Samsung: la connettività 5G sará pronta nel 2020

12 maggio 2013121 commenti
La velocità di connessione dati è un argomento caro alla maggior parte di noi, sebbene non abbiamo ancora avuto l'opportunità di testare fino in fondo le potenzialità del 4G LTE, le principali aziende del settore tecnologico stanno già guardando oltre. Samsung ha recentemente annunciato che la connettività 5G sarà pronta nel 2020.

Stando a quanto recentemente riferito, Samsung è riuscita a raggiungere una velocità di connessione di 1 GBps, ma il risultato è stato raggiunto con grandi sforzi. Il test è stato effettuato con frequenza 28Ghz.

Con la connettività 5G gli utenti potranno effettuare download ad una velocità di 10Gbps che, in confronto al 4G, sarebbe un grande cambiamento, dato che quest’ultima offre “solamente” 75 Mbps.

Il 5G comunque, secondo Samsung, sarà disponibile solamente dal 2020. Ipotesi più che accettabile, dato che ad oggi il 4G LTE non è ancora arrivato nella maggior parte delle città italiane.

  • http://www.facebook.com/federico.rocco.37 Federico Rocco

    Tanto avendo 1GB o 2GB di traffico mensile che te ne fai? Ti accorgeresti di queste velocità se scaricassi in mobile file che superano il GB (che porterebbero a sforare immediatamente il traffico) e non ti accorgeresti del millisecondo in meno nel caricare facebook, per cui che ce ne facciamo?

    Ok all’innovazione, ottima cosa poter un giorno fare certe cose in mobilità, ma se gli operatori rimangono con le tariffe di 5 anni fa queste cose sono inutili. Sarei più contendo di leggere di operatori che diano più GB al mese e una copertura 3G come si deve, perchè alla fine già con un 3G pompato si navigherebbe da dio!

    • paolo refuto

      Con la tre ho 4gb al mese… Ma sono suddivisi in settimane e giorni…

      • http://www.facebook.com/federico.rocco.37 Federico Rocco

        Sono comunque pochi. è come avere una ferrari e poi avere qualche tanichetta di benzina a disposizione.

        • Seo

          ti ripeto, samsung non centra niente e quello che dici è totalmente fuori luogo..

          • http://www.facebook.com/federico.rocco.37 Federico Rocco

            dico solo che sono cose che non ci interessano molto, noi siamo indietro.

        • voodoonet
      • voodoonet

        io 20gb per tutto il mese

    • troller

      Nel 2020 le tariffe cambieranno u.u

      • voodoonet

        circa “SOLO” 4 anni fa le offerte erano al max 5gb al mese a 100€ oggi hai 20gb e meno della metà della metà della metà della metà della metà, lo dico in questo modo perchè forse vi entra meglio in testa

    • antonio

      Sicuramente nel 2020 ci saranno offerte adatte a questo tipo di connesione

      • voodoonet

        ad onor di cronaca in francia fanno offerte con piani TOP di telefonate illimitate e solo 5gb al mese per 40€m in italia abbiamo pianti TOP3000 con 20gb a 35€

    • Claudio

      Guarda che scaricare con un numero migliaia di volte più alto di bit al secondo di permette di scaricare piu velocemente nell’unità di tempo.. non c’entra niente che ti scarica subito il tuo traffico di 1 gb del tuo abbonamento, i dati che scarichi sono gli stessi.. solo che per scaricare 10 mega invece di starci 1 minuto ci stai 1 secondo (calcolo alla Carlona). Informatevi prima di sparare sentenze, le tecnologie di comunicazione si evolvono sorprendentemente in fretta e screditarle con un commento del genere è proprio triste

      • io_sono_dio

        Pagliaccio, ha detto una cosa condivisibile, con le attuali tariffe la differenza si nota fino ad un certo punto, se hai un gb di traffico al mese non è che se hai il 4g o il 5g ti metti a scaricare file o a guardare in streaming montagne di file, anche se ne avresti la disponibilità quasi istantanea

        • Seo

          poi già uno che inizia con “Pagliaccio” andrebbe attaccato al muro e fucilato..

      • Jane

        Secondo me Federico voleva dire che una velocità superiore esaurisce piu velocemente la soglia dei dati perchè se carica pagine e filmati piu in fretta poi navighi di piu. Non so se a te è mai capitato ma certe volte con il piano dati wind devo smettere di navigare per quanto è lento, scade la connessione per caricare una fottuta pagina di wikipedia e youtube è inutilizzabile senza tube mate. Ho il flat illimitato, ma funziona decentemente solo dopo che ho sbroccato a qualche operatore, e comunque devo impegnarmi per consumare piu di 4 giga al mese. Se andasse velocemente come dovrebbe farei fuori 50 giga al mese…

        • tommyn1.1

          io ho il 4 g e lo finisco subito… fidatevi.. più veloce scarichi prima ti inculano i mb.. NON CI CREDEVO MA É COSÌ..
          HO L’OPZIONE 4 G MA AVEVO UNA SMARTZERO LIMIT.. E AD OGNI 3 /5 VIDEO DI YOUTUBE mi arrivava il messaggino vadafone.. hai teminato i 100 mb quindi altri 2 euro..
          :( )

    • Andrea

      La 3 mobile offre con la 3g e probabilmente lo farà anche con la 4g traffico dati illimitato…a si on Inghilterra!

