Qualcomm Snapdragon 410: ecco il primo chip a 64-bit

10 dicembre 201331 commenti
Durante le scorse ore il produttore Qualcomm ha ufficialmente svelato il proprio primo chip a 64-bit per dispositivi mobile. Parliamo del nuovo Snapdragon 410, il quale, come avrete intuito dal nome, non sarà dedicato alla fascia alta del mercato ma inizierà ad arrivare a bordo di smartphone entry-level.

Il primo chipset a 64-bit di Qualcomm è realizzato con un processo produttivo a 28nm, è in grado di gestire memoria RAM fino a 3 GB e sensori fotografici fino a 13 megapixel.

La CPU sarà accompagnata da una GPU Adreno 306. Ovviamente non poteva mancare il supporto alle reti LTE, oltre che 3G e GSM. Purtroppo ancora non sappiamo quanti siano i core al suo interno (presumibilmente quattro).

Certamente ci saremmo aspettati un potente SoC per i prossimi top-gamma del 2014, ma sembra che Qualcomm abbia deciso di sondare il terreno con il suo primo chip a 64-bit proprio per i dispositivi di fascia bassa, quelli meno performanti.

Sicuramente nel 2014 lo Snapdragon 410 sarà a bordo di device Android, Firefox OS ed anche Windows Phone e non ci resta che attendere i primi esemplari per valutarne le potenzialità.

 

  • davide136

    C’è un errore di battitura nell’ultimo paragrafo :) cmq non ne vedo l’utilità come molte altre persone, non mi resta che aspettare di vederlo dal vivo e aspettare che sia progresso reale :)

    • Andrea

      Questo è progresso reale

      • davide136

        Corretto
        Ho sbagliato a scrivere intendevo “spero”, non aspettare :)

  • Pingback: Qualcomm Snapdragon 410: ecco il primo chip a 64-bit - WikiFeed()

  • Pingback: Qualcomm Snapdragon 410: ecco il primo chip a 64-bit | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Pingback: Qualcomm Snapdragon 410: ecco il primo chip a 64-bit | Crazyworlds()

  • vale

    Cosa serve un processore a 64 bit se gestisce solo 3 GB di RAM??? Inutile

    • HellDomz

      Marketing. Visto che la stessa Qualcomm ha detto + volte che il processore dell’iPhone 5s senza 4gb di RAM non può sfruttare le librerie a 64 bit

    • Bertone

      no è una inusata, la qualcomm ha detto che gestirà da 3gb non fino a…:)

  • DanielRig

    Scusate l’ignoranza ma cosa cambia tra uno a 32 bit e il 64?

    • Luke_Friedman

      Il 64 bit indicizza più facilmente la memoria e esegue calcoli con la virgola più velocemente. Nell’atto pratico, su uno smartphone di oggi, non cambia nulla, è tutto marketing.

      • DanielRig

        Si insomma, l’ignoranza muove il marketing. Grazie comunque!

        • Luke_Friedman

          :D

          • Bulletman25

            Come si dice si dice ,, A ME MI SEMBRA UNA STRUNZZATTTTA,,!!!!

      • Bertone

        beh nei giochi ha un suo peso…ma dopotutto non sono marketing i mp dei sensori fotografici?o le risoluzioni 2k ma anche fullHD su display da 5″? vogliamo poi parlare di SoC con processori 8 core? posso continuare tutta la sera XD ahahaha

        • Luke_Friedman

          Nei giochi in particolare non ha assolutamente peso… Pensa che la maggior parte dei giochi per PC o console adesso sono ancora x86!
          Può servire in applicazioni in cui si devono fare calcoli complessi con un alto numero di variabili casuali, ma non ce ne sono così tante…
          Per quanto riguarda il marketing, aumentare il numero di MP, la risoluzione o il numero di core non comporta la riscrittura di un sistema operativo, questo sì. Insomma… Se si fosse aspettato un altro annetto per farli uscire sarebbe stato meglio secondo me, l’industria non era ancora pronta…

          • Bertone

            scusa ma i giochi nei quali il calcolo in virgola mobile è piuttosto importante, poter operare con registri da 32 o 64 cambia eccome….il fatto che non necessiti la riscrittura di un OS un maggior numero di core non è vero, se vuoi sfruttare il multicore devi riscrivere l’OS, altrimenti non lo sfrutti, come puoi usare un os a 32bit su un proc a 64 senza però usarne tutte le potenzialità. che poi l’industria non sia pronta è un altro discorso :D

          • Luke_Friedman

            Sì, sì… Su questo hai ragione… Comunque ti assicuro che molti giochi sono x86!

