Qualcomm presenta Snapdragon x55 nuovo modem 4G/5G

19 Febbraio 2019Nessun commento

Oggi, Qualcomm ha presentato il suo ultimo modem 5G, lo Snapdragon X55. Scoprite i dettagli nel nostro articolo.

Il modem 5G di seconda generazione dell’azienda è il successore dello Snapdragon X50 annunciato nel 2017. Le caratteristiche principali di questo nuovo chip includono:

  • Multi-mode 4G e 5G in un unico chip,
  • Velocità di 7Gbps,
  • Supporto per la specifica Standalone 5G.

Oltre al nuovo modem, Qualcomm ha anche annunciato la sua seconda generazione di antenne mmWave. L’azienda sfoggerà le sue nuove tecnologie 5G al MWC. Soprannominato QTM525, l’ultimo modulo antenna è leggermente più sottile del precedente e può essere integrato in smartphone più sottili di 8 mm. Ora copre lo spettro mmWave a 26, 28 e 39GHz. Qualcomm afferma che questi saranno necessari per i nuovi smartphone con tecnologia 5G.

Snapdragon X55

A partire dal 5G, il chip supporta sia lo spettro mmWave che quello sub-6GHz, proprio come il suo predecessore. Le velocità di picco teoriche sono migliorate:

  • Download da 5 a 7 Gbps,
  • Upload 3Gbps.

Più importante è l’introduzione del supporto FDD 5G. Questo sarà cruciale in Europa per liberare lo spettro a bassa frequenza (da 600 a 900 MHz) per il 5G.

Snapdragon X55 introduce:

  • Condivisione dello spettro 4G / 5G,
  • Rilevamento a 100MHz per una migliore gestione dell’alimentazione,
  • Sintonizzazione dell’antenna nella regione sub-6GHz.

Supporta anche la specifica 5G Standalone (SA). Le reti e i dispositivi di prima generazione 5G sono tutti basati sulla precedente specifica Non-Standalone (NSA). La nuova specifica SA elimina l’uso delle reti LTE per la comunicazione back-end, passando interamente al 5G. Questo apre una maggiore flessibilità di rete con Network Slicing e offre una latenza ancora più bassa per l’IoT e la comunicazione tra dispositivi.

Per quanto concerne il 4G, Snapdragon X55 supporta lo standard LTE Categoria 22. Ciò consente un picco di throughput di 2.5 Gbps, rendendo la soluzione 4G più potente di Qualcomm fino ad oggi. Introduce anche il MIMO Full Dimensional (FD-MIMO) per LTE. Questo include il beamforming 3D, che consente un miglioramento dell’efficienza dello spettro.

Lo Snapdragon X55 è costruito su un processo 7nm anziché 10nm come l’X50. Questo dovrebbe corrispondere al processo utilizzato nel SoC di prossima generazione, rendendo l’integrazione più fattibile.

Qualcomm ha progettato il modem per essere “molto più flessibile” rispetto al suo predecessore. Essendo una soluzione autonoma, il modem potrebbe essere utilizzato in hotspot wireless fissi, laptop e tablet e dispositivi automotive. Negli smartphone, l’X55 sostituirà indubbiamente l’X50 nel 2020 e potrebbe trovare la sua strada in un SoC integrato entro la fine dell’anno.

Snapdragon X55 non dovrebbe essere disponibile fino alla fine del 2019. Pertanto, la prima ondata di smartphone 5G verrà creata utilizzando un X50 esterno in combinazione con uno Snapdragon 855, che fornisce il modem 4G LTE. Questa è sempre stata una situazione tutt’altro che ideale, dal momento che un modem esterno richiede spazio extra su silicio e PCB e consuma più energia. Probabilmente l’X55 sarà implementato nel processore Snapdragon 865 (?) della prossima generazione.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com