3 Italia: maxi multa dell’AGCOM per la rimodulazione dell’opzione LTE

24 luglio 201713 commenti

3 Italia rimodula, Agcom ri-multa. L’operatore ha infatti ricevuto una sgradita sorpresa: parliamo di una sanzione pecuniaria del valore di 580.000€. Quanto detto è collegato alla modifica unilaterale del contratto con i clienti, in riferimento all’opzione LTE che, da gratuita, è diventata a pagamento.

Agcom punisce 3 Italia

Leggiamo alcuni passaggi estrapolati dalla delibera 247/1/Cons, emessa dall’Agcom:


Leggi anche:

Utenti sul piede di guerra contro gli operatori telefonici


In relazione alla trasparenza, immediatezza e completezza delle informazioni relative alla modifica delle condizioni economiche dell’opzione “4G LTE”, la Società ha fornito ai propri clienti una informativa incompleta con particolare riferimento alla decorrenza della variazione del prezzo richiesto per fruire della navigazione ad alta velocità e ai termini e modalità per esercitare il diritto di recesso.

La Società, omettendo di evidenziare elementi contrattuali rilevanti, ha condizionato il diritto di scelta degli utenti e, in relazione ai clienti che non hanno ricevuto alcuna informativa, non ha adottato misure di tutela efficaci al fine di evitare addebiti inconsapevoli. La violazione, la quale ha determinato un rilevante vantaggio economico per la Società, può ritenersi, pertanto, di entità molto consistente, sotto il profilo del danno cagionato a un rilevante numero di utenti, e di durata prolungata;

La Società, dopo l’avvio del procedimento sanzionatorio de quo, non solo non ha intrapreso alcuna iniziativa utile a eliminare o attenuare gli effetti pregiudizievoli della condotta censurata, ma ha avviato una nuova campagna di rimodulazione delle condizioni di offerta dell’opzione 4G (decorrente dal 18 aprile 2017), non assolvendo, neanche in questo caso, agli obblighi vigenti in materia di trasparenza e completezza delle informazioni e diritto di recesso.


Leggi anche:

L’opzione LTE costerà 1 euro in più al mese


Quanti di voi sono d’accordo con le motivazioni appena lette? Ritenete ci sia stata poca chiarezza nelle informazioni fornite da 3 Italia circa la rimodulazione dei piani tariffari?

Loading...
  • ambiguopilota

    Quelli di 3 sono ladri a prescindere.

    • viktorius

      Sono pienamente d’accordo con te. 3 è assolutamente la peggiore in quanto a trasparenza e “truffe legalizzate”. Anziché comminare multe irrisorie in rapporto al maltolto, dovrebbero impedire le modifiche unilaterali, semplicemente perché, se io sottoscrivo un contratto, quel contratto vincola entrambe le parti, è così per qualsiasi contratto, tranne, guarda un po, per gli operatori telefonici. Se ne escono delle con le sopraggiunte esigenze e cambiamenti di mercato. Vorrei vedere se il cliente gli comunica : “per sopraggiunto licenziamento, modifico unilateralmente il mio contratto, e ti pago 2 € in meno al mese”.

      Vorrei vedere se fosse legale se fosse il cliente a farlo

      • eric

        …guarda che TUTTI sono truffaldini …. anche più di Tre !!
        TIM, Vodafone, Wind, Fastweb e Tiscali sono stati multati di 9 milioni di € per i contratti a distanza…
        Vodafone nel 2016 è stata multata di 1 milione di € per i rinnovi a 28gg ed un altro milione per il costo nascosto dei servizi aggiuntivi
        Tim addirittura di 2 milioni di € per addebiti senza consensi …. ma è la più multata da anni per svariati motivi
        alla fine dei giochi chi nel complesso si è comportata con più trasparenza e meno “furberie” ed è la meno multata è stata proprio la Tre !! ;)

