Nvidia risponde alle accuse di Linus Torvalds

21 giugno 201218 commenti

Alcuni giorni fa il padre del kernel Linux, il celebre Linus Torvalds, durante una conferenza alla Aalto University si lasciò andare a delle forti accuse contro il produttore Nvidia. L’azienda che negli ultimi anni ha fornito tanti chipset per i nostri device mobile (ricorderete Tegra 2 e Tegra 3) è stata pesantemente accusata da Torvalds per uno scarso supporto al kernel Linux, facendo ricadere perciò le conseguenze su tanti produttori, che in assenza di supporto, non hanno potuto svolgere un ottimo lavoro. Le accuse sono arrivate all’orecchio di Nvidia che ha prontamente risposto.

Per evitare di far scorrere ulteriore odio nei propri confronti il produttore californiano ha deciso di rispondere alle pesanti accuse di Torvalds con un tono molto diplomatico.

Ecco il comunicato ufficiale che chiarisce il concetto di supporto all’open-source per Nvidia:

“Supporting Linux is important to NVIDIA, and we understand that there are people who are as passionate about Linux as an open source platform as we are passionate about delivering an awesome GPU experience.

Recently, there have been some questions raised about our lack of support for our Optimus notebook technology. When we launched our Optimus notebook technology, it was with support for Windows 7 only. The open source community rallied to work around this with support from the Bumblebee Open Source Project http://bumblebee-project.org/. And as a result, we’ve recently made Installer and readme changes in our R295 drivers that were designed to make interaction with Bumblebee easier.

While we understand that some people would prefer us to provide detailed documentation on all of our GPU internals, or be more active in Linux kernel community development discussions, we have made a decision to support Linux on our GPUs by leveraging NVIDIA common code, rather than the Linux common infrastructure. While this may not please everyone, it does allow us to provide the most consistent GPU experience to our customers, regardless of platform or operating system.

As a result:

1) Linux end users benefit from same-day support for new GPUs , OpenGL version and extension parity between NVIDIA Windows and NVIDIA Linux support, and OpenGL performance parity between NVIDIA Windows and NVIDIA Linux.

2) We support a wide variety of GPUs on Linux, including our latest GeForce, Quadro, and Tesla-class GPUs, for both desktop and notebook platforms. Our drivers for these platforms are updated regularly, with seven updates released so far this year for Linux alone. The latest Linux drivers can be downloaded from www.nvidia.com/object/unix.html.

3) We are a very active participant in the ARM Linux kernel. For the latest 3.4 ARM kernel – the next-gen kernel to be used on future Linux, Android, and Chrome distributions – NVIDIA ranks second in terms of total lines changed and fourth in terms of number of changesets for all employers or organizations.

At the end of the day, providing a consistent GPU experience across multiple platforms for all of our customers continues to be one of our key goals”

Nvidia cerca di chiarire la propria posizione precisando che la scelta di supportare Linux fu consapevolmente fatta per poter investire nel codice comune delle proprie GPU anziché nell’architettura del celebre pinguino.

Il produttore di Santa Clara sostiene che gli utenti Linux possono far affidamento sulle proprie GPU ed inoltre dichiarano di essere a lavoro per terminare la stesura della versione 3.4 delle piattaforme ARM.

Purtroppo, pur cercando di discolparsi e di non essere l’unico colpevole, Nvidia non ha certamente cercato di chiarire molto il proprio pensiero, pur rimanendo l’azienda con maggiori colpe, partendo dal mancato supporto per il Tegra 2 ed Ice Cream Sandwich.

Adesso non resta che attendere una possibilità risposta di Torvalds alle affermazioni di Nvidia. Sicuramente se ci sarà una risposta non sarà così diplomatica e priva di accuse pesanti. Speriamo che in futuro tutto ciò serva a qualcosa, speriamo che i grandi produttori decidano di supportare l’open-source, Linux e tante altre piattaforme proprio come oggi succede per Windows ed OS X.

