LeEco Le 2: la recensione

3 giugno 201615 commenti

Le 2 è un dispositivo del brand cinese LeEco, marchio ancora poco conosciuto in Europa ma che timidamente si sta affacciando sul mercato occidentale grazie agli importatori esteri. L'azienda ha fatto il suo debutto nel mercato degli smartphone circa un anno fa con la linea Le 1.  Quest'anno, dopo aver cambiato il suo nome da LeTv a LeEco,  ha presentato diversi nuovi dispositivi: LeEco Le 2, Le 2 Pro e Le 2 Max.

LeEco Le 2 si presenta come un dispositivo entry-level dal design accattivante e raffinato e dal prezzo competitivo. Tuttavia, come la maggior parte degli smartphone di fascia media, cela al suo interno alcuni elementi migliorabili. Scoprite quindi nella nostra recensione pro e contro del dispositivo.

Unboxing

2016-06-02

La confezione di vendita di LeEco Le 2 è semplice ed essenziale, al suo interno potete trovare: caricabatteria QuickCharge da 2 ampere in uscita, cavo USB Type-C per il collegamento al PC e la ricarica e un adattatore da USB Type-C a jack audio da 3.5mm, la clip per rimuovere il carrellino delle SIM. Da sottolineare l’assenza degli auricolari, solitamente presenti all’interno delle confezioni dei dispositivi della stessa fascia di prezzo. Infine, all’interno della scatola sono presenti le istruzioni in cinese, inutili per l’utente italiano che dovrà affidarsi alle proprie conoscenze e all’intuito.

 

IL DISPOSITIVO

IMG_20160521_181802_518

Come anticipato, Le 2 è uno smartphone dal carattere raffinato ed elegante ma dal design poco originale, che sa di già visto. Gli angoli smussati e arrotondati gli donano morbidezza e sinuosità. Il device è caratterizzato da un corpo unibody, interamente realizzato in alluminio. La scocca è decorata con delle bande grigie che, abbinandosi perfettamente con il rosa dorato del dispositivo, si sviluppano in orizzontale, unendo i bordi dello smartphone.

Nel retro troviamo inoltre la fotocamera posteriore da 16 megapixel con doppio flash LED e il sensore per le impronte digitali, il quale, purtroppo, tende a sporcarsi con facilità in quanto cromato. Il sensore può essere utilizzato, oltre che per sbloccare il dispositivo, anche per effettuare scatti e autoscatti, risponde in maniera rapida ed efficiente ai comandi.

Nella scocca è presente anche il nuovo logo LeEco, il quale consiste nella sovrapposizione di una L e una E.

IMG_20160521_181437

Sul lato destro del dispositivo troviamo il tasto di accensione e il bilanciere per il volume. Il lato sinistro ospita invece lo slot per inserire le SIM. Sul lato inferiore dello smartphone troviamo l’ingresso per il cavo USB Type-C, microfono e l’altoparlante.

Sul lato superiore troviamo solo la porta infrarossi. Non è presente il classico ingresso per jack da 3,5 mm; gli auricolari potranno essere collegati alla porta USB Type-C tramite un adattatore, fornito dal produttore. Tale soluzione risulta essere piuttosto scomoda, sebbene sia facilmente superabile, oltre che con l’adattatore, anche con un paio di auricolari Bluetooth.

Nella parte anteriore sono presenti tre tasti soft touch retroilluminati, difficilmente individuabili sotto la luce diretta del sole. La fotocamera anteriore da 8 megapixel e i sensori di luminosità e prossimità si trovano rispettivamente a destra e a sinistra della capsula auricolare; un piccolo LED di notifica RGB è posizionato a sinistra dei sensori.

LeEco Le 2 misura 151.1×74.2×7.5mm e pesa circa 157 grammi. Si tratta di un dispositivo abbastanza ergonomico e leggero, piuttosto comodo e piacevole da tenere in mano, la superficie è liscia al tatto.

Di seguito le specifiche tecniche complete.

