Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014]

23 febbraio 201483 commenti

Dopo averli visti in alcuni primi render grazie ad @evleaks, durante le scorse ore il produttore sud-coreano Samsung ha ufficialmente annunciato i nuovi smartwatch basati sul sistema operativo Tizen, ovvero Galaxy Gear 2 e Galaxy Gear 2 Neo. Questi due device porteranno per la prima volta sul mercato dei dispositivi indossabili il nuovo OS di Samsung, inoltre non mancheranno le novità rispetto alla generazione precedente.

La prima grande novità di questi due nuovi smartwatch è la presenza di Tizen, il quale avrebbe permesso al produttore coreano di estendere la durata della batteria fino a 2-3 giorni.

Gli smartwatch sono leggermente più sottili e leggeri rispetto al predecessore, pur mantenendo lo stesso design, anche perchè adesso la fotocamera è stata integrata nella scocca dello smartwatch permettendo di avere un cinturino più leggero e sottile.

Ecco le specifiche tecniche del Galaxy Gear 2:

  • Display da 1,63 pollici (320×320)
  • Processore da 1 GHz
  • Sistema operativo Tizen
  • RAM 512MB
  • Memoria interna 4GB
  • Certificazione IP67 (resistenza alla polvere e all’acqua)
  • Sensore di frequenza cardiaca
  • Porta ad infrarossi
  • Batteria da 300 mAh

L’unica differenza tra le due versioni del nuovo Gear 2 consente nell’assenza della fotocamera nella versione Neo, la quale consente anche di avere circa 13 grammi di peso in meno. Inoltre, anche se la batteria risulta essere meno capiente rispetto a quella della generazione precedente, grazie all’ottimizzazione di Tizen è stato possibile estendere l’autonomia del device.

La disponibilità sul mercato è attesa per il secondo trimestre dell’anno a prezzi ancora sconosciuti. Vi lasciamo alle prime immagini ed al comunicato ufficiale:

Samsung Offers Unmatched Freedom and Style with the Next Generation of Gear devices

 

The stylish Gear 2 and Gear 2 Neo offer consumers increased connectivity, customization, and control

 

Barcelona, Spain – February 23, 2014 – Samsung Electronics Co., Ltd. today introduced the Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo designed to take the freedom, convenience and style of wearable technology to the next level. The Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo offer consumers enhanced connectivity and a completely integrated approach for the most personal wearable experience.
“Samsung continues to lead innovation in the wearable market by creating devices that are completely integrated into the lives of consumers through extended connectivity features, stylish customization options and a robust application ecosystem,” Said JK Shin, CEO and President of IT & Mobile Division, Samsung Electronics. “With the Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo, we have   enhanced everything consumers love about the Gear to offer unparalleled smart freedom in their everyday life.”
The next generation of mobile freedom
Samsung achieved a significant improvement as a leading smart wearable provider with Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo. Both devices offer a lightweight design with premium finishes that reflect modern trends.
A Camera is equipped to a main body instead to strap, making the Samsung Gear 2 a sleek and sharp smart companion. Consumers are now available to express their mood or coordinate with their outfit with modern and sophisticated strap color options including Charcoal Black, Gold Brown and Wild Orange for Gear2 and Charcoal Black, Mocha Grey and Wild Orange for Gear2 Neo. The home screen background, clock face and font are also customizable to reflect their personal taste.
The Gear 2 and Gear 2 Neo are essential companion devices, allow users to accept or ignore incoming calls and messages, and providing instant notification options based on a user’s activity and habits.
Both devices act as an extension of a consumer’s daily life, offering users more control of their lives with standalone featuressuch as controlling electronic products such as TV, settop box through WatchON Remote application in their own home with an embedded IrLED sensor. The addition of a standalone music player with Bluetooth headset means people can leave their smartphone at home and still enjoy their music on the go.
Both devices also offer personal fitness coaching in real time, allowing users to develop a customizable fitness routine and monitor their heart rate in order to improve their overall well-being.
Finally, the Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo let users connect to a wide variety of Samsung devices and access an enriched application ecosystem as the first wearable powered by Tizen based wearable platform. Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo are compatible with more than dozens of Samsung Galaxy smartphones at launch.

