LG brevetta uno smartphone con 16 fotocamere

26 novembre 2018Nessun commento

Proprio quando pensavamo che 4 fotocamere posteriori fossero troppe, arriva un nuovo brevetto di LG per uno smartphone con ben 16 sensori posteriori. Ma a cosa serviranno?

LG, CONTINUA LA CORSA AI SENSORI

Un nuovo brevetto LG, scovato dai ragazzi di LetsGoDigital, mostra uno smartphone con la bellezza di 16 fotocamere posteriori. I sensori sono posizionati in 4 file da 4 con angoli differenti.

lg

Ma a cosa possono servire 16 fotocamere su uno smartphone? Stando al brevetto, il device in questione sarebbe in grado di creare delle scansioni 3D degli oggetti, scattando 16 immagini da diverse angolazioni oppure “immagini in movimento” grazie alla combinazione degli scatti dei vari sensori. Il brevetto suggerisce inoltre la possibilità di sostituire parte di un’immagine con un’altra registrata da un diverso sensore.

Tutto ciò potrebbe sembrare un tantino esagerato, ma c’è da dire che LG ha già adottato un paio di queste idee: ad esempio l’approccio “shoot everything at a different angle” è già adottato su V40 ThinQ, in grado di catturare una serie di prospettive (normale, wide e tele) in rapida successione grazie al Triplo Scatto. Il flagship permette inoltre di creare una GIF che mette in successione i vari scatti, suggerendo “un’immagine in movimento” dai diversi sensori.

In ogni caso, non è il primo device con 16 fotocamere che vediamo (Light L16 Camera) e il progetto potrebbe effettivamente essere realizzato. Il problema principale sarebbe però dato dallo spazio: implementare 16 fotocamere in uno smartphone vorrebbe dire utilizzare sensori dalle dimensioni estremamente ridotte, con inevitabili conseguenze sulla qualità delle immagini, soprattutto in condizioni di scarsa luminosità.

Leggi anche Samsung: in arrivo uno smartphone con 6 fotocamere?

La domanda è sempre la stessa: 16 sensori microscopici sono davvero meglio di 2 (o addirittura uno) sensori più grandi e performanti?

 

 

 

Loading...