Mercato tablet, nel 2013 Android supera per la prima volta iOS

3 marzo 2014141 commenti
Tutto il mondo (mobile) è paese: se nel settore smartphone i produttori considerano la fascia alta ormai satura e concentrano sempre più i propri sforzi sui segmenti medio-bassi, un simile scenario si disegna anche per quel che riguarda i tablet, in cui i dispositivi a basso costo guadagnano sempre più consenso. Il risultato è stato il sorpasso, nel 2013, di Android su iOS anche in questo settore.

Secondo i dati Gartner, nell’anno appena trascorso si è registrata una crescita del 68% del mercato tablet, con  circa 195.4 milioni di unità vendute a fronte dei 116.3 milioni del 2012: una crescita in gran parte intercettata dai produttori Android, che si sono divisi il 62% della torta, a fronte del 45% registrato nel 2012, portando per la prima volta il robottino verde in testa anche nel settore tablet.

screen-shot-2014-03-03-at-09-27-16

Merito, come dicevamo, soprattutto della spinta generata dai segmenti più bassi del mercato. Roberta Cozza, analista Gartner, chiarisce:

Nel 2013 i  tablet sono diventati un fenomeno di massa, con una vasta scelta di tablet Android rientranti nel budget dell’utente medio in grado di offrire prestazioni soddisfacenti. Ora che il mercato tablet Android ha raggiunto questo livello, nel 2014 i produttori dovranno concentrarsi sull’esperienza d’uso.

Apple, che vede la sua quota di mercato ridursi dal 52.8% al 36%, resta comunque il primo produttore al mondo e i suoi iPad mantengono il segno positivo, con circa 70 milioni di unità vendute nel 2013; alle sue spalle si fa minacciosa Samsung, che ha più volte dichiarato di voler puntare alla leadership del settore nel 2014.

screen-shot-2014-03-03-at-09-27-53

 

Raccoglie le briciole, al momento, Microsoft, anche se i tagli ai costi di licenza dovrebbero favorire l’arrivo di tablet low-cost con sistema operativo Windows, e queste percentuali potrebbero subire decisi rialzi nel corso di quest’anno.

  • Ikaro

    L’immagine dice tutto, 30000 dispositivi contro 4-5… ti piace vincere facile?

    P.S: scherzo :D

  • ermac

    Grazie anche a xperia tablet z ;)

    • Mufasa

      Avrei detto grazie ai mediacom, ai sansvung, alla appel e ai somy (somy è tratta da una storia vera), ma vabbe.

  • Pingback: Mercato tablet, nel 2013 Android supera per la prima volta iOS - WikiFeed()

  • TaBiooH

    Qual’è il miglior tablet android a meno di 200€? Io mi sono informato sull’Onda v975m.

    • Alberto Bucci

      Secondo me nexus 7 2012… Imho

      • TaBiooH

        ma 7 pollici è troppo piccolo! :(

        • Alberto Bucci

          Allora non saprei sai :/ è un po difficilino a quella cifra trovare qualcosa di veramente valido…

        • PhallusImpudicus

          Beh è comunque al di sopra della media..anche ce l’ho di 7″ e la mia ragazza non si lamenta affatto ;-)

          • TaBiooH

            La mia ragazza è Cicciolina :(

    • l’808 da taiwan con furore

      Asus

  • Alberto Bucci

    Si.. Però comunque Apple ha fatto 70milioni.. Solo Apple… Mentre android è “frammentato”… Pensate la come volete ma secondo me ios per i tablet è molto più evoluto rispetto ad android… E parlo da possessore di nexus 7 2013… Android su tab deve maturare ancora un po secondo me…

    • ermac

      Bhe, xperia tablet z è un ottimo tablet.

      • Alberto Bucci

        Sisisi, non metto in dubbio che sia un ottimo tablet… Ma come tutti gli android dopo una cinquantina di app installate…la pesantezza di tali… Purtroppo si fa sentire… Puoi ottimizzare android quanto vuoi (con le versioni attuali) ma tanto dopo N app diventa pesante e si inizieranno a sentire un po… Mentre ho visto e provato con i miei stessi occhi un iPad air da 128gb che con 70gb di roba e più di 160 app reggieva il tutto egregiamente senza il minimo lag e neanche nel multitasking… Non so che dire…ho un nexus 5 e 7 2013… Vedo come fanno le foto iPhone e mi viene voglia di comprarlo… Vedo un iPad che funziona perfettamente… E poi uso i miei nexus e mi verrebbe voglia di cambiarli… L’unica cosa Che mi fa tenere l’n5 e 7 sono le dimensioni dello schermo (n5) e il modding (entrambi) certo Apple costa davvero tantissimo… Ma appunto un perché ci sarà… E ripeto purtroppo…. Vorrei davvero android fosse così ma non lo è… Rimango da parte android per il modding e lo schermo nei telefoni… Non per altro… Mi sa che se Apple migliora ancora come ha fatto dal 4s al 5s passo a apple e mi dispiace e dole dire questo (anche se il mio nexus 5 non me lo toglierà mai nessuno..)

        • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

          ho l’impressione che sei già passato all’altro “lato”, fossi in te venderei tutto e passerei ad apple…

          • Alberto Bucci

            No, non sono ancora passato all’altro lato.. Solo che come al solito da 16enne non ho tutti sti soldi da spendere… E mi dispiace davvero tanto dirlo ma Apple sta un po vincendo su android.. Ma se avessi veramente tanto soldi da spendere mi prenderei un g2 32gb e un iPad air da 64… Ma non li ho… Però comunque penso che android sugli smartphone abbia molte future che Apple si sogna… Apple ha si la fotocamera e tantissima fluidità ma android almeno sui telefoni mi sta ancora a genio più di apple

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            sono due sistemi moooolto diversi, ed hanno ambedue pro e contro, ho scritto una banalità grande quanto una casa… ma per questo non meno vera.
            penso che (nel limite delle possibilità economiche di una persona) bisogna farsi guidare dalle proprie sensazioni… con la testa sei già un apple user…

          • dubbioso…

            da possessore di entrambi (Nexus 5 e G2), ti do ragione sul Nexus 5, ampiamente sopravvalutato: vale esattamente quanto costa, non si fa nessun affare. L’ultima è appunto l’applicazione camera che crasha ogni due x tre. E siccome immagino le schiere di sacerdotesse che grideranno “il mio funziona perfettamenteeeee!!!” vi invito ad usare l’amato google per la ricerca su internet e valutare gli zillioni di possessori che stanno avendo lo stesso problema. Il G2 è stratosferico, al confronto. Mi ha fatto mettere il nexus 5 in un cassetto, in attesa di qualche update che lo rigeneri. Da sviluppatore, possiedo terminali Apple e terminali Android: Apple ancora anni avanti per facilità d’uso e qualità delle app, dovuta anche al fatto di poter sviluppare su una piattaforma ben determinata. Naturalmente non hai i launcher personalizzabili… quindi, dal mio punto di vista, dai 12 ai 16 anni, Android è ancora conveniente, poi si cresce ed i giochi si lasciano ai bimbi. Sui tablet non si pone proprioil problema: il confronto non esiste. Ovviamente, da spenti, anche i tablet android hanno fior-fiore di caratteristiche tecniche. il problema è quando li accendi e li usi… Parlo sempre di un uso che va oltre Candy Crash e qualche filmetto.

