Microsoft presenta il display con tecnologia pre-Touch

8 Maggio 201610 commenti

Microsoft presenta la tecnologia Pre-Touch. Il Microsoft Research Laboratory è giunto all’effettivo sviluppo di una tecnologia per i display degli smartphone in grado di anticipare i movimenti dell'utente.

Nel mese di settembre, Apple ha presentato la tecnologia 3D Touch con la quale si permette agli iPhone 6S di “reagire” in modo diverso a seconda del livello di pressione del dito sullo schermo. Microsoft ha deciso di andare oltre e “azzardare” progettando addirittura il pre-Touch.

Questa nuova tecnologia funziona con lo stesso spirito o la stessa “filosofia”, che dir si voglia. E, in pratica, rileva l’approcciarsi del nostro dito prima ancora che questo sfiori lo screen. Tecnicamente, il 3D Touch e il pre-touch funzioneranno inversamente. Quando il primo reagisce ad una pressione superiore, il secondo prevede il contatto.

Sul suo canale YouTube, il team di ricerca di Microsoft mette in evidenza diverse applicazioni possibili di questa nuova possibilità. Nel video, infatti, si comprende come il pre-Touch visualizzi i pulsanti (pausa, avvio, ecc.) non appena ci si avvicina allo schermo. Questo evita di dover toccare il display per visualizzare il menù e, quindi, anche una seconda volta per mettere in pausa un film. Anche la posizione delle dita è presa in considerazione. A seconda del modo in cui si orienti la fotocamera – verticalmente o orizzontalmente -, i menù vengono visualizzati direttamente sotto le dita stesse.

Un tale sistema di rilevamento non è del tutto nuovo. Anzi ci sono alcune possibilità simili già da un paio di anni. Basti pensare a Samsung che lo ha integrato nel suo Air View Galaxy S4. Dal canto suo, Sony aveva introdotto prodromi di questa tecnologia sul suo Xperia. In entrambi i casi, però, le caratteristiche erano limitate. Microsoft, dunque, va oltre e lo fa con interazioni più accurate, come la selezione di testo o l’uso simultaneo di diverse dita. Ad esempio, se una frase è evidenziata, le icone del “copia” e “incolla” appariranno automaticamente nella parte superiore del display.

A differenza del 3D Touch, il Pre-Touch è in fase di sviluppo e non è legato ad uno smartphone di imminente uscita. Sarà quindi soggetto ad un eventuale periodo di test. Dal momento in cui verrà immesso sul mercato, si può anche immaginare che le tecnologie contactless e quelle con livelli di pressione possano coesistere in un unico dispositivo. Questo offrirebbe sicuramente nuove opportunità per gli sviluppatori e gli utenti.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com