Samsung: i prossimi smartphone avranno un processore a 64 bit (per fare concorrenza ad Apple)

12 settembre 2013248 commenti
Non ci saremmo mai aspettati una cosa del genere, ma sembra che la prossima frontiera tecnologica, almeno per casa Samsung, sarà quella di costruire processori in grado di elaborare dati a 64 bit, facendo così concorrenza ad Apple.

L’azienda della mela morsicata infatti, ha recentemente presentato il suo nuovo top di gamma, l’iPhone 5s, il quale è dotato, per l’appunto, di una CPU con architettura a 64 bit. Poteva Samsung rimanere indietro? No, almeno secondo Shin Jong-Kyun, Samsung Mobile Manager, che ha affermato stamane: “non avverrà entro breve ma si, i nostri prossimi smartphone saranno dotati di un SoC a 64 bit“.

64bit

E’ ancora da testare la vera utilità di avere un bus così ampio nell’ambito mobile, come una delle sue più grandi features: supportare 4 GB di memoria RAM, perciò crediamo che quella dei due colossi della telefonia sia solo una mossa di puro marketing, anche se presto potremmo essere smentiti: dopotutto il mercato mobile è in continua evoluzione, dunque fra qualche anno è probabile che sentiremo il bisogno di CPU con architettura a 64 bit.

Che ne pensate voi? Scelta di puro marketing o Samsung ha qualcosa di grosso in cantiere?

  • smurfxx

    Finchè non uscirà un android a 64 bit non ne vedo proprio l’utilità!

    • alcarin747

      eh infatti soprattutto questo è il punto… o bigG sta già pianificando il prossimo Androide a 64 bit e samsung si prepara per tempo oppure…
      OPPURE TIZEN E’ A 64 BIT. Il lato oscuro della forza… ;)

      • Giorgio Mannarini

        Ecco, non ho voluto scriverlo ma ci ho pensato anch’io :D

    • Luke_Friedman

      Il fatto è che tra massimo un anno i dispostivi mobile avranno 4 GB di RAM, e li si che avranno senso i 64 bit!

      • Tersicore1976

        Fino a 4 Gb va bene un processore a 32 bit, riesce a indirizzare la memoria senza problemi. Solo se hai più di 4 Gb di memoria ti servono 64 bit. E cosa diavolo ci carichi in 6 Gb di RAM?

    • lorenzo nappo

      beh credo che la cosa “più utile” sia quella che con un processore normale non si possono mettere più di 3 gb di ram

  • Adriano

    Se ne parlava già da tempo, probabilmente non è così importante come passo…per android.

  • xpy

    Meglio , cosi non avranno scuse per non aggiornare , tra un po saranno più potenti dei computer da casa , gia hanno superato i computer da squola

    • Davide

      sQuola…..okokokokok

    • silvano

      Torna subito a SCUOLA…IMMEDIATAMENTE…

    • Carlo Noseda

      La tecnologia smartphone deriva direttamente da quella del PC , dunque uno il piú potente degli smartphone non potrà mai essere al livello dei computer di fascia alta

    • http://www.internet.com/ chuck norris (alfa)

      insegnati l’italiano, te lo dico col quore!

      • Mattia Bellardi

        ahahahaha oddio hahahaha

    • Luke_Friedman

      E in cosa li avrebbero superati? Nel numero dei core?
      Anche un computer da 300 € è più potente di un qualsivoglia S4 o iPhone 5s o HTC One, ma la gente continua a guardare solo i bei numeretti che fanno guadagnare tanto i produttori!

      • xpy

        Non so tu che computer hai a scuola , ma io ho computer con mezzo giga di ram e dual core , che tra un po non reggono neanche office , fossero da 300 euro non starei qui a parlarne

  • Raflein

    Possono farli direttamente a 128 bit cosi non saranno citati in causa da Apple o accusati di essere dei copioni…………..:)

    • Michele

      Guarda che quello di Apple è un grosso errore. Riscrivere tutte le app per il 64 bit è un processo lunghissimo. Chi compra un iPhone 5s utilizzerà il 64bit solo tra 3 o 4 anni. Su Windows x64 (che è disponibile da circa 7-8 anni) neanche la metà dei programmi lo sono ancora in 64bit.

      • ][

        Basta ricompilare l’app con Xcode 5 e il framework iOS7, che è nativo a 64 bit.

        Da 32 bit a 64 bit in 5 minuti.

        • Luke_Friedman

          Davvero? Ottimo tool! Comporta delle perdite in prestazioni?

          • ][

            No, perchè crea una versione a 32 bit ed una a 64. Se l’iphone è a 64 bit esegue quella a 64, altrimenti a 32. Esattamente come sui mac quando erano sia a 32 che a 64 bit.

            Dalla versione A6 Apple disegna direttamente le proprie cpu ARM, ovvio quindi avere integrazione totale tra CPU, Kernel , OS e Framework.

            Qui era già stata introdotta la gestione di diverse compilazioni in base alla cpu (infatti Xcode compilava per Arm-v7 e Arm-v7s), adesso , compila per Armv7 , Armv7s e Arm64.

            Arm64 è la nuova versione ARM di Apple (che possiede entrambe le licenze ARM sia per l’ ARM Instruction Set custom implementation sia per i core ARM).

            Possedere una ARM Instruction Set custom implementation significa poter creare processori ARM proprietari (A6 ed A7).

            Anche l’M7 del 5S è un soc ARM costruito ad hoc per gestire accelerometro, gps, gyro etc… senza usare l’A7 in continuazione (leggi = meno consumi ).

            Questo risponde anche alla domanda del perchè Apple ottenga tali prestazioni con batterie ‘relativamente’ meno capaci in termini di mA/h.

          • kakkolamalefika

            Che ottenga tali prestazioni con batterie meno capaci…difatti gli ultimi ifogne sono molto rinomati per la loro autonomia…:-)

        • Michele

          Ricompilare e ottimizzare l’app con Xcode per i 64bit non richiede 5 minuti ma intere giornate. Prova ad aspettare WhatsApp in 64bit e vedi se te lo ricompila adesso o tra qualche anno.

          • ][

            WhatsApp è una applicazione di proprietà della WhatsApp Inc. come pensi di poter avere a disposizione il sorgente ?

          • pv

            Intanto chè sia a 32 o 64 su iso non si paga il rinnovo mentre in Android? Gli utenti iso messaggiamotra di loro senza pagare mentre in Android? Le app a 32bit girano perfettamentesu ios7 a 64bit…prima di sparare a cazzo testate…

  • Pingback: Samsung: i prossimi smartphone avranno un processore a 64 bit (per fare concorrenza ad Apple) | Crazyworlds

  • andrea

    prima dovrà uscire android a 64bit oltre al 32 bit… e stessa cosa per le app, ci vorranno sempre le 2 versioni, 32 e 64, come minimo nei primi 3-4 anni poi forse si potrà cominciare a tenere solo il 64 bit….comunque non se se lo fanno xk sia davvero piu efficiente o solo x poter andare a gestire oltre i 4 Gb di ram come accadde per windows…

  • Andrea F

    È incredibile, quando i produttori android hanno introdotto i quadcoreè stato un florilegio di frasi tipo: “l’iphogn ha ancora quelle cacate a 2 core, vergogna!”. Adesso che Apple si mette sullo stesso piano cercando di stupire col puro hardware (dato che la rivoluzione ormai è compiuta, si può solo affinare e potenziare, abbiamo davanti un decennio di rincorsa alla prestazione), e gli altri si affrettano a inseguire (ovviamente e giustamente) tutti a parlare dell’inutilità dei soc a 64 bit.
    Un po’ di pudore, per cortesia! :D

    • Paolo

      Parole sante ;)

    • Luke_Friedman

      In effetti ora 64 bit sono inutili, e voglio proprio vedere l’opzione di emulazione hardware 32 bit di Apple come sarà! Nel miglior caso possibile le app vecchie e che non verranno aggiornate perderanno una piccola parte della loro velocità.
      Insomma, visto che i 64 bit sono creati per gestire più di 4 GB di RAM, ora sono inutili. Forse non ricordi il casino successo con il passaggio da 32 a 64 bit sui PC.

      • zidagar

        in ambiente linux (e sicuramente anche bsd/osx) le applicazioni 32bit possono tranquillamente coesistere con quelle 64bit, quindi niente emulazione. Se le CPU ARM a 64bit sono retrocompatibili come l’architettura AMD64 con x86, allora il problema non sussiste.

        L’unico “problema”, per così dire, delle app a 64bit è che richiedono generalmente più memoria da allocare.

      • dario

        ora non sarebbero inutili, non avrebbe avuto alcun ostacolo materiale la apple a montare 4gb di ram sul suo 5s, la scelta di renderli inutili l’ha fatta lei stessa!

    • Callea

      Veramente Apple non ha stupito col “solo hardware”.
      Dietro c’è un grosso supporto software a cominciare dall’ambiente di sviluppo che sta per essere aggiornato per sfruttare i 64bit (Xcode) e tutte le principali app come iMovie, Garageband, iPhoto, Pages ecc saranno prestissimo (se non lo sono già) a 64 bit.
      IOS 7 supporta già i 64 bit.

      Come può samsung fare “concorrenza” ad una cosa reale e attuale con una semplice dichiarazione?
      E quale sarà il supporto? non basta mettere il chip.

      A me pare che samsung si stia rendendo un po’ rid. e dimostra che ha ancora grossi complessi di inferiorità rispetto ad Apple.

      • katalux

        Parli come se Samsung dovesse andare a vivere sulla luna…passare al 64bit oggi non è cosi utopico…anzi è un passo che cmq andrebbe fatto prima o poi…anche se non viene sfruttato affatto…la differenza fra 64bit e 32bit in software è veramente sottile in ambito di prestazioni…ma il bus doppiato può rivelarsi una svolta…non si sa fra quanto

      • Luke_Friedman

        La ridicola è Apple, che ha lanciato questa architettura pure su mobile solo per dire “io sto più avanti!”, ma non ha pensato ai problemi di incompatibilità con le app non proprietarie e la frammentazione.
        Ah, per la cronaca… Non è che iOS 7 supporta il 64, ne esistono la versione per 32 e 64 ;) è l’inizio della frammentazione di iOS.

