Xiaomi è un’entità misteriosa e non funzionerà al di fuori della Cina, per un dirigente Samsung

19 Novembre 2014193 commenti

Nel secondo e terzo trimestre 2014 Samsung non ha visto crollare solo i suoi profitti, ma anche la propria quota di mercato nel segmento smartphone. Gli analisti concordano sul fatto che sia Xiaomi il produttore ad averne maggiormente beneficiato, e dunque c'era da aspettarsi che la Casa coreana dedicasse particolare attenzione al nuovo, pericoloso concorrente.

Al Samsung Investors Forum, che si tiene in questi giorni a New York e grazie al quale abbiamo appreso che il produttore lancerà meno smartphone nel 2015, ma anche un device dotato di display pieghevole, è il capo degli investor relator Robert Yi ad esprimere il proprio giudizio su Xiaomi:

Sono un’entità misteriosa, non capisco in che modo facciano profitto.

Riferendosi alla strategia online-only adottata da Xiaomi, il dirigente ha poi aggiunto:

Hanno creato una user experience che soddisfa le esigenze del pubblico cinese, ma non so se funzionerà al di fuori della Cina.

Samsung si mette dunque sull’offensiva: il maggior produttore di smartphone al mondo si è visto rosicchiare terreno da aziende un tempo considerate innocue, come Xiaomi ma anche i conterranei di LG, ora in forte crescita. Ci sarà sicuramente da lavorare molto per restare in vetta nel 2015.

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com