      • adel

        Si si illimitato poi sfori il giga e vai a velocità ridotta e non di poco

        • Jane

          Per lo meno un giga a velocità decente ce lo avresti

          • adel

            Io ho un giga co la vodafone e non arrivo a fine mese anzi neanche a metà, poi cosa fanno sti str…i me la blocano per 1 mese non fino al rinnovo, questo è fregare la gente

          • voodoonet

            prendi un piano con più giga no? bha!

    • Carlo

      Perché solo 1 o 2 GB? Con Wind ne avevo 10 a 15 €/masse, e adesso con Tre ne ho 30 (1GB/g) a 20 €/mese con LTE. Il telefono va il doppio di prima dato che moltissime app accedono ad Internet

    • trico

      2020, 2025 per l’Italia e tu ti preoccupi delle tariffe da 1GB di oggi che si rifanno al 3.5G per giunta. Osservazioni veramente miopi.

      • http://www.facebook.com/federico.rocco.37 Federico Rocco

        Guardate, se io vado a prendere un telefono in abbonamento con un operatore 20GB o 30GB non li vedo manco con il cannocchiale! non per niente i nostri operatori sono dei ladri!

    • voodoonet

      sei tu che devidi quanti GB vuoi al mese, nessuno ti impone un solo gb al mese, costi come 3000minuti e 20gb al mese per soli 35 euro al momento non sembra una briciola calcolando che sempre ad “oggi” l’utente medio ne sfrutta una media intorno al 1gb mese, diciamo che oggi il problema è il ping ancora alto ed il 4g ed un futuro 5g colma tutte queste lacune, poi per il problema di facebook è tutt’altra cosa in quanto sia l’app che i server fanno cagare. Se poi vogliamo vogliamo toccare il tasto copertura , questo è solo un problema della nostra nazione, di certo non per colpa della politica e la lentezza del nostro paese non debba proseguire la ricerca e le tappe per le nuove tecnologie.

    • frenky828

      tariffa 40 ore 9 euro mese…tim scarica i Gb che vuoi( o 120 ore 19 euro)

  • Emanuele

    E pensare che ancora qui da me non passa la fibra ottica…

    • http://www.facebook.com/federico.rocco.37 Federico Rocco

      E pensa che c’è chi manco sa cosa sia avere 20 mega di connessione fissa. Povera Italia

      • Pepper

        be.. io pago una 7 mega e non so cosa vuol dire avere 2 mega stabili.

        • Jane

          Di che ti lamenti? Io pago alice 7 mega e scarico a 200kbps. Alcuni miei amici abitano in zone cosiddette non coperte (quelle in cui il segnale adsl arriva a stento) e hanno la connessione adsl che va a pochi kbps, se attaccano lo smartphone devono disconnettere il portatile. In provincia di viterbo spesso siamo fermi al 1997. Altro che 5g, in alcuni paesetti se va bene il segnale mobile fa 10 kbps secondo i test ookla. Per principio non compreró uno smartphone LTE

          • elegos

            W le connessioni satellitari. Sono sicuramente più veloci.

          • http://www.facebook.com/lorenzogio.97 Lorenzo Giorgi

            C’è una velocità minima garantita… Mi pare 6,4 mbps…se facendo il test con il prgrammino dell’ Agcom non raggiungi questo risultato puoi rescindere il contratto (perché il test ha valenza legale)

          • Jane

            Grazie! Peccato che il problema del mio quartiere dipenda da cablatura insufficiente, se rescindessi con loro dovrei stipulare un altro contratto truffa con un altro operatore e non risolverei il problema…houn piano dati wind che funziona vergognosamente ma almeno funziona…un mio amico ha la connessione satellitare, è veloce ma ha un ping di quasi 3000 ms che la rende poco reattiva. Qualche giorno fa mi ha telefonato l operatrice di telecom italia per propormi di pagare 4 euro in piu al mese per un aumento considerevoledella velocità dell adsl, ho sbroccato come non avevo mai fatto in tutta la vita…

    • troller

      E pensare che a me non arriva manco la 7 mega, ma solo la 0.6 mega.. In Burundi stanno meglio..

  • hulk

    credo che se io mi metto a scaricare con una banda a 28 ghz mi trasformo in hul per le radiazioni

    • skar1979

      La frequenza è 28 GHz nn la banda… x trasformarti hai bisogno di altre freq ad alta enegia e + potenza

  • francazzo da La spezia

    e un bel chissenefrega?