Sistema Operativo Android 6.0 Marshmallow personalizzato Eui 5.6
Processore MediaTek Helio X20, Deca-core a 64-bit composto da due core Cortex-A72 a 2.3GHz, quattro core Cortex-A53 da 2GHz e altri quattro core Cortex-A53 a 1.4GHz.
GPU Mali-T880 MP4
RAM 3 GB LPDDR3
Memoria interna 32 GB (non espandibile)
Display LCD IPS da 5,5″ –  risoluzione FullHD 1920×1080 – 403ppi.
Batteria 3000 mAh
Fotocamera posteriore 16 MP con flash dual LED a doppia tonalità di colore
Fotocamera anteriore 8 Megapixel

DISPLAY

Come anticipato, LeEco Le 2 dispone di un display da 5,5″ con risoluzione FullHD 1920×1080 pixel dotato di una densità di 403 ppi. Le impostazioni permettono di selezionare lo stile di colore per la visualizzazione dello schermo tra diverse varianti; la modalità “morbido” ad esempio è adatta alle ore notturne o a chi fa un uso prolungato del telefono. E’ possibile inoltre regolare la grandezza degli elementi dell’interfaccia utente e cambiare il font di sistema per rendere il dispositivo più personalizzato e originale.

IMG_20160521_181204

La luminosità dello schermo può raggiungere un massimo di 500 nits e un minimo di 1 nit. Nell’utilizzo quotidiano il display non delude, la taratura dei colori è buona e la luminosità automatica risponde in maniera piuttosto rapida agli stimoli ambientali; unica nota stonata è l’elevata riflettanza del vetro. Parlando invece di estetica, il display del Le 2 è dotato di un design borderless, lo schermo è infatti privo di cornici laterali, ma è delimitato da delle bande nere, spesse circa 3 mm.

FOTOCAMERA

LeEco Le 2 dispone di una fotocamera posteriore con sensore CMOS da 16 megapixel con apertura f/2.0. Quella anteriore è da 8 megapixel con apertura f/2.2. 

Il comparto fotografico non è certo l’elemento più allettante dello smartphone, per varie ragioni. Innanzitutto la fotocamera dispone di un app dedicata con interfaccia utente personalizzata, l’applicazione vanta alcune funzionalità interessanti tra cui lo slow motion e la possibilità di realizzare una panoramica, tuttavia crasha inspiegabilmente nel momento in cui si tenta di accedere alle impostazioni. Il livello qualitativo delle foto è piuttosto buono ma non eccellente; in particolare la gestione del bilanciamento del bianco non è ottimale, come anche la compressione degli scatti. In condizioni di buona luminosità la qualità delle foto è soddisfacente, lo scatto rapido. Le immagini catturate invece in luoghi bui o di notte sono di qualità nettamente inferiore, caratterizzate da un elevato rumore. Un altro problema riscontrato ha a che fare con le impostazioni di modifica delle immagini, cercando infatti di accedere al menù per applicare degli effetti la galleria crasha ripetutamente. Per questo motivo consigliamo l’installazione di un applicazione alternativa a quella stock, provando infatti l’app di Google abbiamo rilevato un miglioramento anche nella qualità delle immagini. La risoluzione dei video è abbastanza buona, i filmati vengono registrati fino alla risoluzione 4K.

Software

Il Le 2 ospita a bordo il sistema operativo Android in versione 6.0 Marshmallow con interfaccia utente EUI 5.6. Al momento dell’accensione sul dispositivo vi era già la ROM in italiano fornita da Tinydeal, comprensiva dei servizi Google. Il dispositivo risponde in maniera rapida ai comandi, è abbastanza fluido e si comporta egregiamente anche in presenza di contenuti pesanti. Tuttavia non mancano i blocchi saltuari e i bug che costringono al riavvio del dispositivo, come i già citati arresti anomali della fotocamera. Il tutto risulta dunque molto snervante, l’utilizzo quotidiano diventa frustante e questo è davvero un peccato dal momento che si tratta di un dispositivo dotato di un comparto hardware di tutto rispetto. Non volendomi arrendere e immaginando che i bug e i blocchi fossero dipesi dalla ROM installata dal venditore, ho voluto procedere con l’installazione della ROM stock fornita dal produttore. Una volta installata la ROM originale, il Le 2 è rinato, mostrando pienamente le proprie capacità; i problemi sopracitati scompaiono e il suo utilizzo diventa finalmente piacevole. L’unica pecca è l’assenza della lingua italiana e diviene obbligatorio l’uso dell’inglese; tuttavia è un ostacolo facilmente aggirabile in quanto si tratta di un dispositivo semplice e intuitivo, sebbene alcuni menù non siano tradotti dal cinese. In ogni caso, sulla rete sono già apparse le prime ROM multilingua, ma per ora vi consigliamo di attendere ancora qualche tempo prima di installarle poiché potrebbero non essere ancora adatte all’utilizzo quotidiano.