Samsung Gear 2 and Gear 2 Neo will be available around the world starting from April. Full details and product images are available at www.samsungmobilepress.com or m.samsungmobilepress.com.”

Loading...
  • Ruggero Calabrese

    Azz, mi sà tanto che avremo un Galaxy S5 con Tizen ?!?!

    • italba

      Mi sa tanto di no. Tizen, visti anche i recenti accordi con Google, sarà usato solo in settori di nicchia.

      • Ruggero Calabrese

        Mah non lo sò, non ne sarei così tanto sicuro, magari tra le due versioni una è con Tizen!

        • italba

          E a chi lo vendi un telefono senza app, e senza Google play?

          • fire_RS

            Magari a prezzo ridotto qualcuno lo comprerà, alla fine la gente comune non sa nemmeno che i Samsung montano Android, è il brand che conta.

          • Ruggero Calabrese

            Ah bò non lo sò, ma tu ti aspettavi il gear 2 con Tizen? Il primo era con Android! Che ne puoi sapere che anche l’S5 sarà con Tizen? Sarebbe una mossa azzardatissima ma magari una versione sarà Android e l’altra con Tizen e magari come dice fire_RS se costa meno molta gente che non ne capisce di Os lo potrebbe comprare!

          • italba

            Ma uno smartwatch E’ un prodotto di nicchia! Se la gente compra un telefono, si aspetta di poter usare Google Maps, gmail, whatsapp, skype, angry birds e roba simile. se non può farlo il telefono non te lo compra, a meno che non lo usi solo per telefonare, ed anche questo ormai è un settore di nicchia.

          • Ruggero Calabrese

            Era un’ipotesi non c’é bisogno di ammazzarmi =D

          • l’808 is belle

            Già il primo galaxy gear non è che fosse il re della compatibilità, figuriamoci il gear 2 con tizen e l’s5 con android. E poi scusa, chi ti dice che tizen non avrà quelle app? Lo store è già aperto e samsung è troppo sicura di se, non mi stupirebbe vedere il top gamma della serie s (ovvero quella finita nell’angolino rispetto ai note) proprio con tizen.

          • italba

            l’808 è confuso

            Guarda che si parlava della possibilità che Samsung mettesse Tizen sull’S5. Per lo smartwatch, tutto è ancora da fare, quindi Android o Tizen non cambia molto. Basta vedere Pebble, che adopera un suo OS.

            p.s. “is” è inglese, “belle” francese. Se per caso ti stessi riferendo alla celeberrima “Michelle” dei Beatles avresti dovuto scrivere “ma belle”.

          • l’808 non fa gombloddi

            Perchè tiri fuori il peeble che è un’altra cosa? Ti ripeto che il primo gear aveva (e forse ne ha ancora) già problemi di compatibilità figuriamoci con la possibile accoppiata tizen ( gear 2) – android (galaxy s5), visto anche che per quanto ne sappiamo tizen non è un os da “accessorio”.

            Ps. No, è che l’808 monta belle.

          • italba

            l’808 rompi balle

            Pebble si mette al polso, si interfaccia al telefono, mostra le notifiche ed i messaggi, fa vedere l’ora… Perché secondo te è tanto diverso dal Gear e, soprattutto, dal Gear 2 Neo?
            Inoltre, come ti ho detto prima, il Pebble è proprio la dimostrazione che per questi usi il sistema operativo conta poco.

          • l’808 si deve ripetere 3 volte

            Parole al vento, non riesci a capire che il primo gear pur avendo android aveva tanti problemi di compatibilità? Con tizen potrà essere solo peggio, o nel migliore dei casi si rivelerà un mero accessorio molto limitato.

          • italba

            l’808 può pure diventare un pappagallo

            Guarda che non è che se ripeti la stessa stron#ata tre volte diventa una cosa vera! Ti ripeto per l’ennesima volta che il Pebble, non avendo né iOS né Android, riesce a funzionare sia con iPhone che con i telefoni Android. Ecco dimostrato che non serve avere lo stesso sistema operativo per evitare “problemi di compatibilità”. Se la Samsung ha fatto un cattivo lavoro con Gear 1 non è detto che con Gear 2 non possa far di meglio, qualunque sistema operativo adoperi.