        • teob

          Alla fine la più truffaldina è proprio l Agcom che si riempie la pancia di grasso fatturato a spese nostre e non cambia una virgola ;-)

        • Angelo Sabra

          Sicuramente sono tutti bei ladroni, ma quello che rimodula in modo totalmente sconsiderato ultimemente è Wind/Tre e non sono proprio corretti, se poprio vogliamo metterla su questo piano la migliore resta Vodafone, perchè hai realmente una scelta che non sia o questa o rescindi il contratto. Exclusive e tutti i servizi a pagamento sono disattivabili e l’unica rimodulazione l’ha subita il piano base Vodafone19, e cioè 49cent/settimana per sunday (2 GB e chiamate illimitate ogni domenica), ma anche questo è modificabile in Vodafone25 gratuitamente. Sulla trasparenza sono tutti truffatori, ma la peggiore è Agcom. Quindi H3G ha circa 10 millioni di sim attive e prende con questa truffa 10 millioni di euro ogni 28 giorni quindi intasca 120 millioni l’anno da noi e sempre di quei soldi che hanno illecitamente guadagnato ne danno 580 mila ad Agcom… Mi sembra proprio un modello all’italiana dove l’inc.ulatura la prende comunque l’ultima ruota del carro.

    • Angelo Mongillo

      Sono cinesi xD

  • Claudio

    Fino a che l’operatore X che ha, mettiamo 1 Milione di clienti, aumenta unilateralmente di 1 euro tutti i suoi piani tariffari, guadagnando di fatto 1 milione di euro, verrà multato per 500 mila euro, sanando così l’illecito commesso, non ci sarà fine a queste scorrettezze contrattuali. Questi guadagnano sempre più di quanto vengono multati, così la minaccia della pena diventa inutile. È come se nel diritto penale la truffa fosse punita con la sola ammenda tipo: hai truffato per 1000€ euro paga 100 di ammenda e siamo pari. Secondo voi quello smetterà di fare truffe?

    • Andrea Maggi

      È quello che succede spesso purtroppo. Chi evade o truffa milioni di euro ne paga uno e sana tutto. Quante sanatorie in Italia! Rischia di più il pensionato che ruba per fame dei grandi truffatori. Per la 3 direi che è una gran truffa come fanno tutti (Vodafone fibra mi ha aumentato il costo 1.50 euro scrivendo in bolletta che potevo recedere.. colpa mia non l’ho neanche letto). Io però con 3 mi trovo bene dove abito viaggia alla grande e pago solo 10 euro al mese.

  • Dino

    Oltre la multa ci vorrebbe l’obbligo di restituzione del maltolto agli utenti. Naturalmente ciò dovrebbe valere per tutti e per tutto.

    • rexandrex

      Lo ho già scritto. Restituzione di quanto indebitamente prelevato e sospensione della licenza per un mese. 30 giorni a reti spente, vedrete che smettono subito

      • Angelo Sabra

        Certo 30 giorni a reti spente chiude, ovvio che smettono subito.

  • teob

    Se l Agcom non ha il potere di far cessare il comportAmento nonnlegale la multa è solo per riempirsi la pancia e magari prendere bei premi a fine anno, quindi è infatti agcom è inutile e va chiusa.
    Se ha il potere di imporre alle società di modificare i suoi comportamenti/contratti modificati e non lo fa Agcom è inutile e va chiusa….comunque sia giunto sempre alla stessa conclusione chissà perché…
    Alla fine gli utenti pagano il prezzo dei comportamenti illegittimi degli operatori e pagano il pizzo ad Agcom perché di fatto la multa la e la paga con soldi nostri. Doppia fregatura

  • Phill

    L’ennesima vergogna…

    Invece di multarli (con cifre irrisorie in relazione al gettito delle rimodulazioni…) e intascare loro altri soldo dovrebbero OBBLIGARE le compagnie a ripristinare quanto previsto dai contratti! Annullare cioè la modifica unilaterale…quello sarebbe giusto.

    Che paese ridicolo…