Neofonie WePad cambia nome in WeTab

7 maggio 20103 commenti

La società tedesca Neofonie ha annunciato di aver cambiato il nome del suo tablet da WePad a WeTab. Al momento non si conosce di preciso il perchè di questa decisione, visto che non è stato rilasciato alcun dettaglio, ma si può ben ipotizzare che sia a causa della somiglianza con iPad. Le specifiche tecniche invece sono rimaste invariate.

Monterà Android e sarà dotato di un display da 11.6 pollici con una risoluzione di 1366×768 pixel, un processore Intel Atom N450 da  1.66 GHz con scheda grafica Intel GMA 3150, una webcam da 1.3 Megapixel, slot SIM card, 2 porte USB, lettore di schede, Bluetooth 2.1, GPS (opzionale), sensore di luce ambientale, accelerometro, microfono e altoparlanti integrati, oltre al supporto Flash/Air.

Neofonie WeTab uscirà a Giugno nella versione da 16GB (con solo WiFi) ad un costo di 449€ e in quella da 32GB (con WiFi, 3G, GPS e supporto HD 1080p) a 569€.

Loading...
  • giovanni

    Se aggiungessero uno schermo wacom con inchiostro digitale, anche a 150 euro in più, ed avesse intorno alle 8-10 ore di autonomia col wi-fi spento (cioè in modalità “prendi appunti”) secondo me venderebbe così tanto che non farebbero in tempo a produrne abbastanza.
    Io lo comprerei sicuro.
    Ottimo poi sarebbe anche una versione senza 3g e gps, solo wi-fi, da 32 gb ed inchiostro elettronico, a circa 400 euro. In quel caso sarebbe adottato in massa nelle scuole.

  • erasec

    Ciao
    Penso che 449 non sia un prezzo concorrenziale..considerando il fatto che sul mercato c é già un prodotto che ha sfondato alla grande…ovviamente l ipad!!
    il consumatore penserà di spendere 499 per prendersi l ipad piuttosto che risparmiare 50 € per non un prodotto non completo e per nulla concorrenziale… ecco se il modello base del webtab avesse avuto il modulo GPS e il modulo 3g..allora avrebbe fatto ottimi risultati…

  • ipad

    Come prezzo dovevano abbassare di 50 euro il wifi e di 20 il 3G 32 GB.

    Comunque dubito che una piccola azienda come Neofonie possa fare successo, in quanto gli costerebbe un botto produrre un dispositivo come il WeTab.