    • Andrea DOB

      NGI per chi non ha la fibra ottica… La 4G e’ un ottima tecnologia che viene bloccata dal nostro patetico paese di burocrati! Samsung parla di 5G?? E perché nn dovrebbe farlo? Lo sviluppo costante e’il loro lavoro … Poi ffinché fanno telefoni nuovi e la gente corre a comprarli…

      • Ruppolo

        Il loro lavoro non è lo sviluppo costante, ma è rubare il frutto dello sviluppo costante degli altri.

        • italba

          Come sanno bene a Cupertino. Remember Xerox PARC?

          • Ruppolo

            PAGARE non è RUBARE.

          • italba

            Infatti la Xerox ha anche fatto causa alla Apple.

          • Ruppolo

            Ah si? Fammi vedere…

          • italba

            Da http://en.wikipedia.org/wiki/Xerox_PARC :

            … in the midst of the 1988–1994 Apple v. Microsoft lawsuit, in which Apple accused Microsoft of violating its copyright by appropriating the use of the “look and feel” of the Apple Macintosh GUI, Xerox also sued Apple on similar grounds.

            Traduzione: Quando Apple fece causa alla Microsoft dal 1988 al ’94 per aver copiato con Windows l’interfaccia del Mackintosh, la Xerox fece causa alla Apple per lo stesso motivo.

            Ed ancora:

            The Xerox lawsuit was dismissed because the presiding judge dismissed most of Xerox’s complaints as being inappropriate for a variety of legal reasons.

            Traduzione: La causa finì quando il giudice rigettò molte delle istanze della Xerox perchè “inappropriate per diverse ragioni legali” ossia perchè gli avvocati Apple erano stati più bravi di quelli Xerox.

            Qui http://www.nytimes.com/1990/03/24/business/most-of-xerox-s-suit-against-apple-barred.html puoi trovare più dettagli.

          • Ruppolo

            La Xerox fu tirata in gioco da Microsoft, perché quello è il suo modo sporco di gestire le cose.
            La visita ai laboratori Xerox fu PAGATA, tutti sapevano benissimo lo scopo della visita, e tutti gli ingegneri che lavoravano al progetto in Xerox furono invitati a seguire il loro progetto in casa Apple. Molti infatti lo seguirono, regolarmente assunti. Ovviamente la GUI di Mac (anzi, del Lisa) era solo ISPIRATA a quella Xerox, che rimane molto diversa. Microsoft, invece, non andò per il sottile, e non pagò NESSUNO per quell’interfaccia.

          • Operation_Sistem_Explotation

            Cut&Paste
            La xerox perse la causa perche’ per l’ appunto Apple non copio’ di fatto nessuna stringa di codice, non perche’ gli avvocati erano piu’ bravi.
            E la gui di Lisa non era ispirata ma diversa, mentre MS copio’ spudoratamente le stringhe di codice e questo e’ stato chiarito.

          • italba

            La Xerox NON ha perso nessuna causa! Il giudice ha rigettato le sue istanze (lo sai che vuol dire?) per “vari motivi legali”, leggi il mio commento precedente, troverai anche i riferimenti alle fonti originali.
            p.s. Il processo Xerox vs. Apple (ed anche quello Apple vs. Microsoft) NON erano per copia del software, ma dell’interfaccia utente. Se tu costruisci un’auto tropppo simile ad una Ferrari, puoi essere sicuro che verrai processato e condannato, anche se dentro ci metti un motore a molla.

          • Ruppolo

            Microsoft, ovvero Bill Gates, comprò subito un esemplare del primo Macintosh per poterlo comodamente copiare.
            Steve Jobs, invece, non comprò nulla da Xerox e non portò a casa nulla, salvo i ricordi come visitatore. Naturalmente poté ficcare il naso ovunque, perché questo è ciò che fu pattuito prima.

          • italba

            Il primo Macintosh è stato venduto nel 1984, Windows 1.0 nel 1985. Se veramente Bill Gates è riuscito, in un anno, a fare il reverse engeneering di un sistema operativo, copiarlo “comodamente” ed implementarlo in una nuova architettura, allora è veramente un genio.

            P.s. Steve Jobs non ha portato via niente dalla Xerox… Tranne i programmatori che avevano sviluppato la workstation Star!

          • Ruppolo

            Forse ti sfugge che il compimento della copiatura si chiama “Windows ’95″, non “Windows ’85″.

            Windows 1 evidentemente ignori cosa sia, come ignori che l’interfaccia grafica in casa Apple nasce con Lisa nel Gennaio del 1983.

            12 anni ci sono voluti a Microsoft per copiare la GUI di Apple, il cui risultato soffre di notevoli compromessi, tra cui l’idiozia del tasto Start.

          • italba

            Guarda che sei stato tu a dire che la Microsoft ha tirato fuori Windows copiando il Macintosh comprato da Bill Gates! E, tanto per la cronaca, Windows 1 non solo so cos’era (un’emerita schifezza, contento?) ma l’ho anche installato sul mio clone 286, scheda Hercules compatibile e monitor a fosfori verdi! Ma secondo te nel 1988 Apple ha fatto causa alla Microsoft in previsione di Windows 95?

            p.s. Ci vuole poco a passare da “plauso dell’antitrust” a concorrenza sleale.

