La nuova alpha dell’app di Google abilita Assistant anche sugli smartphone non Pixel

11 febbraio 20177 commenti

L'ultima versione alpha dell'app di Google, estende il supporto per Google Assistant anche ad altri smartphone oltre ai Pixel.

Google Assistant è una delle più interessanti funzionalità introdotte da Google con l’aggiornamento a Nougat, tuttavia al momento si tratta di un’esclusiva per gli smartphone Pixel. Questo potrebbe però presto cambiare. Infatti nella nuova versione alpha dell’app di Google, arrivata alla release 6.13.5 verrebbe attivata la funzione. I colleghi di Android Police, hanno scovato la possibilità eseguendo il teardown dell’app.

Come riportato nelle prove effettuate su un Nexus 6P (con Android 7.1.1) e un Samsung Galaxy Note5 (con Android 6.0.1), è stato possibile attivare Google Assistant, semplicemente tenendo premuto il pulsante home come si fa attualmente con Now on Tap. Tuttavia non sempre la procedura è andata a buon fine e in alcuni casi Assistant non si è abilitato.

Non sappiamo ancora se questo sia solo un test effettuato da Google o il primo passo verso l’estensione di Google Assistant a tutti gli smartphone Android. Nel frattempo potete scaricare l’ultima versione dell’App di Google dal link di seguito.

APK DOWNLOAD

Essendo una versione alpha, è molto instabile e possiede diversi bug. Nel caso vorreste comunque provarla, fateci sapere nei commenti se siete riusciti ad abilitare Assistant o no.

  • Tony Musone

    ma l’assistente vocale non c’è già, ce l’ho su op3 e l’avevo sul p9l… stiamo parlando di due cose diverse?

    • Ryder_173

      Avevi google assistant? Che sarebbe l’assistente vocale stock dei telefoni google (nexus/pixel)

      • Tony Musone

        non lo so, per quello che chiedevo, era una domanda

        quello che attivo in impostazioni telefono > google > ricerca > voce … quello che in pratica si attiva con “ok google” è google assistant o no?

        • Ryder_173

          Google assistant ora funziona solo con la lingua inglese ed è come siri e cortana. Google now non è chissà cosa :)

          • Tony Musone

            G now, per quel poco che lo uso è esclusivamente quando guido e solo se non posso evitare, in quel caso è utile ;)

  • Iamyourfather

    Si ma richiede la lingua inglese.

  • Giorgio

    Ci vorrebbe una funzionalità che intervenga quando viene stuprato il congiuntivo (sostituito con il condizionale) come nell’ultimo paragrafo di questo articolo.