          • Ruppolo

            Condivido le tue valutazioni.

        • Ranma968

          Che problemi hai con il nexus 7 2013? Ho un sacco di app installate e nessun problema! Tutto gira senza un problema, tutto stock con Nova come launcher……. Mah

          • Alberto Bucci

            Non so te ma io con circa una 40tina di app installate, qualche xposed e qualcosina con gravitybox il lag incomincio a vederlo seriamente e noto anche che quando era senza niente e avevo asphalt 8 riuscivo a farlo girare bene o male con dettagli max con 50-60fps, ora come ora dopo tutte quelle app a dettagli minimi, OC 1.7ghz molte volte noto il lago e alte l’app si chiude da solo e crasha… Non so vuoi ma questo a me fa incazzare! Non tanto il fatto del lag nenne schermate ma proprio quando il lag passa dalle schermate (sopportabile) a le vere e proprie applicazioni pesanti! Cioè, non altro, ma questo mi fa incazzare! Io ho comprato un oggetto che supporta un determinato gioco. Il gioco gira perfettamente. Installi altre applicazioni. E TUTTO SI RALLENTA! Cosa che non accade in ambito Apple e che mi fa pensare ad Apple come meglio ben sapendo che passando ad Apple perdersi moltissimi na veramente moltissimi vantaggi che adoro di android con però anche alcuni vantaggi sostanziali! Ho provato di tutto, almeno, entro le mie conoscenze, ho provato l’oc su CPU, su GPU, greenfy, sostituito radicalmente il launcer con nova, disattivato servizi inutili e app che non mi servivano (es:hp print qualcosa) e nonostante tutto asphalt mi lagga ancora perché il tablet ha “troppe” app installate, ecco cosa mi fa incazzare veramente! Io vedo il mondo del modding di android.. Tutte quelle costumi ROM tutte quelle cose da smanettoni che vedo e provo e che i miei compagni di classe rodono quando le vedono (es:dubletap2wake, sweep2wake) e mi chiedono “cOmE hai FaTtO” come se fossi un hacker mentre ho fatto una cosa che per me è come sedermi sul cesso cioè flashare un nuovo kernel.
            Questi sono gli aspetti che mi mancherebbero di più, mentre invece su Apple c’è solo il jailbrake e neanche sempre e subito e dal momento che cel’hai cel’hanno tutti… Questo mi fa schifo!

          • Ruppolo

            Pensa che nei miei iPhone (che ho avuto) quando raggiungo le 600 app installate ne tolgo un centinaio, ma giusto per togliere un po’ di icone, non per le prestazioni che restano invariate :-)

          • sdgdgbiz

            android è piu aperto sia di se che con il root
            il numero di app NON rallenta il sistema,nel senso i lag/rallentamenti non sono dovuti al numero di app, quelle che rallentano sono quelle che si aprono in background o si avviano a eventi.
            ci ho sbattuto anchio per tanto tempo e ho scoperto il motivo.
            le app su android sono formate da attività,servizi e ricevitori…
            proprio per questo per esempio quando accendiamo internet una serie di app partono automaticamente, lo stesso avviene quando installiamo un app o altro.
            questi sono gli eventi che vengono sfruttati dalle app per avviarsi in automatico e a volte, e devo dirlo spesso senza motivo, magari solo per accordi pubblicitari o altro. quindi continuano a richiamare il processore per eseguire il loro processo, questo rallenta tutto.
            disabilitando manualmente tutti i ricevitori/servizi inutili le app non si avvieranno piu e avrai un sistema molto piu fluido, testato dopo anni e anni di ricerche sul mio optimus l5 :)
            se ti interessa contattami che magari ti spiego meglio.
            questo forse non è positivo ma fidati android è meglio.

        • JoachimThomas

          Un iPad di base tenderà sempre ad essere meno appesantito di altri tablet perche per principo non è tecnicamente in grado di supportare thread e servizi di sistema evoluti… Cmq il mio fido iphone è decisamente più snervante ad affrontare operazioni ‘serie’ come e-mail e aggiornamenti dallo store come lag/hang rispetto al mio android anche se qualche giochino o app musicale ha l’aria più fluida

          • Ruppolo

            “Un iPad di base tenderà sempre ad essere meno appesantito di altri tablet perche per principo non è tecnicamente in grado di supportare thread e servizi di sistema evoluti…”

            A parte il “perche” e il “principo” che l’iPad riesce a correggere pur con i suoi limiti tecnici, risparmiando la pubblica figura dell’ignorante al suo utilizzatore, da dove scaturisce questa divertente teoria?

          • Ranma968

            Caro Ruppolo, per quanto i tuoi cari apparati Apple funzionino comunque bene (nessuno lo mette in dubbio) adesso, secondo me, non c’è più tutta questa differenza, tutto quello che un iPhone od un iPad possono fare, anche io con un vecchio xperia s ed un nuovo nexus 7 2013 riesco a farlo senza nessun problema, anche perché quello che non mi piace lo cambio con qualcosa di più funzionale (tipo la tastiera). Quindi la maggior differenza resta negli occhi di chi guarda, con Android posso scegliere il terminale che più mi piace o che mi dà delle caratteristiche che mi interessano, vedi l’impermeabilità dei nuovi xperia, con Apple no. Saluti

          • Ruppolo

            Adesso non c’è più tutta questa differenza?

            Certo, se per te le mille app per tablet Android sono equivalenti alle 500 mila app per iPad, allora non c’è tutta questa differenza.

            Salvo il fatto che anche le poche che esistono per tablet Android sono di fatto inutilizzabili:

            http://www.hdblog.it/2014/01/11/confronto-suite-office-tablet-ios-vs-android-vs-windows-da-hdblog-it/

          • Ranma968

            Mi sembra inutile argomentare razionalmente, hai comunque ragione te, senza eppol si sarebbe ancora alle telescriventi, un saluto

          • Ruppolo

            Il filmato non era abbastanza razionale?

          • Ranma968

            Sinceramente preferisco vedermi il video di Rihanna e Shakira!!! ^_^

          • Ruppolo

            Hai ragione, ti risparmi delle scene penose.

          • Ranma968

            L’importante è essere convinti, buona vita

          • Ruppolo

            È facile essere convinti quando c’è un filmato che lo EVINCE.
            Non lo vuoi guardare? Hai paura di quello che potresti vedere? Nascondi pure la testa sotto la sabbia.

          • Ruppolo

            È facile essere convinti quando c’è un filmato che lo EVINCE.
            Non lo vuoi guardare? Hai paura di quello che potresti vedere? Nascondi pure la testa sotto la sabbia.

    • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

      siamo in un blog che si chiama “androidiani”, cosa ti aspetti che si scriva?
      la notizia c’è e va data, senza togliere che apple non è mai stata florida come ora, e se ha tanta utenza (nonostante i prezzi) un perchè ci sarà.

      • ermac

        A me letteralmente ca***e l’iPad.

        • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

          e ti pare poco?
          una mano santa per tutti gli stitici…

          • l’808 one way only

            In un blog di android? Perdonami ma con il lavoro di stappaggio di c*li perpetrato da google non credo che ci siano molti stitici in un blog del genere.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            mi sfugge il senso di quello che scrivi… dillo a parole tue

          • l’808 deve dirti tutto?

            Che lo prendete nel c*lo da google.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            sei riuscito solo ad essere più sgradevole, non più chiaro

          • l’808 pop pop cellophane

            È quello che ho detto nel primo commento.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            continui ad essere crtiptico, sicuro che hai chiaro il concetto?

          • italba

            l’808 non ha chiaro niente

            Ogni tanto si prende una ciucca e poi viene qui a sparare ca##ate.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            non credo sia l’808 che conosciamo, ma un pusillanime smidollato che si nasconde dietro ad un nick, di solito 808 è critico… ma non ha mai raggiunto livelli di comunicazione da cerebroleso.

          • Ruppolo

            Solo se usi la giusta app :-)

        • l’808 ti caca in testa

          A quanto pare hai usato il vocabolario come carta igienica

        • Alberto Bucci

          Sono gusti personali, per esempio a me piace molto… Però devo ammettere che anche android ha il suo perché..

      • l’808 blog fotografia

        Il fatto di essere in blog android implica lo scrivere mezze verità e autoconvincincimenti?………..si

        Ps. 97% ipad nel mercato aziendale, per non parlaredelle percentuali d’utilizzo.

        • dario

          dove sta la mezza verità nel dire che ANDROID ha superato IOS nel numero di unità vendute nei tablet? l’ha quasi doppiato.
          è un dato inoppugnabile e riportato con precisione.
          non c’è alcun riferimento alla qualità dei tablet in questione, né ai tablet aziendali…
          credo che siamo tutti d’accordo (o perlomeno tutti gli utenti più obiettivi) nel ritenere gli ipad i tablet migliori in commercio (materiali, reattività, stabilità, parco app) e nel dire che apple come singola società stradomina il mercato… come d’altronde si vede anche nella tabella del dettaglio dei singoli produttori riportata dall’articolo accusato di dire mezze verità…
          polemica sterile e immotivata.

          • italba

            Diciamo anche consapevolezza che, di questo passo, il futuro di Apple è tutt’altro che roseo.

          • dario

            beh non so, è il mercato dei tablet ad essersi espanso, non quello della apple ad essersi contratto. In sostanza, continua a tenersi la sua quota del passato e ci ha messo sopra altri 9 milioni di ipad in più rispetto all’anno precedente.
            e calcolando che questo ha significato arrivare a quota 70,4 milioni di unità vendute in un anno, e calcolando che i loro tablet costano pure un bel po’ di quattrini, diciamo che non è la più disperata delle situazioni! :)
            in sostanza, finché vendi più di prima, anche se ti cambiano i valori di share, la crisi è decisamente scongiurata. anche perché una bella fetta dei nuovi possessori di tablet che sono andati ad ingrassare lo share android, ad apple non interessano minimamente (settore low cost).

          • Ruppolo

            Il futuro di Apple è radioso, non roseo.

          • italba

            Questa segnatela e rileggila tra 10 anni.

          • Ruppolo

            Sicuro, come sto facendo oggi delle cose che mi sono segnato 10 anni fa. E sorrido.

          • italba

            La storia non si ripete. Apple ha raggiunto il massimo della sua fortuna ed è già cominciato il declino. E questa volta non arriverà SteveJobs a salvarla.

          • Ruppolo

            “la storia si ripete” (apici compresi) restituisce 2.650.000 risultati su Google. Ti che dici? Si ripete o non si ripete?

            Prima di tutto la fortuna non c’entra nulla. Apple è arrivata a questo punto per MERITI, non per fortuna. In particolare i meriti di Steve Jobs (lo sai che il prossimo anno verrà emesso un francobollo in sua memoria?)

            Se parliamo invece di Google, di Eric Schmidt che sedeva nel consiglio di amministrazione Apple proprio durante lo sviluppo di iPhone, allora possiamo parlare di fortuna.

            Comunque è probabile che una Apple senza Steve Jobs non duri in eterno. Certamente durerà fino alla fine del mandato di Tim Cook, che è di 10 anni a partire 2 anni fa. Quindi fino al 2022 siamo al riparo da disgrazie.
            Poi sarà quel che Dio vorrà.
            Da parte mia aver potuto passare la maggior parte della mia vita con Apple, godendo dei suoi brillanti prodotti, mi rende completamente soddisfatto. Ma lo sarei anche se Apple chiudesse oggi stesso.

          • Ruppolo

            Il dato “inoppugnabile” dice che i giocattoli da 39 dollari sono compresi nella classifica?

          • dario

            eh… mbè? non sono tablet solo perché sono dei pessimi tablet? ma come ragioni, scusa?

          • Ruppolo
          • dario

            io comprendo la tua provocazione cosa intende dire: i tablet di scarsa qualità non sono da considerarsi tablet ma giocattoli.
            tuttavia, è un’osservazione che non trova riscontro nella realtà dei fatti della destinazione finale del prodotto, che è identica per tablet scarsissimi quanto per tablet superpotenti.
            il fatto che siano ciofeche non li rende meno tablet.
            quelli con destinazione d’uso equiparabile ai giocattoli sono i tablet didattici, e non so se sono inclusi nella statistica o meno, ma comunque ricoprono una fetta di mercato marginale.
            un’auto pessima resta un’auto, non un giocattolo, un bambino non può guidarla.
            non ti arrampicare sugli specchi: è una statistica sul GLOBALE dei tablet, e tablet pessimi sono tablet pessimi, non giocattoli (anche perché qualcuno è talmente pessimo che c’è ben poco da giocarci). ne esistono suddivise per fasce di prezzo, sono altre statistiche.
            sto solo dicendo che non si può accusare questo articolo di essere fazioso, riporta la notizia così com’è, sottolinea come il sorpasso sia trainato dai tablet di fascia bassa, mostra chiaramente come apple come produttore domini il mercato quasi doppiando il diretto inseguitore.
            sono il primo a criticare androidiani quando un articolo dice qualcosa che non mi quadra, ma questo è ineccepibile.

          • Ruppolo

            Non è l’articolo che è fazioso, sono le società che compilano queste statistiche che sono faziose.

            I tablet da 40-50 dollari sono VERAMENTE giocattoli e VERAMENTE vengono regalati ai bambini per giocare. Non è una provocazione!

            Ecco un interessante articolo sulla questione, del Novembre scorso:

            http://appleinsider.com/articles/13/11/16/the-curious-case-of-idc-gartner-strategy-analytics-pc-phone-tablet-data-on-apple

            Tra l’altro puoi notare come il traffico iPad era al 94,1%, quello del Amazon Fire al 4,1% e tutto il resto (Android, Windows, ecc.) insieme arrivava al 1,8%, praticamente insignificante.

