

  • Daniele Baroncini

    ancora intasato :D

  • Adilson Desiderio Jesus Cruz

    ma funziona?????????????

  • Pingback: Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo! | Nerd For LifeNerd For Life

  • Floppy_Disk
  • Margalus

    La chiusura di Megavideo è stata un atto di forza non indifferente da parte delle forze dell’ordine, totalmente SBAGLIATO.
    Hanno chiuso un servizio che ultimamente stava rimuovendo tutte le serie tv ed il materiale protetto da copyright ovviamente in tempi umani considerando il numero di film e serie presente su di essi.

    Non a caso Anonymous “se l’è presa” ed ha attaccato direttamente i siti di FBI e non solo..bravi, hanno fatto bene, e Kim è tornato più in forma di prima. Questo è internet, se le “alte sfere” fanno stronzate o scatenano una rivolta o gèni dietro questi siti si rialzano in piedi più forti di prima.

    Avanti così!

  • francesco

    <3

  • Fiorello iosif

    e disponibile Mega su play store di android,ma non funziona

  • Pingback: Mega Manager: un’app non ufficiale per accedere al servizio di Kim Dotcom – Androidiani | Androidiani.com

  • Pingback: Mega Manager: un’app non ufficiale per accedere al servizio di Kim Dotcom | Saperlo.eu

  • Pingback: MEGA per Android: una nuova app non ufficiale per l’omonimo servizio cloud | Saperlo.eu

  • Pingback: MEGA per Android: una nuova app non ufficiale per l’omonimo servizio cloud | Notizie, guide e news quotidiane!

  • Pingback: Kim Dotcom risorge e lancia il nuovo Mega: finora è un grande successo!

  • Pingback: MEGA per Android: una nuova app non ufficiale per l’omonimo servizio cloud