          • italba

            Guarda che se qualcuno vuole comprare qualcosa fa un’offerta, stipula un contratto in cui chiede esplicitamente quello che vuole comprare, lo paga e stop. Pagare (in azioni!) per “dare un’occhiata”, assumere quelli che hanno lavorato al tuo progetto e uscirsene poi qualche tempo dopo con qualcosa che riprende, per filo e per segno, molti dei tuoi concetti di base non mi sembra un comportamento molto pulito.

          • Ruppolo

            Tutti sapevano esattamente quello che facevano e nulla è stato fatto di nascosto.

          • italba

            Ciò non vuol dire che il comportamento di Apple non sia stato eticamente, se non legalmente, discutibile.

          • Operation_Sistem_Explotation

            La xerox perse la causa perche’ per l’ appunto Apple non copio’ di fatto nessuna stringa di codice, non perche’ gli avvocati erano piu’ bravi.

      • http://twitter.com/neophyteCN69 Tiziano Fiorelli

        si NGI è tanta roba, xò è parecchio cara… io con Eolo ho 6mb/s dl e 512kb/s in up per la modica cifra di 50€ al mese… è vero che va una bomba, assistenza perfetta e tutto però non tutti possono permettersela…

  • Michele Scuttari

    Solo io vedo, in questo annuncio di Samsung, sola propaganda pubblicitaria, giusto per mettersi un po’ in mostra? Chiunque sa bene che, ora come ora, il 5G sarebbe inutile e che anche l’LTE è già al limite dell’utilità.
    Tra parentesi: è altresì interessante notare come anche alcuni blog diano risalto a certi tipi di notizie su previsioni di questo genere

    • Matteo

      Sei sul sito della Samsung.. Certe cose devi aspettartele ;)

    • dario

      Chiunque sa bene che il 2020 non è ora come ora. 7 anni fa lavoravano alle tecnologie che usiamo oggi, nel 2020 cominceranno a sperimentare quelle del 2027… nessuna propaganda, si chiama ricerca e progresso.

  • Davide

    In Italia non raggiungiamo i 20 mega col wi fi, e questi raggiungono 1gb con la rete mobile?

    • Matteo

      È una domanda seria o retorica? Perché sto per preoccuparmi…

      • Operation_Sistem_Explotation

        Gia’ quando mai in italia abbiamo raggiunto 20 mega !?!

        • Matteo

          Personalmente non so cosa voglia dire andare a 20 mega… Il telefono/computer/tablet diventa un Transformers?? Infatti mi auguro che si sia sbagliato a scrive :) nel caso andasse davvero a 20 mega effettivi…….. COMPLIMENTI!

          • Operation_Sistem_Explotation

            Non c’ e’ nessun caso perche’ io potrei anche andare a 20 mega effettivi, ma dubito altamente che il server dall’ altra parte riesca. XD
            E se riesce ci sono continenti a dividerci. XD

          • voodoonet

            Torvaianica centro, Pomezia , Ostia, in base alla cabina e quanto disti ti arrivano ben 18mbit su doppino in rame indipendentemente dal provider.

  • mirko

    Propaganda solo propaganda

  • vito

    Ma pensassero a rendere idonee le linee 3g…. Si e no oggi arriviamo a 6 8 MB

  • http://www.facebook.com/people/Alexander-DeLarge/1323417510 Alexander DeLarge

    tre sole parole:
    VOGLIAMO IL WiMAX.

  • Matteo

    Bello ma per gli americani qui in Italia abbiamo una copertura da schifo di 3G e ADSL se vedo 2 o 3 mega grido al miracolo nelle città…mentre se ci spostiamo appena fuori oppure sempre in città ma in periferia allora e già tanto se c’è la copertura!! Altro che pensare al 4 o 5g a momenti ci sono paesi senza la 56kb! In Italia siamo troppo indietro tra connessioni lente o peggio inesistenti e tariffe ladre che ci danno 1gb e è lo fanno sembrare oro!

    • io_sono_dio

      Paesi senza 56k implica paesi senza linea telefonica fissa, se non lo sapevi sallo

      • Andrea. D.

        Ti posso garantire, per esperienza personale che esistono frazioni dove a malapena riesci a fare chiamate voce. I fax 2 volte su tre non riescono a trasmettere.

        • Jane

          Confermo. A casa di mia nonna che abita a 2km da me in campagna se piove tutto il quartiere rimane con il telefono fisso muto e in generale le chiamate vocali sono penose.

    • Hermann

      Meno male che c’è finalmente un che dice quello che è la realtà qui in Italia. io con le reti cellulari ci lavoro dal 1985. Posso dirvi che fanno talmente schifo che se si avesse almeno una umts funzionante saremmo già a gridare il miracolo. Questa estate saremo al tracollo completo nelle località turistiche scordatevi smarphones chiavette e tablet. altro che tecnologia se la rete fa schifo perche vogliono solo incassare dai canoni senza dare nulla… continueranno solo a pubblicizzare ferrari e a darci stradine di campagna!!!!!!