          • dario

            sì ma a un bimbo puoi anche regalare un pc da 2 soldi, sempre un pc resta!
            né tablet economici né pc da 2 soldi li trovi in giocattoleria: ci trovi solo tablet e pc didattici.
            se usano lo stesso os, hanno le stesse funzioni, installano le stesse app, la differenza è solo (solo per modo di dire!) nelle prestazioni. ovvio che puoi farci quello che vuoi, darlo a un bimbo o usarlo per pareggiare le zampe del tavolino, sempre un tablet resta.
            non dico che è una statistica particolarmente illuminante, è un dato abbastanza ovvio e scontato che anche secondo me non inquadra particolarmente bene la realtà del mercato. la mia osservazione a 808 era scaturita dal suo dire che l’articolo ha scritto una mezza verità, nulla di più. :)

          • Ruppolo

            Potrei farti l’esempio dei netbook, ma in realtà i netbook andavano meglio dei rispettivi tablet Android giocattolo.
            In ogni caso l’esempio calza: i netbook, ora per fortuna spariti dal mercato (ma ritorneranno, oh se ritorneranno) erano PC solo sulla carta: la maggior parte del software non ci girava o girava talmente male da essere inutilizzabile.

            Prendo però la palla al balzo sull’uso come spessore per pareggiare la “zampa” del tavolino: compreresti un dispositivo da decine o centinaia di euro sapendo che la maggior parte di questi finiscono a pareggiare zampe di tavolino? È esattamente così che finiscono oltre il 90% dei dispositivi Android, a “pareggiare zampe di tavolino”, ovvero a fare i banali cellulari di un tempo.

          • dario

            ma io non butterei mai 50 euro per un tablet android da quella fascia di prezzo, meglio mi faccio una mangiata di pesce al ristorante! :D
            i netbook in macrostatistiche sulle vendite dei pc andavano a far massa sul dato globale, in classifiche più dettagliate li trovavi separati e distinti dai pc normali. qui è lo stesso discorso: è una statistica globale, ne esistono di dettagliate e sicuramente sono più interessanti.

          • Ruppolo

            Concordo sui 50 euro al ristorante :D

            Le statistiche dettagliate ci sono, ma per averle bisogna pagare, e anche salato: per avere i dati disgregati da Net Applications i prezzi partono da 1.000 dollari al mese.

            A volte però riusciamo a scoprire dati dalle cause: di Samsung, ad esempio, abbiamo scoperto che ha barato sui dati vendita dei singoli smartphone, raddoppiandoli. La cifra vera è subito spuntata fuori quando si è dovuto calcolare i danni, ovvero un tot per terminale venduto.

          • dario

            andiamo a mangiare il pesce e lasciamoli perdere, và.

          • Ruppolo

            :-)

      • Ruppolo

        La notizia e fuorviante, se non viene accompagnata da una spiegazione del significato di questi dati. Sembra che la gente preferisca Android, il che è palesemente falso, ma certamente utile a chi vende questi fuffa-tablet.

        • italba

          Fuffa-tablet vs. iPad:
          Dunque, vediamo a cosa servono davvero questi aggeggi e se davvero un iPad vale 10 fuffa-tablet:
          Internet, ossia browser, posta, chat, sociale network

          • Ruppolo

            Mi sembri come quello che qualche anno fa difendeva i netbook, con le stesse argomentazioni.

            Potrei star qui a descriverti per ore le differenze, quando il realtà bastano 10 minuti di iPad e capisci tutto quello che c’è da capire. Del resto è come il video di Galeazzi che confronta i programmi Office. Non servono parole, si vede subito di che pasta è Android prima ancora che apra un documento, quando vorrebbe aprire il documento cercandolo tra i recenti e non ci riesce, per ben due volte. Il resto è tragicomico.

          • italba

            In effetti i device di Apple sembrano studiati apposta per persone tipo Galeazzi e l’ammerigano medio di provincia, quello che preferisce strisciare la carta di credito che mettere in moto il cervello.

          • Ruppolo

            Passando a screditare persone che manco conosci non denota molta intelligenza.

          • italba

            Conosco il tipo di persone a cui mi riferisco, e parlare di intelligenza nel loro caso è del tutto fuori luogo.

    • sdgdgbiz

      fino a qualche mese fa la pensavo allo stesso modo
      ma adesso android è davvero ottimo anche su tablet,certo ce ancora da lavorare…

  • Pingback: Mercato tablet, nel 2013 Android supera per la prima volta iOS | Crazyworlds()

  • padella

    Anche Bmw vende più della Ferrari….

    • l’808 mclaren

      Io direi che dacia+fiat+vw+bmw+maserati vendono più di ferrari

  • LaMaxinfo

    beh, samsung dovrà inserire i suoi tablet anche nei fustini dash per venderne (si vabbè…)di più. nel 2013 potevi aver un tab 2 o 3 con TV, Lavatrici, Portatili, Galaxy S4, Note 3, con 200€ di spesa da euronics e queste sono solo alcune delle promozioni che ricordo. anche Microsoft ha quasi regalato i suoi surface 1 prima che arrivasse il 2, che puntualmente è fermo sullo scaffale. i numeri grossi in italia li ha fatti mediacom con i tablet a 79-89-109-149€.

    • Oby

      ma tu hai mai provato un tablet mediacom io si fa ca…e è un aborto non riesco neanche a cancellare la posta perché sbaglia il clic poi non parliamo dello shop ufficiale .Tutti a dire su a Samsung ma è per il momento l’unica a dare un prodotto con assistenza e tecnologicamente superiore io infatti sto per prenderne uno .

      • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

        Fattelo sostituire perché è danneggiato. In famiglia ne abbiamo 2, uno dual core è uno quad core e vanno da dio.
        Per alcuni aspetti non sfigura neanche davanti al mio ipad

      • Ruppolo

        Farai un buco nell’acqua. Tra l’altro le applicazioni per tablet sono una frazione infinitesimale rispetto le app per iPad.

        • italba

          Ti ho spiegato una mezza dozzina di volte che per Android non c’è nessun bisogno di sviluppare un’applicazione diversa per device con display differenti ma tu continui a ripetere le stesse stupidaggini. Ma cos’hai tra le due orecchie, una mela morsicata?

          • Ruppolo

            Puoi ripeterlo all’infinito, resta il fatto che ti ritrovi ad usare su un tablet delle app progettate per smartphone, progettate per schermi quattro volte più piccoli, che non sfruttano l’hardware di un tablet. Alla fine non stai usando un tablet, ma uno smartphone con schermo maggiorato.
            Per i tablet è NECESSARIO sviluppare non solo versioni ad hoc, ma anche app che girano SOLO su tablet, ovvero app di classe PC desktop con interfaccia riprogettata per touch. Su iPad, ad esempio, trovi iDraw, una applicazione molto simile ad Adobe Illustrator, con livelli eccetera. Improponibile su uno smartphone, su iPad è ottima, ed è addirittura file-compatibile con la versione OS X.
            In definitiva quello che fai fatica a capire è che iPad sta sostituendo il personal computer classico, quindi parlare di app per smartphone è fuori contesto.

