Test benchmark per il SoC Qualcomm Snapdragon S4

4 Marzo 201222 commenti

Con l'avvento dei SoC quad-core nei nostri smartphone Android si è accesa la sfida con alcuni nuovi SoC dual-core che potrebbe offrire prestazioni ed ottimizzazione ai livelli dei processori con più core. Uno di questi è il dual-core Qualcomm Snapdragon S4 da 1,5 GHz, nome in codice MSM8960, con CPU ARM Cortex A15 e GPU Adreno 225, il quale è stato sottoposto ad alcuni test benchmark, come AnTuTu, Quadrant, Vellamo e Linpack, per constatare se realmente potrà tenere testa ai quad-core, come Nvidia Tegra 3.

Il SoC Qualcomm Snapdragon S4 che sarà sottoposto ai test benchmark è montato all’interno di una piattaforma mobile di sviluppo, come quella che vedrete nelle immagini, il quale è dotato di:

  • Display da 4 pollici con risoluzione di 1024×600 pixel;
  • Fotocamera posteriore da 13 megapixel;
  • Sistema operativo Android 4.0.3 Ice Cream Sandwich;
  • Sensori di movimento, luminosità, ecc;

I Benchmark citati prima ormai saranno conosciuti da tutti voi; forse il meno conosciuto è Vellamo, il quale testa le performance del web. Quadrant ed AnTuTu analizzano il comparto hardware del device, ed infine Linpack elabora la capacità di calcolo della CPU.

I risultati ottenuti dal SoC Qualcomm Snapdragon S4 da 1.5 GHz (dual-core Cortex A15) sono:

  • Quadrant: 5531 (Tegra 3: 3073);
  • AnTuTu: 6954 (Tegra 3: 10046);
  • Vellamo: 2164 (Tegra 3: 1566);
  • Linpack Pro: 163 (Tegra 3: n.d.);

Dai test, tranne per quanto riguarda AnTuTu, il processore dual-core di Qualcomm riesce benissimo a tenere testa al quad-core di Nvidia (SoC del Transformer Prime), riuscendo anche a superarlo in punteggio.

Ecco gli screen:

Ovviamente i risultati non vogliono dirci che i quad-core sono meno potenti e performanti di alcuni dual-core, anche perchè il test è eseguito su due differenti device, sarebbe stato preferibile effettuarlo su due smartphone della stessa famiglia, dello stesso produttore, con la stessa ottimizzazione, come per esempio HTC One X e One XL.

Questa serie di test benchmark effettuati sottolineano, come più volte dichiarato anche da Sony, che gli attuali quad-core forse potrebbero essere ottimizzati in modo migliore con un lavoro maggiore, ciò che si propone il colosso nipponico, facendo ancora affidamento su ottimi processori dual-core che non hanno niente da invidiare agli odierni processori con 4 core.

 

Via

Loading...
WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com