Samsung rafforza la propria piattaforma mobile con il lancio di Bada 2.0

29 agosto 201112 commenti

Samsung presenta la nuova versione del proprio sistema operativo, Bada 2.0, e rende disponibile il kit SDK per poter permettere a tutti i programmatori interessati di creare e personalizzare al meglio questo sistema operativo. Dopo essere stata annunciata al Mobile World Congress lo scorso Febbraio, oggi è stato finalmente rilasciato il kit di sviluppo raggiungibile a questo indirizzo. Dopo la pausa potrete leggere il comunicato stampa ufficiale che presenta nel dettaglio Bada 2.0.

Bada 2.0 la nuova versione del sistema operativo sviluppato da Samsung presto arriverà nei nostri negozi grazie ai prossimi dispositivi della famiglia Wave. Per non far attendere ancora molto i suoi utenti, il colosso sud-coreano, ha rilasciato l’SDK.

Di seguito potrete leggere il comunicato stampa ufficiale:

Milano, 29 Agosto 2011 – Samsung Electronics, azienda leader nel settore della telefonia mobile, presenta oggi bada 2.0 SDK (Software Development Kit), uno strumento per lo sviluppo di applicazioni per il sistema operativo proprietario Samsung. bada 2.0 supporterà la diffusione a livello globale degli smartphone bada, che si sono già distinti per le significative vendite in tutto il mondo.

La diffusione della piattaforma bada è guidata dal successo dei sette dispositivi Samsung Wave già in commercio. Gli  smartphone Wave sono estremamente diffusi in Europa, Cina e nel Sud-Est asiatico, grazie alle loro funzionalità e al prezzo competitivo; la user-experience distintiva e l’interfaccia touch hanno infatti aiutato a far avvicinare gli utenti che già utilizzavano cellulari Samsung ai servizi e alle applicazioni degli smartphone.

“Samsung bada e i nostri dispositivi Wave continuano ad avere un grande successo in tutto il mondo, grazie alla migliore tecnologia mobile e alla forza del brand Samsung sul mercato,” ha dichiarato JK Shin, President and Head of Samsung’s Mobile Communications Business. “Abbiamo riunito in bada 2.0 tutte le nostre principali innovazioni in ambito mobile, creando le basi per farla diventare una piattaforma mobile leader.”

Svelata al Mobile World Congress dello scorso febbraio, bada 2.0 include nuove funzionalità molto interessanti. Frutto dell’impegno di Samsung nell’innovazione, bada 2.0 riunisce un’ampia varietà di innovative funzioni quali il full multi-tasking, il Wi-Fi Direct, la tecnologia Near Field Communication (NFC) e il riconoscimento vocale. Questa nuova piattaforma, tra l’altro, consente agli utenti di utilizzare il proprio smartphone come terminale per pagamenti in mobilità, per caricare il proprio abbonamento ai mezzi di trasporto e per condividere file senza l’accesso ad Internet.

Grazie a un migliore supporto alle applicazioni web, incluse Flash e HTML 5, gli utenti possono sperimentare funzionalità sempre più avanzate. Gli smartphone basati su bada 2.0 possono quindi eseguire qualsiasi applicazione web sviluppata in Flash o HTML. Inoltre l’introduzione del nuovo standard WAC 2.0 sviluppatori permetterà di espandere ulteriormente la comunità degli sviluppatori bada.

“bada rappresenta un’innovazione significativa e una componente chiave nella strategia multi-piattaforma di Samsung, per questo continueremo a investire sul suo successo. Stiamo ampliando la nostra comunità di sviluppatori e stiamo creando un forte ecosistema a beneficio sia degli sviluppatori che degli utenti. Gli sviluppatori hanno l’opportunità di raggiungere una base clienti significativa con applicazioni nuove, divertenti e uniche, mentre i consumatori beneficeranno di un’esperienza di fruizione in mobilità senza precedenti,” ha aggiunto Shin.

Una funzione chiave per i propri partner è l’introduzione di In-app Advertising. Utilizzando le relative API (Application Programming Interface) con bada 2.0 gli sviluppatori possono facilmente inserire pubblicità, ottenendo nuove opportunità di guadagno. Samsung ha anche aggiornato e potenziato il suo ambiente di sviluppo, fornendo agli sviluppatori ulteriore supporto. A tal fine è stato ulteriormente migliorato l’ emulatore esistente. Strumenti quali il Profiler ottimizzano le prestazioni del device assicurando che risorse, quali la memoria e la potenza di elaborazione, siano utilizzate al meglio delle proprie capacità.