      • Ruppolo

        Nel 1985 la rete cellulare la dovevano ancora immaginare.

        • Sdruppolo

          ahah vi presento Ruppolo! Cioè se Apple non ha inventato l’iPhone nel 1985 non è che all’epoca il mondo era li ad aspettarlo… nel 1985 in italia si iniziò a vedere la rete RTMS!!!

          • Ruppolo
          • italba

            Mi sa che in storia sei carente pure tu:

            Prima telefonata cellulare New York 3 Aprile 1983
            Primi telefoni wireless in Italia (RMTS) Settembre 1985

            Studia!

          • Ruppolo

            Inutile chiamare “rete cellulare” una rete che non è MAI stata realizzata come tale.
            Quanto ai “wireless”, cosa c’entrano?
            In ogni caso ho risposto a Hermann, che afferma di “lavorare” con le reti cellulari dal 1985.

          • italba

            Le reti wireless di telefonia, a parte i primi esperimenti degli annni ’40, sono sempre state cellulari, anche se con tecnologia analogica. Cellulari = molte stazioni base che coprono un certo territorio diviso, appunto, in “celle” con la possibilità di passare da una cella all’altra senza interrompere la comunicazione.

            Hai qualcosa da ripassare anche in elettronica.

          • Ruppolo

            Nulla eccepire, ma se non le realizzi, restano TEORIE.
            In Italia la rete teoricamente cellulare ETACS (che già era una TACS Enhanced) non è MAI stata implementata come rete cellulare, in quanto sono state utilizzate torri preesistenti. Quindi una volta usciti dalla portata di una torre, non c’era una cella a cui saltare, ma il vuoto.
            Solo con la tecnologia GSM si è iniziato subito a costruire una maglia di torri, e a creare quindi una rete cellulare REALE.

          • italba

            Nelle grandi città TACS, ancora prima di ETACS, aveva una copertura pressochè completa, molto meglio del primo GSM. Le celle erano più grandi, ma la frequenza più bassa e la potenza superiore compensavano ampiamente.

          • Ruppolo

            Certo, ma c’era un’unica cella per città, quindi di fatto non era una rete cellulare. Lo sarebbe stata se si fosse costruita una griglia di antenne, ma questo non fu fatto per tale standard.

          • italba

            Un’unica cella per città come Roma o Milano??? Ma hai una pallida idea di quello che scrivi?

          • Ruppolo

            Non solo ho la “pallida idea”, ma facevo parte dei clienti di allora. Anche tu?

          • italba

            Il mio primo telefono è stato un Motorola Microtac. Visto che sei abbastanza carente sia in storia che in elettronica, ripassati un pò la propagazione delle microonde e dimmi come si può coprire con un’unica cella una città come Roma, comprese le zone in ombra tra un colle ed un’altro.

          • Ruppolo

            Inizia tu col ripassare cosa sono le microonde:

            http://it.wikipedia.org/wiki/Microonde#Bande_di_frequenza

            Poi, giusto per verificare che non racconti balle, mi dici quanto hai pagato il Microtac e quanto costava il contratto con la Telecom.

          • italba

            NON “cosa sono le microonde”, LA PROPAGAZIONE! Visibilità ottica, riflessione, diffrazione, quelle cose lì (se ne hai mai sentito parlare…) che ti impediscono di coprire un’area vasta con un’unica antenna. Il telefono era il primo modello col display lcd e la batteria “panciuta” al litio, è costato sulle 800.000 lire (mi pare) e l’abbonamento non me lo ricordo proprio. So solo che sono passato a Omnitel appena possibile.

          • Ruppolo

            La propagazione è completamente differente a seconda della lunghezza d’onda. La banda dei cellulari TACS non sta nella regione delle microonde, quindi non è soggetta alle regole della propagazione delle microonde. Tanto per parlare della “vastità” dell’area coperta, con un singola antenna nella banda UHF puoi coprire facilmente 1.000-1500 chilometri quadrati (guarda caso l’intera provincia di Roma copre 1.285 chilometri quadrati). E sto parlando di una copertura a bassa potenza, perché se saliamo di potenza, una singola antenna UHF può coprire facilmente 10 mila chilometri quadrati, come accade nel settore televisivo.

            Riguardo il Microtac, molto strano che non ti ricordi un abbonamento da 200 mila lire al mese. Ed il Microtac costava, nel 1992, 3 milioni e mezzo di Lire, dove costava meno, in Italia. Al prezzo che dici tu è arrivato ben dopo dell’arrivo della rete GSM, a cui anch’io ho migrato con Omnitel e uno StarTAC.

