Agcom: niente più tariffe a 28 giorni su rete fissa

25 marzo 201717 commenti

L'Agcom (Autorità per le garanzie nelle comunicazioni), tramite una delibera pubblicata nelle ultime ore si è espressa contro le offerte telefoniche con scadenza a 28 giorni destinate a linea fissa, Adsl e fibra ottica, chiedendo un sostanziale ritorno alla mensilità.

L’Agcom interviene sull’operato delle compagnie telefoniche

Estrapoliamo quanto segue dal suddetto comunicato:

Si ritiene opportuno, confermando anche in questo caso l’opzione sottoposta a consultazione pubblica, prevedere un parametro temporale certo per il rinnovo delle offerte/fatturazione, che renda effettiva la libertà di scelta degli utenti e consenta anche un agevole controllo dei consumi e della spesa, individuato su base mensile o suoi multipli (applicabile, per le medesime ragioni di tutela degli utenti, anche in caso di offerte bundle fisso/mobile).

L’Autorità garante delle comunicazioni richiede una tempestiva rimodulazione delle offerte a Vodafone e Wind, anche in relazione ai clienti già attivi. Fastweb e Tim, invece, dovranno adoperarsi al fine di arrestare la migrazione verso le offerte a 28 giorni. Affinché possano essere conseguite tali modifiche viene messo a disposizione un tempo di 90 giorni per l’adeguamento.

Asstel, a rappresentanza degli operatori, ha subito ribattuto sottolineando il mancato fondamento giuridico di tale intervento:

Agcom non ha il potere di disciplinare il contenuto dei rapporti contrattuali fra operatori telefonici e clienti, quale ad esempio la durata di rinnovo e dei cicli di fatturazione, ma può soltanto intervenire a tutela della clientela in materia di trasparenza informativa.

Sul tema è intervenuto di recente anche il Tar del Lazio ribadendo la piena legittimità da parte degli operatori di introdurre modifiche unilaterali al contratto, fatto salvo il diritto di recesso del cliente in caso di mancata accettazione delle modifiche stesse.

Asstel ricorda che, gli operatori telefonici hanno agito sempre nel pieno rispetto delle disposizioni legislative e del quadro regolamentare vigente, alla luce del quale gli interventi prospettati dall’Autorità non trovano alcun fondamento giuridico e arrecano peraltro gravi ed irreparabili danni a carico degli stessi

Qual è il vostro parere circa l’iniziativa dell’Agcom?

Loading...
  • sanio

    si ma per il maggior flusso di dinaro cioè il mobile non si pronunciano ?????che figli di p…… sono quello sono

    • Enn3

      Infatti…

      • sanio

        per rimediare ai soldi che perderanno con il roaming ne hanno gia recuperati in abbondanza diminuendo i giorni di rinnovo delle promozioni…le studiano ogni giorno come mettercela nel c…lo sti farabutti e poi non badano a spese a pagare quei teste di ca…xo di testimonial che fan venir voglia di rompere la tv con le loro facce da caxxo e le loro scenette da handicappati

      • Carlo

        Ma veramente negli ultimi 7 anni luce, gas, alimentari, carburanti, elettricità, beni primari insomma, sono decollati alle stelle, solo la telefonia è precipitata in una voragine ormai senza margine di profitto a causa del libero mercato e la sfrenata mania consumistica.

        • Max 137

          Oh ma guarda che se la smania consumistica e il libero mercato ti fanno schifo puoi sempre andare in Nord Corea… Che aspetti?

          • Carlo

            Il libero mercato ha distrutto l’economia delle telecomunicazioni, a partire dalla qualità del servizio erogato dai gestori fino al contesto lavorativo che ha flagellato chi lavora in questi ambiti, imprenditori, negozianti, callcenteristi, manutentori, tecnici di rete, customer operation, etc… Certo per i ragazzini che rincorrono l’ultimo video su youtube è impossibile vedere il risvolto della medaglia

  • Enn3

    Ladri… E ancora di più perché vedrete che se si ritorna ai 30 giorni prenderanno l’occasione di aumentare ancora le tariffe