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] | Crazyworlds()

  • xpy

    Speriamo che non esagerino coi prezzzi

    • italba

      Cerca di non esagerare con le zeta.

      (scusa…)

      • xpy

        Ahahaah tranquillo errrrori cappppitano scrivennndo velllocemente

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] - WikiFeed()

  • Era il 2009 quando LG lanciò il rivoluzionario LG Watch Phone, il primo smartwatch della storia. Allora nessuno vi credette e i detrattori LG spinti dalle altre marche non fecero altro che distruggere la reputazione di quel prodotto così innovativo. Ma da allora tutte le altre marche si sono gettati a capofitto nel settore smartwatch imitando ciò che aveva fatto LG ben 5 anni fa. Allora nessuno disse di credervi ma tutti decisero di copiare.
    ITE MISSA EST

    • italba

      O divino, la tua memoria è fallace od il tuo giudizio obnubilato dall’insana e diabolica passione per la coreana azienda. L’LG Watch Phone fu, come il nome suo suggerirti dovrebbe, un tradizionale telefono vincolato, come ceppo da galera, al polso dello sfortunato acquirente. Ben diversi sono i furbi oriuoli di Samsung, Sony, Pebble ed altri che in questi nostri giorni si manifestano. Noterai bene inoltre che di suddetti Watch Phone manco pochi ne vendettero i miseri coreani, e che ogni mercante dal lontano Catai, o Cina per il vulgo, mostra tra la sua mercanzia più e più modelli di Watch Phone, che neanche il plebeo più tamarro vuole.

      • Changeling

        Sei un idolo..!!

      • l’808 apple ftw

        Ah quindi te ne accorgi solo quando ti fa comodo?

        • italba

          l’808 ???!!!???

          Ma hai sbagliato post a cui rispondere o hai avuto un cortocircuito cerebrale?

          • Luke_Friedman

            FTW: For The Win.
            Ma in questo caso penso più For The Wine, visto che deve aver alzato un po’ il gomito per appoggiare ftw a Apple.

          • l’808 prison break

            A te invece sembra che samsung ti abbia appoggiato qualcosa mentre raccoglievi la saponetta.

          • italba

            l’808 rotto a tutte le esperienze

            Si vede che hai avuto approfondite esperienze in materia.

          • l’808 pretende coerenza

            No no, a quanto pare per te l’idea originale importa solo quando c’entra apple, invece se si parla di samsung…… “Ma l’LG è diversoooo”, e ti do ragione ma cercacdi essere coerente anche quando parli di apple.

          • italba

            l’808 non ha capito un tubo

            Come al solito. Va bene che ho adoperato un italiano “aulico”, ma dove diavolo avrei difeso Samsung? Il Gear (ma anche il Sony, il Pebble, e altri che stanno uscendo) NON SONO telefoni da polso come l’LG! Sarebbe come dire che Tizio non ha inventato il telecomando perché Caio ha fatto prima di lui un televisore portatile!

  • vanny

    Il mio Sony SW2 ha android e cmq dura 6gg pieni la sua batteria

    • Il rivoluzionario LG watch Phone aveva un’autonomia da ben 100 ore

      • Giovanni Sonego

        Non per essere pignolo ma 100 ore sono meno di 6 giorni…

      • Giovanni Sonego

        Non per essere pignoli ma 100 ore sono meno di 6 giorni…

  • Lucart98

    Tranquilli, arriveremo sicuramente ad uno smartwatch con 5 pollici ;)

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Per una volta bisogna fare i complimenti a Samsung. Se i rumor sui prezzi sono veri (99 dollari per il Neo + Smartphone e 149 solo per il Neo), visto il buon restyling e il miglioramento dell’autonomia e della compatibilità, Samsung ha fatto una buonissima mossa. Sopratutto quella di proporre una doppia versione per chi ritiene (come me) la fotocamera inutile. E’ come se per una volta abbiano ascoltato alla perfezione la comunità, finalmente. Poi Tizen o Android cambia poco sinceramente, al polso.

    • italba

      Almeno hanno capito che i loro prezzi erano fuori mercato! Quelli che hai anticipato sono più o meno concorrenziali col Sony Smartwatch.

