Samsung vs Apple: no iPhone 4S per Australia e Giappone?

17 ottobre 201129 commenti

Sempre gli stessi protagonisti, sempre la stessa storia, sempre per gli stessi motivi e molto probabilmente sempre la stessa fine. Tornano gli scontri legali tra Samsung ed Apple, stavolta l'offensiva è partita direttamente dal produttore sud-coreano, il quale dopo aver tentato di bloccare le vendite del nuovo iPhone 4S in Francia ed Italia, adesso avrebbe intenzione di bloccare le vendite del nuovo smartphone di Cupertino anche in Australia e Giappone.

Dopo aver subito iniziative legali da parte della società di Cupertino per molto Samsung ha ultimamente deciso di sferrare alcuni colpi decisi sfruttando alcune violazioni di brevetto riguardanti una proprietà intellettuale della stessa società sud-coreana, cioè l’essenziale per le telecomunicazioni standard 3G.

L’ingiuzione preliminare contro Apple è stata direttamente richiesta da Samsung alla Corte Federale del New South Wales (NSW), stato australiano, per poi essere successivamente portata anche nella corte nipponica.

Già in precedenza, in terra olandese, Samsung aveva usato le stesse mosse contro la mela morsicata ma senza alcun successo. Per questo, valutando i precedenti, secondo Florian Muller, autorevole personalità nell’informatica, la società coreana non avrebbe utilizzato armi tanto taglienti contro Cupertino per poter arrivare a costringere quest’ultima a tenere gli iPhone 4S nei magazzini australiani e nipponici.

Secondo un comunicato stampa la Samsung avrebbe richiesto un ingiuzione preliminare in Australia, e successivamente anche in Giappone, per la violazione di 3 brevetti sugli standard delle telecomunicazioni wireless di proprietà intellettuale di quest’ultima, che sarebbero:

  • Metodo ed apparato per la trasmissione/ricezione di pacchetti dati utilizzando predefiniti strumenti relativi ad un sistema di comunicazione mobile WCDMA;
  • Metodo ed apparato per la trasmissione di dati in un sistema di telecomunicazione mobile che supporta i servizi uplink, HSPA;
  • Metodo ed apparato per la trasmissione/ricezione di dati con alta affidabilità in un sistema di telecomunicazione mobile che supporta la trasmissione di pacchetti dati (HSPA);

Come già successo precedentemente, molto probabilmente Samsung non riuscirà a buttare giù dagli scaffali dei negozi giapponesi ed australiani il nuovo iPhone 4S.

Vedremo come finirà anche questa inutile battaglia.

Via

Loading...
  • Che noia queste notizie: Se da una parte l’atteggiamento di Apple è tipico di chi ha paura degli avversari e non perde tempo a dimostrarlo, dall’altra c’è da dire che Samsung si sta arrampicando non poco sugli specchi, nel tentativo maldestro di rendere pan per focaccia.

    Che Samsung si sia spesso e volentieri “ispirata” ad Apple, anche là dove non era strettamente necessario (vedi caricabatterie e connettori vari) è chiaro come il sole, d’altra parte è anche naturale che il mercato segua i casi di successo, la Apple non può pretendere altro che un monopolio per evitarlo…

    • Smb

      Eh beh certo, copiare il design e’ roba da ergastolo, invece copiare la tecnologia che te lo fa funzionare, il telefono, quella e’ una stronzata, una arrampicata di specchi…

      • Cosa intendi quando parli di copiare la tecnologia?

        I processori ARM li può produrre chiunque compri la licenza, il resto della componentistica Apple la appalta e/o la compra da terze parti, come per esempio la nuova fotocamera di iPhone 4S che Sony vende a Cupertino prima ancora di usarla su dispositivi propri. Dov’è il nocciolo di quello che dici? Forse non ho capito io il senso, non lo dico in tono polemico.

