Mercato Tablet: Apple regna, ma Android si avvicina

27 gennaio 201217 commenti

Se il sistema operativo Android, grazie agli ottimi smartphone, è riuscito a spodestare o contrastare in modo deciso iOS e quindi della famiglia iPhone, sicuramente non possiamo dire lo stesso per la versione Android per tablet. Nonostante il successo di Honeycomb, i tablet Android non sono mai riusciti a contrastare lo strapotere di iPad; nonostante gli ottimi tablet come Motorola Xoom, la famiglia Galaxy Tab, ASUS Transformer e molti altri abbiano cercato di spodestare l’iPad di Apple, i tentativi finora non hanno portato ad enormi successi, anche se gli ultimi dati raccolti da Strategy Analytics fanno ben sperare.

Android 3.x Honeycomb ha cercato di tenere alta la bandiera di Google, per non abbandonare mercato ad Apple, il quale senza il diretto concorrente avrebbe la totalità del mercato.

I dati raccolti in questa tabella da Strategy Analytics, società di ricerca e consulenza del mercato, sono relativi alle unità globalmente vendute ed al market share del Q4 2011, l’ultimo trimestre dell’anno passato.

Come avrete notato, e come abbiamo sottolineato precedentemente, nonostante nessuno aspettava numeri del genere, possiamo ritenerci soddisfatti del successo di Android 3.x Honeycomb, un sistema operativo arrivato in un momento di emergenza per contrastare proprio lo strapotere di Apple nel settore tablet.

Il mercato globale dei tablet è cresciuto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente del 150%, un enorme mercato che solamente nell’ultimo trimestre del 2011 ha spedito circa 27 milioni di dispositivi.

Focalizzando la nostra attenzione su Apple iOS ed Android, gli unici grandi colossi del mercato (possiamo facilmente trascurare la fetta di mercato che spetta ai tablet Microsoft), il primo ha raddoppiato le proprie spedizioni, passando a 15.4 milioni di unità dai 7.3 del Q4 2010. Android ha invece registrato una crescita maggiore, infatti ha spedito il triplo d’unità rispetto all’ultimo trimestre del 2010, 10.5 milioni d’unità rispetto ai 3.1 milioni.

Nonostante i due sistemi operativi abbiamo aumentato i loro volumi d’unità, la Apple registra una leggera perdita, del 10%, di market share rispetto al Q4 2010; invece Android guadagna ciò che ha perso la società di Cupertino, circa il 10%, riducendone il gap.

Quindi ottimi risultati per Honeycomb e forse l’arrivo di Android 4.0 Ice Cream Sandwich (il quale unificherà sotto un solo OS smartphone e tablet) porterà i tablet Android a raggiungere il primato. Secondo voi anche i tablet Android sorpasseranno l’iPad di Apple?

 

Via

Loading...
  • c’è da dire che quelli di Apple sono tutti tablet VENDUTI al cliente finale. Mentre gli altri sono semplicemente “shipped” ovvero venduti al distributore ma non si può sapere quanti di quelli siano stati venduti al cliente finale.

    Ma a parte questo, è chiaro che Android recuperi visto il numero infinito di tablet anche da 200 euro. Soprattutto nei prossimi tre mesi in cui molti attenderanno iPad 3 (sempre ammesso che arrivi in aprile e non dopo).

    D’altronde questo è un momento di crescita anche per Apple che su rete ATT e VZ messe insieme ha ottenuto ben il 70% del marketshare contro un 25% di Android. Su Sprint i dati arrivano l’8 febbraio. Dove ci sono i contratti la gente sceglie iPhone. Mentre invece per quanto riguarda i tablet è chiaramente un mercato diverso e più aperto anche in quei paesi, come gli USA, dove il contratto conta molto.

    • R.Deckard

      Guarda che i magazzini esistono anche per la apple…
      Se fosse come dici tu il marketshare di apple sarebbe in espansione e non in contrazione.

      • rogerdodger

        Infatti Apple riporta A PARTE i numeri degli iPad e iPhone “nei magazzini”.

        Samsung non riporta più nessun numero ma quando lo faceva diceva esplicitamente “shipped”.

        IPhone riporta solo quelli venduti ai clienti. Il market share di Apple è in contrazione perché comunque hanno iniziato a vendere anche altri tablet.