          • italba

            Continui a fare finta di non capire, ed io continuo a spiegartelo, finchè tutti saranno sicuri che nessuno dotato di cervello può VERAMENTE non aver capito quello che dico. Mettiamo che tu abbia ragione, e che su uno smartphone da 5″ non si possa assolutamente eseguire la stessa app che gira su un tablet da 7″. Io, programmatore, sviluppo due app totalmente diverse. Alla fine, le metto tutte e due nella stessa app. Quando l’utente lancerà l’app SE HA UN TABLET VERRÀ ESEGUITA L’APP DA TABLET, SE HA UNO SMARTPHONE QUELLA DELLO SMARTPHONE! L’sdk di android mi fornisce tutti gli strumenti per poterlo fare! Ti è entrata questa idea in quella mela marcia che hai sulle spalle?

          • Ruppolo

            Prima di tutto chiariamo un punto: se la dabbenaggine dei produttori partorisce smartphone troppo grandi e tablet troppo piccoli, portando le dimensioni dei rispettivi schermi a valori quasi uguali, annichilendo la principale caratteristica di uno smartphone (lo stare in una normale tasca) e di un tablet (il sostituire il PC), questo non sposta di un millimetro la diversità di utilizzo dei due prodotti, che abbisognano quindi di app non solo studiate ad hoc per ognuno dei due, ma anche di app di natura differente e solo in parte condivisa.
            Se prendiamo, ad esempio, la posta elettronica, questa è una funzione condivisa tra tutte le tipologie di computer, dal più piccolo smartphone al più grosso mainframe.
            Ma se parliamo di CAD, lo smartphone deve rimanere escluso, il tablet può limitarsi alla fruizione, mentre dal personal in su l’utilizzo è razionale.
            Se invece parliamo di navigazione GPS, nello smartphone è di casa, dal tablet in su l’utilizzo razionale si limita alla pianificazione di un itinerario per poi condividerlo e renderlo operativo attraverso lo smartphone.

            Passiamo ora alle due app in una: ottimo, solo che in iOS viene fatto, in Android no. O, se preferisci un risposta diversa, per iPad ci sono oltre 500 mila app tra singola app e doppia app in una, mentre per Android sono circa mille, tra singola app e doppia app in una.
            Quindi non è una questione di “si può fare”, “non si può fare”. È una questione di volontà. Volontà che dipende dalla remunerazione: se guadagno, sviluppo app anche per un sistema con 5 utenti, uno per continente. Se non guadagno non sviluppo nemmeno per un dispositivo che ha 6 miliardi di utenti.

          • italba

            Stai perdendo colpi, caro mio. Ti riproporró la tua risposta appena Apple tirerà fuori i nuovi iPhone da 5″ e più che sta facendo “trapelare” da più di un anno. E riguardo alle app che non ci sono (secondo te): Qualunque imprenditore, anche le software house, lavora dove sa di trovare mercato. iPad è nato prima dei tablet Android, quindi le software house hanno cominciato a sviluppare per Apple. Adesso che i tablet Android sono la maggioranza, e quindi il mercato potenziale è maggiore, tranquillo che produrranno anche per Android.

            p.s. Quella del CAD su tablet è la miglior barzelletta dell’anno!

          • Ruppolo

            ” E riguardo alle app che non ci sono (secondo te)”

            “tranquillo che produrranno anche per Android.”

            Se hai scritto “produrranno”, significa che NON HANNO PRODOTTO, quindi le app per tablet Android NON CI SONO.

            Il CAD su tablet sarebbe una barzelletta? In cosa trovi da ridere?

            Il tuo telefono, se è largo uguale all’iPhone 5 ed è più lungo di 1,23 cm, senza dubbio è più “telecomando” lui dell’iPhone (sulla cui cosa hanno riso e realizzato fotomontaggi di ogni sorta). Quindi il tuo terminale è OGGETTIVAMENTE RIDICOLO.

          • italba

            Ti ho spiegato in tutte le salse che un’ app Android si può modificare di-na-mi-ca-men-te da sola a seconda della dimensione dello schermo. Ma ci fai o ci sei? Le poche app che non ci sono (spiegazione per i deboli di comprendonio) su Android ci saranno presto, non essendoci più alcun motivo tecnico o commerciale per sviluppare esclusivamente per iOS. Il mio telefono di ridicolo rispetto all’iPhone ha solo il prezzo (circa un terzo), per il resto ha molte caratteristiche superiori al tuo beneamato. Devo dire però che ricordavo male, l’1,23 cm in più è sulla larghezza, l’altezza è di quasi 20 mm superiore.

          • Ruppolo

            “Ti ho spiegato in tutte le salse che un’ app Android si può modificare di-na-mi-ca-men-te da sola a seconda della dimensione dello schermo.”

            Diciamo che è una BALLA. Ma se vuoi smentire, prego, sono tutt’occhi.

            “Le poche app che non ci sono (spiegazione per i deboli di comprendonio) su Android ci saranno presto,”

            Le poche app che non ci sono, sono pressapoco 499 mila. Quanto presto arriveranno?

            “non essendoci più alcun motivo tecnico o commerciale per sviluppare esclusivamente per iOS.”

            Eccome se esistono motivi, sia tecnici che commerciali.
            I motivi tecnici sono l’estrema variabilità degli hardware Android (sia di potenza che di memoria che di schermo che di versione di sistema operativo), che costringe la software house ad acquistare centinaia di modelli per poter sia decidere come sviluppare l’interfaccia sia per testarne il corretto funzionamento.
            I motivi commerciali sono sia l’elevato costo di sviluppo generato dai problemi tecnici suddetti che l’estrema pirateria della piattaforma Android, che va a braccetto con la scarsa se non nulla propensione ad investire in software da parte dei suoi utenti. Se aggiungiamo il fatto che oltre il 90% di essi manco va su Internet e che la piattaforma di riferimento è iPad, abbiamo un quadro complessivo che scoraggia in ogni senso lo sviluppo di software per tablet Android.

          • italba

            Per cominciare, se le tasche delle tue camicie si sformano se ci metti un affare largo 70 mm e spesso 8 allora si spiegano molte cose. Ma ti vesti da La Cicogna o da Petit Bateau? Per tua informazione, le tasche delle camicie maschili (per adulti, ovviamente) sono tradizionalmente dimensionate per poter contenere un pacchetto di sigarette. In secondo luogo ti consiglio di informarti prima di apostrofare qualcuno come contaballe, altrimenti rischi di dimostrare a tutti la tua ignoranza. Cerca “android responsive design” su Google oppure guarda qui http://www.androiduipatterns.com/2011/11/design-patterns-for-responsive-android.html o qui http://developer.android.com/guide/practices/screens_support.html#DeclaringTabletLayouts . Riguardo alle 499.000 app sviluppate per tablet in iOS ti riporto la conclusione di una delle pagine che ti ho consigliato:

            “Android design cannot be approached the same way one would design for iOS. Android device categories are a continuum not tablet / phone steps. If we understand how to approach the problem of design from the beginning we endup building apps that suit most of the devices much better.

            Don’t build two separate versions! Build one scalable one!”

