OnePlus punta molto su un servizio clienti efficiente

5 giugno 201726 commenti

Con la presentazione imminente di OnePlus 5 prevista per il 15 giugno (o più probabilmente per il 20) il team OnePlus ha pubblicato un video che mostra l'enorme lavoro dietro il customer service.

La data della presentazione di OnePlus 5 si avvicina inesorabilmente, così come crescono i rumors e i leaks sul tanto chiacchierato smartphone. Col tempo, l’azienda cinese è cresciuta e sebbene siano passati soltanto quattro anni i passi avanti sono stati notevoli.

La mancanza di store fisici e di punti vendita per i device OnePlus è sopperita da un servizio clienti attento ed efficiente, a livello globale. Con oltre 500 addetti, divisi tra customer support e centri riparazione sparsi in giro per il globo l’azienda può offrire un’assistenza valida e tutto sommato rapida.

Dai call center ai servizi di logistica passando per i centri di riparazione, è tutto progettato per offrire la migliore esperienza per l’utente finale. OnePlus nel corso degli anni ha sempre superato le previsioni di vendita con i propri smartphone, incrementando le unità prodotte e vendute. Tutto ciò ha reso necessario lo sviluppo di un’assistenza in grado di sopperire alla mancanza di punti fisici nella maggior parte dei Paesi in cui OnePlus vende i propri prodotti.

Il primo team di assistenza era composto infatti da sole 5 persone ed un centro riparazioni, mentre oggi l’azienda può contare su più di 500 addetti sparsi in tutto il mondo. Il video ci mostra proprio chi c’è dietro il servizio di assistenza, ponendo enfasi sul lavorare insieme: “insieme possiamo fare grandi cose”.

Loading...
  • eric

    …tutto questo si tramuterà ovviamente su un aumento di prezzo dei propri devices ….

    • ydlale

      certo giusto che aumenta a fronte di un servizio migliore non si può pretendere tutto gratis…. il lavoro va pagato non importo chi o dove si svolge

      • eric

        …sono pienamente d’accordo …. oggi un buon servizio va pagato ….

        • Elektrosphere

          Sinceramente se in caso di problemi posso riavere lo smartphone dopo qualche giorno, ben venga un piccolo aumento di prezzo. Il problema maggiore di OnePlus se solleva ancora il prezzo, è quello di andarsi a schiantare con i top come P10, G6 e S8. Se uscisse a 530€ non lo vedo ben posizionato. Considerando il fatto che vende solo online, e on line tutti gli altri si sono portati a prezzi anche inferiori ai 500€, la vedo mooolto dura vendere bene come gli anni passati.

          • eric

            …infatti non venderà come nel passato … soprattutto quest’anno sove è evidente che i Top di gamma si sono riposizionati prestissimo a prezzi molto interessanti ….
            …potrebbero comunque a breve abbandonare lo “status” di pseudo-startup per entrare nel mercato azionario finanziario come gli altri ed ottenere quindi fondi da reinvestire oltre a quelli generati dalle vendite …

    • La tendenza pare proprio questa.
      D’altro canto, se si vuole fidelizzare l’utenza è necessario mettere in atto una base di servizi efficente.
      Come accade già da tempo sui prodotti della mela… dove però è stato più agevole farlo per via di un sistema proprietario.

      Samsung prima e Huawei negli ultimi tempi, hanno già cominciato ad inserire alcune applicazioni di gestione e controllo nei loro prodotti, si va definendo una possibile assistenza in remoto che poterebbe nonostante tutto fare la differenza su una base di partenza(android) difficile da controllare.
      Spero solo che non forzino il concetto di usare i vari cloud di rete.

