YotaPhone: svelate le specifiche tecniche dello smartphone con secondo display e-ink

4 novembre 201319 commenti
YotaPhone, smartphone Android realizzato in Russia, è un dispositivo molto interessante che abbiamo potuto ammirare in azione anche durante la fiera spagnola dell’MWC durante il Febbraio 2013. La particolarità di questo smartphone consiste semplicemente nell’essere dotato di uno secondo display e-ink per poter risparmiare molta energia durante operazioni semplici come la lettura di libri e contenuti.

Lo YotaPhone dovrebbe arrivare sul mercato ad un prezzo di circa 500€ (in bianco e nero) entro poche settimane, infatti l’azienda ha già aperto il sito ufficiale nel quale potersi registrare per poter essere informati dell’avvio dei pre-ordini.

Purtroppo ancora non sappiamo se arriverà mai nel nostro paese ma intanto ve lo presentiamo con la sua ottima scheda tecnica:

  • Display anteriore da 4,3 pollici con risoluzione di 720 x 1280 pixel
  • Display posteriore da 4.3 pollici con risoluzione di 360 x 640 pixel, tecnologia e-ink a 16 scale di grigio non tattile
  • Qualcomm MSM8960T dual-core a 1,7 GHz
  • GPU Adreno 320
  • 2 GB di RAM
  • Memoria interna da 32 GB
  • Fotocamera posteriore da 13 megapixel con LED flash
  • Fotocamera anteriore da 1 megapixel
  • Connettività: LTE 800/1800/2600 MHz, UMTS 900/1800/2100 MHz, GSM 900/1800/1900 MHz; Wi-Fi 802.11 a/b/g/n, BT v4.0, GPS w/A-GPS + Glonass
  • Dimensioni: 133,6 x 67 x 9,99 mm
  • Peso: 140 grammi
  • Batteria da 1.800 mAh
  • Android 4.2.2

yotaphone-specifiche-620x414

Rispetto ai precedenti rumors, le specifiche variano leggermente nella fotocamera (da 12 a 13 megapixel), nel clock della CPU (in precedenza da 1.5 GHz), nella GPU che non sarà l’Adreno 225, in Android che purtroppo non sarà nella versione 4.3 e nella batteria (ridotta rispetto ai 2100 mAh).

Qualche lieve cambiamento che non dovrebbe variare di molto l’esperienza utente di questo nuovo smartphone Android. Non ci resta che attendere novità sulla disponibilità.

 

  • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

    Mi sembra una porcata sotto molti punti di vista; tanto per cominciare con il doppio display sarà molto delicato. Credo sia più ragionevole, con 500,00 €, comprarsi un nexus 5 e un buon lettore di ebook.
    Saluti

    • italba

      Perchè delicato? I lettori di Ebook sono tutt’altro che delicati! Pensa poi ai Sony con il dorso in vetro. A parte il prezzo, mi sembra proprio una buona idea.

      • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

        A mio avviso il doppio display impedisce l’applicazione di protezioni idonee. In caso di caduta il rischio di rottura raddoppia (fronte e retro); spero che tu capisca: già sono in paranoia con il mio Nexus 4 a causa del doppio vetro. ;)

        • sueppa

          nn me ne parlare…la paranoia x il vetro dell n4 mi tormenta la notte xD

        • italba

          Appunto, se già ci sono tanti telefoni che hanno il dorso in vetro per niente, perchè scandalizzarsi se c’è anche un display e-ink? In fondo non è mica il vetro delle finestre, ce ne vuole per romperlo. E poi i vantaggi, in durata della batteria e visibilità alla luce del sole sono notevoli.

