Ufficiale: Il BlackBerry Playbook supporterà le applicazioni Android

25 marzo 20113 commenti
E’ ufficiale: il BlackBerry Playbook supporterà le applicazioni Android. Ad annunciarlo, la stessa Research In Motion (RIM) in un comunicato stampa dichiarando che un “alto grado di compatibilità API” semplificherà agli sviluppatori il compito di portare le proprie applicazioni sul tablet, anche se per gestirle sarà necessario passare dal BlackBerry App World.


Per far girare le app, infatti, sarà necessario l’utilizzo di uno dei due “app player” opzionali, che forniscono il supporto sia alle applicazioni Java per BlackBerry sia a quelle Android 2.3 (Honeycomb 3.0 non è stato menzionato, per cui si aspettano delucidazioni).

A breve, inoltre, sarà rilasciato l’SDK che consentirà lo sviluppo di applicazioni native per il dispositivo in C / C++. Questo è quanto dichiarato da Mike Lazaridis, Presidente e Co-CEO dell’azienda:

“Il BlackBerry PlayBook è un tablet stupefacente. La potenza che abbiamo incorporato in questo piccolo prodotto è in grado di fornire una delle esperienze d’uso delle app più interessanti al momento disponibili in un dispositivo mobile [..] L’imminente disponibilità della BlackBerry Java e di applicazioni Android tramite il BlackBerry App World fornirà ai nostri utenti una scelta ancora più ampia di applicazioni e un piattaforma oltremodo versatile.”

Via

  • Giacomo Traballoni

    E’ stupido sentirsi un po’ gelosi?
    Che poi non mi sembra proprio una pratica moralmente corretta.. mi auguro gli vada male con questo tablet, se mi devo comprare un OS originale a questo punto vado di WebOS (da cui oltretutto ha copiato l’interfaccia..)

  • invece di sostenere un software libero c’è sempre chi tenta di farlo diventare proprietario. Che schifezza

  • Anonimo

    Non vedo l’ora che rim fallisca. Questo tablet fa schifo al culo.
    No dai ho esagerato però non mi piace proprio questo prodotto. Mille volte meglio i tablet android (tantopiù che nonostante l’omap 4 sia dual channel, il tegra 250 ha prestazioni grafiche migliori). Come dice giacomo se si vuole un tab con os proprietario molto meglio webos, un os come si deve che non punta a stupide compatibilità api ma piuttosto alla qualità. Infine a sto punto meglio l’ipad 2, almeno ha tante app native, e non deve emulare le virtual machine degli altri os.