Svelato ufficialmente il Lenovo A10, un laptop android da 10.1″

19 ottobre 201333 commenti
Non è la prima volta che parliamo del Lenovo A10, un laptop con a bordo il robottino verde dal costo di 249$. Benché infatti Windows rimanga l'SO più usato in ambito pc, molte aziende, fra cui per l'appunto la cinese Lenovo, hanno deciso di puntare su Chrome OS ed Android come sistemi operativi per i propri portatili.

Nello specifico l’A10 è un device dotato di:

  • Display HD da 10.1″
  • SoC Rockchip @1.6GHz (non sappiamo quale modello)
  • 2GB di memoria RAM
  • 32GB di storage interno
  • Android 4.2

 

L’autonomia del laptop, secondo l’azienda, raggiunge le nove ore di uso intenso (navigazione web e streaming video); lo schermo del dispositivo, inoltre, può ruotare per favorire la visione di filmati.

Il prezzo comunicato da Lenovo, come già detto, è di 249$, e il device sarà venduto in Asia, Africa e parte dell’Europa, ma non è stata fornita nessuna data precisa circa il suo arrivo sul mercato.

  • Pingback: Svelato ufficialmente il Lenovo A10, un laptop android da 10.1″ | Crazyworlds()

  • Lorenzo

    Ottimo prezzo e durata ma la CORNICE??
    Ci sarebbe stato largo anche un display 12″ !

    • dario

      vero! il costo però sarebbe aumentato.
      “allora potevano diminuire la cornice!”, giustamente ti dirai. ma anche questo ha una spiegazione, e ce la fornisce la foto del laptop “dal verso giusto”: ci hanno messo una tastiera full qwerty con tasti dimensione standard e stanno a filo così. per l’uso che ne farei io (scrivere), di gran lunga una scelta migliore rispetto a schermo senza bordi ma tasti al 70-80% della dimensione standard!

  • Daniele Sunetta

    Cioè uno smartphone dalle forme di un PC insomma…

    • StriderWhite

      no, direi che sei fuori strada!

      • Daniele Sunetta

        Che differenze ci sono? L hardware è quello.. Le funzioni idem.. Non so, perchè dici che sono fuori strada?

        • StriderWhite

          Al massimo potevi dire un tablet con la tastiera, quello aveva un pò più senso. Anche perchè con questo netbook android sicuro non ci telefoni…inoltre avendo la tastiera lo puoi usare appunto come netbook, utile soprattutto per chi ha necessità di scrivere parecchio e trova scomodo utilizzare il touch screen! Per questo dico che confrontare questo prodotto con uno smartphone non ha senso…

          • Daniele Sunetta

            Avranno ben modulo 3g integrato per la navigazione, una bella webcam e microfono per chiamate e videochiamate (secondo me eh) quindi ok per la tastiera ma bho, sono abbastanza scettico su sti notebook o netbook..

          • StriderWhite

            No, solo wifi e bluetooth…così c’è scritto sul sito di Lenovo, poi se puoi attaccarci una chiavetta 3G non so…
            Quindi sì, sei sempre fuori strada, non c’entra un piffero con gli smartphone, è un prodotto assai diverso (che a te non convinca non vuol dire che non possa interessare a qualcuno, del resto c’è qualcuno che si è dimostrato interessato perfino ai Chromebook!)

  • StriderWhite

    Se arrivasse a 250 euro potrebbe essere interessante…solo che sarebbe stato il massimo se si poteva aprire totalmente, in modo da utilizzarlo effettivamente come tablet, e non come un tablet con stand ingombrante…

    • http://gntheprogrammer.blogspot.com/ Gianluca

      Beh per quello ci sono gli asus transformer, imho questo l’hanno fatto proprio per mettere l’hardware sotto la tastiera, dove c’è più spazio (lo spessore di solito è maggiore), e non dietro lo schermo

      • dario

        sì infatti è sicuramente quello il motivo… solo che non capisco la rotazione che hanno previsto a cosa serva! :D se volevano mettere l’hw nella tastiera la soluzione più ovvia era far ruotare lo schermo su perno centrale come facevano i vecchi tablet, non so se ricordi.

        • http://gntheprogrammer.blogspot.com/ Gianluca

          Boh, anche secondo me questa rotazione è abbastanza inutile dato anche che da quanto ho capito il display non è touch.

          • StriderWhite

            No, sembrerebbe multi-touch anche il display

          • http://gntheprogrammer.blogspot.com/ Gianluca

            Ah, allora forse l’utilità della rotazione potrebbe essere quella di disegnare/scarabocchiare/prendere appunti con un pennino. Comunque strano, il fatto che fosse touch non era specificato nell’articolo.

          • dario

            confermo: è multi touch… sì, forse senza la tastiera davanti è leggerissimamente più comodo usarlo come tablet… ma proprio leggerissimamente! :)

      • StriderWhite

        Sì, ma il Transformer di Asus mi costa il doppio, con il dock…no, secondo me potevano semplicemente mettere una cerniera in maniera che lo schermo si appoggiava al retro della tastiera!

        • http://gntheprogrammer.blogspot.com/ Gianluca

          Hai ragione, un po’ come i lenovo yoga.

    • dario

      già… rotazione come i “veri” tablet (quelli lanciati da ms un secolo fa per intenderci) o schermo da incastrare nella tastiera come i padfone… così che me lo fai ruotare per vedere i video non capisco molto che senso abbia: non li posso vedere con la tastiera davanti?!? :D mah.