        • Smb

          I brevetti contestati sono questi, non c’entrano nulla i processori ARM:
          Metodo ed apparato per la trasmissione/ricezione di pacchetti dati utilizzando predefiniti strumenti relativi ad un sistema di comunicazione mobile WCDMA;Metodo ed apparato per la trasmissione di dati in un sistema di telecomunicazione mobile che supporta i servizi uplink, HSPA;Metodo ed apparato per la trasmissione/ricezione di dati con alta affidabilità in un sistema di telecomunicazione mobile che supporta la trasmissione di pacchetti dati (HSPA);

          • Dante

            .. che a mio modesto avviso, sono brevetti ben piu’ importanti della forma o delle presunte somiglianze ‘fisiche’ fra i due cellulari…
            Diciamo che il contestare brevetti su forma o dimensioni mi pare , quello si, un arrampicarsi sugli specchi da parte della mela…

          • Il problema è che la legge è chiara in materia di “brevetti essenziali”. Se un prodotto non si può fabbricare senza infrangere un dato brevetto, un produttore che infrange tale brevetto non può essere inibito nella vendita del proprio prodotto. Al massimo può essere condannato ad un risarcimento danni (oltre che al versamento delle dovute royalties).

          • Maualt

            Vero, ma tali brevetti non devono per forza essere ceduti a titolo gratuito, ma devono essere pagati ad un prezzo ragionevole, prima che i proprietario di tale brevetto ti faccia causa.
            Quello che ancora non sappiamo, e se Apple versa a Samsung i dovuti compensi, o no.
            Nel caso non lo faccia, o paga, o ritira i suoi prodotti dal mercato.
            Troppo facile dire, io intanto faccio come mi pare, poi se qualcuno obbietta, allora pago e sistemo tutto.

          • Dante

            .. esatto, soprattutto poi ancora piu’ ridicolo, nel caso di Apple, avere pretese su cose ridicole come la forma del telefono e dei tasti. Che il Galaxy S2 ricordi l’iPhone e’ vero come e’ vero che gli somigliano decine di altri terminali… come lo dovevano fare, rotondo coi tasti esagonali  ? XD

          • La situazione è un po più “grave” di così, sembra proprio che Samsung abbia “preso di mira” Apple: Touchwiz è la copia della GUI di iOs, la forma dei Nexus di fascia alta ricorda molto quella degli iPhone 3Gx, il connettore proprietario dei tab è identico a quello dei dispositivi Apple, così come gli ultimi convertitori da USB a rete. Persino le confezioni dei device imitano al 99% quelle di Apple.

            E’ vero che ogni singola cosa citata è un successo di vendite ed è piuttosto normale ispirarsi ad essi, ma obbiettivamente non posso non notare che nel caso di Samsung manca quasi completamente qualsivoglia elemento distintivo che faccia la differenza tra copiare e migliorare. Anche Apple “copia” a mani basse, ma di solito quando lo fa, migliora l’originale e le critiche a quel punto diventano molto più difficili da tenere in piedi…

          • Anonimo

            samsung ha copiato il browser di iphone (l’accelerazione hw) ma l’ha nettamente migliorato, perchè legge anche i contenuti flash, con la stessa fluidità, anzi maggiore visto che i contenuti flash su iphone sono un sogno. E questo è un esempio. Insomma tutti copiano, apple in primis, giusto la faccia anche samsung. Il vantaggio è tutto per noi consumatori che abbiamo il meglio dell’una e dell’altra parte.

          • Luca Santarelli

            Diciamo che se qualcuno tiene nella mano destra un iPhone4 e nella sinistra un HTC Desire, o un Motorola Milestone, ebbene io a tre metri di distanza ti riesco a dire con facilità quale sia l’uno e quale sia l’altro. E sono pronto a metterci i soldi sopra in una scommessa.

            Se tiene un iPhone4 e un Galaxy Ace… no.

            A tre metri di distanza riesco a riconoscere, senza bisogno di accenderli, quale sia un iPad e quale sia un Motorola Xoom, o un Acer Iconia A500 o un Asus Transformer. Però tra un Galaxy Tab e un iPad… anche gli stessi avvocati della Samsung (mentecatti, per carità), non ci sono riusciti.