L’SKD di bada 2.0 può essere scaricato dal sito bada dedicato agli sviluppatori (developer.bada.com). Per coinvolgere ulteriormente gli sviluppatori di applicazioni bada 2.0, Samsung ha in programma un evento globale a loro indirizzato, il “bada 2.0 Power App Race”, mettendo a disposizione un montepremi molto importante.  I primi 20 sviluppatori che raggiungeranno i 100.000 download verranno proclamati vincitori e beneficeranno di opportunità di marketing e promozione uniche grazie al supporto di Samsung.

Samsung ha potenziato il proprio Application Store “Samsung Apps” e lo ha reso accessibile in 121 paesi in tutto il mondo. Con questa versione 2.0, verranno offerte un numero maggiore di funzionalità, comprese nuove modalità d’acquisto e  consigli sulle applicazioni. Il Samsung Apps ha riscosso successo fin dal lancio nel giugno 2010 del Samsung Wave, il primo smartphone basato su bada. Ha registrato 10 milioni di download di applicazioni in soli 3 mesi e ha superato il traguardo dei 100 milioni nel Marzo 2011. Lo store vanta attualmente circa 40.000 applicazioni.

Nei prossimi mesi ulteriori smartphone Wave, basati su bada 2.0, saranno lanciati sul mercato; i device spazieranno da modelli premium, caratterizzati da perfomance avanzate, a dispositivi entry-level, che puntano su un prezzo competitivo.

Chissà se avrà un grande successo questa nuova versione del sistema operativo proprietario di Samsung e se la nuova linea di Wave sarà all’altezza degli altri smartphone.

Secondo voi Bada 2.0 potrà competere con Android ed iOS? Presto arriveranno le risposte a questa domanda.

Loading...
  • Dante

    Non ha dove andare a mio parere

  • Luciano

    ASSOLUTAMENTE __________________NO

  • Buzishere

    I dispositivi davvero attraenti che lo supportano sono pochossimi. Se non entrano in gioco altri grandi produttori potrebbe fare la fine di symbian

  • Stefano

    Secondo me con BADA 2.0 faranno un bel salto in avanti. Il problema di Bada sarà ancora per molto il settore delle APP. Per il resto il sistema operativo già ora con Bada 1.2 funziona benissimo. Lo dico da possessore di Wave 8500 e Galaxy Tab7

  • Livio Patavini

    Non unix based? Non andrà da nessuna parte.
    Oramai si è capito che un sistema operativa se non è unix based (Android, IOS) non va da nessuna parte.Il concetto è ancora di più valido per la comunità degli sviluppatori.

  • korg91

    non ci piacciono i software non liberi

  • subzero

    Chissà se vedremo un dispositivo di fascia alta con questo software. Resta il fatto che Bada non e’ niente male.

    • E’ in uscita il wave tre.
      A differenza del wave II che era una brutta copia del primo, dovrebbe essere bello tosto.
      Io ho il wave e bada è un ottimo os. La differenza di android? E’ stabile. Da una parte è un bene non avere certe possibilità di modding che vanno a compromettere la continuità del sistema operativo.
      D’altra parte con lo spica faccio cose con il wave mi sogno di fare…
      Conclusione? Non lascerei nessuno dei due os.
      C’è però da dire che le beta che ci sono arrivate ad ora id bada 2.0 non mi sono piaciute per niente.
      Resto fedele al mio bada 1.2 jid!

  • G Zummo2

    Troppi sistemi operativi in commercio

  • radarino

    Ma Bada viene montato sui dispositivi economici Samsung? (quelli che in nessun caso riuscirebbero a far girare Android)
    Altrimenti non vedo motivi per sprecare risorse su un progetto simile..

  • radarino

    Ma Bada viene montato sui dispositivi economici Samsung? (quelli che in nessun caso riuscirebbero a far girare Android)
    Altrimenti non vedo motivi per sprecare risorse su un progetto simile..

  • Darkdroid

    Il Bada va che è una scheggia!