            E che sia l’ultima volta che ti leggo dire queste stupidaggini.
            Continuiamo con la tua prossima professione d’ignoranza: Android, cara la mia bestiolina, gira in una macchina virtuale. E’ completamente ISOLATO dall’hardware, e non c’è alcun bisogno di comprarsi tutti i telefoni del mondo per vedere se ci gira su. Basta impostare la tua macchina virtuale alla risoluzione voluta e puoi emulare il comportamento su tutti i telefoni che vuoi. Certo, se sviluppi un software molto pesante dovrai controllare se gira abbastanza bene sui telefoni meno potenti, ma è la stessa cosa che qualunque software house è abituata a fare in ambiente pc. Ti risulta che qualcuno provi il suo programma su tutti i modelli di pc esistenti?

          • italba

            Ti rispondo qui in quanto il tuo ultimo post è stato giustamente eliminato per manifesta incapacità di concepire un pensiero razionale.
            1) Le taschine da 70 mm ce le hanno solo le camicette per bambini, come si poteva agevolmente capire dal secondo paragrafo. Ma nessuno ti ha insegnato “prima leggi e poi scrivi”? Del resto la tua ultima risposta sembra proprio essere stata formulata da un bambino di 9 anni.
            2) Non so da quale cafonificio sei uscito fuori, ma la buona educazione impone che se ti si presentano dei link con le motivazioni di quanto si afferma, tu ci debba dare almeno un’occhiata prima di appoggiare le mani sulla tastiera ed agitarle a vanvera in uno scomposto tentativo di risposta. E se hai problemi con l’inglese, basta dirlo!
            3) Entrando nello specifico, qui http://www.androiduipatterns.com/2011/11/design-patterns-for-responsive-android.html puoi trovare tutte le spiegazioni su come si deve comportare un’app Android su device con diverse dimensioni di schermo e risoluzione. Puoi vedere (ci sono le figure, anche un semianalfabeta può capire) che non c’è solo lo “stretching” (ingrandimento) a disposizione, c’è anche il “rearranging” (pagine multiple sugli schermi più piccoli che si fondono in una pagina sola su quelli più grandi), lo “swapping” (sostituzione di parti dell’interfaccia con altre), gli “optional components” (oggetti che compaiono solo sugli schermi più grandi). Ci sono quindi tutti gli strumenti a disposizione per adeguare l’interfaccia utente di qualunque app a qualunque device.

            In conclusione, se frequenti il forum per confrontare le tue idee con gli altri e per imparare qualcosa, oggi ti è andata bene. Se invece pensi di essere impegnato in una Santa Crociata di Apple contro gli infedeli Androidiani e preferisci ignorare tutto quello che non si allinea con la tua sacra battaglia, fammelo sapere che eviterò di risponderti.

          • regster

            Io penso che sia più probabile la seconda, è qui solo per “Contraccambiare” come dice sempre Lui. Che poi io non mi permetterei mai di andare di proposito nei siti Apple per Cercare in ogni maniera di Buttare fango su Apple. Non mi piace punto che bisogno c’è da controbattere contraccambiare? La mente umana è veramente vasta

          • italba

            In effetti bisognerebbe scrivere un trattato sui troll e sulla loro perversa mentalità. Io credo che sia solo un segno di infantilismo narcisista che porta a cercare di distinguersi in qualunque modo, anche a costo di passare per d€m€nti.

  • Lorenzo

    L’immagine è troppo forte però, complimenti alla mente che l’ha partorita

    • Ruppolo

      È una mente che sogna.

  • FedeC6603Z

    Il nuovo Xperia Tablet Z2 si preannuncia essere forse il miglior 10″ Android come il precedente Z. Che se non fosse per il prezzo starebbe già facendo compagnia al mio Xperia Z.

    Detto questo, trovo che come SO iOS su iPad sia qualche spanna superiore ad Android su tablet. IMHO

  • Mat

    grazie, ci sono tablet da 50 euro… che già chiamarli tablet è esagerato…

    • Ruppolo

      Infatti sono giocattoli, e sono la maggior parte in quelle statistiche di mercato.

  • Pingback: Mercato tablet, nel 2013 Android supera per la prima volta iOS | Alcoolico()

  • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

    Per quanto ci siano tablet android di ottima qualità, la quantità non dimostra niente.

  • danielb

    Si ricordiamoci che ios è di UNA casa produttrice mentre Android sono 800 …

    • italba

      E allora? Credi forse di essere alle olimpiadi? Apple è sola per sua scelta, Android è stato creato come ambiente “open” (o quasi) apposta per poter essere utilizzato da chiunque volesse. Si sta ripetendo la medesima storia del Macintosh e del PC IBM: Nonostante il mac fosse, almeno all’inizio, superiore al PC la concorrenza tra i vari produttori di PC compatibili ha portato ad uno sviluppo e ad una riduzione di prezzi tale da costringere i mac in nicchie di mercato sempre più piccole, fino a rischiare la bancarotta di Apple. Per risollevarsi il mac è dovuto DIVENTARE un PC, infatti oggi monta esattamente gli stessi componenti degli altri.

      • Nicol Bolas

        C’è un inesattezza: Apple per rialzarsi ha inventato l’iPod, e sull’onda del successo iPhone, iPad e quant’altro. Il mercato PC di Apple è tutt’ora abbastanza sterile e ho qualche idea del perché: con tutto il bene che posso volere ai loro all in one e ai loro mouse con un tasto solo e un oliva in cima (a mo di sandwich), trovo disgustoso constatare che continuano a vendere prodotti a 5000€ i cui componenti ,come hai giustamente detto, sono presenti anche su windows ma lì costano un quarto!
        Per non parlare di tutti i problemi di compatibilità in cui si può incorrere e della desolante mancanza di strumenti di lavoro all’altezza della concorrenza. Perdonate la digressione ma l’argomento mi sta a cuore.

        • Alessio Carissimi

          Credo si riferisse ad un fatto accaduto ben prima dell’arrivo di iPhone, se non ricordo male correvano gli anni a cavallo tra gli ’80 ed i ’90.

        • Alberto Bucci

          Si chiama hackintosh ;)

        • dubbioso…

          sul parco software e la compatibilità, sei rimasto agli anni ’80. Aggiornati. Se preferisci Windows o Linux, fai bene, esalta (eventuali) loro pregi, ma non inventarti i difetti per gli altri. Ti faccio presente che Apple è il computer di riferimento per la grafica e la progettazione. Poi per le seghine in cam puoi trovarti bene anche un pc.

        • italba

          Corretto, ma Apple non ha inventato il lettore mp3. Anzi ha pagato qualcosa come 100 milioni di dollari alla Creative che gli aveva fatto causa per aver copiato il lettore Zen. Apple ha inventato, questo si, iTunes, il primo “store” di uso pratico per i brani musicali.

      • Ruppolo

        Non si sta ripetendo affatto la storia del Mac e del PC, perché il PC è stato utilizzato per quel che era, mentre i tablet Android non vengono utilizzati per quello che sono o, meglio, per quello che dicono di essere.

        • italba

          I numeri dicono di si, e ognuno è libero di farci quello che vuole con le cose che compra.

          • Ruppolo

            I numeri dicono che meno del 10% dei dispositivi Android accede a Internet. Evidentemente ci sono tanti “ognuno” che hanno deciso tutti insieme di limitare l’utilizzo dello smartphone Android alle sole telefonate e SMS.

