Samsung: sfere di grafene per velocizzare la ricarica

27 novembre 20172 commenti

Il Samsung Advanced Institute of Technology (SAIT) ha sintetizzato con successo, e poi brevettato, delle sfere di grafene che possono essere utilizzate per far durare le batterie agli ioni di litio il 45% in più, con un tempo di ricarica 5 volte più veloce.

Le batterie agli ioni di litio, come quella di Note 8 e tanti altri, impiegano un’ora o poco più per una carica completa, grazie alla ricarica rapida. Il tempo di ricarica, stando alle dichiarazioni rilasciate da Samsung oggi 27 novembre, verrà ridotto a circa 12 minuti grazie alla tecnologia che utilizza le sfere di grafene.

Quella delle sfere di grafene non è la prima tecnologia sviluppata dal SAIT: possiamo ricordare ad esempio lo sviluppo di materiali  Quantum Dot senza cadmio utilizzato per le TV QLED Samsung di fascia alta.

Le batterie agli ioni di litio sono state introdotte per la prima volta nel 1991, diventando velocemente lo standard per l’alimentazione di elettrodomestici e device consumer. In ogni caso, alcuni sono convinti che ormai tale tecnologia abbia fatto il proprio tempo e che sia ora di guardare avanti: le sfere di grafene potrebbero rappresentare il futuro delle batterie per l’elettronica.

Leggi anche Samsung: secondo più grande produttore di smartphone in UK

In ogni caso, non è ancora chiaro quando e se vedremo tale tecnologia a bordo dei prossimi smartphone Samsung. In ogni caso sarebbe un bel passo avanti ricaricare un cellulare in 12 minuti con una batteria che dura il 45% in più.

Loading...