LG Nexus 5X ufficiale: 5.2″ Full HD, 2GB di RAM, USB Type C e sensore biometrico

29 Settembre 201542 commenti

Dopo mesi di rumor che si sono fatti sempre più fitti, Google ha finalmente ufficializzato il nuovo Nexus 5X prodotto ancora una volta da LG. Le critiche emerse ieri dopo il trapelamento delle caratteristiche tecniche che sono risultati per molti insoddisfacenti, sono confermate al 100%. Di seguito tutti i dettagli del nuovo smartphone Nexus di fascia media.

Per la prima volta Google ha presentato due diversi smartphone Nexus contemporaneamente offrendo al mercato la facoltà di scegliere tra il top (Nexus 6P) e il mid: Nexus 5X. Quest’ultimo è caratterizzato da un display IPS (tipico di LG – casa produttrice) da 5.2 pollici con risoluzione Full HD con 443 ppi totali accompagnato dal processore Snapdragon 808 a 6 core spinto da quei “soli” 2GB di RAM che hanno fatto strabuzzare gli occhi a qualcuno (ma ricordatevi che non si tratta di un top di gamma) e alimentato da una batteria non rimovibile da 2700 mAh.

n5x-3

Proseguendo troviamo poi sul retro una fotocamera da 12.3 Megapixel con pixel da 1.55µ, doppio flash LED e priva di stabilizzatore ottico dell’immagine. Presente tuttavia sul retro il sensore di impronte digitali che si integra con le nuove funzioni di Android 6.0 Marshmallow (come l’utilizzo di alcune applicazioni compatibili), finalmente uscito dalla fase Beta.

Di seguito le caratteristiche tecniche complete:

Sistema operativo Android 6.0 Marshmallow
Processore Qualcomm Snapdragon 808 MSM8992 Hexa core
RAM 2 GB
Memoria 16 GB interna
Display IPS 5.2 pollici
Risoluzione Full HD 1080×1920 pixel, 423 ppi
Fotocamera posteriore 12.3 MP
Fotocamera anteriore 5 MP
Batteria 2700 mAh
Dimensioni 147,0 x 72,6 x 7,9 mm
Peso 136 g
USB Type C
Tipologia SIM Nano SIM

Per quanto concerne la batteria, Google afferma che 2700 mAh saranno sufficienti a garantire 17 ore di carica (o 300 ore di stand by) sotto reti 3G; non mancheremo di testare l’autonomia di questo nuovo Nexus quanto prima nella nostra recensione non appena sarà disponibile.

N5x-2

Nexus 5X è inoltre dotato della nuova porta USB Type C per la ricarica rapida e il trasferimento di dati ad alta velocità.

httpvh://www.youtube.com/watch?v=QLqHZLdt_jE

Il dispositivo sarà disponibile a partire da oggi in pre-ordine su Google Store solamente in USA, UK, Irlanda e Giappone. Ulteriori paesi verranno comunicati nel corso delle prossime settimane, le consegne sono previste per fine ottobre. Le versioni disponibili sono due: 16GB a 379$ e 32GB a 429$. In Italia lo vedremo dal 19 Ottobre.

Immagine hrh

Cosa cambia dal Nexus 5 2013

Faremo sicuramente un articolo argomentando in dettaglio le differenze tra i due modelli. Brevemente, a distanza di 2 anni, ecco le maggiori differenze tra i due “fratelli”.

Esteriormente, il Nexus 5X è leggermente più largo (~1cm) e contemporaneamente più “magro” del celebre fratello minore (~0.7cm). Nel retro del 5X troviamo una fotocamera in rilievo e un, ormai inflazionato, sensore biometrico per il rilievo delle impronte digitali.

Lo schermo del 5X, essendo fisicamente più grande (5.2″ vs 4.95″) ha una densità leggermente minore del suo prececessore passando da un valore id 445ppi a 424ppi. A protezione dei due pannelli LCD troviamo un update da Gorilla Glass 3 a Gorilla Glass 4 assicurando così una maggiore resistenza agli urti (compratevi una cover :)).

Nel comparto fotografico troviamo invece un netto miglioramento (almeno sulla carta) passando, nel retro, da un sensore con 8 a 12.3 megapixels. Da notare inoltre la presenza di un dual-led flash che dovrebbe garantire un illuminazione decisamente maggiore del Nexus 5.

La fotocamera frontale passa da un valore di 1.3 all’ormai “minimo sindacale” di 5 megapixes per il Nexus 5X.

Per rimanere nel settore multimediale, Il Nexus 5X dovrebbe garantire un suono più pulito e stereofonico essendo dotato, per l’appunto, di dovuti supporti hardware per la riproduzione del suono in stereo.

Sotto la scocca troviamo un processore completamente diverso (hexa-core vs quad-core), una batteria maggiorata di 400mah che dovrebbe garantire una durata maggiore (insieme alle nuove feature di Marshmallow) e un nuovo chipset grafico che dovrebbe far la differenza durante il gameplay e le animazioni di sistema.

Le prime conclusioni

E’ ovviamente difficile trarre delle conclusioni senza aver potuto provare il dispositivo. Tuttavia, almeno sulla carta, ci sentiamo di esporci dicendo che la fascia di prezzo nella quale il Nexus 5X si colloca è veramente molto competitiva e possiamo trovare terminali ottimi tipo l’Asus Zenfone 2 ZE551ML che propone 2GB di ram in più a scapito di un processore quad-core oppure un Motorola Moto G 4G 3° generazione per soli ~230€ che offre un’esperienza “praticamente” pure-Android. Il marchio Nexus ovviamente è sinonimo di garanzia di update veloci (anche se in passato non è sempre filato tutto liscio).

Voi cosa ne pensate? Lo comprerete?

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com