          • italba

            Ho visto che la classificazione delle onde radio è cambiata dai miei tempi, le VHF ed anche le UHF sono state degradate da microonde a normali onde radio. Poco male, dato che la propagazione, dai 100 MHz in poi, è essenzialmente in linea ottica. Ti sei mai chiesto perchè le antenne tv sono messe così in alto? Se non sei in vista della stazione base ti devi affidare alla diffrazione che subiscono le onde radio incontrando il bordo superiore degli edifici ad alla riflessione tra la facciata di un edificio ed un altro. In ogni caso le centinaia di chilometri di portata (c’è gente che si è vantata di aver agganciato una cella TACS italiana dalla Spagna!) te li scordi. E neanche alzare la potenza serve a un granchè: Interverrebbero fenomeni di “fading” e di interferenza distruttiva tra i diversi percorsi che le onde radio devono seguire, dovute a riflessioni multiple, che impedirebbero un collegamento stabile. Qui http://web.tiscalinet.it/ClaudioZito/gsm.htm potrai informarti meglio.
            Inoltre, il numero di canali (conversazioni contemporanee) su una cella è limitato a qualche decina, a Roma o a Milano si sarebbero saturate subito!
            Il Microtac non ho mai detto di averlo preso TACS nè di averlo preso nel ’92. So che molti dei miei colleghi avevano ancora il TACS e telefonavano molto meglio di me.
            A quei (bei) tempi 200.000 lire le fatturavo in mezza giornata e l’abbonamento lo scaricavo dalle tassse. Però non mi sembra proprio che costasse tanto.

          • Ruppolo

            Non mi stai dicendo nulla di più di quanto conosco delle onde radio, però ora so che non hai avuto alcuna esperienza di TACS e di relative celle. Sul fatto che si sarebbero subito saturate, ignori l’esiguo numero di utenti di quelle reti. A 3 milioni e mezzo di Lire per terminale e 200 mila Lire al mese + IVA di FISSO, più le telefonate (che non costavano certo le due lire che costano oggi), i privati erano praticamente esclusi. Il cellulare lo avevano solo gli imprenditori e qualche agente di commercio mono mandatario, ovvero col “cellulare” pagato dall’azienda. Ma, ripeto, non esisteva una rete cellulare a maglia, come sarebbe dovuta essere. Nessun nuovo traliccio fu messo per questa rete, dato che non c’erano i numeri per simili investimenti. Quindi fuori dall’ambito cittadino e dalla copertura della singola antenna, c’era il buio. Fortunatamente una singola “antenna” copriva interamente una città, anche grande. Ma fuori città non c’era segnale, quindi tutto il bel sistema di passaggio della telefonata da punto a punto mentre eri in movimento non è stato fruito e goduto dall’utenza. Tutto ciò arrivò col GSM e con i prezzi dei terminali accessibili a tutti.

          • italba

            Se sai qualcosa di onde radio non puoi continuare ad insistere con l’assurdità che si possa coprire una grande città con una sola cella! Per quello che riguarda i tralicci alla Sip non mancavano di certo (credi che abbiano portato i fili dappertutto? Mai sentito parlare di ponti radio?) Oltretutto avevano già quelli della RTMS che, sappilo, era già in tecnologia cellulare. Quella che ti ostini a descrivere è semmai la RTMI “veicolare”, attivata in Italia nel 1973 (!) su frequenza 160 MHz e ARRIVATA A SATURAZIONE già nei primi anni ’80. La RTMS “valigetta”, attivata nel 1985 sui 450 MHz e progettata per 40.000 utenze, si saturò immediatamente e già nel 1986 la Sip fu costretta a passare dalla numerazione a 5 a quella a 6 cifre ed A RADDOPPIARE IL NUMERO DI CELLE ATTIVE a Roma ed a Milano. Il Tacs, arrivato subito dopo, continuò con ancora maggiore successo e DA SUBITO sulla banda dei 900 MHz, la stessa frequenza che usiamo ancora oggi per il GSM. Io ho iniziato a lavorare alla fine degli anni ’80 e già da allora il “telefonino” lo avevano praticamente tutti i consulenti informatici. Io sono stato uno degli ultimi a prenderlo! Anche per le tariffe la tua memoria fa cilecca: il canone era di 101.250 lire + IVA, a cui andava sommata l’attivazione (500.000 + IVA una tantum) e l’anticipo chiamate (altre 500.000 l’anno che, con le telefonate a 633 lire/min+127 di scatto alla risposta, si esaurivano subito) Finita la lezione di storia, vorrei invitarti, per il futuro, a verificare sempre le tue fonti e non difendere ad oltranza, stile “caprone”, la prima idea che ti è passata per la testa. Ti assicuro che non ci fai una bella figura.