      • StriderWhite

        già…ne ho ancora uno di quei tablet pc risalente al 2003 (quest’anno compie 10 anni!), solo che pesa circa 2 Kg (!!!) e quando era nuovo l’autonomia arrivava (forse) a 3 ore! E costava, ah, se costava…

        • dario

          lol lo so bene, non hai idea di per quanto tempo ne ho desiderato uno! :D (mi piacevano molto gli ultimi fatti da hp)

          • noia

            ce l’ho uno di questi hp qui sul tavolo, lo schermo gira completamente e lo fa diventare un “tablet” touch-screen incluso, ma è pesantissimo e alto come una torta di compleanno, peccato sia affetto da un male di difficile cura, ovvero, le schede video nvidia difettose che lo ha condannato ad un perenne “black screen”.

          • dario

            cavoli, u00e8 integrata alla scheda madre, erano tutte difettose o non se ne riescono piu00f9 a trovare per sostituirle?ncomunque su00ec, niente a che vedere coi tablet moderni, ma gli hp erano quelli col migliore rapporto qualitu00e0 prezzo… anche se la qualitu00e0 da quanto mi scrivi era a questo punto molto relativa! :D

  • ciao

    Venduto in Africa e in parte dell’europa? Ma che vogliono vendere in Africa, la maggior parte degli abitanti non possono buttare soldi per computer ecc…

    • Daniele Sunetta

      Mamma mia quanta ignoranza in 5 righe.

    • never

      @ciao, la tua opinione è in parte vera ed in parte veramente ignorante…il bacino di mercato africano non è solo quello dei bambini malnutriti in posa per la pubblicità di raccolta fondi…

      [off]che vanno in buona parte ai operatori “umanitari” e ONG occidentali, mi sono sempre chiesto qual’è la percentuale che arriva ai bimbi e famiglia[/topic]

      …ci sono realtà in Africa che non lasciano a desiderare ad altri posti del globo in materia di consumo di elettronici, ad esempio, se le Americhe hanno un bacino di potenziali consumatori di 300 milioni ed Europa di 200 milioni, Eurasia ed Oceania di 1 miliardo, in Africa 20 milioni non sono pochi, ovviamente, le mie sono cifre simboliche, ma siamo più o meno lì, a fronte di questo mercato c’è sempre quella marea di diseredati che ci salta agli occhi, ed i responsabili siamo tutti noi che accettiamo la logica che ci viene imposta dal mercato, infatti il mercato vede numeri e non persone, il tutto funziona così, i politici ci allevano, le aziende, banche e industrie comprano la nostra forza e il nostro tempo, e i capitalisti ricavano il loro profitto che va a concentrarsi poi in mano alla classe dirigenti e famigliari.

      Il mercato è come un pollame, con i suoi allevatori (politici), lo sforzo (lavoro), il prodotto (uova), i mangimi (consumo) e le aziende agricole (capitalisti), e noi siamo delle privilegiate galline, tutto il resto che non entra in questa logica è rappresentata simbolicamente dai milioni di persone che non si possono permettere uno smartphone.

      • StriderWhite

        A parte alcune divagazioni socio-politico-economiche hai ragione, anche l’Africa può essere considerato un mercato interessante, almeno per quanto riguarda alcuni paesi, più ricchi di altri. Logicamente la maggior parte delle persone tende a pensare a tutta l’Africa come un paese per lo più povero ed arretrato, mentre invece ci sono stati come il Sudafrica che non se la passano (in generale) affatto male!

        • never

          Mi riferivo all’Africa continentale maghreb incluso, ogni paese africano ha il suo bacino di consumo, rispettate le dovute proporzioni, il Sudafrica è comunque la potenza economica africana e dove il mercato è più forte e le conseguenze ugualmente perverse,
          PS. La divagazione socio-politico-economica è parte inalienabile del mio commento, non sono quindi, ammessi mezzi termini, ovvero, io ho ragione o io ho torto!

          ;-)

          • mr verdicchio

            Beh, oddio, uno in un lungo post può dire cose giuste e cavolate contemporaneamente.
            Che ci siano ong truffa purtroppo è innegabile, ma che la stragrande maggioranza degli operatori di questo settore siano dei veri e propri santi è altrettanto vero.
            Quindi mi fanno girare le palle persone cone te che insinuano subdolamentedubbi sulla correttezza di certe organizzazioni.
            Hai mai provato a informarti?
            Non sono nemmeno d’accordo sull’analisi socio economica che hai fatto

          • never

            prende per quello che è…un’opinione!

            Per gli operatori non metto in dubbio l’onesta dei singoli, metto in dubbio la percentuale che va a finire nelle famiglie bisognose, al di là delle varie truffe, non metto in dubbio il lavoro sul campo, ma il sistema di eterna assistenza senza andare a toccare le cause, sia chiaro!

            La metafora del pollame ci sta tutta, sempre secondo me, ce ne sono dentro anche i galletti picchiatori, e le galline da macello, (quelle più bone), senza dimenticare gli intermediari fra gli allevatori e le aziende, i mafioso delle fattorie, ha ha ha.

            Fai due risate pollo!

  • Pingback: Svelato ufficialmente il Lenovo A10, un laptop android da 10.1″ | Notizie, guide e news quotidiane!()