La tendina a scorrimento permette di gestire e visualizzare le notifiche delle applicazioni selezionate. Facendo pressione invece sul tasto di sblocco e successimavemente sul soft touch sinistro si potrà accedere ai quick toggle, ovvero una serie di comandi rapidi tra cui fotocamera, torcia, calcolatrice, modalità aereo, bluetooth ecc.. E’ possibile scegliere il tipo e l’ordine delle scorciatoie, dalla schermata di blocco è  inoltre possibile accedere direttamente alla fotocamera.

Sul dispositivo troviamo, tra le applicazioni preinstallate, Super Manager per la gestione dei dati, dei permessi e della batteria e un’app per utilizzare il Le 2 come telecomando per Tv e condizionatori tramite gli infrarossi.

L’esperienza di navigazione è scorrevole, le pagine vengono caricate in maniera rapida, il pinch to zoom è fluido e privo di lag.

La qualità audio è molto buona, il suono è chiaro e definito e il volume raggiungibile è piuttosto elevato, sia utilizzando gli auricolari che riproducendo la musica con l’altoparlante. Per la riproduzione musicale è presente l’interfaccia del produttore in cui troviamo la modalità offline dove è disponibile la musica personale, i brani scaricati, le registrazioni vocali, i brani ascoltati di recente e i preferiti. Troviamo poi lo store cinese per scaricare la musica. E’ disponibile anche una funzione timer che permette di arrestare la musica in automatico dopo un periodo di tempo da noi stabilito tra gli intervalli disponibili.

Dal punto di vista della connettività il dispositivo se la cava egregiamente, la ricezione è sempre buona (con operatore 3 Italia) anche sfruttando il dual SIM, anche se non sempre si raggiunge il 4G. Gli utenti Wind, Vodafone e TIM non potranno tuttavia disporre della banda a 800 MHz, in quanto non supportata.  Wi-Fi 802.11a/b/g/n/ac, Bluetooth 4.2 e GPS funzionano molto bene.

Di seguito vi riportiamo gli screen dei risultati ottenuti da Le 2 nei test AnTuTu e Vellamo.

BATTERIA

Al giorno d’oggi avere un dispositivo con una buona autonomia è sempre comodo. Social network, giochi e applicazioni varie ci costringono a caricare il cellulare sempre più spesso. Le 2 sul fronte batteria se la gioca abbastanza bene, merito anche del display FullHD. Lo smartphone ha a disposizione 3000 mAh e grazie al QuickCharge raggiunge la carica completa in poco tempo, circa un’ora. Le 2 vi garantisce circa 23 ore di autonomia anche sottoposto a un frequente utilizzo di applicazioni come Facebook, Instagram, YouTube e Spotify, e questo è certo un punto a suo favore. Potete facilmente monitorare l’andamento della batteria dal menù apposito e verificare quale applicazione comporta un maggior dispendio di energia grazie alla funzione battery assistant, sfruttando così al meglio la carica del vostro dispositivo.

CONCLUSIONI

Tutto sommato Le 2 è un device accattivante, se avrete la fortuna di utilizzarlo con la ROM stock tanto meglio. I piccoli bug e i blocchi dovuti alla ROM preinstallata da TinyDeal ne rendono davvero frustante l’utilizzo, mentre la versione stock rende decisamente giustizia a Le 2, sebbene sia eccessivamente personalizzata. Non ci sentiamo di consigliare questo dispositivo a chiunque, non tutti potrebbero avere la pazienza o le capacità di installare la versione stock della ROM, la quale non prevede ancora la lingua italiana, e accontentarsi di quella multilingue preinstallata dal venditore non rappresenta un ottimo compromesso. Inoltre, se siete amanti della musica e utilizzate il dispositivo per riprodurre i vostri brani preferiti vi consigliamo l’acquisto di un auricolare Bluetooth per aggirare l’assenza del jack. Il device potrebbe risultare inoltre comodo per chiunque disponga di due SIM e le voglia gestire in un unico smartphone.

Potete acquistare Le 2 al prezzo di 183.72€ su Tiny Deal o a 168,55€ su GearBest.

COSA CI E’ PIACIUTO

  • Il display
  • I materiali
  • La durata della batteria
  • Il fingerprint

COSA NON CI E’ PIACIUTO

  • La ROM preinstallata da Tiny Deal
  • L’assenza del jack audio
  • La qualità delle foto notturne

 

Loading...
  • Pistacchio

    Beh, per 180 euro difficile trovare di meglio…..