        • Ikaro

          Ho sia dispsitivi android (defy+) che wp (optimus 7) che Apple (macbook pro) qundi mi sento imparziale quando vi dico:

          Ma non si era detta la stessa cosa col cambio di display del 5 e poi :D non mi sembra ci siano problemi insormontabili, forse le uniche app che li hanno sono quelle mai scaricate ;)

          • Luke_Friedman

            No, guarda, il problema è molto più radicale. Spero di essere chiaro perché non so bene come spiegartelo xD
            Le app (sia Android che iOS) vengono create su “pagine” che hanno dei layout precisi, e se l’app è fatta bene ha un layout per ogni risoluzione. Il cambio di display praticamente creava questo “vuoto” nelle app vecchie (se non venivano aggiornate con il layout in HD), che io non ho mai considerato un problema, perché comunque il layout veniva adattato dalla risoluzione più simile. Ora il problema che si pone è l’architettura, una differenza hardware (il che è ben diverso). Mentre prima le app si adattavano dalla vecchia risoluzione ora le nuove app non possono adattarsi all’architettura x32 (e quindi hanno bisogno di un adattamento anche loro) , e questo ha costretto Apple a scrivere iOS per 32 e 64 bit (mentre per il display questo non è accaduto).
            Spero di essere stato chiaro perché è un concetto molto difficile :D

          • Ikaro

            E secondo te uno sviluppatore che non ha tempo per fare entrambe le versioni (anche se sembra che la cosa sia abbastanza semplice e “automatica”) si fa la versione a 64bit per un solo dispositivo, ovviamente farà la versione a 32 che gira su entrambe le architetture e si fa più soldini ;) …

          • Luke_Friedman

            Ma certo :D da quello che ho capito c’è un tool apposito che rende la trascrizione (32=>64) immediata, il problema sono le versioni di iOS, che ora diventeranno 2: iOS 7 x32 e iOS 7 x64.
            Le app non c’entrano nada…

          • Ikaro

            Vabbè ma quello è un problema di Apple se sò sicuri de potè portà avanti due versioni sò ca**i loro… ovviamente che non inizino a levare qualcosa alle versioni “vecchie” con la scusa che sono a 32bit, se no è davvero na strunzataaaa :D

          • Luke_Friedman

            Sì, infatti lo intendevo più come problema di Apple che del consumatore, alla fine nel peggiore dei casi ci si ritroverà qualche app incompatibile con x32 ma niente di terribile. Comunque possiamo solo aspettare :)

          • Ikaro

            E secondo te uno sviluppatore che ha poco tempo per fare entrambe le versioni (anche se, da quello che ho capito, sarà abbastanza semplice e “automatico) si mette a fare la versione a 64bit che è supportata dal solo 5S, ovviamente andrà di 32bit supportati da tutti e ci farà più gingilli ;)

      • geo

        @Callea, sei utilizzatore iphone, rispondermi per favore a questo quesito (messo peraltro anche più giù ma forse non hai letto):

        Quesito: Mentre si ascolta una canzone in TuneIn Radio si può fare un riconoscimento con Shazam (o SoundHound) per poi vedere i versi (lyrics) e poter improvvisare all’occorrenza anche un piccolo karaoke in casa su un impianto stereo tramite un banale cavetto stereo? Grazie!

        • pv

          Niente sei uno smanettone…che bello con Android posso fare il karaoke yuppiiii…utilità?

          • geo

            @pv, Il fatto che ho fatto root sul mio telefono non mi mette nella categoria degli smanettoni, anche se non serve il root per fare una semplice operazione di multitasking che pare che il vostro “perfetto” iOs, non è capace d fare, JB o meno…

            Il mio quesito era un semplice test per un possibile normale uso di un normale smartphone dei nostri giorni…tutto qui…

  • Andrea F

    È incredibile, quando i produttori android hanno introdotto i quadcoreè stato un florilegio di frasi tipo: “l’iphogn ha ancora quelle cacate a 2 core, vergogna!”. Adesso che Apple si mette sullo stesso piano cercando di stupire col puro hardware (dato che la rivoluzione ormai è compiuta, si può solo affinare e potenziare, abbiamo davanti un decennio di rincorsa alla prestazione), e gli altri si affrettano a inseguire (ovviamente e giustamente) tutti a parlare dell’inutilità dei soc a 64 bit.
    Un po’ di pudore, per cortesia! :D

  • luca giani

    “Non ci saremmo mai aspettati una cosa del genere”
    AHAHAHAHAHAHAHAHAH E’ una presa per il cul0? La Samsung sono anni che copia qualsiasi respiro della Apple e mi venite a dire che non ve lo aspettavate?
    Hanno fatto il Galaxy Gear solo perche’ c’erano stati dei rumors sull’Iwatch Apple!! Giustamente hanno detto: noi intanto ci portiamo avanti col lavoro poi se non esce pazienza!
    Hanno copiato addirittura lo stile degli Apple Store nello stand dell’IFA…

    La Samsung ha un EVIDENTE complesso di inferiorita’ che dimostra continuamente con le pubblicita’ e le dichiarazioni…

    • Giorgio Mannarini

      Non ci aspettavamo che si sarebbero dati battaglia sul 64 bit, era più probabile che Samsung si ispirasse alla tecnologia del sensore delle impronte digitali, ad esempio :)

    • dario

      guarda, non nutro particolare simpatia per samsung ma a onor del vero i suoi device odierni sono lontani da quelli apple anni luce… non dico in meglio o in peggio, dico che hanno preso una loro strada e la stanno seguendo, che con apple non c’entra assolutamente nulla. non sono anni che la copia, l’ha copiata in passato e sta pagando profumatamente (e giustamente, per certi versi) per questo.

    • Luca

      Secomdo me invece chi soffre di inferiorita’ sono proprio i fans di Apple che, come nel caso, difenderebbero il nulla anche in sua assenza E’ giusto che la mela torni ad essere una setta nel suo mondo ma è ancora piu’ giusto che i possessori italiani di dispositivi apple siano al piu’ presto analizzati dal fisco. Una idea? :-))

      • Luke_Friedman

        Fanno le peggiori cose… Comunque con le belle mazzette che Apple passa ai piani alti (e non solo Apple) non credo succederà mai nulla.

      • piotr

        Ma che viaggi ci fate? Mazzette? Fisco? Mai comprato niente a rate? Vabbe. Da essere contro Apple a odiare Apple e poi accusare di corruzione l’azienda e di evasione i clienti…state messi male. Mi dispiace ma altro che rosiconi

    • Riccardo M

      Gli smartwatch sono già in circolazione da un bel po’ di tempo (Sony, anyone?), la mela marcia non è la prima nel settore, così come non lo è Samsung. Informati.

      • luca giani

        Ma io non ho scritto che sono stati i primi… Conosco perfettamente il modello Sony e quello delle altre marche… Dico solo che la samsung ha cominciato subito dopo le prime voci dell’iWatch e non quando lo ha fatto Sony.. :-)

    • Maffone

      “Non ci saremmo mai aspettati una cosa del genere”

      Si davvero, questa frase va inorniciata direttemente come la madre delle “prese per il mulo”!

      LOL

    • miky tecnologi

      É difficile non copiare lo stile degli stan Apple……o samsung si ibventa un modo per far flutuare nel aria i dispositivi o mette dei semplicissimi tavoli come apple store

      • luca giani

        Vai a vedere le foto e poi ne riparliamo…

        Vai a vedere lo stand Sony o Lg,come mai loro ci sono riusciti ad avere il loro stile?

    • III

      Ha copiato anche l’aspirapolvere della Dyson, che l’ha citata in giudizio proprio tre giorni fa.
      Se hanno bisogno di copiare gli aspirapolvere … sono giunti allo stadio terminale.

    • Michele

      Il complesso di inferiorità lo dimostra anche con le vendite Samsung? :)

    • kakkolamalefika

      Samsung ha un così evidente complesso di inferiorità che mentre apple era impegnata a prendere per il fondoschiena i clienti continuando a riproporre la solita minestra, lei era impegnata ad esempio a rivoluzionare il mercato degli smartphone introducendo la serie note..ormai considerato un metro di paragone per la concorrenza per prestazioni e funzioni!

      • luca giani

        Continuando a riproporre la solita minestra? Solo perche’ ha fatto telefoni che potessero usare UOMINI con mani normali e non GiGANTI? Invece dal GS3 al GS4 la differenza e’ abissale.. ci sono due sensori in piu’ che si accorgono quando ti spunta un nuovo brufolo.. AH vero… hai ragione… c’e’ una grande differenza… il GS3 non aveva solo 9GB liberi di spazio per l’utente.. :-) e non laggava sulla pagina di Google…

        • kakkolamalefika

          Un plauso a Samsung che con gs3 e gs4 è riuscita a dare dei display più grandi mantenendo delle dimensioni esterne da poter essere usato con una mano, rispetto al francobollo che monta apple.
          Sul fatto che sg4 lagga ti informo che con gli update usciti hanno risolto i problemi di lag..chiedilo ai milioni di possessori!
          Cmq ribadisco che ormai le posizioni si sono invertite..ormai è Samsung che sta innovando e apple che riscalda la solita minestra. Perfino io con il mio note 1 aggiornato a JB, con il multiwindow riesco a fare cose che nemmeno il nuovo 5s riesce a fare..

          • luca giani

            Non voglio scadere nella solita diatriba che sinceramente mi ha scocciato da tempo.. sono due mondi diversi e io preferisco Ios nonostante abbia provato due volte android..
            Ma se per te innovazione e’ qualche sensore in piu’ e il multiwindow allora mi arrendo.. Innovazione e’ far navigare il 4S fluido sui siti piu’ pesanti con un processore del sapientino… Innovazione e’ creare un cooprocessore per salvaguardare la durata della batteria… Poi a mio parere e’ sicuramente innovativo il sensore biometrico che potra’ avere mille sviluppi futuri…

  • Moneta

    Ma ragazzi,ora sarò un fesso maaa..vi rendete conto che se phonebloks uscirà sarà la rivoluzione delle rivoluzioni? Cosa servirà un telefono a 64 bit se posso costruirmelo io? Scusate il mio off topic,però vi invito ad una riflessione riguardo all’impressionante potenziale che quel prototipo ha… Comunque penso che tutta questa concorrenza sia un po troppo infantile

    • KoRRo

      certo, e le dimensioni? hai presente la differenza di dimensioni fra un ultrabook e un desktop (con pezzi sostituibili) di pari prestazioni? e come per i desktop nessuna architettura è immortale, a farla molto larga un phoneblock (o meglio la scheda madre a cui si attaccano i pezzi) avrà si e no 3/4 anni di vita utile…

    • Giorgio Mannarini

      Ecco, non è una cattiva affermazione la tua, solo che l’idea di Phonebloks, pur essendo spettacolare, è (almeno attualmente) irrealizzabile: le case che si danno battaglia fra di loro dovrebbero mettersi dall’oggi al domani a cooperare. Ripeto, l’idea è magnifica, ma la vedo dura…

      • Luke_Friedman

        Perché? Se ognuna vende i propri pezzi non vedo perché dovrebbero cooperare :D
        Più che altro il problema sarà il dover installare 983412374627421 driver…

        • Giorgio Mannarini

          Cooperare nel senso che dovrebbero accontentarsi di vendere i propri pezzi, non un device completo,andandoci a guadagnare meno (almeno che Samsung, ad esempio, non decida di vendere l’Exynos Octa a 700 euro :D). Per il problema dei driver si vedrà, ma come ho detto, il passo più grande è dare il via al progetto convincendo tutte le aziende a produrre componenti e non device.