            Fonti: Retrocellulari http://www.borto.net/retrocellulari.htm

            Wikipedia Sip http://it.wikipedia.org/wiki/SIP_-_Societ%C3%A0_Italiana_per_l%27Esercizio_Telefonico

            Sistemi telefonici wireless http://www.runover.it/tlc/TELEMA10.htm

          • Ruppolo

            La conoscenza delle onde radio ha poco a che spartire con la copertura di una città con una cella. Questioni come il numero di canali disponibili e le numerazioni, cos’hanno a che spartire con la propagazione?
            Riguardo il resto di informazioni storiche che chiunque può recuperare da Internet, la differenza tra chi trova queste informazioni storiche su Internet e chi ha vissuto personalmente quella storia dovrebbe esserti chiara.
            Dire che alla fine degli ’80 tutti i consulenti informatici avevano il cellulare significa dire niente, perché i consulenti informatici erano, all’epoca, quattro gatti.

          • italba

            A questo punto non so più se ho a che fare con una persona seria o con un troll decerebrato.

            “La conoscenza delle onde radio ha poco a che spartire con la copertura di una città con una cella” E come no! La comunicazione telefonica wireless sta a vedere che la fanno con i segnali di fumo!

            “Questioni come il numero di canali disponibili e le numerazioni, cos’hanno a che spartire con la propagazione?” Con la propagazione niente, con l’affollamento di comunicazioni contemporanee tantissimo. Ed il vantaggio della suddivisione cellulare di un’area è che lo stesso canale, purchè su celle diverse, può essere impegnato da più comunicazioni contemporaneamente, anche in analogico.

            “Riguardo il resto di informazioni storiche che chiunque può recuperare da Internet…” Ma che non tutti si sforzano di sapere e di comprendere, neanche se gli si forniscono i link!

            “la differenza tra chi trova queste informazioni storiche su Internet e chi ha vissuto personalmente quella storia dovrebbe esserti chiara.” Dimmi, o tu che hai vissuto personalmente l’epoca d’oro dei Tacs, come facevi a sapere se eri su una cella o su un’altra? Per caso giravi tutta la città con il menù tecnico attivato, ammesso che i telefonini dell’epoca ce l’avessero? E già che ci siamo, vivevi in una grande città (tra Roma e Milano c’erano i 3/4 dei cellulari) o altrove?

            “Dire che alla fine degli ’80 tutti i consulenti informatici avevano il cellulare significa dire niente, perché i consulenti informatici erano, all’epoca, quattro gatti.” Quattro gatti che, sommati ai 70.000 abbonati RTMS ed ai 264.000 TACS della fine degli anni ’80 fanno già una bellla cifra, che si è andata raddopppiando di anno in anno per tutti gli anni ’90.

          • voodoonet

            e tu pensi che ad oggi ETACS poteva portare una mole di lavoro di una comune centralina 3G? ma vai a cag..

          • italba

            Guarda che si parlava di 25 anni fa…

          • voodoonet

            volevo dire che c’entrano i tuoi discorsi riferiti a tacs

          • italba

            Fanno parte di una discussione, se non la leggi per intero non la puoi capire.

            p.s. Ti faccio notare che tu, un pò più avanti, ti sei messo a parlare di doppini di rame…

          • voodoonet

            scusa, ho fatto confusione volevo dire a molti che si lamentano del segnale e copertura di oggi asserendo sempre che una volta la ETACS prendeva da per tutto, queste sono parole che lasciano il tempo che trova.

          • italba

            No, c’è una ragione tecnica, la stessa che è successa poco fa col passaggio dalla televisione analogica al digitale terrestre. Una comunicazione analogica, come era ETACS, in zona periferica sarà gradualmente sempre più disturbata fino a svanire del tutto, mentre una comunicazione digitale sarà sempre perfetta finchè si resta nei confini prestabiliti, poi sparisce di colpo. Inoltre le stazioni base ETACS avevano una potenza superiore a quelle attuali, perchè c’erano meno antenne. Questo non vuol dire che si possa essere nostalgici oggi della tecnologia ETACS, non riuscirebbe proprio a gestire l’attuale numero di collegamenti.

    • voodoonet

      Torvaianica centro, Pomezia , Ostia, in base alla cabina e quanto disti ti arrivano ben 18mbit su doppino in rame indipendentemente dal provider.

  • Paolo :)

    Spero che cambino le offerte telefoniche sennò quelli con 1-2-3 GB non potranno usufruirne…

  • Gabriele

    Qua parlano già di 5G. Forse, e dico forse, nel 2020 in tutta Italia si riceverà il 4G, per cui rendetevi conto di come siamo messi…

  • Walter Piersanti

    Ma che incomincino a rendere disponibile in TUTTO il territorio il 3g, poi che pensino a sviluppare e rendere disponibile in TUTTO il territorio il 4g e dopo fatto tutto questo potranno pensare al 5g

  • pippo

    Finalmente vedremo i porno senza lag e schizzare prima di gioia

  • Pingback: Samsung: la connettività 5G sará pronta nel 2020 | Notizie, guide e news quotidiane!

  • marmorica

    Ma se ancora la 4G deve raggiungere la maggioranza dell’italia come si fa a parlare del 5G? Ben venga ma se gli operatori non si adeguano rimaniamo indietro. Un mio amico che lavora alla 3 ha detto che dopo anni hanno terminato le linee internet veloce inbitalia, ma con grande fatica. La 4G solo Milano e Roma. Tra 5-6 anni forse terminano 4g in tutta italia dico forse. ….

