ZTE ammette una falla di sicurezza in uno smartphone in vendita negli USA

18 maggio 20122 commenti

Ha conquistato notorietà nel corso dell'ultimo Mobile World Congress, con la presentazione di Era, uno smartphone quad-core sottile e dalle promettenti potenzialità, ma nella sua operazione di conquista degli USA la casa cinese ZTE sembra aver sbagliato qualcosa: uno dei suoi device (ma potrebbero essere di più) è affetto da un serio problemi di sicurezza.

Dopo un arrivo turbolento negli States, laddove non viene visto di buon occhio l’ipotetico connubio tra la casa ed il governo centrale di Pechino, ecco dunque una brutta gatta da pelare per ZTE: il suo smartphone Score, venduto negli Stati Uniti, presenta un’ “insolita” falla di sicurezza, essendo vulnerabile ad un particolare attacco che consente ad un malintenzionato di avere pieno accesso al device e dunque ai dati in esso contenuti.

Anche altri terminali della casa, come lo ZTE Skate, potrebbero essere affetti dal problema. La casa comunque nega questa ipotesi e dichiara di essere al lvoro su una patch correttiva

“ZTE is actively working on a security patch and expects to send the update over-the-air to affected users in the very near future. We strongly urge affected users to download and install the patch as soon as it is rolled out to their devices.”

Staremo a vedere come evolerà la vicenda, che comunque non sarà certo un bagno di salute per l’immagine della casa cinese.