  • Emanuele

    A 300€ c’è uno smartwatch della goophone che può fare chiamate senza essere connesso a un telefono , ha una fotocamera da 1,3 mpx , si possono installare apk , ha schermo da 1,6 pollici e processore dual core. Credo sia meglio di questo Samsung.

    • italba

      Se guardi su Chinavasion o similari ne trovi a dozzine, a partire da 50€.

      • Emanuele

        Ma hanno tutte le funzioni che ha questo goophone?

        • italba

          Guarda che lo stesso IDENTICO modello lo trovi da Chinavasion col nome “V Strike” a 149€. Forse non lo sai, ma Goophone è cinese pure lei!

          • Emanuele

            1)sapevo già che goophone è cinese
            2)il v strike ha il processore meno potente ed è solo 2g mentre il goophone è 3g il modello da 220€ mentre il modello 2g costa 180€

          • italba

            Ok, è il modello nuovo. E costa il doppio. E comunque, un “phone watch” è una cosa diversa da questi smartwatch.

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] | Alcoolico()

  • momentarybliss

    leggo nel comunicato in inglese che il gear 2 sarà compatibile con diversi device samsung al lancio, sarebbe opportuno scriverlo

  • RGvAVA

    uhhh 13 grammi… il mio polso ringrazierà…

    • italba

      Tienilo a riposo ogni tanto, lo stai sforzando troppo.

  • carlomangano

    io l’ho visto di presenza ed è bellissimo questo galaxy gear. però solo 2 mpx, limite di registrazioni video ed audio.

    però ancora ci sono poche app e questo da samsung non me l’ho aspettavo.

    ad esempio:
    http://i62.tinypic.com/j6mn40.jpg

    speriamo che il galaxy gear 2 sia meglio o un pò meglio.
    è interessantissimo questo mwc 2014.

    • italba

      “Questo”? Il modello precedente, vorrai dire!

      • carlomangano

        si,ho corretto

  • Tommydroide

    C’è un errore nell’articolo. Si chiamano solo GEAR 2 E GEAR 2 NEO, il marchio Galaxy è riservato solo ai prodotti samsung che montano Android, questi hanno Tizen

  • dubbioso…

    è probabile che nel paleolitico la grafica fosse un pelo più creativa.

    • usagisan

      Citando qualcuno qui, direi anche “nel tardo 18º secolo”…

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] - HostingPost.itHostingPost.it()

  • Pingback: Samsung annuncia ufficialmente i nuovi Galaxy Gear 2 e Gear 2 Neo [MWC 2014] | News Novità Notizie Trita Web()

  • dubbioso…

    l’iconico vomito verde di Linda Blair è ancora troppo poco. L’orrore.

  • pirata_1985

    Tutto il mondo tecnofan dice peste di questi gear2 e qui tutti a fare complimenti… Ma siete pecoroni solo con whatsapp e alternativi per tutto il resto?

    • italba

      Sono ancora troppo grandi, troppo costosi, pieni di funzioni inutili e con scarsa autonomia però, almeno sulla carta, un piccolo progresso rispetto al primo mi pare che ci sia.

      • pirata_1985

        Ovvero? Abbassare il prezzo. E spennare il pollo?

        • italba

          Abbassato il prezzo, diminuito il peso, alleggerito il software, messa la telecamera in una posizione più logica o eliminata completamente… Poi a me continua a non piacere (vorrei il pebble steel) ma mi pare un passo nella direzione giusta.

  • Jager

    Ma a che minchia servono sti catafalchi?
    Io ho un jager le coutre, e dovrei sostituirlo con sti cessi?

    Roba da matti.

    • italba

      Se a te piace portare al polso un fossile di tecnologia del tardo 18° secolo fai pure. Il mondo è bello perché è vario, e nessuno si permette di criticarti per questo. Però non ti aspettare di essere considerato meglio di quello che sei solo perché indossi un ninnolo costoso, ormai questo non lo pensano neanche i mafiosi russi o i papponi del Bronx.

