OnePlus 6T: il sensore d’impronte digitali diventerà più affidabile e veloce

10 dicembre 2018Nessun commento

Il sistema di sblocco del dispositivo tramite impronte digitali (Screen Unlock) di OnePlus 6T, migliorerà sempre di più attraverso l'utilizzo da parte degli utenti.

L’azienda tramite un comunicato ufficiale ha spiegato che l’utilizzo periodico del sensore d’impronte, permetterà di analizzare e registrare anche parti del dito non ancora memorizzate, migliorando così lo sblocco.

L’algoritmo studiato per OnePlus 6T, inoltre, sarà in grado di riconoscere se l’impronta dell’utente cambia a causa di tagli, dito sudato o altro.

Comunicato OnePlus

 

Ogni volta che un utente sblocca con successo il telefono con le sue impronte digitali, il sensore registra anche le aree del dito che non sono state registrate nella fase iniziale di configurazione delle impronte digitali. Questi dati delle impronte digitali vengono poi aggiunti ai dati già contenuti dallo smartphone, rendendolo più completo. Così, ogni volta che si utilizza il sensore di impronte digitali sul display, si raccolgono più dati sulle impronte digitali dell’utente. Ciò significa che, nel tempo, lo smartphone si sbloccherà ancora più velocemente.

 

​Gli algoritmi del sensore sono anche in grado di capire quando l’impronta digitale dell’utente è diversa dal solito – se il suo dito è bagnato, se ha un taglio, ecc. In questi casi, una volta che il dispositivo è stato sbloccato con successo, gli algoritmi aggiungono questi nuovi dati delle impronte digitali ai dati esistenti per migliorare la velocità di sblocco.

Loading...