  • clonico

    Ma ora c’è Asia TR prime ….non vedo l’ora di averlo

  • Danilo Tedesco

    Bello essere la voce fuori dal coro…. Playbook

  • mirko

    beh se ci siamo avvicinati così alla apple con honeycomb (che google definisce un sistema operativo provvisorio e incompleto) figuriamoci con ice cream…

    • Simone

      ice cream dovra’ fare i conti con l’ipad 3 in uscita (forse) a primavera, quindi prima di tirare fuori striscioni e gagliardetti vediamo come sara’ il nuovo tablet e se apple uscira’ con qualche novita’ nel suo sistema…

  • Caedar

    Il 2012 sarà ancora un anno di trnsizione, segnato dalla progressiva diffusione di Android 4.0, in attesa di una sua evoluzione ancora più efficace nella gestione delle potenzialità hardware dei tablet. Soprattutto serve avere un sistema fluido, semplice nella gestione, del tutto pratico per l’utente finale. Android invece si presenta come un sistema più completo, ma anche complesso, che si presta a grandi personalizzazioni, ma che può spaventare gli utenti meno smaliziati. Se tutto convergerà verso un SO più semplice e integrato, allora iPad ha i mesi contati. Altrimenti il 2013 sarà l’anno dello scontro frontale.

  • Aldo Caruso

    Premesso che non conosco questa società di ricerche (Strategy Analytics) ho provato a capire meglio la fonte dei loro dati ma senza successo. I report di altre società di ricerca più quotate tipo Gartner o IDC danno una situazione decisamente meno favorevole per i tablet Android.
    Innanzitutto la ricerca fa riferimento ai dati di shipment (cioè le consegne ai rivenditori/negozi) e non alle vendite vere e proprie. Per me l’unico dato che conta è quello delle vendite!!
    Le fonti ufficiali Apple parlano di 11 milioni di iPad venduti nel periodo Q4 2011 (http://www.apple.com/pr/library/2011/10/18Apple-Reports-Fourth-Quarter-Results.html.

    Va inoltre notata la composizione dei dati per Android. Sembrerebbe che metà della quota Android sia in realtà rappresentata dal tablet Amazon che in realtà nasconde l’OS di Google sotto una propria interfaccia (http://amazonfiretablet.us/amazons-kindle-fire-blazes-q4-sales-estimates). Quindi sarebbe quasi più corretto considerarlo separatamente dagli altri tablet Android.

    http://techreviewmagazine.blogspot.com/

    • rogerdodger

      Aldo Caruso
      Apple nel Q4 solare ha venduto 15 e passa milioni di iPad.

      Gli 11 milioni cui fai riferimento sono quelli del Q3 solare che corrisponde al Q4 fiscale Apple (luglio agosto settembre)

  • Gabrielegobbini

    Guardate Windows 0.0% Hahahaha

  • Daniel

    Ragazzi io possiedo un galaxy tab da 7 pollici e un galaxy S2 mi trovo benissimo pero’…ho acquistato un ipad2 e devo dire che onestamente anche se e’ un sistema “chiuso” fila che e’ una meraviglia…soprattutto con le foto…la parte grafica e’ una meraviglia poi non si inchioda mai zero lag…secondo me globalmente e’ migliore IOS

    • Mimmo

      Ma sei matto? Essere obbiettivo qui è un reato !!!! Non ti permettere, qui bisogna sempre dire che i prodotti Apple sono uno schifo

      • Walya

        Patetico…..

        • Simone

          si, patetica e’ la mancanza di obiettivita’ e la capacita’ di discutere sinceramente di pezzi di plastica…
          Sia che si frequenti il mondo android che quello apple ci si deve scontrare sempre piu’ frequentemente con fanatici ciechi che non sanno fare altro che criticare a testa bassa.
          Sia android che ios hanno i loro pregi ed i loro difetti, tutto sta a capire con quale dei due sistemi ci troviamo meglio in base alle proprie esigenze, semplice no?

  • Margalus

    Non seguo molto i tablet ma ho recentemente provato un ASUS Eepad, il primo, che ha preso mio padre per dei test che deve fare in azienda. Ebbene, nonostante non sia fluido come un iPad 2 oltre al sistema operativo a mio avviso superiore devo dire che la docking station è quel valore aggiunto che fa la differenza e che ha convinto anche uno scettico come me dell’utilità dei tablet.

    Diciamocelo: il mondo NON ne aveva bisogno. Arriva iPad 2 e via tutti a ruota.

    In realtà da solo il tablet per me è inutile ma utilizzarlo in mobilità e poi poterselo attaccare a una tastiera, che per quanto più piccola non mi ha causato problemi a scrivere, è un vero piacere! Sto tenendo d’occhio quello nuovo ASUS e se sarà ancora più potente e sempre con la docking station penso che staccherà tutti gli altri di un bel pezzo!