          • Luke_Friedman

            Oppure faranno tipo il mercato desktop, dei device completi o assemblaggio (però i pezzi sono solo dei fornitori tipo Qualcomm etc etc etc)

          • Giorgio Mannarini

            Ecco, questa sarebbe una soluzione equa :D

  • gvn82

    Sarà come per le cpu su pc: all’inizio era una manovra di di marketing di amd per differenziarsi da Intel (anche se portava un bell’aumento di prestazioni) ; dopodichè divenne lo standard è oggi ne godiamo i benefici.

    Succederà lo stesso con il mobile immagino.

  • masterblack91

    Un’azienda che va avanti è un’azienda che pensa al futuro…bene per Apple che segna un’altro traguardo per la tecnologia per i telefonini,samsung si prepara per i 64 bit per essere pronta al momento giusto…tutti a dire inutile bla bla… ma voglio ricordavi che il note 3 ha già 3gb di ram…il prossimo top potrebbe avere 4 gb…per quanto riguarda il s.o. non importa…samsung in ogni caso ha tizen su cui lavorare quindi in ogni caso non è certo lavoro sprecato…se Android si aggiorna al 64-bit bene,sennò il poter leggere + di 4 gb sarà un punto a favore per tizen…capite ora le strategie? ;)

  • dario

    senza android a 64 bit non ha senso, con android a 64 bit se non altro possiamo immaginare con ragionevole sicurezza che se non altro samsung ci monterebbe 4gb (già il note 3 ne monta 3gb…) e i 64 bit comincerebbero ad avere ragione d’esistere su smartphone.

  • Riccardo M

    L’utilità di un processore a 64 bit in uno smartphone? Attualmente nessuna.
    Le potenzialità di un sistema con un’architettura a 64 bit sono essenzialmente due: calcoli in virgola mobile a maggiore precisione; possibilità di utilizzare un quantitativo di RAM superiore ai 3.7GB.
    Basta analizzare velocemente la situazione per rendersi conto che sono solo chiacchiere per fare un po’ di marketing spicciolo: smartphone e tablet non eseguono, né eseguiranno nel prossimo futuro, calcoli aritmetici in virgola mobile spinti, non c’è la pretesa di installarci su Matlab o di lavorare al folding di proteine con Folding@Home, né i produttori di software hanno attualmente l’intenzione di mettere su delle versioni per processori RISC con architetture a 64 bit dei propri programmi.
    Inoltre, il quantitativo di RAM più spinto su un device di questo tipo è attualmente 3GB, che un’architettura a 32 bit sa gestire senza alcun problema.

    Aggiungiamoci anche un’altra cosa: la mela morsicata ha dovuto riscrivere il kernel a 64 bit, con tutte le problematiche che questo comporta per la compatibilità con le applicazioni compilate per il “vecchio” sistema: in parole povere, dovrà esistere un layer di emulazione per permettere il corretto indirizzamento della memoria da parte delle applicazioni che girano “ancora” a 32 bit. Un layer di emulazione, per quanto piccolo possa essere, è pur sempre un carico aggiuntivo sulla CPU, che comporta un calo prestazionale che talvolta si può sentire anche sui potenti processori di un PC. Figuriamoci su un sistema limitato come un processore RISC.
    La differenza, in questo caso, la fa Android: le app vengono scritte (nella stragrande maggioranza dei casi) in Java, che si fa forza del suo sistema compilato-interpretato. In pratica, quando anche Google deciderà che sarà il momento di passare ai sistemi a 64 bit, solo Android dovrà fare il passo, mentre le app non dovranno subire un grosso sforzo di adattamento perché la gestione della memoria è integrata nella JVM (nello specifico, Dalvik).

    Nonostante questo vantaggio di Android, la sostanza non cambia: i 64 bit, almeno per ora, sono soltanto un esercizio di marketing, niente di più.

    • alex

      Buona descrizione e spiegazione :)

    • Luke_Friedman

      Verissimo :D hai approfondito ciò che avevo scritto più sopra :D
      Comunque Apple ha fatto più male che bene a lanciare questi SoC 64 bit, ora risubiranno (e anche noi con Samsung e i brand che gli andranno dietro, insomma tutti) il passaggio di architettura e i tanti problemi di emulazione e aggiornamento delle app. Gj Apple, per dare attenzione ai numeretti che facilitano il marketing hai reso tutto più problematico. E guardiamo la frammentazione: fino al 5c gli iPhone avranno iOS 32 bit, insomma si sono dati una zappata sui piedi (secondo me).

      • Asen Georgiev

        Se la pensi veramente così rispondimi a questa domanda. Forse ne hai sentito parlare della guerra delle CPU desktop fra Intel e AMD. AMD cacciò la prima CPU a 64bit e ora sappiamo benissimo chi è il vincitore. Questa sconfitta di AMD è dovuta alla voglia di accelerare più di quello che necessitava e la cosa è finita male. Ora Apple ha fatto la stessa cosa. Mentre un CPU 64bit su un telefonino non è una mossa intelligente, è semplicemente dire che hai la Ferrari ma vivi al centro di New York. Pensi che alcuni produttori di CPU decideranno di rimanere alla variante 32bit dopo questo upgrade? Intel stessa lo potrebbe fare. E Qualcomm? Pensi che seguirà la gregge?

        • Luke_Friedman

          Giusto, non avevo pensato a come AMD fu bruciata da Intel, ma questo è un altro campo, e sappiamo tutti come Apple vive di rendita. Beh, in ogni caso non ci resta che aspettare.
          PS: però io i 64 bit li vedrei bene l’anno prossimo, usciranno sicuramente cellulari con 4 GB di RAM.

    • http://www.mariobonofiglio.it/ Mario Bonofiglio

      Finalmente qualcuno che ha capito :).. Non mi sono mai dilungato in spiegazioni con gli altri. Credo comunque che anche Android dovrà prevedere una gestione della Dalvik per i 64 e una per i 32. La problematica non sussiste, la gestione e le prestazioni saranno identiche perché farà uso di ciò che necessità. Starà alla Dalvik capire cosa fare e allocare le risorse. Il passaggio sarà rapido e avverrà quando sarà necessario. Apple ha messo la base per iniziare questo passaggio ma è stata una mossa di marketing per spiccare sugli altri visto che ultimamente non ha presentato nulla di che.

    • Daniele Sunetta

      Eccetera eccetera eccetera… Se l avesse fatto samsung, a mio avviso, si sarebbe acclamato al miracolo. Supersoc, rivoluzione.. velocità.. vabbè vedremo il prossimo anno!

      • dario

        non lo conosco ma non mi sembra proprio il tipo, questo riccardo m., che acclami al miracolo per qualcosa che non lo convince.
        che piaccia ios o android, di fronte a tanta competenza e spiegazioni così chiare e circostanziate bisogna solo levarsi il cappello e ringraziare per aver dedicato tutto questo tempo a condividere con noi una parte delle sue conoscenze.
        non mi sembra il tipo di commento da liquidare così.

        • Daniele Sunetta

          Difatti non ho niente che dire sulle sue considerazioni… Ma se la faccenda fosse così disastrosa certamente samsung non avrebbe deciso di investire nella ricerca e sviluppo di soc a 64bit. E poi apple ha pure dichiarato che verra rilasciato il tool per convertire le app da 32 a 64 bit.. non me ne intendo, la cosa certa è però che ingegneri di apple e samsung non sono sprovveduti, se hanno investito in tale direzione un motivo ce. Seno coltivavano patate. Probabilmente stanno sviluppando tecnologie che noi non conosciamo nemmeno. Possiamo parlare quanto vogliamo, ma il futuro è quello che piaccia o no..

          • sffds

            Marketing ti dice niente?

          • Fracasso da Saluggia

            Forse i 64 bit saranno più un problema che altro, ma.. permetteranno di superare i 3gb di ram.. Forse è questo il motivo di tanto fervore.. Già il note 3 è arrivato al limite.. S5 che farebbe se nn si passasse ai 64 bit?

          • Fracasso da Saluggia

            Daniele proprio perché “nn conosciamo” dobbiamo ascoltare pareri e considerazioni, soprattutto da chi sembra saperne più di noi.. Nn credi? Il futuro è quello.. Mah, calma a pensarlo, calma..

          • Daniele Sunetta

            Si si certo, poi ho espresso le mie considerazioni :)

          • Rubino

            Figurati che hanno investito su cose anche più “disastrose”.

            Fatti un giro su wikipedia, oppure leggi la biografia di Jobs: tra tante geniali intuizioni ci sono altrettanti fallimentari divagazioni.

            Il mondo non è fatto di tinte forti, ma di sfumature ;)

          • Daniele Sunetta

            Mm, ritengo che creare una nuova generazione di processori non possa essere solo un pò di marketing, è un segnale di strappo.. se samsung producesse soc a 64bit e li installase in smart android, significherebbe che dovrebbe anche riscrivere android ? Per poi magari rendersi conto che hanno fatto una cavolata e tornare al 32 bit? Secondo me è surreale.

      • Rubino

        Daniele se credi che la contrapposizione Samsung Vs. Apple sia stupida (e lo credo anche io), mi pare un argomento infantile quello che sostieni.

        Hai appena avuto il privilegio di leggere una semplice lezione in materia (ma se hai voglia di approfondire, te lo consiglio, puoi farlo e verificare che cosa è scritto là sopra è talmente vero e semplice da essere banale) e tutto quello che sai dire è “se l’avesse fatto Samsung gnè gnè gnè”?

        dai, su: un po’ di dignità! :)

        • Daniele Sunetta

          Era un flame per altri utenti che guai se gli tocchi samsung!!!:)

      • geo

        @Daniele Sunetta, sei utilizzatore iphone, rispondermi per favore a questo quesito (messo peraltro anche più giù ma forse non hai letto):

        Quesito: Mentre si ascolta una canzone in TuneIn Radio si può fare un riconoscimento con Shazam (o SoundHound) per poi vedere i versi (lyrics) e poter improvvisare all’occorrenza anche un piccolo karaoke in casa su un impianto stereo tramite un banale cavetto stereo?

