Samsung vs Microsoft: stop alle royalty per l’acquisizione di Nokia

2 Novembre 201423 commenti

Come ormai sappiamo da molti anni, Microsoft deve una parte dei propri introiti ad Android e ad ogni produttore che utilizza il sistema operativo di Google. Per l’implementazione di alcuni brevetti di proprietà Microsoft, le aziende versano nelle tasche del colosso di Redmond ingenti royalties, anche se attualmente Samsung sembra aver interrotto l’erogazione di questo denaro.

Attualmente il colosso coreano sarebbe in debito di 7 milioni di dollari, proprio per questo Microsoft avrebbe presentato denuncia. A questa Samsung avrebbe risposto che a seguito dell’acquisizione di Nokia l’accordo siglato nel 2011 non sarebbe più valido.

L’accordo comprendeva che Samsung aiutasse Microsoft nello sviluppo di smartphone Windows Phone, condividendo dati sensibili. Inoltre più Windows Phone marchiati Samsung avrebbero permesso di ridurre il denaro da versare. Con l’acquisizione di Nokia Microsoft sarebbe diventato produttore a tutti gli effetti, quindi un diretto concorrente, e per la legge antitrust USA lo scambio di informazioni sensibili tra diretti concorrenti è vietato, punibile ai sensi delle legge.

Sicuramente una situazione molto delicata che vedrà i due colossi scontrarsi nuovamente davanti ad un giudice.

 

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com