            Sì, certo, si potrebbero anche fare rotondi con tasti esagonali, eppure HTC riesce a farli quadrati e con i tasti tondi (ma ci sono ancora tasti poi?) senza che ci siano ambiguità di riconoscimento.

          • Anonimo

            il galaxy tab è 7″, mentre l’ipad 10. Sono completamente diversi. Il tab ha il retro bianco lucido, l’ipad è grigio alluminio. Insomma diversi completamente.

          • Maualt

            L’universo nel quale viviamo è formato da tre “3” dimensioni, ma quando si mettono a confronto questi terminali, i paragoni vengono fatti sempre dal lato del display, che tra l’altro, è anche la dimensione dove ci sono meno somiglianze, dal momento che un display è una superficie piana fatta di vetro, e che se visti accesi è letteralmente impossibile confonderli, o sbaglio.
            Discorso diverso per l’interfaccia e le icone del Galaxy S che sono veramente molto simili a quelle dell’iPhone 3, ma nel Galaxy Tab tutta questa somiglianza e pura paranoia.

          • Anonimo

            lo ricorda molto ma molto vagamente…uno su tutti, uno è solo 3.5″ e per vedere un sito web ti devi cecare, l’altro è 4.3″.

          • Rimane il fatto che Samsung non può ottenere un ingiunzione per il blocco preventivo delle vendite, per cui provare a farlo diventa una strategia puerile, dalla quale ne esce come il bambino moccioloso che fa i capricci per vendetta.

            La questione pratica è da leggere tra le righe: Si è rotto il patto d’alleanza industriale secondo cui Apple comprava i processori da Samsung, quando la Samsung è diventata un’avversaria che giocava sullo stesso terreno e questo ha creato una infinita serie di ripercussioni a cascata.

            In tutto questo però il coltello dalla parte del manico ce l’ha ancora Apple, sia in termini giuridici che mediatici. Questo a prescindere dalle preferenze personali.

          • Maualt

            Blocco preventivo no, ma nel caso Apple utilizzi brevetti Samsung senza pagare le dovute royalties, e non intenda farlo, successivamente lo potrà fare.
            Il patto di alleanza è stato infranto da Apple, sarebbe bastato mettersi d’accordo prima di finire in tribunale.
            Allora se fosse normale, adesso toccherebbe anche a Google rompere gli accordi con Samsung, dal momento che ha acquistato Motorola Mobility, ma non credo che lo faccia, dal momento che non è nelle politiche aziendali di Google fare cose del genere, discorso diverso per Apple, che punta a monopolizzare il mercato, lo ha fatto in passato, lo sta facendo adesso e lo farà anche in futuro.
            E’ solo il mio pensiero, niente preferenze personali, ho un Galaxy S2 e un iPhone 4.

          • In verità io non sto cercando di determinare chi ha scagliato la prima pietra, più che altro sto affermando che chi ci perde di più in immagine al momento è Samsung, cosa che mi dispiace visto che sono un loro cliente affezionato, lo stesso non posso dire di Apple, malgrado possegga un glorioso iPod classic 30gb :-P

            Il guaio è che Apple guadagna tempo e nel frattempo Samsung perde in immagine. Alla fine sicuramente anche Apple verrà condannata a versare quanto dovuto per l’uso di tecnologie brevettate, ma quando dovrà davvero farlo le sue tasche saranno ben piene e non dovranno preoccuparsene più di tanto. Viceversa il blocco che sta subendo Samsung oggi è effettivo e produce effetti pratici sia in termini di vendite che di riscontro verso il pubblico. Senza togliere che, al di là dell’importanza tecnica dei rispettivi brevetti, per l’utilizzatore finale (da non intendersi come nano malefico) fa più scalpore l’evidente plagio della GUI o della forma del caricabatterie che l’uso improprio di tecnologie non percepibili direttamente… pure questo è marketing.