      • Riccardo M

        Sono il primo a puntare il dito contro Samsung quando fa delle cavolate e credimi, se avesse annunciato una CPU da 64 bit nel proprio Note 3 (uso questo come esempio perché è stato appena presentato) mi sarei fatto una sonora risata, perché Google non ha ancora preso alcuna decisione (almeno, non pubblicamente) per il rilascio di Android a 64 bit e, anche in tal caso, sarebbe stata una reboante mossa di marketing, ma niente di più.

        • Daniele Sunetta

          Ma se scrivessero android a 64 bit, con che faccia farebbero il passo indietro di tornare al 32bit? Come dicevo sopra a me suona come.. surreale! Uno schiaffo morale e di inferiorità tecnica nei confronti di apple se il suo sw riuscirà a gestire ottimamente i64 bit . Poi potrà accadere anche il contrario per l amor del cielo, che apple fallisce e android invece ci riesce.. non sono supporter apple:)

    • Massimo L.

      Più che al processore, Apple doveva pensare a mettere una batteria più capiente sui suoi “nuovi” dispositivi: ho letto la notizia ufficiale sulla potenza della batteria sia del 5C che del 5S, e sono rimasto basìto, il primo ha 1507mAh in dotazione, che forse potrebbero anche bastare, ma il secondo ce l’ha da soli 1570mAh, ASSURDO… mi aspetto durate dell’ordine di mezza giornata, con utilizzo normale… ci voleva tanto a metterne una da almeno 2000mAh??

      • dario

        ci volevano un paio di mm di spessore in più, se lo schermo proprio ci tieni a non farlo più grande… un grave sacrilegio sfiorare il cm di spessore, meglio farci mezza giornata!
        essere o apparire, probabilmente siamo noi che non riusciamo a comprendere la filosofia dell’apparire, e infatti non è a noi che si rivolge apple!

        • Massimo L.

          Huawei P6, smartphone più sottile al Mondo, 2000mAh di batteria. Due sono le cose, o alla Apple non hanno voluto non si sa bene per quale motivo (la capacità non é mai troppa), o Huawei ha capacità superiori di Apple nella costruzione di dispositivi… oppure ancora il 5C ed il 5S hanno un’elettronica tanto raffinata ed avanzata, che lo spazio a disposizione per un pò più di batteria non c’era…misteri… :-P

          • dario

            Beh se li progetta meglio di apple non lo so ma sicuramente hanno ottimi ingegneri alla huawei!Nel caso specifico del p6 però ho letto che scaldava come un fornelletto… non so se hanno risolto con qualcheiintervento sw. Dicevo di farlo più spesso appunto perché di farlo più grande in altezza e larghezza pare non abbiano intenzione, il p6 può sfruttare questi due parametri… non so alla fine il volume totale maggiore qual è tra i due device, ma a occhio direu che il p6 qualchecm cubo in più ce l’abbia.

          • dario

            (Scusa gli errori, spero si capiscail senso…il mio s2 è da mandare in pensione)

      • Ruppolo

        È ovvio che non sai di cosa parli. Da quando in qua l’autonomia di un apparecchio si determina dalla capacità della batteria?
        È come dire che l’autonomia di una automobile si misura dalla capacità del serbatoio!

        • Massimo L.

          Ah sì? Secondo te dura più il 5S, con 1570mAh, o il mio Note 2 con 3100mAh? Ho specificato, anche con la massima ottimizzazione possibile, scommetto le palle che il 5S non coprirà una giornata intera, con dati e bluetooth sempre attivi… col mio telefono, sono arrivato a 44h, nelle condizioni soprindicate… vedremo.

          • Ruppolo

            Non scommettere, se ci tieni alle tue OO.

          • Ikaro

            Vabbè ma giusto un masochista userebbe il tel per 44h con dati e bt accesi senza mai attaccarlo alla “spina”… ovviamente la tua è una esagerazione. Ma secondo me un buon telefono deve poter reggere fino a sera o fino alle 3/4 di notte se proprio vuoi fare nottata… perchè, non sò se voi viviate sotto i ponti, ma io anche se stò fuori casa prima di andare a dormire lo ricarico sempre e comunque anche se non si è scaricato per niente, è naturale… e lo farei anche con un 5000mAh.

        • geo

          Hai detto tante caxxxate su questo sito (una volta me pare hai detto una cosa giusta e ho apprezzato con voto) ma questa è LA PIÙ GRANDE: vuoi dire che un’auto, non importa il modello, che sia una Ferrari, un Audi o una Fiesta, farebbero lo stesso numero di chilometri se li dimezzi il serbatoio? o_O …O non gioverebbero di autonomia se avessero la possibilità di installare un serbatoio più grande?

          Ma doppio o_O seguito da un doppio LOL…

          • Ruppolo

            Ora vediamo come te la cavi: quanti km percorrono una Ferrari con 10 litri di benzina e una Fiesta con 5 litri di benzina?

          • geo

            Ma allora o non sai leggere o non hai capito il mio comento o fai finta… beh, escludiamo l’ultima… ;)

          • Ruppolo

            Ma quindi non sai ragionare? Secondo te tutte le automobili hanno la stessa autonomia con la medesima quantità di benzina? Tutti i cellulari hanno la stessa autonomia con la medesima batteria?

          • geo

            Allora mi sa che quello che non ragiona non sono io…

            …“È come dire che l’autonomia di una automobile si misura dalla capacità del serbatoio!”

            Se fai macchine di categorie diverse, esse avranno capacità di serbatoio diverse… facciamo esempi: Una RR avrà sicuramente il serbatoio almeno due volte più grande di una Fiesta visto il suo motore e la sua molle… Anche cosi, se spingi un po’ di più sull’acceleratore della Rolls, devi fare più soste dal benzinaio che con una Fiesta… Contento?

            p.s. siamo chiari non intendo confrontare l’i5S con una Rolls, era solo per darti esempi più distanti… del resto vedi i confronti tra un 1600 ecoboost e un 1600 turbo, molto più consono agli attuali smartphone…

          • Ruppolo

            Vedo che il concetto di autonomia continua ad esserti ostico. Ma ci stiamo avvicinando quando dici che su macchine di categorie diverse montano serbatoi diversi. In realtà non dipende dalla “categoria” ma da un solo parametro che prescinde dalla categoria: il consumo. Una automobile che consuma molto avrà bisogno di un serbatoio più capiente. Analogamente uno smartphone che consuma di più avrà bisogno di una batteria più capiente, ovvero con più mAh. iPhone 5 monta una cpu (un SoC) che consuma metà energia, a parità di prestazioni, di qualsiasi cpu della concorrenza. Quindi è stato possibile montare una batteria più piccola, mantenendo la stessa autonomia della concorrenza. Inoltre i display LCD consumano meno degli Amoled. Ad esempio il display del Samsung S3 consuma più del doppio del display dell’iPhone, a parità di luminosità (cd/mq). Anche questo fatto permette ad iPhone 5 di montare una batteria dimezzata rispetto la concorrenza, mantenendo una buona autonomia (quasi 2 giorni).

          • Massimo L.

            E la Fiesta chi sarebbe, il mio Note 2 ad esempio? Se vuoi fare un esempio/paragone simile, dovresti mettere a confronto il Nokia 3300 con l’iPhone 5S, allora sì, il 3310 pur avendo una batteria da 800mAh (se non ricordo male), ha almeno 4-5 giorni di autonomia, date le sue (scarse) prestazioni e funzioni.
            Nel nostro caso, io direi più che il 5S é una Bugatti Veyron (come vedi ho massimo rispetto per questo telefono), ed il Note 2 una “normale” Ferrari: puoi mettere il serbatoio, diciamo di una BMW Serie 3 (perché 1570mAh sono una capacità media oggi..), su una Bugatti Veyron? 3100mAh credo invece siano una capacità da “vera supercar”… spero di essere stato chiaro.

          • geo

            Ma che “motore” avrà mai questo i5S che tu lo compari con una Veyron??? Peraltro con un unico “posto” (vedi multitasking)… Io non mi azzarderei più di un 1000 ecoboost (vedi 64bit) si stai comodo ma stai da solo, ancora di più con il fingerprint… forse al consumo si, come una BMW… …ahahaha… ;)))

          • Massimo L.

            A livello di raffinatezza tecnologica, non si può negare che il “motore” del 5S, sia uno dei più (se non il più..) raffinato in circolazione oggi per smartphone… che poi si dimostrerà meno potente/efficiente di altri, é ancora da dimostrare… ;-)

          • geo

            So stato cattivo lo so, mettiamo almeno un 1600 ecoboost che si è più raffinato, ma voi mettere la bruttezza (forza) di un 1600 turbo?

            Io almeno cosi li vedo se devo paragonarli con i motori…

          • Massimo L.

            Beh, e allora la Veyron degli smartphone chi sarebbe??

          • geo

            Metteremo buoni, buoni, noi androidiani, fino alla prova contraria, il Note3? ;)

          • Massimo L.

            Avevo dimenticato… :-) il Note 2 mi fa dimenticare dell’esistenza del suo fratello maggiore… :-P

          • geo

            Anch’io non vedo il motivo ancora di sostituie il mio Note, non è una bomba come il 2, ma l’ho sistemato per i miei occhi e i miei gusti… Non corro dietro l’ultimo gingillo tecnologico… Cmq, vedremo il Note3, forse all’inizio dell’anno prossimo faro un pensierino, ma per adesso, non ho né voglia, né fretta…

    • geo

      Hai detto e argomentato tutto benissimo e anch’io su un altro sito generale di tecnologia ho detto che questa mossa di Apple è stata puro marketing per essere prima e dire che poi tutti copiano…

      Poi ho chiesto agli utenti di iOs di rispondere gentilmente ad un quesito, che metto anche qui forse qualcuno che ha iphone risponderà se sarà obiettivo.

      Quesito: Mentre si ascolta una canzone in TuneIn Radio si può fare un riconoscimento con Shazam (SoundHound) per poi vedere i versi (lyrics) e poter improvvisare all’occorrenza anche un piccolo karaoke in casa su un impianto stereo?

