Nvidia Shield 2017: La Recensione

16 marzo 201712 commenti

Negli anni precedenti Nvidia ha dimostrato come la piattaforma Android possa essere una valida alternativa per il gaming casalingo. Abbiamo avuto l'opportunità di mettere le mani sulla neonata Nvidia Shield 2017 e provarla per un bel po' di tempo. Ecco le nostre considerazioni a riguardo.

unboxing e accessori

Nvidia Shield 2017

Oltre alla console, nella confezione troviamo l’alimentatore e un cavo USB. Molto sgradevole a nostro avviso la mancanza del cavo HDMI, indispensabile per la connessione alla TV. Presenti ovviamente i due accessori principali, ovvero il telecomando e il controller. Il primo ha un design elegante e minimalista con un tasto centrale, le frecce direzionali e altri 2 pulsanti per l’interazione con il sistema Android. È presente un microfono per i comandi vocali richiamabili grazie ad un apposito tasto.
Suggestivo il touchpad verticale che ci permette di regolare il volume. Quest’ultimo è presente – in forma ridotta – anche sul controller.

La periferica gaming di Nvidia si rinnova rispetto al passato con un design più ergonomico ed una fresatura spigolosa che ne aumenta considerevolmente il grip. Comodi i tasti dorsali con dei trigger simili al joypad di Xbox One, da cui riprende l’intero form-factor, tranne che per la disposizione simmetrica degli analogici. Comodi i pulsanti in basso per la navigazione nel sistema android.
Nvidia Shield 2017

hardware

Nvidia Shield 2017 non è stata stravolta rispetto il modello precedente. A dirla tutta l’hardware è pressoché il medesimo e anche il design è rimasto invariato.
La nuova console del famoso produttore di schede grafiche appare però di gran lunga più compatta con dimensioni quasi dimezzate rispetto alla versione 2015. Quest’ultimo è certamente un punto di forza e un aspetto da non sottovalutare.Nvidia Shield 2017

Analizzando le specifiche tecniche troviamo un SoC Nvidia Tegra X1 con 3 GB di RAM e 16 GB di storage interno. Abbiamo il supporto alla riproduzione video 4K fino a 60fps con HDR, un audio Dolby Atmos con DTS-X surround ed un buon quantitativo di porte sul retro. Troviamo infatti 2 USB 3.0, 1 gigabit ethernet, 1 HDMI 2.0b e l’uscita per l’alimentazione.
Oltre al trasferimento dati tramite le interfacce USB è inoltre possibile espandere lo storage con Hard Disk esterni o chiavette. Ma difficilmente si sente il bisogno di una memoria più ampia grazie alle possibilità offerte dalla piattaforma Geforce Now.
Nvidia Shield 2017

SOFTWARE E PRESTAZIONI

Il sistema operativo è Android TV in versione 7.0 Nougat e l’interfaccia è estremamente intuitiva in ogni sua parte. Le sezioni sono ben delineate e si sa subito dove cliccare per raggiungere un determinato menù. La personalizzazione Nvidia è riscontrabile solo nell’integrazione con i servizi Geforce, con uno store dedicato.
Tra le applicazioni multimediali più interessanti ci sono ovviamente Netflix, Youtube e altre piattaforme per la fruizione di contenuti video. Peccato per l’assenza di Premium Play e Sky Go. Gli abbonati a tali servizi potrebbero sentirne la mancanza.
Installando Nvidia Shield 2017 su una Smart TV di medio livello abbiamo notato subito come la riproduzione video fosse più fluida e godibile. La risoluzione e il livello di dettaglio migliorano un bel po’ a confronto con le applicazioni native del televisore. Nvidia Shield 2017 è quindi – a nostro avviso – il box android tv definitivo per la fruizione di contenuti multimediali.

Passiamo adesso all’aspetto cardine dell’intera piattaforma, il gaming.
Sulla console possiamo usufruire del principali titoli presenti sul Play Store e compatibili con Android TV, ovviamente giocabili con il gamepad. Dispiace l’incompatibilità con alcuni giochi per dispositivi mobili come ad esempio Grand Theft Auto San Andreas ed altri molto validi.
Parallelamente è possibile sfruttare la piattaforma Geforce Now che ci permette l’accesso ai principali prodotti video-ludici, più o meno recenti. Tra i principali troviamo The Witcher 3 – Wild Hunt, gioco dell’anno e il tanto discusso No Man’s Sky. Non mancano alcune serie di spicco come Metro e Tomb Raider. Ci è piaciuta la possibilità di recuperare anche titoli iconici del passato.

