Samsung Galaxy S II potrebbe non arrivare mai in USA

9 luglio 201139 commenti

Samsung ha recentemente annunciato che le vendite del suo dispositivo di punta, il Galaxy S II, hanno raggiunto le 3 milioni di unità - la metà dei quali soltanto nel suo paese d'origine, la Corea del Sud. Nonostante le vendite siano iniziate da oltre due mesi, il terminale deve ancora raggiungere il mercato statunitense e, secondo il giornale coreano Chosun Ilbo potrebbe non raggiungerlo mai. Il motivo è la forte concorrenza di Motorola e HTC, entrambe più affidabili soprattutto sulle reti CDMA utilizzate da operatori americani.

 

 

“Le trattative con compagnie telefoniche americane si sono prolungate”

Dice un anonimo dirigente di Samsung

“La ragione principale del “non interesse” degli operatori statunitensi nei confronti di Galaxy S II  S2 risiede in Motorola che, in quanto casa americana, produce telefoni il quale funzionamento è progettato su misura per le reti CDMA utilizzate dalle compagnie americane e quindi privo di problemi. In sostanza gli Stati Uniti hanno una soluzione migliore al Galaxy S II.”

Quando gli venne poi chiesto a proposito dello scorso anno quando Samsung propose il primo Galaxy S in America, che diventò successivamente il telefono più venduto negli Stati Uniti, il dirigente replicò:

“Al momento del lancio del primo Galaxy S non esisteva alcun tipo di modello concorrente realizzato da Motorola o HTC (i preferiti in America). Gli operatori telefonici americani erano preoccupati, Galaxy S era l’unica alternativa ad iPhone l’anno scorso, ma quest’anno deve affrontare una concorrenza molto più dura.”

Per il momento non sappiamo nulla di più, ma a differenza dell’anno scorso, quest’anno gli Stati Uniti hanno più scelta per quanto riguarda i propri dispositivi a partire da HTC Sensation e Motorola Atrix per quanto riguarda le reti GSM, Motorola Droid 3 e HTC Thunderbolt  per le reti CDMA di Verizon ed HTC EVO 3D per WiMax di Sprints

Un grazie speciale va a Flavio di 247smartphone.

Loading...