      Io sul mio Note lo faccio senza problemi e con multiwindow attivato posso in più anche navigare tramite browser. Mi sa invece che su un iphone questo semplicissimo multitasking non sia possibile, ma nessun utente iphone mi ha risposto… come mai? Cosi finalmente, ho zittito tutti gli utenti di iphone!!! ;)

      • pv

        Non ho parole…hai zittito?…forse per il 64bit è presto…o forse no? Lavoro con Mac giochicchio con Linux…ri-lavoro con ios e ho testato il 7…e ri-smanetto con Android perché è questa la.sua reale utilità ed infatti il tuo quesito riassume la qualità di Android….sei fortunato che non ti abbiano risposto degli appassionati della mela al 100% che tra l’altro non vedrai mai qui su…;) tornando al forse sul
        64bit non vi sembra un po prestino dar giudizi? Non mi pare che siano già usciti test e caratteristiche complete del 5s…sé sì…be condividete…;)

        • geo

          Io ho chiesto solo agli utenti che hanno un iphone, che ci sono su questo sito, di rispondere a un semplice quesito, per una vera utilità o mero marketing sull’utilizzo di un processore a 64bit del nuovo iphone!!!

          E come che nessuno ha risposto, presumo che tale operazione non si può fare! Semplice! Se mi dicevano si, si può fare, mi accontentavo lo stesso. Per me era una semplice informazione, dato che non ho avuto, per mia scelta, un iphone…

          • pv

            Niente è per caso è quel caso sicuramente non è il marketing..il 64 bit supporta tranquillamente app a 32 bit…in quanto a praticità è completezza ios è perfetto..mentre a mio parere più che convinto Android ha ancora troppe lacune e lo dimostra anche il numero di dispositivi tablet in commercio nel mondo che vede il 76% alla mela il 20 ad Android e il restante a winzozz e amici…i dati globali contano di più perché solo a casa nostra Apple Costa di più…passare al 64bit per ora è stata un ottima mossa…

          • Riccardo M

            No guarda, i sistemi a 32 bit non hanno un supporto immediato alle app a 32 bit, è necessario un layer di emulazione per la traduzione degli indirizzi di memoria. Non diciamo fesserie, per favore.

          • nino

            Una cosa che posso fare io è che non puoi fare tu?
            Attacca una chitarra elettrica al tuo android e fai un po’ di musica e poi mi dici.

          • pv

            Hai provato ios7 a 64bit con le app a 32? Io si…risultato compatibilità immediata…semmai è il contrario che non puoi fare…

          • Riccardo M

            Quello che dici non esiste, è molto semplice. Come su architetture x86_64 non puoi eseguire direttamente codice compilato a 32 bit se non usando un layer di traduzione degli indirizzi e le librerie compilate a 32 bit, un’architettura RISC non fa eccezione. Quelle che tu definisci “app a 32 bit” sono app ricompilate a 64 bit o emulate a 32 bit. Ma di certo non vengono eseguite direttamente.

          • Riccardo M

            Spendo un paio di parole in più. Quello che per te è “immediato”, per me non lo è affatto perché guardo all’architettura della macchina e so che non potrà eseguire quel codice direttamente, perché semplicemente non è pensato per girare lì.

            Se leggi un po’ più sotto, inoltre, ho pubblicato un altro commento dove apple stessa specifica che il sistema operativo si occuperà di caricare in RAM le librerie a 32 bit qualora fossero necessarie. È questo che intendo quando dico che non è una procedura “immediata”, ma ha delle problematiche da affrontare, così come ho spiegato nel post più su ;)

          • pv

            Ok sei stato chiaro e mi hai fatto capire alcuni concetti che non ho afferrato subito…grazie..;)

          • cionci

            Non è assolutamente vero. Le applicazione compilate a 32 bit girano su x86_64 senza alcun problema di compatibilità. Addirittura anche le applicazioni x86 a 16 bit girano tranquillamente su x86_64.
            Gli opcode a 32 bit e gli opcode a 16 bit sono rimasti nell’ISA x86_64. Quindi la compatibilità è completa e piena.

          • Riccardo M

            D’oh, sul calcolo hai perfettamente ragione! Pardon, avevo la testa strapiena di calcolo fp e ho scritto una grossa cavolata, mea culpa :
            Per quanto riguarda l’esecuzione di codice a 32 bit su processori a 64 bit, questo dipende da come è stato implementato il sistema, se si è scelto di implementare anche il set di istruzioni a 32 bit nel processore o se si è preferita un’emulazione via software. Quello che cercavo di far capire, senza voler entrare troppo nel tecnico e forse nemmeno spiegandomi troppo bene, è che se un software rimane a 32 bit, in ogni caso il sistema operativo dovrà occuparsi di caricare librerie a 32 bit, che in ogni caso non sono piccole e non sono poche, riducendo così la prestazione del sistema.

          • cionci

            Per quanto riguarda x86, sia in Linux che in Windows non ci sono emulazioni degli eseguibili a 32 bit.

            Vero che serve un layer software ma per le API/system call, vista la diversa struttura delle chiamate fra 32 e 64 bit. Mentre le librerie devono essere per forza diverse.
            Nel caso di Android l’adattamento ai 64 bit dovrebbe essere abbastanza indolore: per quanto riguarda le APK che contengono al loro interno solo bytecode (codice macchina della virtual machine Dalvik). Mentre per quelle che contengono codice compilato nel linguaggio macchina host le cose si fanno più complicate. Solo quest’ultimo caso avremo la dualità libreria a 32 e 64 bit.

            Quindi nella maggior parte delle APK di Android non ci saranno assolutamente problemi di prestazioni per la chiamata a librerie esterne a 32 o 64 bit.

          • Riccardo M

            Esattamente, però io mi riferivo al caso di iOS, in cui sarà necessario caricare le librerie a 32 bit nel momento in cui viene aperta un’app non “ottimizzata” :)

          • pv

            Hai provato ios7 a 64bit con le app a 32? Io si…risultato compatibilità immediata…semmai è il contrario che non puoi fare…

          • geo

            Sarà come dici tu “perfetto” l’iOs, ma allora se adesso non è capace di fare un semplice multitasking, che senso ha mettere un processore a 64bit su un iphone oltre un ben pensata operazione di marketing, tralasciando la parte tecnica che gentilmente a spiegato Riccardo M.???

            Per quanto riguarda le proporzioni nel mondo tablet mi sa che sei rimasto un po’ indietro con le info, cerca quelle attuali… ;)

          • pv

            Ti ho fatto notare tablet e non smartphone perché li c’è ancora la possibilità di valutare effettivamentequale sia il prodotto che va per la maggiore mentre se tu guardi gli smartphone non puoi dire chi è migliore visto che non si guarda solo i top di gammama tutto dal ppiù economico e scarso al più completo quindi della percentuale che sai tu considera che il 60% sé non di più circa sono smart di basso livello con Android vecchi…

          • Ikaro

            guarda che Ios 7 supporta il multitasking “serio”, e siccome è montato sul 5s il problema di cui parli non si pone (perche un 64bit su un teelefono che non sfrutta il multitasking)…
            per quanto riguarda i 64 bit secondo me non è male, ovviamente sembrerebbe solo mktg, ma pensiamo all’evoluzione, già intel e samsung hanno detto che li useranno, dunque non è meglio usarli ora che non servono realemte dando la possibilità ad app “vecchie” di aggiornarsi con più calma e app nuove di uscire già a 64bit, che uscirsene tra un anno con gli altri produttori probabilmente già convertiti al 64bit e con le app sempre più pesanti, e così costringere gli sviluppatori a fare una conversione in fretta e furia, molto meglio dargli un anno di tempo per “ambientarsi”, no?
            tanto le app a 32bit le apre comunque e secondo me non ci saranno cali prestazionali rispetto al 5 (sarebbe da pazzi, non credete)…

            P.S: secondo me se Apple l’avesse messo tra un anno sareste stati tutti qui a dire “poteva pensarci prima”, “arriva tardi”…

          • Eug

            Da quello che ho letto il processore a 64 bit verrà usato per interfacciare iphone e ipad all’apple tv per futuri giochi ecc..ovviamente questi sono solo rumors non confermati

      • nino

        Caro geo, visto che non parla nessuno ti rispondo io.
        Shazam aperto con tunein radio che manda la musica, avviò la ricerca e shazam mi trova il brano.
        Chiudo tutto vado su youtube e cerco la canzone con le parole.
        Questo lo si riesce a fare con ios.
        Per i più smanettoni è possibile con iPhone jailbrekato pigiare su un pulsante sempre su youtube e scaricare la canzone nel formato che desideri e se è proprio di tuo gradimento puoi decidere di importarlo nella tua libreria di iTunes. Per l’ologramma della ballerina che balla sul pezzo non ti posso aiutare.

        • geo

          @nino, grazie caro, conosco benissimo tutto quello che si può fare con shazam o soundhound o yt, e non m’interessa scaricare niente da YT, io chiedevo tutt’altro, un semplice multitasking che sembra che l’attuale iOs non è capace di farlo. Tutto qui! Per questo dicevo della totale attuale inutilità di avere un procio di 64bit su un iphone! Forse i’iOs7. E non parlavo di JB su iOS…
          Vedremo!

          Intanto nessuno ha risposto con si o no al mio quesito… cosa significa?

          • nino

            Che non sia un vero e proprio multitasking è risaputo anche se io tutto quello che ho detto di fare lo faccio con app aperte in background per cui.
            Sull’inutilita dell’iPhone senza jailBreak è tutto da chiarire. Quante persone conosci che fanno con i device odierni tutto quello che hai detto?
            Per esperienza ti dico che il 75% dell’utenza non sfrutta il proprio device se non per il 30% del potenziale.
            Tutte queste persone “inesperte” comprano l’iPhone per tanti motivi, chi per il desing chi perché la Apple è un’azienda molto seria con un ottimo servizio di assistenza.
            Vuoi mettere la sicurezza del sistema ios con quella di android.
            Termino dicendoti che tutti quelli che fanno con il device tutto quello che hai chiesto sicuramente sono degli utilizzatori di ios jailbrekato per cui non parlare di questo significa non vedere il sole che sorge ogni giorno.
            Ci sta che ognuno abbia le proprie preferenze e che le viva nel miglior modo per lui possibile senza che ci sia nessuno che gli dica che è stato uno stupido ad acquistare un prodotto invece che un altro. Il mondo è bello perché è vario, quindi tu con il tuo ed io con il mio

          • geo

            Concordo con quasi tutto quello che hai detto, tranne che la Apple è un’azienda seria… Ma la Samsung non lo è? O LG? Tutte sono aziende seri, ma alcune più “seri” delle altre, se capisci il vero senso… E per questo che come me in tanti hanno snobbato l’ottimo anche se sopravalutato l’iphone (beh, sempre politica aziendale)… Il telefono, poverello, non ha nessuna colpa, ma e il mondo Apple che gira intorno, che lo fa diventare odioso… Posso comprarmi senza problemi un iphone ma è l’azienda con le sue politiche alla “Scientology”, che non voglio digerire… E ancora continua a fare proseliti… Beati loro o beoti loro…

