Vivo Nex: il futuro degli all-screen è qui

18 Giugno 201822 commenti

Il giorno che molti stavano aspettando è finalmente arrivato. Ecco a voi uno smartphone veramente senza cornice. Il suo nome è: Vivo Nex.

Il nuovo top di gamma del produttore cinese oltre a vantare un rapporto dispaly/cornice del 91,4% è dotato del primo sensore d’impronte digitali posto al di sotto dello schermo.

Un’altra caratteristica che rende unico questo device è la presenza di una fotocamera frontale a scomparsa, resa necessaria dalla mancanza del notch, cosa che personalmente apprezzo molto e che ne impreziosisce il design.

Vivo Nex è dotato di un pannello Super AMOLED da 6,59 pollici con un rapporto di aspetto 19,3: 9 e risoluzione Full HD + (1,080 x 2,316, 338ppi). Come con la maggior parte degli altri pannelli OLED, offre neri profondi e colori vividi. C’è anche un’opzione di visualizzazione always-on per mostrare le chiamate perse e le notifiche dei messaggi.

Avendo l’intera superfice frontale dominata dallo schermo, i sensori tradizionali sono stati ingegnosamente incorporati al di sotto del display che, attraverso la tecnologia Vivo’s Screen SoundCasting, funge addirittura da altoparlarnte auricolare: sì, avete capito bene.

Il comparto fotografico offre caratteristiche di buon livello ed è composto da un sensore principale da 12 MP (Sony IMX363) con pixel da 1,4 micron, apertura focale f / 1.8 e stabilizzazione ottica dell’immagine. Ad esso è affiancata una seconda ottica da 5 MP f / 2.4. La fotocamera frontale a scomparsa invece ha un sensore da 8 MP f / 2.0 ed il suo meccanismo è stato testato per sopportare fino a 45 kg di peso e 50.000 cicli di apertura/chiusura. I video arrivano fino alla risoluzione di 4k per la camera principale mentre per quella frontale si arriva ad un massimo di 1080p.

Il cuore del sistema è spinto da un potente Snapdragon 845 e da una GPU Adreno 630 supportati da 8 GB di RAM, ormai la configurazione di riferimento per la fascia top di gamma.

Lo storage può essere di 128/256 GB a seconda della variante prescelta e la batteria è da 4.000 mAh con ricarica rapida.

Lo scanner per le impronte digitali posto al di sotto del touch è la terza generazione implementata dal produttore asiatico e risulta in questa versione molto rapido e preciso nello sblocco del device. In generale il parco sensori è più che completo (accelerometro, prossimità, bussola, giroscopio, infrarossi, luce ambientale) mentre la connettività conserva un comodo jack audio da 3.5 mm proponendo una moderna porta USB Type-C.

Per quel che riguarda il software, il sistema operativo è l’ultima versione Android 8.1 Oreo ed è coadiuvato dal Vivo’s Jovi Intelligent Voice Assistant (attivabile dall’apposito tasto sulla sinistra) e dall’Intelligenza Artificiale in supporto soprattutto della fotocamera.

Le dimensioni del Vivo Nex sono di 162 x 77 x 7,98 mm e il peso è di 199 g che unite ad un’ergonomia lineare e pulita rendono questo dispositivo ben bilanciato e maneggievole, dall’estetica sicuramente piacevole.

Ad una prima prova dalla sua presentazione il device è risultato sempre rapido e fluido con un’interfaccia ben curata e prestazioni generali di tutto rilievo.

Tuttavia rimandiamo un giudizio più approfondito non appena avremo la possilità di testare a fondo questo nuovo e sorprendente smartphone.

Vivo Nex sarà disponibile inzialmente in Cina ad un prezzo di 4998 yuan (670 euro) per la versione da 256GB e di 4498 yuan (620 euro) per quella da 128GB.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com