          • Anonimo

            perchè ne perde di immagine? A me utente finale cosa me ne frega se samsung cita apple? Saranno cavoli loro, intanto la cosa importante per il consumatore è la qualità del prodotto finale, ed il gs2 è il telefono dell’anno (in campo android). Conta questo.

          • Maualt

            Concordo in tutto, ma la cosa bella, è che notizia dell’ultima ora, sembra che Samsung continuerà a produrre i processori per Apple, anche dei prossimi terminali, e che oltre a mantenere i vecchi accordi ne starebbero per firmare altri.
            E intanto si danno battaglia in tribunale.
            Questi hanno capito tutto, quale modo migliore per farsi una buona pubblicità….pure questo è marketing ;-)

          • Anonimo

            e fino a quando apple avrà il coltello tra le mani? Samsung si fa tutto in casa, cpu, gpu, schermi, memorie…apple compra dalla cina e giappone i componenti…è più samsung che può fare a meno di apple come cliente (ne avrà tantissimi altri) che il contrario…

        • il pibe

          Apple utilizza 3 tecnologie brevettate da samsung… senza che samsung gliene abbia dato facoltà… in buona sostanza le utilizza senza averne il diritto.

          • Maualt

            Mi sembra che i brevetti ai quali si appella Samsung, siano brevetti FRAND, ossia di proprietà intellettuali di Samsung, ma che devono essere ceduti obbligatoriamente ad un prezzo ragionevole.
            Adesso bisogna vedere se Apple li utilizza, versando a Samsung i dovuti compensi, o se altrimenti li impiega sui suoi dispositivi senza pagare.
            Nel primo caso credo che Samsung non possa fare niente, in quanto gli accordi per la distribuzione di brevetti di questo tipo sono stati sottoscritti anche da Samsung stessa.

    • Vavi88

      Maldestro??arrampicarsi sugli specchi??guarda che samsung è proprietaria di determinate tecnologie.
      Poi fammi sapere se esistono brevetti per prismi e rettangoli grazie…..

  • Gdragon

    inutili?’ che le cause in questioni sono inutili sono d’accordo..

    però ricordiamo che è stata apple ad incominciare, e logicamente samsung non je la vuole dare vinta..

    il tab di samsung è stato tolto dalla vendita in australia.. quindi visto che anche i terminali apple infrangono dei brevetti sarebbe giusto rimuovere anche quelli no??

    • il pibe

      “non je la vuole ” è spettacolare!!
      ehehe

      cmq queste cause nn sono inutili… se uno investe tempo denaro e risorse per un brevetto è giusto che questo venga tutelato.
      Se poi, come fa la apple, si utilizza la leva del brevetto per fermare l’avanzata di un competitor… a maggior ragione è necessario reagire. Nel campo della telefonia e dell’informatica se rimani fuori da un mercato per qualche mese…probabilmente nn riuscirai + a rientrarci!

  • nel frattempo in America i tablet non sono stati bloccati e si continua…

  • Kiriakywar

    vi avverto ke da oggi ho acquistato il brevetto dei triangoli e dei cerki…kiunque ne crei uno o lo disegni verrà perseguito a norma di legge XD

  • Luca Santarelli

    Florian Muller “autorevole personalità nell’informatica”?

    Eh?

    Florian Muller è un blogger che è saltato agli “onori” della cronaca
    negli scorsi mesi pubblicando stupidaggini (sono gentile oggi) sulle
    dispute tra proprietà intellettuali e/o cause sugli stessi brevetti,
    dimostrando di non capirne niente o di essere in malafede. Quando una
    notizia riporta essere tratta dal blog di Muller la cestino subito.
    Abbiate la cortesia di indicarlo ad inizio articolo e non alla fine, vi
    ringrazio infinitamente del tempo che mi evitereste di perdere in
    str…upidaggini.

  • Anonimo

    finalmente una nuova puntata di questa appassionantissima vicenda….