La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni

21 gennaio 201424 commenti
Secondo il noto sviluppatore Chainfire, la prossima versione di Android porterà con se alcuni aggiornamenti di sicurezza che potrebbero impedire il corretto funzionamento di quelle applicazioni che richiedono i permessi di root.

Queste applicazioni per funzionare accedono alla partizione /data e possono farlo solo se hanno acquisito i permessi di superuser che vengono gestiti e rilasciati dall’app SuperSU sviluppata appunto da Chainfire. Quindi cosa potrebbe succedere? Le applicazioni cercheranno di accedere alla partizione /data senza riuscirvi e quindi restituiranno un messaggio di errore; a questo punto gli sviluppatori dovranno intervenire con un specifico work-around ripristinando dunque il corretto funzionamento raggirando il nuovo codice di sicurezza di Android.

Naturalmente si tratta di una notizia non del tutto fondata, è vero che è stato individuato un commit nell’AOSP che provocherebbe il malfunzionamento di queste apps, ma è anche vero che non è certa la sua implementazione nella prossima versione di Android.

  • Pingback: La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni | News | Senza Limiti()

  • Pingback: La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni | News Novità Notizie Trita Web()

  • Pingback: La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni - WikiFeed()

  • scubanto

    Se ciò dovesse accadere uno sviluppatore come Chainfire non avrebbe pronto nel cassetto un fix o uno script per bypasare taleblocco?!..

    • paga97

      Speriamo proprio di si

    • masterblack91

      Sicuramente…qualsiasi protezione software può essere aggirata…mi ricordo quando lui stesso dichiarava che c’erano problemi per il root del note3…e poi è stato rootato senza problemi da lui stesso…nel campo software è così :) fatta la legge trovato l’inganno

  • Pingback: La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni | Crazyworlds()

  • ste

    Pazienza tanto ora che uscirà saranno passati 2 anni e non cambierà molto dalla 4.4.2 ……

  • theadam

    Se vogliono causare una migrazione di massa a iOS è la cosa giusta da fare! A mio avviso è una bufala o almeno me lo auguro, la duttilità dell’os è sempre stato un punto a favore di Android. Una così forte limitazione sarebbe puro masochismo

    • derapage

      l’articolo è incompleto e poco chiaro….
      leggendo un pò in rete viene fuori che si tratta di una modifica che non blocca le app root ma semplicemente richiede una modifica nel metodo di funzionamento per alcune di esse per l’accesso ai dati….
      Chainfire ha dichiarato che molte app root continueranno a funzionare anche senza modifiche.

  • Pingback: La prossima versione di Android potrebbe impedire il funzionamento di alcune applicazioni | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • l’808 apre android

    jellibean 4.1 = eliminazione del flash
    jellybean 4.3 = eliminazione dell’usb otg e problemi generali per installare custom rom

    jellybean X.X = custom rom impossibili da installare

    maronglace Y.Y = un tasto a schermo……………………………………

    • Iro Suraci

      Scusa…ma forse ti sei perso qualcosa….il mio nexus 7 ha l’usb otg perfettamente funzionante, ha una custom ROM e via dicendo. Idem il nexus 5.

    • derapage

      veramente l’OTG è supportato e anzi è stato migliorato su kitkat….
      i problemi delle custom rom (risolti velocemente) erano dovuti a scelte di samsung non a android.

    • andrea fava

      L’808 è una cacca di mosca, e tu non capisci una mazza di android in generale.

    • s789

      Eliminazione del flash? Articolo?

  • lollata

    Se questa cosa dovesse succedere veramente, cambierei il nome in iAndroid, vista la sua progressiva chiusura dell’OS..

  • masterblack91

    Mi sembra logico…Android è open source,ma molti non pensano che è ovvio che ci siano delle limitazioni…semplicemente si salvaguardia quello che è il prodotto iniziale…se si lascia rootare e modificare liberamente,del prodotto originale non resta nulla…e come dire che voi dipingete un quadro e lo esponete…se date la libertà di modificarlo pesantemente a tutti è ovvio che verrà stravolto…quindi è normalissimo mettere dei limiti base per salvaguardare quello che è il nocciolo principale di android…alla fine si parla di root,una procedura che permette la modifica dei file di sistema,non si sta togliendo la vastissima possibilità di modifica di tanti aspetti grafici e funzionali…

    • andrea fava

      giusto. Ma qui gli espertoni ne sanno sempre una in più e vedono sempre il dito e mai la luna. Ci sono mille esempi di come le scelte fatte da Google siano state interpretate male, si fa prima a sparare critiche che a ragionare. Vedi gli esempi fatti su flash player otg e addirittura la profezia delle rom impossibili da installare. Il mondo è bello perché è AVARIATO!

      • masterblack91

        Menomale che qualcuno che usa la testa cè ancora :)

  • Ruppolo

    Sarebbe ora che iniziassero a tappare i buchi di questo colabrodo di sistema! Il 99% del malware mobile viene sviluppato per Android, secondo l’ultimo report di Cisco.

  • leodis

    Se Android diventasse un sistema chiuso, perché comprare telefoni col robottino invece che IOS o WP? Sarebbe la sua morte, o l’inizio della fine.

    • max

      assolutamente d’accordo!

  • Giupy 99

    Prossima versione di Android:

    Come se la immaginano tutti: 5.0

    Come sarà in realtà: 4.5/4.4.3