            Io parlavo anche, dato che l’iphone non riesce a fare un semplice multitasking, della totale inutilità tecnica (come hanno ben spiegato altri utenti) di avere un processore a 64bit oltre che mero marketing, in assenza di vere innovazioni… sarebbe stato molto meglio una batteria che raddoppiava la capacita del telefono… ma si, questa non era una vera innovazione e come potevano fare gli altri a inseguire…

            Leggi se vuoi anche la mia risposta più giù che ho dato a @24Vino:disqus

          • 24Vino

            La questione della batteria è abbastanza spinosa.. si sa che è il tallone di Achille di tutti gli smartphone, iPhone in primis, e come lo sappiamo noi, lo sanno anche loro.. una batteria in grado di durare MOLTO di più di quelle odierne rivoluzionerebbe il mercato, e il primo che che la implementerà riuscirebbe ad attirare molti clienti, e di conseguenza, soldi.. quindi perché non dovrebbero rilasciare un device con una batteria in grado far ciò? Le risposte possibili (per me ovviamente) sono due: o la tecnologia non è ancora sufficientemente sviluppata, e quindi non si può ancora creare, oppure, qualcosa sono riuscita ad ottenere, ma i costi di produzione sono molto alti, e i margini di profitto molto bassi ;)

      • 24Vino

        Su iOS, ma anche su Android, esiste musiXmatch.. lo usi al posto di shazam (o SoundHound), riconosce la canzone e ti trova il testo con un unico semplice passaggio.. Funziona anche con TuneIn Radio ;)

        • geo

          @24Vino:disqus , conosco benissimo musicxmatch, ma io ho chiesto tutt’altro: un semplice multitasking che sembra che l’attuale iOs non è capace di farlo. Tutto qui! Per questo dicevo della totale attuale inutilità di avere un procio di 64bit su un iphone! Forse i’iOs7.
          Vedremo!

          • 24Vino

            Beh, dell’odierno multitasking di iOS lo sanno tutti che di multitasking in realtà ha solo il nome ;) per quanto riguarda iOS 7, SEMBREREBBE (non te lo assicuro però, e non vorrei dire una c*zzata) che introduca anche su iOS un VERO multitasking ;)

          • geo

            Grazie per la risposta seria. Se con l’attuale procio a 64bit, l’iphone riuscirà a fare multitasking, sono contento per loro. Ma non è che serviva… ma questo non è roba mia…

            Non ho niente contro iphone, siamo chiari, che reputo un ottimo ma sopravalutato telefono ma è la Apple che fa caxxxre. E la pensano in tanti, che pur di piacere il telefono, lo snobbano per colpa dell’azienda e della sua arroganza…
            Quando usci il primo iphone, io avevo l’N96, e mi piaceva acquistarlo, ma vedendo niente oltre uno schermo multitouch, ho desistito… Da li in poi niente iphone…

          • Alberto

            Il multitasking lo introduce ios7 non il processore a 64bit, te lo dico perchè ho visto in funzione la beta su iPod touch, di fatto come argomentato prima da Riccardo il 64bit non serve, fa solo marketing, del resto anche Samsung però quando ti sforna 10 modelli al mese con differenze minime fa più o meno lo stesso.

          • geo

            Anche questo è vero ma almeno la Samsung se ci sforna 10 modelli di una base, cerca di soddisfare più utenza possibile non obbligare l’utenza ad accontentarsi e prendere cosi com’è o lasciare… anche se sono strategie diverse vendono tanto lo stesso… ma una con un maggior sforzo e minori ricavi, l’altra con minor sforzo e maggiori ricavi…

            Grazie intanto per la risposta…

      • Ruppolo

        Certo che su iOS si può fare! Prima di parlare di “zittire” gli altri, informati!

        • geo

          E quello che ho chiesto, ma se non mi hanno risposto, ho fatto le mie considerazioni…

    • Kazeshini

      Complimenti per il commento, completo, preciso e chiaro!

    • ][

      Android usa JVM, iOS usa LLVM.

      Il Byte code LLVM rende il codice indipendente dall’architettura sottostante.

      Le istruzioni JVM sono stack oriented, quelle LLVM sono register oriented.

      Da un punto di vista di performance, caricare valori sullo stack è uno svantaggio.

      (vedi : Virtual Machine Showdown: Stack Versus Registers
      Yunhe Shi, David Gregg, Andrew Beatty
      Department of Computer Science
      University of Dublin, Trinity College
      Dublin 2, Ireland)

      • Riccardo M

        Android usa Dalvik, che è una specifica implementazione di JVM (che è solo un nome generico) e sfrutta un’architettura register-based. LLVM, nel caso specifico di iOS, è un compilatore che migliora le performance a compile-time, link-time e run-time, non producendo codice architecture-independent, ma continuando a produrre codice nativo per ARM.

        • ][

          Essendoci solo un ARM su cui girare … l’architettura è ovviamente quella, ma indipendente dall’essere a 32 o 64 bit.

          • Riccardo M

            “In Xcode, the LLVM compiler uses the Clang front end (a C-based languages project on LLVM.org) to parse source code and turn it into an interim format. Then the LLVM code generation layer (back end) turns that interim format into final machine code.”

            Questo è preso dal sito developer di apple. Non si fa riferimento al fatto che il codice è architecture-independent. Se lo fosse davvero, allora nel sistema operativo dovrebbe essere integrata una virtual machine che si occupi di tradurre il bytecode in codice macchina, che è l’unico che il processore è in grado di eseguire.

            A sconfessare ulteriormente questa tua teoria, un articolo [http://www.funkyspacemonkey.com/running-32-bit-apps-iphone-5s-will-slow-entire-ios] indica chiaramente che sarà necessario ricompilare le app per sfruttare la nuova architettura (sarebbe inutile se fosse bytecode interpretato da una vm), che le app conterranno i binari a 32 e a 64 bit (ancora una volta, inutile se fosse bytecode interpretato) e, come nota a margine, viene sottolineato come il sistema operativo conterrà il runtime a 32 bit e a 64 bit e che quello a 32 bit non viene caricato a meno di non richiedere l’apertura di un’app compilata a 32 bit. La citazione è presa da un documento del sito developer di apple.

          • xyz

            Che è esattamente quello che ha scritto ][ rispondendo ad un post più sotto.

    • kakkolamalefika

      Da quello che leggo e capisco i 64 bit servono a gestire la Ram da 4 Gb..domanda spontanea : ma l’ifogne 5s quanta ram ha? Perché se non ha i 4 Gb che rompono la minchia a fare!?!

      • Ruppolo

        “Rompono”? Quindi ti danno fastidio perché loro hanno e tu no?

        • fgh

          Torsolo…di una mela

    • lol

      Aspettaa aspetta aspettaaa….cosa hai detto dopo L’utilità?

    • SBERLA

      MA CHE CATSO HAI SCRITTO?? MA QUALCUNO LO HA CAPITO??

    • Nicola

      Hai perfettamente ragione, ma se ci sono questi svantaggi perchè apple ha fatto questo passaggio? tutti questi problemi solo per dire che il processore è a 64 bit, quando la maggior parte degli utenti non sa cos’è un bit e forse nemmeno cos’è il processore?

      • Riccardo M

        Il perché è presto detto: marketing marketing marketing.
        Proprio perché le persone non sanno cos’è un processore a 64 bit (o, appunto, cos’è un processore), quando sentiranno dire che è a 64 bit crederanno che è una tecnologia innovativa, qualcosa di eclatante e che farà la differenza.

    • Massimo Parisi

      Io penso invece che aldilà delle spiegazioni tecniche basta guardare il calo delle vendite dei pc a favore di tablet e smartphone. Pensare che le software house non scriveranno, a breve, programmi capaci di sfruttare i 64 bit, secondo me è sbagliato. (anche perché se non si vendono più pc a chi scrivono i programmi?) Alla nokia dicevano qualche tempo fa che i processori dual core sugli smartphone erano inutili… Il resto della storia lo conosciamo tutti. Una cosa è certa, alla Apple hanno messo un processore a 64 bit in uno smartphone dotandolo fin da subito di un OS funzionante ad altrettanti 64 bit oltre ai tools di sviluppo. Non mi sembra per niente marketing ma una vera e propria evoluzione della specie. La dichiarazione stessa della Samsung non fa altro che “decretare” questo aspetto. La strada è stata nuovamente indicata, adesso tutti subito in corsa per i 64 bit !

    • Elisa Coccolina Ceccarelli

      Ciao Riccardo e grazie per il commento estremamente tecnico!
      Pur non avendo le tue competenze in materia, da semplice appassionata con conoscenze “base”, avevo da subito intuito che ci fosse un problema di questo tipo nell’implementare un chip con architettura a 64 Bit.
      Ora mi chiedo, ma Apple che ha sempre criticato la frammentazione di Android come fosse la peste più nera, entra nello stesso territorio? Mah, personalmente trovo la scelta assurda.

      A questo punto, apprezzo di più la scelta di Windows che ha smesso di fare questa corsa all’hardware più potente (per sfruttarlo come da parte di Apple? Aprire le app un millesimo di secondo prima? Inutile) , e sta cercando soluzioni software più utili, come l’assistente personale Cortana, che rispetto a Google Now e Siri, sarà un livello estremamente superiore e finalmente di qualche utilità, visto che ho provato a lungo entrambi gli assistenti vocali e mi è sembrato che avessero molte potenzialità, ma poco sfruttate.

      A presto

      • Elisa Coccolina Ceccarelli

        Specifico che sono una più che soddisfatta utente Note 2.

    • carlomangano

      infatti ancora la differenza tra windows 8 vero e android si vede.

      certo con il vostro utilizzo non ne vedete tanta differenza

      ma sony vegas,gimp,autopano pro,autotour,magix audio cleanic,camtasia studio e molti altri software non hanno sostituti validi per le funzioni che svolgono.

      quindi un tablet non può sostituire un pc perchè se cerchi un app che modifica e converte video ti crashano tutte, e questo è sicuro,su un tablet funziona e su un altro no

      quindi un tablet ancora nonostante è 100 volte più veloce di qualsiasi pc e costa 20 volte di meno non è ancora adatto a sostituirlo

      • Riccardo M

        Interessante questa dei tablet 100 volte più veloce di qualsiasi PC 20 volte meno costoso… abbiamo dei supercomputer in casa e non lo sapevamo!

    • Boh

      Caxxo non ci ho capito una cippa

    • andrix988

      Ok, io ti voto per scrivere gli articoli per androidiani!