  • Ale z.

    Da noi deve ancora arrivare l’adsl ed è solamente da qualche anno che è arrivato il 3g. Sti qua (i coreani pero possono permettersi di dirlo, il terzo mondo informatico siamo noi italiani e non loro) gia parlano di 5g mentre io mi concentrerei a far arrivare una connessione decente in tutti i posti qua in italia, cosa che con la politica italiana non possibile.

  • Ruppolo

    “Testare fino in fondo”? Il 99,99% di noi non ha ancora nemmeno assaggiato il 4G, figuriamoci testato a fondo! Samsung certamente ha già iniziato i lavori per il 5G, al ufficio brevetti.

  • Pingback: Samsung: la connettività 5G sará pronta nel 2020 | News Android Senza Limiti

  • albxd98

    Con questa velocità ci vorrebbe una tariffa telefonica di almeno 500GB. È tutto un fatto psicologico, se noi avessimo una connessione capace di scaricare 10 film o 10 giochi al secondo, mica ce ne stiamo con le mani in mano a non sfruttarla?? Quanti di noi non scaricano giochi pesanti perchè si scocciano di fare il secondo download che sfiora o supera il GB e ci vorrebbe un eternità? Quanti di noi non scaricano film perchè il download è infinito?? Quanti di noi si incazzano perché i film in streaming si bloccano ogni 10sec. ?? Tutti problemi collegati alla lentezza della connessione. Non mi dite che se ne avessimo la possibilità non scaricheremmo tutti i giochi e i film del mondo. A tal proposito conseguentemente gli smartphone dovrebbero aumentare di memoria (almeno 150GB) e di ram (almeno 5GB).

  • Anello di giada

    Ma … sono solo io a preoccuparmi della frequenza assurda di 28 Ghz con cui ci bombarderanno per far scaricare piu velocemente i film porno a qualcuno ?

    • Jane

      No lo siamo tutti. Ti sto scrivendo con il tentacolo che mi sta spuntando dall orecchio a causa delle radiAAARGHHH

  • http://www.facebook.com/RockElite Carmine Rea

    in italia arriverà nel 2030 se tutto va bene. per fortuna che nel 2020 già fuori italia, chi ci vuole stare in un paese di pezzenti e ladri al governo.

  • carlomangano

    inutile io ho un adsl a 7 mbps/s cioè 700 kb di download e sto 25 minuti per un giga di file e mi sembra già esagerata la velocità che ha e sarei disposto a pagare di meno pur di sacrificarla di qualche mbps.

    poi per andare su fb,caricare file su dropbox,twittare e visitare siti anche la velocità di 3mbps è soddisfacente o già esagerata. è un enorme spreco di denaro e soldi,un grande inquinamento per la terra.

    usare 28 gbps di connessione per connettersi a fb due secondi e poi chiudere. che inquinamento.
    mi va bene anche l’umts. e poi ancora in italia lte se lo possono permettere solo i ricchi che vivono in città con milioni di abitanti e io che vivo in un paesino con 30 mila abitanti in sicilia non posso avere lte.

    basterebbe una connessione da 6 mbps per tutto il mondo. ancora ci sono persone che pagano 100 euro di bolletta per 8 mbps adsl e persone che pagano 40 euro per 4 mbps di chiavetta. e poi albx98 ha ragione.

    • AR64SH

      Inquinamento? Di cosa! I nuovi servizi sfruttano tecnologie a minor impatto ambientale e il riuso di frequenze già usate in passato!

    • troller

      Inutile sarai tu.. Se non li vuoi quei 7 mega dalli a me che io ne ho 0.6.. Poi in città non vivono solo i ricchi, i ricchi vivono nel parlamento, noi comuni mortali è già molto se non siamo definiti poveri.. 28 GHz non è la velocità ma la frequenza, che non centra niente con l’inquinamento.. Io spero davvero che questo 5g prenda piede veramente non come il 4g, che in Italia è arrivato solo nelle principali città..

  • http://www.facebook.com/davide.brioschi.92 Davide Brioschi

    Cavolo e ora come faccio avevo già prenotato il 6G per il 2040! Accidenti

  • fabiopizzolitto

    mmmh 28GHz…e celle grandi come una piastrella??

  • voodoonet
  • voodoonet

    In italia confronto la francia e l’inghlilterra siamo quelli con le tariffe più basse e una valanga di GB e prezzi inferiori a tutti, quini non lamentatevi
    http://www.vodafone.co.uk/shop/pay-monthly/sim-only-plans/index.htm

    http://open.orange.fr/forfaits/offres-multilignes-open.aspx?idnode=121011011

    • RectorSith

      Io, visto come funziona l’ADSL in Germania, penso sia il caso di lamentarsi…più veloce e meno costosa…Va però considerato che il download illegale è punito veramente, non solo nominalmente come in Italia; tipo Polizia Postale che suona al porta