          • http://www.webtribe.it/ Emiliano Giuseppe Pratici

            Va aggiunto che alcuni modelli, il Nexus 4 su tutti, non hanno dimostrato una gran solidità (propri da qui la decisione di tornare alla “plastica” nel nexus 5). Oggettivamente rimango della convinzione che il doppio display esponga il telefonino a un maggior rischio di rottura in caso di caduta (vedremo i crash test), che sia difficile reperire custodie idonee (se non bumper che personalmente non amo) e che con quella cifra, ovvero 500,00 €, preferirei, visto le alte performance ottenute con il nexus 4 a livello di batteria (una volta individuato e eliminato il BUG della ricerca della posizione), acquistare un nexus 5 e tenermi 101,00 € in tasca (l’esempio è basato su un nexus 5 da 32GB anche se io, onestamente, lo acquisterei da 16). Saluti ;)

          • italba

            Il prezzo non è da considerare, il primo modello di una nuova specie deve per forza costare di più. Anche la scelta di usare un e-ink a bassa risoluzione e non touch è deludente, ma non è questo il problema. Il vantaggio di poter usare il telefono alla luce del sole consumando pochissimo la batteria (un lettore di e-book separato non è la stessa cosa) è innegabile, e vale il rischio di avere un secondo vetro per il dorso. Inoltre molti lettori di e-book che ho visto in giro sono opachi, non sono affatto sicuro che siano rivestiti di vetro.

          • Golfirio Masturloni (ex Tizio)

            ora prendi quanto scrivo con le “pinze”, il mio e-ink reader in effetti non ha il vetro esternamente, ma sembra comunque che uno strato vetroso ci sia nello schermo, anche se non esternamente, questo fino ad ora, con gli schermi flessibili lo strato “fragile” potrebbe non esserci più (come per gli lcd).
            entrando nel merito della discussione… io per 500€. il “coso” lo lascerei dov’è (anche se mi intriga), acquisterei due device separati, come ha detto Emiliano.

          • italba

            Se è per questo io per 500€ lascerei sullo scaffale tutti i telefoni del mondo. Ma, è la terza volta che lo scrivo, il concetto di avere un secondo display e-ink, finchè i display lcd oppure oled avranno i difetti di un alto consumo e di una scarsa visibilità in piena luce, mi piace parecchio. Un secondo device non è un’opzione, con un lettore e-book non si può fare quello che si fa con un telefono! Posso lanciare un’idea pazza? Un case, a libro o a guscio, con un display e-ink incorporato ed una piccola batteria, in grado di comunicare con il telefono e di replicare quello che dovrebbe comparire sul display principale.

  • Pingback: YotaPhone: svelate le specifiche tecniche dello smartphone con secondo display e-ink | Crazyworlds

  • Il mio 808 è veloce come l’s3

    tanto vale aspettare il telefono con un display e-ink a colori e refresh rate istantaneo e senza motion blur

    • Massimo

      E la batteria da 100.000 mah grande come un’unghia, e lo schermo in vetro che se cade rimbalza, e che costa solamente 50 centesimi… Ah, processore Intel i7 xtreme e gpu titan, tutto su meno di 2 cm e con dissipazione del calore assolutamente perfetta

    • Fabio Cicciokiller

      Io invece ti dò ragione, sono stufo di smartphone tutti uguali, con miglioramenti solo in potenza e risoluzione…
      Prossimo smartphone o flessibile oppure con l’e-ink descritto da te.

  • Pingback: YotaPhone: svelate le specifiche tecniche dello smartphone con secondo display e-ink - WikiFeed

  • Pingback: YotaPhone: svelate le specifiche tecniche dello smartphone con secondo display e-ink | Notizie, guide e news quotidiane!

  • 3p

    Ma secondo me invece è una bella trovata… se vuoi risparmiare batteria le cose le vedi sul retro o se devi leggere una pagina….

  • Mah

    molto molto interessante

  • Pingback: YotaPhone, lo smartphone dual screen pronto ad arrivare sul mercato – Androidiani | Androidiani.com

  • Pingback: YotaPhone, lo smartphone dual screen arriva ufficialmente sul mercato – Androidiani | Androidiani.com