    • Massimo Parisi

      Ho riletto il tuo commento e voglio solo dire che la maggiore precisione dei calcoli non serve solo per fare “il folding delle proteine”. Le migliorie possono spaziare in vari settori in cui tra l’altro smartphone e tablet stanno cominciando ad offrire software di una certa qualità. Come scritto in un altro commento di un altro articolo, nel mio caso relativo ai software musicali che già uso, con i 64 bit, la sintesi sonora degli strumenti virtuali, i calcoli per riverberi ed effetti vari, il downmix in generale, la latenza già impercettibile, ecc, avranno migliorie indiscutibili. Insomma, l’aumento della precisione nei calcoli migliora molti aspetti che tanta gente ignora oppure di cui non trae alcuna utilità diretta. Ovviamente anche i vari software di ritocco fotografico, le routine di simulazione della fisica nei giochi, l’intelligenza artificiale, ecc… Saranno tutti migliorati dall’upgrade al 64 bit.

  • Vellerofonte

    “dopotutto il mercato mobile è in continua evoluzione”, in tutti i settori tralasciando ovviamente quello che starebbe a cuore alla maggioranza: LA BATTERIA!!!!

  • steve

    Il mercato degli smsrtphone é in continua evoluzione… tranne per quello che riguarda le batterie. Ogni anno sfornano hardware e schermi sempre piú grandi e potenti ai quali vengono poi “accorpati” delle misere batterie. Come dire: ad un bolide come una Ferrari viene montato un serbatoio di 20 litri. Che senso ha?

    • Ferdinand

      Non potevi dire cosa piu vera.

  • http://robertoortali.wordpress.com/ Roberto Ortali

    Penso sia soprattutto la necessità di mantenere aggiornati i propri prodotti, oltre che la voglia di reggere il confronto con l’Apple. Tra l’altro, è stato annunciato che l’anno prossimo arriverà anche Android con architettura a 64 bit, quindi la Samsung vuole forse prepararsi per tempo in attesa di questo evento.

    Quindi, secondo me, la Samsung vuole solo tener testa all’evoluzione tecnologica e competere con la concorrenza. E di sicuro vedremo nei prossimi giorni altre aziende del mercato fare dichiarazioni simili. In fin dei conti, è un normale regime di concorrenza fra aziende (a proposito di mosse della concorrenza: il nuovo iPhone ha il touch ID con le impronte digitali, ma in passato la Samsung ha messo in alcuni suoi prodotti qualcosa di non meno rivoluzionario, anzi: la possibilità di sbloccare il telefono con un occhiolino!). E il tutto giova anche a noi utenti finali.

  • Ferdinand

    Io non capisco una cosa processori sempre piu potenti piu potenti!
    Ma se una marca facesse uno smartphone con una batteria bestiale che ne so 4000-5000 m quanta gente sarebbe indirizzata verso quella marca? Io penso tanta.

    • Andrea

      Huawei ascend mate!

      • Ferdinand

        Parlavo di smartphone!

    • steve

      Il primo sarebbe il sottoscritto. Non me ne frega assolutamente nulla di avere uno smartphone sottilissimo come la lama di un rasoio per poi doverlo ricaricare almeno, se tutto va bene, verso la prima metà del pomeriggio. Sono curioso di vedere la durata della batteria del note 3. Ha soltanto 200 mAh rispetto al precedente. A differenza del note 2 ha però un processore molto più potente. Staremo a vedere. A livello di batteria sono proprio taccagni… forse perché devono poi venderci le batterie maggiorate…ah già… questo fa parte del marketing, vero?

  • Romualdo Pignataro

    Non oso immaginare i commenti se la stessa cosa l’avesse fatta APPLE… ora siccome e Samsung a copiare tutto ok, è normale… ahahhahaa… Già immagino le risposte al mio post… è normale, è la tecnologia ecc ecc

    • bah

      No è che la mela marcia frega gli utenti capisci? E i Gandhi qui si indignano perche google fa del bene al mondo…e il note ha cambiato il mondo della tecnologia mobile!!

      • Trololol

        Ahahah grande

  • Daniele Sunetta

    Ottimo lavoro di apple, a prescindere dalle prese di posizione pro e contro. Ora basta solo aspettare che samsung impari e copi un pò qua e un pò là per vedere i loro soc a 64bit.

    • geo

      @Daniele Sunetta, sei utilizzatore iphone, rispondermi per favore a questo semplice quesito (messo peraltro anche più giù ma forse non hai letto):

      Quesito: Mentre si ascolta una canzone in TuneIn Radio si può fare un riconoscimento con Shazam (o SoundHound) per poi vedere i versi (lyrics) e poter improvvisare all’occorrenza anche un piccolo karaoke in casa su un impianto stereo tramite un banale cavetto stereo?

      Se gli attuali iphone o il nuovo a 64bit non sono/non sarà capace di fare questo semplicissimo multitasking, che senso ha il processore a 64bit sull’iphone? Mi sa che devono riscrivere l’intero Os… Non è puro marketing? Uscito peraltro con un’esagerata anticipazione solo per essere primi???… Grazie in anticipo per la risposta!

      • Daniele Sunetta

        Io utilizzo l’HTC One e non l’iphone.. per ora non si sà se e quali problemi ci saranno, non essendoci informazioni ufficiali ma solo giudizi si di persone competenti, ma indubbiamente non quanto come chi quell hardware e il relativo sw l ha studiato e progettato.. poi vedremo no?! Se anche samsung e qualcomm stanno progettando processori a 64bit ci sarà un motivo, e di certo non x impedirci di creare un karaoke! :P a meno che ci ritengano tutti stonati…:):)

  • Michele

    Si può copiare il design, le icone, la home.. ma non una tecnologia che esiste già da anni. Che caxxo deve copiare Samsung? Il 64 bit lo ha inventato Apple?

    • FedeC6603Z

      Intendeva copiare la strategia

      • Michele

        Ma la strategia non è vincente. Se fosse stato annunciato (come adesso per Samsung) gli sviluppatori hanno il tempo di preparare le app.. ma Apple ha preferito l’effetto sorpresa. E adesso ha un AppStore vuoto (parlo di app 64bit).

  • Walter

    Un piccolo grande Epic Fail di Samsung: Una sparata di marketing a 24 ore dal lancio di iPhone 5S fa sembrare solo che a Seul abbiano “rosicato” ed abbiano voluto sparare una contromossa poco ponderata cercando di non prestare il fianco. Ma secondo me sono stati così maldestri da darsi la zappa sui piedi da soli.

    Un processore a 64 bit non serve a niente su mobile (al momento) e ad Apple è servito solo perché annunciandolo per primi hanno “marcato il territorio” ed hanno quindi messo il punto sul piano del marketing. Inoltre, ad Apple la CPU a 64 bit può servire a capire se un domani possa avere senso usare architetture ARM anche sui Mac.

    A Samsung questo ridicolo proclama non serviva proprio a niente, sopratutto visto e considerato che non dipenderà da loro ottenere un Android a 64 bit e quindi nel loro caso una architettura del genere diventa ancora più inutile.

  • Massimo L.

    D’accordo la CPU a 64 bit (che al momento è più una trovata pubblicitaria che altro), ma…..quest’abitudine di mer*a di Apple di nascondere dati fondamentali, mi dà i nervi, tipo: a che frequenza gira il processore? Quanta RAM è installata? Che capacità ha la batteria?? Questi cavolo di dati li volete specificare, maledizione?? Che razza di segreti stupidi sono?! Mah…

    • Fracasso da Saluggia

      Ah ah, nn so quanti anni hai ma posso dirti che certe cose nn cambieranno mai! Conosco Apple dai tempi dei macintosh senza hd, con 4 mb di ram, anno 1987 e posso dirti che è sempre stata così. Rassegnati!! Ah ah ah

      • Massimo L.

        Più che per l’età (30), non conosco in dettaglio altri prodotti Apple proprio perché ho sempre schifato, schifo e schiferò la politica di vendita e pubblicitaria della Mela Marcia… tengono i ca**i dei segreti di Pulcinella da nascondere… ma vafàngùl..! :-D

        • Fracasso da Saluggia

          Io purtroppo me li sono visti rifilare e muto, avendo studiato grafica. All epoca per grafici e musicisti nn c’era alternativa al Mac, ancora meno di oggi dove se vuoi, qualcosa con Windows fai. In Apple la qualità c’è ma te la fanno scontare cara, tra costi e limitazioni.. Bast…..

          • Andrea

            @fracassodasaluggia:disqus Mah, in questo caso rispondo da grafico pubblicitario quasi decennale. Per quanto riguarda la grafica, ti posso assicurare che in ufficio avevo un bel Mac nuovo di zecca, e non vedevo l’ora di tornare a casa per rifinire i lavori sul mio pc. Schermo assolutamente non affidabile quanto a colori, velocità e reattività modestissime. Con metà della spesa, io ho assemblato un pc che gira almeno al doppio della velocità in tutto, con uno schermo ad hoc che rende davvero l’idea dei colori finali in fase di stampa. Posso ammettere che anni fa Apple aveva un bel vantaggio, ma negli ultimi anni la qualità del prodotto scende sempre di più, mentre i prezzi continuano a salire. Apple è diventata un’azienda che basa il proprio guadagno su fanboy, moda e marketing. L’unica cosa in cui è ancora imbattibile sono le strategie di mercato ed i pubblicitari, che riescono a far il lavaggio del cervello a chiunque sia predisposto.

          • Fracasso da Saluggia

            Concordo Andrea. Anche se nn uso più prodotti Apple da 15 anni. Oggi faccio fotografia e mi basta e avanza photoshop su Windows

          • Fracasso da Saluggia

            Concordo Andrea. Anche se nn uso più prodotti Apple da 15 anni. Oggi faccio fotografia e mi basta e avanza photoshop su Windows

          • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

            Sono un tecnico informatico e mi capita spesso di aggiornare mac di oltre 10 anni al sistema operativo 10.6 e ancora per operazioni come internet, office ecc. vanno da dio.
            Quanti pc devi comprare nell’arco dello stesso tempo? quanti antivirus e così via.
            Sei sicuro che apple sia così care? o magari sborsi meno ma tutto in una volta?

    • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

      ma se tutto funziona bene ed è tutto fluido, che ci fai con i dati?
      Non è che chi ha il numero più grosso vince

      • Massimo L.

        Certo, ma perché nascondere dati FONDAMENTALI, che TUTTI gli altri produttori specificano SEMPRE?? E poi, RAM e processore a parte, almeno la ca**o della batteria voglio sapere da quanti mAh é… tanto comunque Apple da me non avrà MAI un cent…

        • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

          non hai torto ma purtroppo spesso, molto spesso i numeri contano poco.
          Anche se per esempio la batteria vosse da 6000mha ma se poi il tutto è ottimizzato male e consuma come una ferrari, il numero conta poco

      • alberto

        Hai ragione infatti se vuoi ti cucinò la pizza più buona del mondo coi peli del cazz.o nell’impasto! Cosa te ne frega degli ingredienti se poi è buona?

        • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

          hai ragione meglio avere la lista degli ingredienti…
          poi magari alcuni sono scaduti o sono messi insieme a cazz.o e fanno a cazzotti tra loro.

  • S_m_b

    E’ ovvio che attualmente non serve a nulla, ma siccome il mondo e’ pieno di intelligentoni per i quali le cose utili non sono quelle utili ma quelle che apple dice che sono utili, bisogna farli fessi e contenti.

    • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

      i 64 bit non sono utili???
      forse su uno smartphone android che non h un sistema operativo a 64 bit.

      Ma quando qualcuno innova, non si potrebbe fargli i complimenti e augurarsi che gli altri facciano altrettanto in modo che noi possiamo godere di tecnologie sempre nuove???

      Se lo faceva Samsng sei sicuro che avresti scritto la stessa cosa?

      • S_m_b

        No, non sono utili, dato che non c’e’ nulla che debba passare per un bus largo 64 bit attualmente. Di cosa devo fare i complimenti ad apple, di avere un’interfaccia uguale da anni, senza la possibilita’ di cambiare launcher, o un gestore, o un widget, di essersi portato per anni quella palla al piede di itunes, di aver venduto a prezzi ingiustificati, di aver sempre avuto il bluetooth bloccato, di non aver mai avuto un vero multitasking, di aver copiato a mani basse da android? Queste cose su android ci sono, quindi come fai a dire che con apple “godi di tecnologie sempre nuove”?

        • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

          ma tu sai che il bus dell’iphone è a 32 bit?
          inizialmente è stata google a copiare da ios quindi???
          per l’interfaccia sono gusti quindi può piacere o meno.
          apple non ha sempre tecnologie nuove, anzi era da un pò che non le aveva ma il processore a 64 bit e il nuovo flash lo sono.
          magari non essere fanboy aiuterebbe,
          P.S
          ho un galaxy nexus

          • S_m_b

            So che non ci sono dati dalla lunghezza di 64 bit da far passare utilmente su un bus a 64 bit. Se google ha copiato da ios deve aver sbagliato a copiare visto che fa molto di piu’. Il doppio flash non e’ altro che un doppio led, avra’ guadagnato 1 metro nell’illuminazione, nient’altro. Non avere il prosciutto sugli occhi aiuterebbe.

          • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

            se non conodci neanche le evoluzioni di android, come è nato ecc, penso che sia inutile parlare con te.
            il flash non è più potente, ma ha una regolazione per cui le foto sembrano più naturali anche quando lo usi.
            Perchè non ti documenti prima di scrivere?

          • S_m_b

            Forse non te ne sei accorto, ma ti ho gia’ risposto. Non e’ che se lo dici in una maniera diversa, cambiano i fatti.

          • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

            Si ma hai scritto caxxate e se le ribadisci non è che diventano verità

          • S_m_b

            Stai parlando per te, vero?

          • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

            se ti fa stare stare meglio pensarlo, continua così.
            spero che almeno ti paghino se no sei proprio ridicolo

          • S_m_b

            Tranquillo ci stai tu che rialzi l’asticella. Ci sono fior fior di post di gente piu’ paziente di me che s’e’ presa la briga (secondo me inutile perche’ quando uno e’ di coccio…) di spiegare perche’ adesso i 64 bit non servono a nulla, vai, vai. Per il “MAGICO” doppio flash, ovvio e’ e’ utilissimo, infatti si vedono tutti i fotografi professionisti girare col flash color ambra per compensare i colori! Non so se scompisciarmi dalle risate o riflettere sul futuro dell’Italia, con gente cosi’….

          • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

            se il 64 bit non serve non lo so ancora perchè io non so se il bus sarà a 32 0 64 bit.
            Tu lo sai per certo?
            se si ok hai perfettamente ragione, se no stai sparando caxxate.
            Non so che fotografi professionisti tu conosca, ma chi non usa luci di bilanciamento applica filtri o fa pesanti ritocchi in post-produzione.
            Posto che ovviamente un telefono non è una reflex e che uno che gira per strada non è Helmut Newton, avere un flash che facilita la vita non fà schifo.

            Denigrarlo solo perchè al posto di samsung lo ha messo apple mi sembra stupido

  • Daavide Magni

    Forse si sono svegliati… anziché arrivare a usare 8 core…

  • Pingback: Samsung: i prossimi smartphone avranno un processore a 64 bit (per fare concorrenza ad Apple) | Notizie, guide e news quotidiane!

  • N#O#R#U#L#E#S

    Spettacolo…. grande SAMSUNG

    AU REVOIR

  • Fracasso da Saluggia

    Mmh brutta mossa per Samsung, una dichiarazione del genere adesso li fa sembrare farsela sotto e passare da copioni e basta. Brutta mossa stavolta

  • Gardy

    Ma le cpu di iPhone non le faceva Samsung???

  • Djlele

    Sì ma più che altro vorrei sapere, si tratta di processori realmente a 64 bit oppure si parla di emulazione anche per loro così come succede con gli attuali processori desktop che continuano ad avere un bus a 32 bit?

  • land 110

    strano come pochi androidiani apprezzino l innovazione
    in fin dei conti il 64bit questo é
    android é una grande innovazione
    apple ha innovato speriamo sia la strada giusta

  • Sir

    VEDLETE VEDLETE quando arriveremo in Eulopa e Amelica con in NOSTRI MALCHI supelplestigiosi e vi falemo un apple così ….
    Avlemo davvelo il nostlo spazio con i nostli 100 cores (coles) e sistemi opelativi a128 bit …
    E’ solo questione di tempo.
    Ma basta con questa OLIGARCHIA, diamo spazio a chi fa prodotti molto vicini al top ma non ha marchio blasonato….
    Basta ai poteri forti dei marchi che pagano sottobanco perché pieni di miliardi di dollari….
    Spazio e libero mercato.
    Chi é bravo va avanti, chi di mafia ferisce di legge perisce….
    OKKIO AI FALSI MARKETING…………

  • icaro

    A mio avviso i vari Snapdragon sono più che sufficienti, inoltre aggiungere RAM e batterie dei device che aumentano l’autonomia per una giornata intera, per me queste sono le priorità aggiungendo gli aggiornamenti senza dover cambiare un device perché la casa produttrice non rilascia aggiornamenti. So benissimo che i device pure google saranno sempre aggiornati, e tutti gli altri???? Mah!!! vedremo

  • PRRRRRRRR

    adesso ci possiamo giocare i giochi del nintendo 64?

  • Fabio

    Io penso che ormai Samsung è sempre anni luce dietro ad Apple… come rilevatore di impronte scommetto userá il rilevatore ottico… hahaha

    • shelby

      Secondo me sei tu che sei rimasto indietro…
      Riderei poco fossi in te…

  • Fabio

    Riccardo non dire coglionate…

  • Fabio

    Riccardo non dire coglionate…

  • R D

    non ci credo…. samsung non lo farebbe mai..

  • pv

    Ed intanto S4 è in calo costante e per riuscire a vendere ancora qualche unità offre un assicurazione kasco..ahahha

  • Ruppolo

    Non basta la cpu, Samsung carissima, serve anche il sistema operativo a 64 bit, kernel e driver compresi, e servono anche le app di serie native a 64 bit. Tutta roba che non hai e non avrai finché Google non avrà deciso di fare, se e quando lo farà.

  • iFoca

    Qui quant’e che non si vede della foca?

  • momentarybliss

    fossi in samsung farei tutto il possibile e l’immaginabile per sviluppare uno smartphone top di gamma con cpu a 32 bit ma con una batteria che dura una settimana, altro che inseguire apple

    • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

      ti quoto alla grande :)

  • cionci

    Non vedo per quale motivo questa affermazione sia così sensazionale: tutti le architetture ARM più performanti saranno a 64 bit… Anche le marche cinesi avranno CPU a 64 bit…

  • Luca

    Figo inventeranno qualcosa di nuovo…

    …Ah scusa no, copiano gli altri.

  • Ciao

    Premetto che di tutti i discorsi sotto su architetture a 32 64 bla bla ho capito ben poco ma che caspita ce ne viene all utente finale? E soprattutto quali sono le reali caratteristiche tecniche di sto dannato iPhone? Batteria da quanti mah? Processore dual o quad da quanti ghz? Che processore è un cortex a xxx? Quanta ram? Che significa che è 2 volte più veloce di iPhone 5? Addirittura 2 volte? Cioè un operazione da un minuto diventa da 30 sec? Oppure no? Io non capisco come si fa a bersi i prodotti Apple senza sapere nulla in pratica tranne che costano 800 euro booo

    • http://giusepperoia.it/ Giuseppe79

      forse perchè alla gente alla fine interessa sapere se un telefono funziona o meno :)
      se hai un cell con 36 core 160 giga di ram e poi lagga da far schifo è bello solo perchè sulla scatola c’è scritto il numerone???

      Rifletti…

  • L’unico furbo

    E intanto durante i vostri dibattiti l’italia sprofonda sempre di più.
    Pace e amore ragazzi.

  • Pingback: Samsung: gli Exynos a 64 bit sono nella fase finale di sviluppo – Androidiani | Androidiani.com

  • Pingback: Samsung: gli Exynos a 64 bit sono nella fase finale di sviluppo | Kaluana.net

  • Pingback: Samsung Galaxy S5: confermata la scocca in alluminio – Androidiani | Androidiani.com

  • Pingback: Samsung Galaxy S5: confermata la scocca in alluminio | Kaluana.net

  • Pingback: Samsung: gli Exynos a 64 bit sono nella fase finale di sviluppo | Notizie, guide e news quotidiane!

  • Pingback: Samsung Galaxy S5: confermata la scocca in alluminio | Notizie, guide e news quotidiane!

  • Pingback: Samsung: gli Exynos a 64 bit sono nella fase finale di sviluppo | Crazyworlds

  • Pingback: Samsung Galaxy S5: confermata la scocca in alluminio - Il Consiglio Migliore - Il Consiglio Migliore

  • Pingback: Samsung: gli Exynos a 64 bit sono nella fase finale di sviluppo | Mobile Center

  • Pingback: Samsung Galaxy S5: confermata la scocca in alluminio | Mobile Center

  • Pingback: Samsung starebbe creando una nuova linea di smartphone premium | Crazyworlds

  • Davide

    Deve avere anche un sistema operativo in cantiere perchè per ora android è a 32 bit!!