      • eric

        ….spero di no anch’io !!
        comunque il classico punto fisico di assistenza non credo sia prossimo a morire ;)

        • Sarebbe una grave perdita oltre che insensato… ;-)

          • eric

            …il futuro prossimo dei grandi marchi sarà “copiare” Apple col suo sistema di assistenza negli store…
            l’altro giorno ho accompagnato mia sorella con un problema sull’iPad e tempo di attesa un’ora glielo hanno sistemato

          • Questo è ciò che rende un utente soddisfatto… Rimanendo in “tema articolo ” oppo che ha dato i natali a questo dispositivo, ha lo stesso servizio di Apple, nella sua terra d’origine. Mentre in Europa si fa capo a Londra, tutto considerato, si ha un ottimo trattamento con eventuali sostituzioni dispositivo.
            Ma, avere dei riferimenti fisici sul proprio territorio è un plus a tutti gli effetti!

          • golfirio masturloni saccénte

            CHEDDICI! Un ipad con un problema?… MISCREDENTE!

          • eric

            ….perdindirindina…..mi è scappato!!….la prossima volta provo a rompere il Galaxy Tab S3 e glielo porto ;)))
            cmq per la cronaca era la superaffidabileunicairripetibilemagnifica presa lighting che si era rotta dentro L.O.L. !!

          • golfirio masturloni saccénte

            Per il “sacroappol”! Il galacsi no!
            Sacrilegiooooooo!

          • eric

            ….ohhhh portatemi le arance e i dolcetti quando mi metteranno al gabbio perchè sarò entrato in un MelaStore con un Galattico !! ;))

  • bender_89

    …e nonostante all’inizio fossero solo in 5 sono sempre stati efficientissimi. Comprai un oneplus 1 a circa un mese dall’uscita (si, ero frai fortunati ad aver ricevuto l’invito). Arrivati in estate e con le prime cyanogenOS lollipop iniziai ad accusare i primi problemi al touchscreen, rimandando giorno dopo giorno il mio contatto col servizio clienti, un pò per pigrizia e per paura che ci volesse un sacco di tempo e fatica, e poi speravo che uscissero rom che risolvessero il problema dato che con le rom kitkat il telefono andava alla grande (non me lo so spiegare neanch’io) finchè capii che il problema era dato dal calore estivo. Finalmente mi decisi di cercare una soluzione. Entrai sul sito di oneplus e prenotai una sessione di assistenza da remoto in una data a mia scelta. durante la sessione prenotata un operatore agendo su un’applicazione che tramite mail mi era stato detto di installare sul pc prese il controllo del mio pc e fece varie procedure per cercare di risolvere il problema. Capì che era un problema hardware e non software e quindi mi mandò un corriere a casa dopo 2 giorni per ritirare il telefono da riparare. Passano i 2 giorni, arriva il corriere, ritira il telefono e se ne va, tutto a loro spese. Dopo 3 o 4 giorni dal ritiro mi arriva a casa un oneplus one nuovo di zecca ovviamente funzionante alla perfezione. Abituato ai tempi biblici dell’assistenza samsung rimasi veramente sorpreso dalla velocità con la quale ero riuscito a risolvere il mio problema. Da allora sono più che convinto che la oneplus sia una società di gran lunga più seria di altre come samsung che cercano in ogni modo di farti credere che il difetto del telefono è stato provocato da te. Una ditta seria non è una ditta che non fa errori, gli errori li fanno tutti (vedi il note 7) ma solo le ditte serie riconoscono tali errori senza girarci attorno e senza perdere tempo risolvono il problema anche rimettendoci dei soldi ma non di certo la faccia

    • eric

      …a me ben due OP1 non sono mai riusciti a sistemarli (classico schermo touch) ….e dopo tempi biblici di attesa e vari ticket sono stato costretto ad aprire un contenzioso legale che è ancora in corso …..
      evidentemente non tutte le ciambelle riescono col buco ….. spero siano migliorati col tempo …

      • AntoRack

        Ho anche io un op1 con problemi al touchscreen mandato in assistenza me lo hanno restituito senza ripararlo e per di piu mi hanno rotto la back cover. Non direi proprio che hanno una buona assistenza e tutta la voglia di comprare alreo da op è finita con questo episodio.