      • cionci

        Non mi risultano i vantaggi di cui parli

        • Luke_Friedman

          Spiegati :)

          • cionci

            Non mi risulta che uno dei vantaggi dei 64 bit sia una maggiore velocità nell’indirizzamento della memoria e nemmeno fare i calcoli in virgola (mobile? Fissa?) più velocemente. Magari ho sottovalutato qualche aspetto, se mi dai qualche dettaglio in più potrei valutare meglio.

          • Luke_Friedman

            Io ho sempre saputo così D:
            Così mi hanno detto a scuola quando chiesi spiegazioni (all’era delle prime CPU a 64 bit), così si legge su internet… I calcoli sono a virgola mobile.

          • cionci

            L’unità in virgola mobile non viene toccata dell’estensione dei registri interi a 64 bit.
            L’estensione a 64 bit del bus indirizzi permette di indirizzare più memoria, non più velocemente.
            L’unico vantaggio prestazionale notevole è nel manipolare interi a 64 bit (ovviamente), anche se sicuramente succederà molto raramente su un dispositivo mobile.
            Dal punto di vista delle prestazioni sono più importanti le scelte fatte dai compilatori per sfruttare il nuovo register file (solitamente più ampio) che l’aumento di prestazioni effettivo dovuto ai 64 bit.
            Ad esempio nell’x86-64 sfruttano i registri interi per il passaggio dei parametri alle funzioni al posto dello stack dell’IA32 classica.
            Alla fine estendendo l’ISA possono permettersi qualche nuova scelta tecnica più al passo con i tempi, anche se non rientra molto nella filosofia ARM.

          • Luke_Friedman

            Non ho mai detto di avere più velocità, ma “facilità”! Ammetto che non fosse il termine esatto, comunque non volevo intendere quello :)

  • Davide

    Ottima mossa quella di metterlo negli smartphone entry level.
    Magari essendo un pochino più potente renderà migliore l’esperienza d’uso c:

    • geo

      Penso che a Qualcomm oltre che sondare il mercato, hanno voluto ancora di più… ha voglia poi di far cominciare la guerra marketing tra prodotti entry-level Android e prodotti top Apple… Chi potrà dire poi, si in Apple (top), c’abbiamo processori a 64bit (vanto) – la risposta, guarda, nei telefonini Android ci stanno perfino nei sottocosto… o nelle pattatine (ironic)… hehehe

  • zazzappiaman

    grazie a Dio hanno cominciato a fare uscire i proci a 64bit! Anche amd lo scorso decennio fece uscire gli inutili processori desktop a 64bit, ma dopo poco tempo sono diventati la normalità! ben vengano gli arm a 64bit, appena ci sarà il software li apprezzeremo. E appena arriveranno gli smartphone con 4gb di ram…

  • cionci

    Non cercate troppe giustificazioni ai 64 bit, semplicemente tutte le nuove architetture ARM saranno a 64 bit. Di conseguenza tutti i produttori che producono su licenza ARM metteranno sul mercato processori a 64 bit.

    • http://mike100site.wordpress.com/ Kernel_Exploitation

      Hum ARMv8 va anche a 32 Bit.
      Il 64 Bit serve ad aumentare i registri.

      • cionci

        Quello che volevo dire è che tutte le nuove architetture ARM saranno architetture a 64 bit (che poi le facciano funzionare solo a 32 bit è un altro paio di maniche). È inutile cercare giustificazioni alla scelta dei 64 bit da parte dei produttori (marketing, Apple, ram), perché i 64 bit sono solo una delle caratteristiche delle nuove architetture ARM.
        Ad esempio con questo Snapdragon 410 non saranno mai montati più di 2 GB di ram, quiindi verrà meno l’utilità più grande dei 64 bit.
        In sostanza sto dicendo che è inutile soffermarsi solo sui 64 bit, quando le novità più importanti sono altre… In questo caso si ha anche un ottimo incremento dell’IPC rispetto ai Cortex A7 che vanno a soppiantare. Quindi avremo cellulari LTE economici con prestazioni spero paragonabili all’S4 Pro.

  • Pingback: Qualcomm Snapdragon 410: ecco il primo chip a 6...()