Solve for X: Chamtech presenta le nano antenne spray

12 febbraio 201212 commenti
Pochi giorni fa vi abbiamo svelato il progetto top secret che per molto tempo ha catturato la nostra curiosità, Solve for X. L'obiettivo di questo nuovo progetto di Google sarebbe quello di raccogliere le idee di un qualsiasi utente o azienda, che siano vecchie o nuove, e cercare nuovi metodi di sviluppo o per cercare di migliorarle. In un recente brainstorming organizzato dal colosso di Mountain View ed Eric Schmidt, è stata presentata una nuova interessante tecnologia da Rhett Spencer, CTO di Chamtech Enterprises, la nano antenna spray, la quale potrebbe facilmente rivoluzionare le reti mobile.

Inizialmente pensata e sviluppata per uso militare, come il primo prototipo di Internet e delle reti telefoniche, la nano antenna spray poteva facilitare le comunicazioni, nascondendole anche al nemico, cosa alquanto impossibile con le normali antenne telefoniche.

Per aiutare l’esercito Chamtech sviluppò una particolare antenna che dipinta su qualsiasi superficie riusciva a ricevere e trasmettere le radio frequenze, aumentandone anche il raggio d’azione.

Oltre a migliorare la qualità di ricezione e trasmissione di radio frequenze rispetto ai normali fili di rame, la nano antenna spray riuscirebbe a raddoppiare il raggio d’azione del segnale ed allo stesso tempo richiede un minor consumo energetico. Ovviamente non sono solo parole, infatti i primi test effettuati su Tag RFID hanno registrato un aumento del raggio d’azione da 1,5 a 215 metri, invece l’utilizzo con iPhone ha registrato un aumento della potenza di circa il 40%.

Purtroppo ancora resta solamente un progetto per uso militare, in quanto Chamtech non ha trovato ancora alcun partner per poter sviluppare, migliorare e diffondere questa nuova tecnologia. Aspettando di poter testare presto questo tipo di tecnologia vi lascio ad un interessante video caricato pochi giorni fa sul canale YouTube WeSolveForX:

Via

  • Mirkozanellato055

    cioe disegnando un.antenna questa diventa un.antenna vera e propria??? ho capito male vero?

    • kevin

      o_O

    • Jesstes

      Significa esattamente quello che hai capito, anzi non serve neanche che disegni una antenna, puoi semplicemte spruzzarne un po’ su una corteccia d’albero e funziona lo stesso o meglio di una antenna tradizionale (questo e’ quello che tizio asserisce nel video). 

  • Eliagiovangiuseppe

    Allora potrei fare da antenna spruzzandomi addosso? Chissà che tipo di danni può fare all’ uomo se amplifica i campi elettromagnetici.

    • Elegos

       Non esistono prove scientifiche che le radiofrequenze facciano male all’uomo, tant’è che praticamente in ogni casa dotata di internet esiste almeno un’antenna che manda onde tra i 2.4 e i 5 Ghz.

      • Saro

         Ma esiste la prova che l’acqua riscalda (e parecchio) tra i 2.2Ghz e 2.4Ghz (vado un po a memoria) e ce l hai possibilmente anche in cucina (il forno a microonde) :) Considerando poi che il tuo corpo è fatto di acqua per almeno il 70% almeno il beneficio del dubbio lasciacelo :)
        Ovviamente il problema non si pone assolutamente per le reti wi-fi domestiche che sono soggette a stringenti limitazioni in termini di potenza, però sarebbe interessante effettuare un qualche studio in un abitazione nel centro di qualche grande città che sicuramente riceverà una grande quantità di queste reti. Tornando al primo post, dubito che questo spray possa in qualche modo amplificare un segnale, forse rifletterlo…

      • Lupoalba

        ma vaneggi?!?!?!?!
        i campi elettromagnetici di forte intensita sono riconosciuti come fonte di problemi per le cellule umane e la cosa e’ ampiamente documentata.
        Bisogna solo capire quale sia il livello di campo pericoloso per le singole frequenza, ma oltre al danno immediato c’e’ il danno a lungo termine che e’ un po piu difficile da valutare visto che abbiamo imparato a generare campi elettromagnetici da circa 100 anni.
        Documentati.

  • Junta82

    Sembra una cosa che va oltre la fantascienza

  • PiErre60

    Mah, c’è qualcosa che non mi quadra. cos’è un pesce d’ aprile? Siamo solo in febbraio!
    Comunque se la cosa fosse vera più che un antenna potrebbe essere una specie di catalizzatore di segnale per una vera antenna che deve essere presente nelle vicinanze.

    • Zzed

      Bé, se lo si dice con altre parole non suona così fantascientifico: una particolare vernice che è in grado di riflettere le onde elettromagnetiche.
      Se la Fisica è ancora valida, non si può amplificare senza fornire energia (anche se si potrebbe pensare a film sottile fotovoltaico, direi che non è questo il caso)..
      in pratica è come ricoprire Tutto di domopak, tranne l’antenna ricevente.
      Resta qualche dubbio sull’ etica ecologica (e sull’ utilità) di ricoprire di vernice spray il fusto di in albero!?!

  • Propiz

    Ho sentito che nell’esercito gli addetti alle telecomunicazioni se lo spruzzano sotto le ascelle.
    Altolà alle interferenze!

  • mas

    resta  qualche dubbio sulla salute umana…….