        • eric

          …purtroppo non siamo gli unici …. ho colleghi che hanno continuato a dargli fiducia (in fondo è uno smartphone da smanettoni) che hanno trovato il problema del touch anche su OP3 …. per me ho chiuso come te con il primo modello ….
          spero siano migliorati adesso ma sono cosi “antico” che preferisco andare ad un centro assistenza fisico e conferire con una persona a quattr’occhi ;)

          • marco

            …Che tanto lo spedisce al centro di riparazione e che quindi…se ne frega poco di quello che dici.

          • eric

            …non so dove vivi….ma io ho la fortuna di stare in una grande metropoli ed ho sempre atteso in loco l’eventuale riparazione
            sia coi vecchi Nokia che coi Samsung e con Apple …. in fondo i marchi noti hanno proprio il pòus di avere centri assistenza fisici sparsi un pò dappertutto

    • Tiwi

      opo1, sarai stato fortunato..il terminale di per se presentava difetti hw e di costruzione..
      poi opo2, che non è arrivato nemmeno a N
      insomma, anche loro hanno i proprio difetti…
      e visto che dopo 1 anno, con il lancio di nuovi modelli, i vecchi vanno fuori produzione, chissa come funzionerà per la riparazione..
      io sono su op3..e sto ancora valutando bene azienda e supporto

      • FAB115

        Bah, due amici hanno preso il OP1, mai avuto un problema, e lo usano ancora adesso.

      • bender_89

        Sarò stato fortunato ma con me si sono comportati molto meglio di altre aziende, S3 lasciato in assistenza e ritornato dopo più di un mese e mezzo con lo stesso problema, rispedito e riavuto più o meno sempre dopo 1 mese e mezzo finalmente funzionante. Morale della storia con samsung sono rimasto 3 mesi (90 giorni) senza telefono, con oneplus 3/4 giorni. Se ci pensi nello stesso tempo che ci ha messo samsung a risolvere un problema con oneplus avrei fatto 30 sostituzioni

        • marco

          Ti confermo l’ottima qualità del servizio OnePlus a distanza di tempo dal tuo feedback.
          Qualche mese fa ho mandato il mio OnePlus 3 a cambiare il vetro anteriore. Circa 7 giorni lavorativi, di cui 3 impiegati per la ricezione del pagamento, ed il telefono era di nuovo nelle mie mani.
          In tutto questo, mi hanno sempre seguito passo passo nelle varie procedure.
          Mi hanno pure fatto un piccolo regalo (una cover personalizzata di ottima fattura, quindi neanche una cosa buttata lì) e dopo due settimane mi hanno contattato per sapere come procedeva con il mio device se vi erano problemi o se mi ritenevo soddisfatto.

          Mi sono sentito veramente seguito e coccolato. In tutto questo, il pezzo di ricambio e l’intera opera di sostituzione mi è costata solo 95 euro.

  • Luca F.

    Confermo che il servizio oneplus è ottimo. Ho avuto un problema con il mio 3T. Dopo averli contattati mi hanno organizzato una sessione da remoto per tentare un ripristino (un paio di giorni dopo averli contattati). Una volta verificato che si trattava di un problema hardware mi hanno organizzato il ritiro del telefono (il giorno stesso, ritirato il giorno dopo) che ho riavuto perfettamente riparato dopo meno di una settimana (è stato spedito in Polonia dove credo riparino tutti i telefoni).

  • Tiwi

    gli step, mi sembrano identici a quelli di qualunque altro servizio di assistenza
    per le stime di vendita, non ci vuole nulla a superarle, se si dichiara inizialmente di vendere poco o nulla
    per quanto riguarda la vera assistenza..sarebbe stato un vero plus se gestita da persone capaci e competenti anche in materia di modding, visto che il terminale è famoso anche per questo..e invece….

    la cosa che trovo positiva, è il ritiro e la riconsegna gratuita..