    • Robillo

      assolutamente d’accordo con te..e aggiungo..che nemmeno a 250/300 c’e’ di meglio

      • Pistacchio

        In effetti è stata un’affermazione un po’ azzardata, esempio il
        Redmi note 3 pro è addirittura meglio e costa anche meno, ma siamo li….

        • Alvaro Molata

          Meglio? io ho preso Leeco Le 2 e prima mi sono documentato per vedere con 200 euro quale era il migliore, LE 2 rispetto al Redmi note 3 ha un processore molto più veloce, molto più fino e leggero e migliore nel design, inoltre a parità di prezzo il Redmi ha 16GB di storage e 2GB di ram, contro 32GB e 3GB di Ram del LE 2, certo c’è anche la versione del Redmi note 3 con 32GB e 3GB di memoria ma il prezzo sale, e per un telefono cinese non volevo superare la soglia dei 200, e come detto su il Le 2 è anche più performante come CPU e design

          • Pistacchio

            Ma io intendevo il redmi note 3 PRO, con snap 650, non il 3 liscio con x10…..

          • Alex

            Ciao ragazzi, scusate se riesumo questo articolo…tra i due Le2 e Redmi Note 3 Pro, quale mi consigliate?

          • Pistacchio

            Per codesto devi sentire il mister, il redmi Note 3 pro è spettacolare con la global beta funziona tutto, italiano, PlayStore, aggiornamenti OTA ufficiali Xiaomi, nessun problema con le notifiche, il leeco non so, non l’ho provato, mi deve arrivare il pro 3 🤔🤔🤔

          • Pistacchio

            Ma tu hai x620, se è così allora è un bel mostriciattolo, x20 e mali t880.
            In effetti si equivalgono, con il redmi note 3 pro, anche a me piace più il Le Eco come design….

  • Robillo

    fascia media??? ma state scherzando o cosa…voi questo terminale non l’avete nemmeno visto….no provato….recensione censurabile

    • Alvaro Molata

      Io ho sostituito il mio Lumia 950XL con questo, perchè purtroppo anche se mi piaceva Windows Phone non ha molte applicazioni e quelle che ci sono non sono aggiornate come su Android/IOS, inoltre con Windows 10 avevo qualche impuntamento e problema con connessioni WiFi e Bluetooth. Insomma ho preso questo a 200 euro da grossoshop e sono rimasto a bocca aperta, il 950XL che ha un prezzo di listino di 500 euro(ora è sceso sui 400 però) sembra un telefono da 200 euro, in plastica, camera sporgente, speaker messi dietro e di bassa qualità e schermo ottimo per neri e risoluzione ma con bianchi tendenti a giallo, specie se guardi il telefono leggermente inclinato, mentre il Leeco Le 2 sembra un top di gamma da 500 euro! design e costruzione in alluminio gold rose impeccabile, schermo IPS di ottima qualità e colori realistici, speaker posti sotto con migliore qualità e anche volume, gira come una schieggia,fluidissimo e non di impunta mai, e adesso ho tutte le app che voglio su Playstore, l’unica cosa peggiore rispetto al 950XL è la camera, che però anche qui non è assolutamente di fascia bassa anzi, fa ottime foto e buoni video, insomma per 200 euro è un must have

  • Mantis

    Scusate l’ot io ho questo terminale con rom stock, funziona tutto alla perfezione ma ho dei problemi con il bluetooth che si impianta spesso costringendomi a riavviare il collegamento con le cuffie, qualcuno ha il terminale e riscontra lo stesso problema?

    • Alvaro Molata

      Ciao, io ho questo smartphone, preso da grossoshop con rom bb72, il blutooth mi funziona alla grande, come tutto il resto, te lo posso assicurare perchè uso quotidianamente cuffie bluetooth della august per ascoltare musica e podcast, le ho sincronizzate la prima volta e ora me le aggancia sempre in pochi istanti non appena le accendo e attivo il bluetooth del telefono

      • Mantis

        Grazie, io ho la rom stock, non ho messo bb perché voglio vedere come si occupano dei loro terminali con aggiornamenti etc, fino ad ora 2 aggiornamenti, vediamo col prox!

  • Kyotrix

    Sto per passare a tim ( da fastweb ) e finalmente avrò il 4G, per questo preferirei sfruttare anche la banda20. Il Le2 come potenza mi basta e avanza, ma va a finire che dovrò puntare al max per avere tutto. Aspettando di sapere quando arriveranno e costeranno i zenfone3 ( con i quali non mi dovrei sbattere con le rom, che non ne so mezza )

  • paolo Cadeddu

    Impossibile trovare di meglio x quei soldi