 

Loading...
  • Personalmente non prenderò mai più un cellulare/tablet con chip nvidia. Oltre ad avere scarso supporto, sono pure poco ottimizzati. Tanta potenza per niente…

    • max

      quoto, na vera schifezza..

      • AspxTM

        io sto vedendo i tegra 3 e mi sembrano buoni
        insomma non noto rallentamente lag in nessuna operazione
        non capisco queste critiche
        può essere che abbiano lavorato male ma comunque non è che i loro prodotti siano scadenti insomma

        • Antonio

          Ehm… HTC One X ti dice qualcosa?

          • AspxTM

            non l’ho mai provato quello devo dire la verità ma ho usato trasformer prime, acer a510
            e vanno più ch bene
            non è che questo one x abbia problemi legati ad htc che non lo ha ottimizzato bene?
            altrimenti lo stesso doveva valere per i due tablet che ho nominato

          • dragondevil

            4x hd ti dice qualcosa?? gira 10volte meglio dell’htc one x e ha lo stesso procio…
            il problema del one x è stata htc stessa, e non il tegra3…
            lg invece ha già un anno di esperienza con nvidia, e quest’anno non poteva certo ripetere lo stesso errore…

          • Alessio

            certo .. esperienza con nvidia .. come per l’optimus dual che non lasciano aggiornamenti per colpa di nvidia e dei loro sorgenti …

          • dragondevil

            alessio, il dual è nato con la promessa di aggiornamenti, promessa che non è stata mantenuta a causa di nvidia…
            ora però ti faccio una domanda, hai mai visto una recensione del 4x hd con software pre beta??
            ti assicuro che ne rimarrai stupito…
            tra l’altro nei tablet sembrerebbe proprio che asus (che monta il tegra2) sia una delle migliori negli aggiornamenti…

    • deadlypoison83

      condivido… e nemmeno netbook io ho asus 1215N e con nvidia crasha sempre nonostante gli aggiornamenti sempre peggiorativi anziche risolutivi!!! w ATI!!

      • dragondevil

        ma no è sempre così…
        perchè paragonare il tegra3 alla GPU per computer??
        le geforce sono le migliori, nonostante il prezzo + elevato rispetto alle ati di amd

    • dragondevil

      il problema di nvidia è che se non inizia a rilasciare i sorgenti, i driver che le case che adottano il loro chip devono creare, non andranno mai bene al 100% come quelli creati da nvidia stessa…

  • Emandroid

    Io continuerò a prenderli. Con il transformer prime mi trovo bene, ma a me servono per il gaming i tablet quindi è ovvio che mi trovo bene

  • ideosforme

    Ma nemmeno un cenno di corna?

  • Pingback: Nvidia risponde alle accuse di Linus Torvalds | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • meschio94

    Cerchiamo di essere coerenti, Nvidea crea ottimi chipe e schede video e sa dove mettere le mani per farle funzionare al meglio sfruttandone appieno la potenza, prendete in esempio il pc che rilascia update che oltre che non crashare e rendere incompatibili giochi o altre applicazioni (qualcuno ah detto AMD/ATI?) riesce a ottimizzare anche del 30% le prestazioni, naturalmente aiuta la community alle loro condizioni, ovvero non rilasciano il loro preziosissimo codice open sennò dopo la concorrenza può approfittare di anni di ottimizzazioni e sudore che rendono Nvidia una delle migliori aziende di chip graifici.

    Tutto il resto sono commenti fanboysti che schifano Nvidia trascinati dalla massa.

    • dragondevil

      quoto…
      se nvidia però non rilascia i sorgenti a scapito delle prestazioni io produttore opterei su altro…

  • federico

    “servono per il gaming” lol, un ing dopo una parola e sembra davvero che uno parli di qualcosa di importante. sisisi io li uso per il porning :D

  • Pingback: Nvidia risponde alle accuse di Linus Torvalds | Mandave()