I prezzi sul Play Store sono spesso molto accessibili mentre quelli presenti nel catalogo Nvidia sono un po’ elevati. Troviamo cifre a volte pari a quelle di lancio, anche per giochi ormai sul mercato da mesi. È il caso ad esempio di The Witcher 3, acquistabile a ben €59,99, di certo una cifra non banale.1

La vera particolarità di Geforce Now è la possibilità di giocare in streaming. Nvidia Shield non ha bisogno né di effettuare il download dei titoli né tanto meno di una potenza grafica. Infatti è possibile usufruire della propria connessione per giocare, lasciando così la gestione grafica ai server di Nvidia.
Il sistema di streaming non fa perdere qualità grafiche ai giochi. Dalle nostre prove ci è sembrato tutto piuttosto stabile, senza cali di frame-rate troppo evidenti.
C’è da dire che i test sono stati effettuati collegando Nvidia Shield 2017 ad una linea in fibra 300mbps con cavo ethernet. Con un’ADSL non siamo riusciti ad avere un’esperienza adeguata mentre con il Wi-Fi risulta totalmente impossibile anche solo accedere ai giochi.


Stessa sorte tocca ad un altro interessante servizio, GameStream. Nvidia permette infatti agli utenti lo streaming dei titoli presenti sul proprio PC – con scheda video Geforce – direttamente sulla console, per godersi i propri giochi dal divano del salotto. Inutile dire che entrambi i dispositivi (PC e Shield) devono essere connessi ad una rete piuttosto potente per permetterci di giocare.
Ci sentiamo di dire peccato per il mercato italiano che ne esce penalizzato considerata la poca diffusione delle connessioni veloci.
Nonostante tutto è però doveroso specificare – a costo di apparire ripetitivi – che i servizi offerti da Nvidia sono stabili, intuitivi e funzionali, connessione permettendo.

CONCLUSIONI

Tirando le somme Nvidia Shield 2017 è risultata la piattaforma Android TV per eccellenza. Dal punto di vista multimediale la fruizione è ai massimi livelli. Il gaming, anche limitandosi ai titoli del robottino verde ci regala ottime esperienze. Peccato ancora per la considerevole quantità di banda richiesta per usufruire dei servizi Geforce Now e GameStream.
Ci sentiamo di consigliarla a 2 tipologie di utenza. A chi ha bisogno di un box TV fluido, intuitivo e che possa offrire qualcosa in più all’utente. Parallelamente – come console – va presa in considerazione da chi è in possesso di una rete molto performante. Se così non fosse bisognerà accontentarsi dei titoli dedicati ad Android TV.
Nvidia Shield 2017 viene venduta ad un prezzo di €229,99 su Amazon Italia. Il prezzo non è banale ma riesce comunque ad allinearsi ad altri dispositivi simili, offrendo in aggiunta i sopracitati servizi esclusivi.

Loading...
  • Demetrio

    Ma scherziamo? con poco più di 50 euro ci si porta a casa un qualsiasi box Android con chip Amlogic S912, ci si può giocare con quasi tutti i titoli del playstore e ci puoi interfacciare qualsiasi controller bluetooth.

    • Luca Bussola

      Vabbè… questo prodotto offre lo streaming di giochi per PC (sempre se si dispone della fibra) su macchine da gaming dedicate che direi essere un passo superiore a quelli per Android. Dipende sempre dall’uso che bisogna farne.
      Poi di alternative c’è ne sono molte altre…

  • TechnicX11

    Ma supporta : Consumer Electronics Control (CEC) ?

    • Federico Cinque

      Ciao, se ti riferisci all’HDMI-CEC allora si, è supportato

      • TechnicX11

        Sì, meno male perché molte gpu nvidia non lo supportarono.

  • Paolo (in fuga)

    in relazione allo stream da pc. é limitato ai soli giochi riconosciuti da geforce esperience oppure puó accedere a tutti i giochi di steam ?

    • Federico Cinque

      Ciao… Ho testato lo streaming di skyrim, rocket league e GTA 5 ed hanno funzionato tutti perfettamente

    • Gianluca Del Brusco

      Puoi anche giocare a titolo non ufficialmente supportati ma potresti perdere delle features tipo il Force feedback del gamepad ma per il resto io nn ho nessun problema. Questa è la console del futuro

  • Paolo (in fuga)

    non ha ne premium play ne sky go. ma almeno ha infinity tv ?

  • Gianluca Del Brusco

    Assolutamente non corretto provata io in prima persona con una adsl a 20 e con una a 30, in entrambi i casi è stato possibile giocare fino in full-hd 1080p senza problemi di nessun tipo anche con il wifi se avete modem ridicoli non dite che è impossibile con il wifi o con ADSL. Vero è che in entrambi casi da me testati la centralina adsl distava al max 1km

    • Federico Cinque

      Ciao mi dispiace che siamo in disaccordo ma dai nostri test con Wi-Fi e adsl 20mb abbiamo ottenuto quei risultati… Ho effettuato una mera trascrizione della mia esperienza e non potevo fare altrimenti.
      Grazie comunque dell’appunto

      • Gianluca Del Brusco

        Non un appunto con il wifi è possibile fare tutto patto di avere un modem o router di fascia medio alta che supporta velocità adeguate, per adsl forse avete ragione io in entrambi i test avevo la centralina vicina magari voi avete linee non buone e quindi il risultato non è buono, ma se si hanno 16 mega (pieni) il 1080p è possibile.