            Gli antropologi spiegheranno il come mai.

          • Ranma968

            Da un certo punto di vista mi fai quasi pena, ma almeno dalla eppol ti pagano? Veramente sei così fulminato da pensare che chi non ha i terminali della eppol non riesce a fare niente? Per cosa lo usi il tablet?

          • Ruppolo

            Si, sono convinto che chi non ha terminali Apple non riesce a fare niente. Niente che vada oltre il gioco.
            Il mio iPad lo uso due volte la settimana per proiettare presentazioni, lo uso per studiare la Bibbia, lo uso per consultare dei PDF, lo uso per sviluppare applicazioni con FileMaker e libri multimediali con iBook Author, lo uso come album fotografico grazie ai suoi 3 megapixel, lo uso per strimpellare con Garageband. Qualche volta lo uso per navigare su Internet e per scorazzare il mondo con le mappe.

          • Ranma968

            Con le mappe eppol scorrazzi parecchio si, 3 megapixel ti sembrano tanti? Pdf e libri li leggo anch’io, ci sono le applicazioni di poste e banca che uso per pagare bollette ed altro, programmi per disegnare, tantissimi giochi di tutti i tipi….. mi fermo è tardi

          • Ruppolo

            Le mappe Apple vanno molto bene, soprattutto il sistema di navigazione è splendido ed ergonomico.
            3 Megapixel non mi sembrano tanti, SONO tanti. E soprattutto sono generato da un display LCD IPS di alta qualità e alta fedeltà nei colori.

            Riguardo i programmi di tutti i tipi, manca ad esempio il tipo UNO, quello che ha determinato la nascita del computer oltre mezzo secolo fa. Il DATABASE.
            Ma manca anche tutto il resto, se andiamo a guardare bene.
            Giochi si, di quelli ce ne sono di tutti i tipi, e proprio lì si annida il malware androide… chissà perché…

          • Ruppolo

            Le mappe Apple vanno molto bene, soprattutto il sistema di navigazione è splendido ed ergonomico.
            3 Megapixel non mi sembrano tanti, SONO tanti. E soprattutto sono generato da un display LCD IPS di alta qualità e alta fedeltà nei colori.

            Riguardo i programmi di tutti i tipi, manca ad esempio il tipo UNO, quello che ha determinato la nascita del computer oltre mezzo secolo fa. Il DATABASE.
            Ma manca anche tutto il resto, se andiamo a guardare bene.
            Giochi si, di quelli ce ne sono di tutti i tipi, e proprio lì si annida il malware androide… chissà perché…

          • italba

            Generalmente gli utenti Apple credono che database significhi qualcosa come FileMaker o Access, mentre in informatica il significato è ben diverso. Comunque sappi che Android gestisce nativamente i database (ha integrato SqLite) e che app per la gestione di db esistono anche su Android, ad esempio Memento.

            p.s. Il computer, come indica il suo nome (deboluccio in inglese, vero?) è nato per CALCOLARE.

          • italba

            Guarda che anche se fosse vero quello che dici (e NON lo è), tra poco su Internet ci sarannno più dispositivi Android che iOS!

          • Ruppolo

            Non è vero?

            La matematica non è un’opinione:

            In base ai dati di Net Applications di Febbraio 2014 gli utenti di Internet iOS sono il 52,96%, mentre gli utenti Android sono il 36,14%.

            Il rapporto tra i due (36,14 diviso 52,96) è pari a 0,68, ovvero per 100 utenti iOS che usano Internet ci sono 68 utenti Android che fanno altrettanto (e sottolineo FANNO ALTRETTANTO).

            I dati sulle vendite ci dicono che iOS ha il 17,6% del mercato, mentre Android ha il 78,1% (dati IDC, riportati il 13 Febbraio 2014 da androidiani.com)

            Ammesso che i 17,6 utenti iOS su 100 vadano TUTTI su Internet, il 68% degli utenti Android rispetto gli utenti iOS è pari a 12 utenti (17,6 moltiplicato 0,68)

            12 utenti su 100 rispetto i 78,1 utenti totali Android rappresenta una percentuale del 9,37% (12 x 78,1 / 100).

          • italba

            Il che vuol dire che entro l’anno, visti i trend di crescita che tu ipocritamente continui ad ignorare, il 9,37% di Android supererà il (presunto) 100% di iOS. Contento?

          • Ruppolo

            Visti i trend è probabile che il 9,37% arrivi, entro l’anno, al 10%.

          • italba

            Di quali trend stai parlando? Lascia perdere la pseudo retorica da due soldi e rispondi con i dati, per una volta!

          • Ruppolo

            Sto parlando dei trend di crescita dell’utilizzo, ovviamente.

            Rispondere con i dati?

            Ti ho risposto con tutti i dati necessari, devo ripeterli?

            Bene, ripetiamoli:

            DATI DI VENDITA:

            http://www.androidiani.com/news/idc-android-saldamente-in-testa-ios-e-windows-phone-continuano-a-seguire-199163

            DATI DI UTILIZZO:

            http://marketshare.hitslink.com/operating-system-market-share.aspx?qprid=8&qpcustomd=1

            CALCOLI eseguiti incrociando i risultati dei dati di vendita e dei dati di utilizzo:

            In base ai dati di Net Applications di Febbraio 2014 gli utenti di Internet iOS sono il 52,96%, mentre gli utenti Android sono il 36,14%.

            Il rapporto tra i due (36,14 diviso 52,96) è pari a 0,68, ovvero per 100 utenti iOS che usano Internet ci sono 68 utenti Android che fanno altrettanto (e sottolineo FANNO ALTRETTANTO).

            I dati sulle vendite ci dicono che iOS ha il 17,6% del mercato, mentre Android ha il 78,1% (dati IDC, riportati il 13 Febbraio 2014 da androidiani.com)

            Ammesso che i 17,6 utenti iOS su 100 vadano TUTTI su Internet, il 68% degli utenti Android rispetto gli utenti iOS è pari a 12 utenti (17,6 moltiplicato 0,68)

            12 utenti su 100 rispetto i 78,1 utenti totali Android rappresenta una percentuale del 9,37% (12 x 78,1 / 100).

            RISULTATO:

            Il 9,37% degli utenti Android va su Internet, il 90,63% non ci va.

          • italba

            Hai “casualmente” dimenticato il dato che ti avevo già fatto notare io, la differenza nell’ utilizzo tra il Febbraio 2014 e lo stesso mese del 2013. Apple scende dal 54,91 % al 52,96%, Android sale dal 25,65 % al 36,14%. QUESTO è il trend!

          • Ruppolo

            Dunque vediamo, Apple ha perso il 2% e Android ha guadagnato quasi l’11%. I conti non tornano… da dove proviene da quota Android?
            Ah ecco, proviene da Java ME, che è passato dal 12,38% al 4,44%. Cellulari di fascia bassa che sono passati, ovviamente, ad Android.
            Beh, resta ancora quel 4,44% da rosicchiare, poi la festa è finita. Anche se tutti i Java ME e i Symbian, e mettiamoci pure anche tutti i Blackberry, passassero in toto ad Android, dal 36,14% passerebbe al 45,5%, sempre sotto iOS e sempre con una quota di utilizzo da flop.