      • usagisan

        Concordo sul fatto che le persone non si giudicano da quello che indossano, ma considerare certi oggetti come come “fossile di tecnologia del tardo 18º secolo”, con un tono che pare dispregiativo, mi pare un po’ stupido.
        Non è che se siamo nel 2013 bisogna essere allineati con quello che il secolo propone.
        Specialmente se quello che propone non è nulla di veramente interessante.
        Detto questo, comunque, penso che Jager intendesse che cambiare un gioiello come il suo orologio per un, diciamocelo, coso rettangolare abbastanza brutto non ha molto senso.
        E penso che non abbia tutti i torti.
        Insomma, l’orologio dovrebbe avere anche un’estetica interessante, visto che non verrà riposto nel taschino o altro, ma sarà al nostro polso anche in bella vista.
        E questi sono ben peggio c’è i Papponi del Bronx (!?), come affermi tu.
        Per me fa bene Apple ad aspettare di poter fare qualche cosa di veramente bello e, non so perché, qualche cosa mi dice che quando uscirà la Mela con il suo SmartWatch ben più di una persona rimarrà a bocca aperta.
        Ah, a scanso di equivoci, ho sia Android che iOS è non parteggio ne per l’uno ne per l’altro: poco m’importa di “chi ce l’ha più lungo” tra i due, a me interessa il meglio dei due mondi.

        • italba

          Ma un orologio meccanico E’ un fossile di tecnologia del tardo 18° secolo, nonostante quello che dice la pubblicità degli Svizzeri! La tecnologia odierna sarebbe in grado di costruire un orologio meccanico complicato e metterlo al polso di una formica, se servisse a qualcosa. Il fatto di sfoggiare un orologio meccanico è un messaggio del tipo: “Io porto questo orologio perché anche mio padre e mio nonno portavano orologi di questo tipo”. E’, insomma, il contrassegno della tribù dei borghesi-benestanti-conservatori, un po’ come la cravatta o le scarpe nere lucide. Ancora peggio se si tratta di un orologio costoso. Qui all’appartenenza alla tribù si aggiunge l’ostentazione, il voler salire di livello tramite i soldi che si sono spesi in quello che rimane un giocattolo. Comunque, ognuno si può agghindare come crede. Il discorso dell’estetica, invece, si può affrontare diversamente, questo Gear 2, per quanto ancora bruttino, mi sembra un pò meglio del precedente (a proposito: anche tra gli orologi meccanici ci sono dei bei patacconi!).
          Il Sony e il Pebble mi sembrano già quasi decenti, specie nella versione “steel”. Per quanto si potranno sforzare i designer Apple, purtroppo, la batteria ha un suo ingombro che difficilmente si riuscirà a ridurre in breve tempo, e per un display touch usabile ci sono dei limiti fisici (dimensione delle dita) al di sotto dei quali non si può andare.

          • Jaeger

            Guarda che pure un radiosveglia cinese da 10 euro segna l’ora, come l’orologio della barbie.
            Non è questione di ora, è questione di stile e bellezza, sono gioielli, non catafalchi.
            Io ho un Jaeger e un Rolex, il secondo lo uso se sono al mare o in piscina, e se vado a fare escursioni, il primo quotidianamente.

          • italba

            A quanto pare ci tieni molto a far sapere a tutti dei tuoi giocattoli. Spiacente, ma per quanto mi riguarda non me ne può fregare di meno. Se proprio ci tieni a metterti in competizione, tuttavia, sappi che c’è gente che i tuoi orologetti non li indosserebbe neanche per andare al cesso.
            Per quello che riguarda l’orologio della Barbie, forse non sai che il vecchio imperatore del Giappone Hirohito acquistò nel 1975 un orologio Disney raffigurante Mikey Mouse, lo portò al polso per il resto della vita e volle essere seppellito con esso. QUESTA è classe!

          • Jaeger

            Bravo, tieniti il tuo orologetto della Barbie, farai un figurone.

          • italba

            Io ho una dozzina di orologi (tutti nel cassetto da un paio d’anni a questa parte), ma quello della Barbie non me lo ricordo proprio. Controllerò… Tu, intanto, rimetti nel cassetto del tuo paparino lo Jaeger che gli hai fregato, che se domani non lo trova la figura te la fa fare lui a te!

