Pixel 3 XL messo a nudo da JerryRigEverything

25 Ottobre 2018Nessun commento

In questo nuovo video, il canale JerryRigEverything mette a nudo il Pixel 3 XL. Scoprite le peculiarità del teardown di questo device nel nostro articolo.

Vi Abbiamo illustrato l’esito del Durability Test condotto sul Pixel 3 XL. Sul canale JerryRigEverything si sottopongono gli smartphone a diverse prove mettendo a dura prova i materiali di cui è costituita la scocca.


Leggi anche: Pixel 3 XL Vs JerryRigEverything: durability test


Zack Nelson spesso modifica anche i dispositivi con back cover in vetro. Infatti, nei suoi video spiega come staccare tale pannello dalla scocca. Successivamente, elimina la vernice presente all’interno del vetro rendendolo trasparente. In fine ricompone il device. In questo modo crea degli smartphone unici, bellissimi e perfettamente funzionanti. Unico neo: i device con certificazione IP68, o inferiore, perdono la loro impermeabilità.


Leggi anche: Pixel 3 Transparent Edition by JerryRigEverything


il video

Ovviamente JerryRigEverything è molto altro. Infatti sul canale Zack si occupa anche di teardown. Ecco il video relativo al Pixel 3 XL, eseguito sullo stesso dispositivo sottoposto al durability test.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Xg0RXqBz6mQ]

La rimozione della back cover mette subito in evidenza le diversità tra il Pixel 3 e la versione XL. I due smartphone di casa Google hanno:

  • Diversa connessione del sensore di impronte sulla scheda madre.,
  • Differente colorazione del ricevitore per la ricarica wireless.

La batteria è particolarmente difficile da rimuovere. Zack non si risparmia una battuta sulla colla sotto la batteria, somigliante a Venom.

Lo speaker altoparlante in realtà è piccolo. Il taglio sulla scocca in cui prende posto la griglia che lo ricopre è molto più grande del dovuto. Immaginiamo sia stata una trovata puramente estetica.

Anche a dimensione del notch non è giustificata dalla componentistica interna. Avrebbero sicuramente potuto fare meglio.

Tenete a mente che se immergerete il vostro device in acqua, Google se ne accorgerà. Infatti ci sono due piccoli sticker che a contatto con l’acqua cambiano colore. Sono posizionati sulla porta di ricarica Type-C e nel carrellino della SIM.

coins gate

Apprezziamo la scelta fatta in casa Google. La back cover in vetro è molto bella, soprattutto nella variante con due diversi patternLa parte opaca più ruvida dona carattere allo smartphone, ma non altrettanta resistenza. Infatti, questa finitura è molto meno resistente. Basta solo una monetina in metallo per graffiare in maniera permanente questo pattern. I graffi prodotti da materiale plastico non lasciano, invece, gli stessi segni permanenti.

Nel video Zack cerca di eliminare in diversi modi i segni lasciati dal metallo sullo smartphone, ma senza alcun risultato.

Di sicuro, quindi, se acquisterete il Pixel 3 XL avrete bisogno di una cover o una skin, data la sua “sensibilità”.

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com