          • italba

            Carente in matematica e di memoria. Ti sei dimenticato che entro l’anno prossimo iOS sarà calato di (almeno) un altro 2% e sarà già sotto al 50% o quasi. Tempo due o tre anni al massimo e Android avrà superato iOS anche in quest’ultima riserva indiana.

          • Ruppolo

            Tu e la matematica siete agli antipodi.
            Secondo la tua matematica se iOS avesse, come quota di utilizzo, il 50% e Android il 50%, sarebbero pari?

          • italba

            Ci sarebbero altrettanti utenti Android che vanno su internet quanti utenti Apple, questo è ovvio. In più ci sarebbero nove volte tanti utenti Android che su internet non ci vanno, ma quelli secondo te non contano.

          • Ruppolo

            “In più ci sarebbero nove volte tanti utenti Android che su internet non ci vanno, ma quelli secondo te non contano.”

            Al contrario, contano, anzi RACCONTANO il flop di Android.

            Per analogia, immagina questa ipotesi: sulla A1 transitano ogni giorno mille Fiat Punto e mille Fiat Panda. Cosa ne concludi? Che la gente le preferisce in egual misura? Si, se non fosse che sono state vendute mille Panda e diecimila Punto, quindi se tutti usassero nella stessa misura i propri veicoli, in autostrada avremo sempre un traffico in rapporto di 10 Punto ogni Panda. Forse forse le altre novemila Punto vengono guidate da ferme, ruotando il volante e facendo “BRUUUMMM” con la bocca?

          • italba

            E chi se ne frega di quello che (non) ci fanno con le novemila Punto ferme? L’importante, dal punto di vista del gestore del casello autostradale, (e quindi delle software house) è che Panda e Punto in giro sono lo stesso numero, quindi hanno le stesse potenzialità di mercato! Anzi, visto che i proprietari delle Punto prima o poi potrebbero decidersi ad imparare a guidare, il mercato potenziale delle Punto è molto superiore!

          • Ruppolo

            “E chi se ne frega di quello che (non) ci fanno con le novemila Punto ferme?”

            È utile per chi deve decidere se comprare una Panda o una Punto. Se 9 Punto su 10 restano ferme, forse c’è un problema. Forse. Oppure causalmente il DNA dei proprietari delle Punto ha qualcosa in comune, che gli fa decidere a quasi tutti di lasciare la macchina ferma.

            “L’importante, dal punto di vista del gestore del casello autostradale, (e quindi delle software house) è che Panda e Punto in giro sono lo stesso numero, quindi hanno le stesse potenzialità di mercato!”

            Hai detto bene, anzi, benissimo!

            Quindi i dati sulle vendite non hanno alcuna rilevanza, per le software house. Per gli utenti hanno rilevanza, invece, esattamente opposta a quanto si vorrebbe far credere: “Alla larga dalle Punto!”.

            Quindi a chi sono utili i dati sulle vendite? Ma è chiaro: ai produttori e rivenditori. A costoro, infatti, non interessa se una volta acquistato il prodotto questo venga effettivamente utilizzato o meno. Produttori e rivenditori guadagnano nel momento in cui vendono il prodotto.

            Diverso è il caso di un produttore che vende anche servizi annessi al prodotto: in questo caso ha tutto l’interesse a che il prodotto venga molto utilizzato. Indovina chi è questo produttore?

            “Anzi, visto che i proprietari delle Punto prima o poi potrebbero decidersi ad imparare a guidare, il mercato potenziale delle Punto è molto superiore!”

            Povero illuso: secondo te non guidano perché non sanno guidare? E, ammesso che sia vero, quale evento è previsto nel calendario per cui questi clienti dovrebbero tutto ad un tratto imparare a guidare? Forse non guidano perché è guidare la Punto è un’esperienza terribile? O forse non gli interessava guidarla?
            Sta di fatto che quelle Punto sono ferme. I suoi utenti non acquistano benzina. Non acquistano accessori. Non vanno in autostrada. Non partecipano all’eco sistema, è come se non esistessero.

          • italba

            Guarda che se 8 utenti su 10 comprano Punto anziché Panda un motivo ci sarà. Magari guidarla non è proprio così terribile? E se non guidano, guarda un po’, è proprio perché molti NON SANNO GUIDARE. Guidare, fuor di metafora, significa andare su internet e l’Italia, non so se lo sai, è uno dei paesi meno “cyber-alfabetizzati” d’Europa. Dunque, molti hanno il telefono e su internet non ci vanno perché NON LA CONOSCONO! E però, piano piano, vedendo quello che fanno gli altri un certo progresso c’è. Mi è capitato spesso di sentirmi chiedere: “Ma davvero con questo telefono posso prenotare il biglietto del treno e vedere se è in orario? Posso scrivere al mio nipotino e non mi costa niente? Posso anche spedire e ricevere delle foto? E come si fa?”. Perché si dovrebbero trascurare questi utenti?

    • Nicol Bolas

      E non 808…

  • italba

    No! Non scrivete queste notizie così all’improvviso, il povero Ruppolo potrebbe restarci secco! Dovreste prepararlo prima, per gradi, dicendo ad esempio:
    Apple nel 2013 ha quasi mantenuto la prima posizione
    Apple è ancora la prima produttrice di tablet
    Apple era la prima negli anni precedenti: Android copiaaa!!!

    • Ruppolo

      Guarda che nei tablet Apple non solo è prima, ma è praticamente unica. La concorrenza produce a manetta, ma rimangono tutti sugli scaffali e quelli venduti Internet lo vedono col binocolo.

      • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

        se vai quì,ci sono i dati delle connessioni mobile+tablet e imposti il periodo di ricerca per i 4 trimestri 2013 vedrai che:
        1quarter2013 android 25,00% ios 58,9%
        2quarter2013 android 25.05% ios 58,7%
        3quarter2013 android 27,68% ios 55,53%
        4quarter2013 android 32,39% ios 54,91%

        ora le conclusioni traile tu.

        • Ruppolo

          Metti queste variazioni di percentuale in rapporto alle variazioni di percentuale sulla crescita delle vednite di Android e traile tu, le conclusioni.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            ah ah ah ah… non cambiare discorso, lo so benissimo che quel 33,39% è una minoranza rispetto alle vendite, il dato è un altro (tralasciando … per ora la perdita di share di apple, che significa poco o niente), il dato è che il traffico android cresce ogni trimestre di più.
            significa che l’uso dei tablet android sta cambiando.

          • Ruppolo

            No, non sto parlando delle percentuali, ma della misura delle variazioni. Android cresce si in termini di traffico, ma pochissimo rispetto quanto dovrebbe essere la crescita in rapporto alla crescita delle vendite.
            Tra l’altro è da pochissimo che Apple vende ufficialmente in Cina attraverso China Mobile, il più grosso operatore al mondo. Tra non molto vedremo i risultati.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            sono daccordo sull’enorme differenza traffico/unità vendute, riguardo china mobile… aspettiamo i dati e appunto vedremo i risultati.

  • Pingback: Mercato tablet, nel 2013 Android supera per la prima volta iOS | Notizie, guide e news quotidiane!()