          • Davalex

            mi è piaciuta un sacco la vostra discussione e da “esterno” mi permetto di dirvi che nessuno dei 2 ha torto. La vedete in maniera diversa ma entrambi avete fatto ottimi esempi e portato avanti una discussione davvero nutriente.

          • italba

            Spero che tu non ti riferisca alla discussione con Jaeger… Grazie, comunque.

          • usagisan

            Guarda, io se vedo un orologio di un certo tipo (ad esempio adoro i Panerai, ma “ciccia”…) l’unica cosa che penso è “che bello”.
            E magari mio papà me ne avesse lasciato uno in eredità.
            L’ostentazione non dipende dall’oggetto, ma da chi lo porta e lo stesso vale anche per chi si mette al polso l’ultimo ritrovato tecnologico, brutto i bello che sia, che dice “guarda qui cos’ho…”.
            E, giusto per ricordartelo o, se non lo sai, per informarti, i “tecnomaniaci” sono anche loro una tribù.
            E neanche tanto aperta…
            Detto questo, poi, il tuo discorso su quello che può fare la tecnologia oggi, rispetto ad un tempo, è proprio una di quelle cose che più m’infastidisce di quest’ultima tribù.
            Lo so che la tecnologia può fare quello che vuole.
            Può replicare anche un dipinto con tecniche perfette, ma non sarebbe la stessa cosa.
            Su certe cose ci sono anche il fattore umano, la vita dietro ad un oggetto, le sensazioni.
            E non dare per scontato che la tecnologia possa replicare le cose come vuole.
            Chiedi ad un violinista la differenza che c’è tra il suonare un violino moderno, fatto con stampi meccanici e, al massimo, assemblato a mano e un violino fatto totalmente a mano, da un maestro liutaio (e non voglio disturbare Stradivari…).
            O chi ha preso tra le mani e suonato una Fender Stratocaster degli anni sessanta ed una di quelle che fanno ora.
            Poi ne riparliamo.

          • italba

            Tu la guideresti un’auto a vapore? Preferisci essere curato in un moderno ospedale o sperimentare la chirurgia del 1800? Per comunicare adoperi lettere scritte con la penna d’oca o messaggi email? E per fotografare di servi di una macchina di legno con le lastre fotografiche di vetro? No? E allora perché mai vuoi portare al polso una tecnologia obsoleta? Lasciamo stare gli smartwatch (che io non comprerò ancora per un bel pezzo, per ora non sono ancora “maturi”) ma ci sono degli orologi elettronici che si ricaricano con la luce, sono migliaia di volte più precisi di qualunque orologio meccanico, hanno funzioni che meccanicamente è impossibile replicare, si sincronizzano addirittura via radio per l’ora legale, e costano 1/100 di taluni rinomati orologi meccanici! E sono oggetti FATTI IN SERIE, altro che le sensazioni del fattore umano! Ma secondo te, perché le macchine possono costruire un motore d’automobile con delle tolleranze talmente ridotte che il rodaggio è solo un lontano ricordo e non si fa lo stesso per un orologio che è infinitamente più semplice? Semplicemente perché non ci sono i numeri per organizzare una linea di montaggio moderna, e si preferisce sfruttare il lavoro di tanti “mastri Geppetto” che lavorano più o meno come facevano i loro nonni. E lascia perdere i violini e le chitarre, un orologio non deve suonare, non ha sfumature che si possano giudicare ad orecchio. Deve semplicemente segnare il tempo nel modo più preciso possibile, e basta. Ma come è possibile che tanta gente si faccia prendere in giro dagli Svizzeri?

          • usagisan

            La cosa degli Svizzeri è molto ridicola, ma vabbè.
            Il tuo paragone non c’entra proprio nulla: non parliamo di medicina, ma di orologi.
            E scusami ma una differenza c’è.
            Poi, se per te i “mastri Geppetto” non valgono nulla non è un problema.
            Tieniti la tua “sterile” tecnologia in tutto.
            Per me non è così e resto dell’idea che “la vita” dietro ad un oggetto conta e fa la differenza; ovviamente sto parlando di cose come gli orologi, ad esempio, non di macchine per la TAC.
            Sinceramente non vedo l’importanza di avere l’ora precisa al miliardesimo di secondo e preferisco l’idea di un orologio costruito a mano, con sudere e lime che magari perde un decondo alla settimana ma che ha dentro e dietro ingenuo umano e “saper fare”.
            Con questo non dico che non mi piacciono le cose tecnologiche, non sarei qui altrimenti, però non esiste solo la tecnologia.
            E aggiungerei che tutta questa tecnologia “senza controllo” non è che ci stia facendo bene, visto che nessuno pensa a cosa fare con gli esuberi: personalmente preferirei fare il rodaggio al motore ma assicurare il lavoro a tutte quelle persone lasciate a casa per fare posti ad una macchina che mi evita di ridare il motore.
            E gli Svizzeri non c’entrano.