  • Salvatore

    Il problema di queste autorità é che hanno poteri limitati… E sopratutto non hanno potere preventivo e deterrente .. Loro impongono comportamenti e multe, ma che ovviamente le aziende fanno ricadere sulla utenza generando un effetto paradossalmente contrario e negativo.
    Basterebbe dare a tali autorità il potere di imporre comportamenti futuri.. Ad esempio inserite nelle regole che se una azienda sbaglia un comportamento, come nel caso delle aziende telefoniche bella fattispecie, oltre a pagare una multa, a sistemare la situazione, anche altre restrizioni in base alla gravità del comportamento che possono andare dal blocco direalizzare nuovi contratti per periodi di 3-6-12 mesi, oppure il blocco delle tariffe passate a chi è già cliente, presenti e future per 3 anni senza possibilità di cambiarle per le ormai famose “mutate esigenze di mercato”… Voglio proprio vedere chi avrebbe il coraggio di perseverare in futuro

  • mariobond

    Cosa vi aspettate in un paese dove il primo ladro e lo Stato/Governo, chi viene qua si adegua, anzi ci viene proprio per questo, cosa che non fanno da altre parti

  • teob

    Parere ? Che non ce la possono fare a cambiare niente….

  • Emanuele Libertini

    Che AgCom non abbia il potere di modificare il contratto, posso anche crederci, che sia corretto modificarlo unilateralmente, lo contesto a gran voce, come si fa a rescindere da un operatore, se tutti fanno lo stesso? Il garante dovrebbe avere il potere di comminare multe salatissime a chi modifica a suo unico e solo interesse il contratto, e addirittura sospendere le licenze a chi non ottempera…. ma siamo in Italia, fatta una legge si scopre che si può fare esattamente il contrario!!!!

  • MAx 1234

    Beh alla fine poco cambierà: una piccola rimodulazione da 28gg al mese solare con relativo aumento del costo in proporzione (anche un pochino di più, magari), e tutti sono contenti… Tranne gli utenti, s’intende…

  • [i]”fatto salvo il diritto di recesso del cliente in caso di mancata accettazione delle modifiche stesse”[/i]
    Che faccia tosta, per non dire peggio! Una volta rinunciato al contratto, cosa propone di fare l’Asstel? O rimanere senza rete internet e telefono, cosa che (purtroppo) in questi tempi non è più possibile, oppure cambiare operatore che, guarda caso, offre le stesse identiche condizioni della “””concorrenza”””… Ahh, adoro la libertà!

  • Andrea

    Sul mobile invece tutto ok… Uno firm un contratto con rinnovo mensile poi dopo un po si ritrova il rinnovo a 28 giorni.. Tutto normale… Come se firmassi per un lavoro da 1000€ al mese e dopo un po mi cambiassero lo stipendio portandolo a 400€ mensili senza dirmi nulla

    • Gustavo Gutierrez

      A parte quello anche l’aumento dei prezzi di tipi di offerte quando firmi per un offerta a un prezzo per sempre

  • cold123

    eh beh, quella porcata dei 28 giorni sulla telefonia fissa costringeva ad un aumento annuale pari ad una mensilità intera, era troppo evidente che fosse una sorta di estorsione… vera mossa da farabutti, soprattutto se fatta in regime di “oligopolio” come è ormai noto… ha fatto bene l’agcom a bloccarli (o almeno provarci), ma sicuramente troveranno un’altra maniera per vessare l’utente e incamerarsi quel 50 euro di aumento annuale …

  • Bulletman25

    Scusate ma non è truffa pubblicizzare un prodotto dicendomi che mi regalano il primo mese poi a contratto fatto dopo un mese mi dicono ti aumento la tariffa di 17 punti percentuale in 2 anni così mi fottono tre volte tanto quello che in teoria sarebbe stato lo sconto? Ma com’è possibile a contratto fatto dirmi scusi da domani paga 500 euro al mese sa…. Cambio condidizioni contrattuali… Ma che contratto è se lo possono cambiare a piacimento…. TIM SEI UNA DELUSIONE TOTALE, SAI NA COSA FOTITTI IO NON MI FACCIO PELLARE DA 4 STRONZZI!