          • italba

            Gli Svizzeri mi stanno sulle scatole, lo confesso. Sono diventati ricchi riciclando capitali di dubbia provenienza da tutta Europa e si permettono pure di fare un referendum contro i lavoratori frontalieri. Comunque passiamo oltre: Io apprezzo moltissimo il lavoro umano, ma deve essere “umano” per davvero. Deve essere creativo, fantasioso, dare al prodotto quel “valore aggiunto” che ben difficilmente saprà mai dare una macchina. Se il lavoro umano si limita a posizionare degli ingranaggi nelle loro sedi, o a stringere delle viti, o a lucidare un pezzo d’acciaio, insomma a fare quelle cose che un robot farebbe anche meglio se i pezzi prodotti ne giustificassero l’acquisto, con tutto il rispetto possibile il valore umano non c’è più. Si tratta, né più né meno, che di sfruttamento dell’uomo in lavori noiosi e ripetitivi, sarebbe come comprare una sofisticato tornio a controllo numerico e poi metterlo a costruire dei semplici chiodi. Riguardo alla “sterile tecnologia” ti ricordo che è grazie ad essa che sono sparite, in una buona parte del mondo, fame, epidemia e miseria. La cura ad un eccesso di tecnologia, dovresti saperlo è… Ancora più tecnologia! Se c’è il problema dell’inquinamento bisognerà sviluppare tecnologie più efficienti e “verdi”, se c’è il problema dei rifiuti occorreranno tecnologie per il riciclo, e così via. Se sei uno di quelli che pensano che si stava meglio nei bei tempi andati quando Berta filava e i mulini erano bianchi, è meglio se ti disilludi, non era affatto così. Ma ritorniamo ai nostri orologi. Dunque, anche se non ti interessa la precisione, un orologio elettronico è più preciso, più pratico (non si deve caricare oppure basta cambiare 3€ di pila ogni paio d’anni), più economico. Ma perché diavolo dovrebbe valere di meno? Siete proprio convinti che sia necessario fare beneficenza agli Svizzeri? E per finire il lavoro che manca per colpa della tecnologia. Ai tempi di mio bisnonno, in Italia, circa il 70% dei lavoratori era impiegato in agricoltura. Oggi sono il 10% o poco più, eppure si produce molto più di prima. Secondo te, sarebbe opportuno proibire l’uso del trattore per incentivare il lavoro degli zappatori?

    • Max

      Le coultre, no le coutre.

      • italba

        Ma credi davvero che questo bimbominkia abbia quell’orologio? E’ già tanto se ce l’ha il paparino.

  • danielguta

    preferisco lo stesso lo Smartwatch di Sony :) batteria più potente e molto più bello di questo gear,anche lo schermo è più bello sul sony…

  • usagisan

    Brutto il primo e brutto il secondo, almeno per il mio gusto, s’intende.
    Ma dargli un design un po’ più accattivante e meno grossolano no?
    A me non piace proprio.

    • DevastatorTNT

      Solo in Italia (e in pochi altri paesi) abbiamo un gusto raffinato per gli accessori…

      • usagisan

        Mi sa che hai ragione.
        Di sicuro non hanno un gusto estetico in casa Samsung Mobile.

  • rik

    Bello, non c’è nulla da aggiungere.

  • Maffone

    Se Samsung passerà definitivamente a Tizen, mi sa che nel giro di un anno sarete costretti a cambiare il nome del blog in Tizeniani :-)))

  • Pingback: Samsung svela i prezzi di Gear 2 e Gear Fit – Androidiani | Androidiani.com()