Android Auto bocciato su Porsche 911 del 2017

6 ottobre 201541 commenti

Nel caso pensaste di acquistare il modello del 2017 della mitica Porsche 911, siete avvisati: la casa automobilistica tedesca di auto di lusso ha deciso di rifiutare il supporto ad Android Auto, e di lasciare il monopolio ad Apple CarPlay. Ecco tutti i dettagli a riguardo.

Un nuovo report pare rivelare nuove intenzioni da parte di Porsche: la casa tedesca ha deciso di bocciare il sistema tecnologico per auto di Google, ovvero Android Auto. I motivi? Non si tratta di impossibilità fisiche di interfacciamento, bensì di una scelta a livello etico.

Proprio così: Porsche impedirà all’OS per auto di Big G di vantare la presenza all’interno del futuro modello 2017 della Porsche 911 per via dell’apparente requisito di informazioni riguardanti il veicolo direttamente al quartier generale del colosso di Mountain View.

Android Auto

Porsche 911 2017 – secondo un concept

Ecco le dichiarazioni di MotorTrend:

Non c’è alcuna ragione tecnologica che spieghi perché il modello 911/2 non abbia il supporto ad Android Auto mediante il sistema PCM estremamente aggiornato. Al contrario, la ragione è etica.

Come parte dell’accordo che qualsiasi compagnia automobilistica deve accettare per entrare in partnership con Google, alcuni blocchi di dati avrebbero dovuto essere raccolti e spediti a Mountain View, California.

Dettagli come velocità del veicolo, posizione dell’acceleratore, temperatura del liquido refrigerante e dell’olio, revisioni del motore – praticamente Google vuole avere un dump OBD2 completo ogni qualvolta qualcuno accende attiva Android Auto. A detta di Porsche ciò non è legittimo. Ovviamente, si tratta di una notizia ufficiosa, ma Porsche ritiene che informazioni di quel calibro siano parte della ricetta segreta che rende ogni sua auto speciale. Inoltre, fornire dati del genere ad una compagnia multimilionaria che si sta adoperando attivamente per costruire un veicolo, beh, non ha certo contribuito positivamente.

L’articolo (che abbiamo linkato a fine pagina) prosegue dicendo che il modello del 2017 di Porsche 911 supporterà Apple CarPlay, in quanto gli unici dati richiesti per l’inoltro sono quelli del movimento dell’auto.

Avvisiamo che non possiamo essere sicuri di questa notizia, ma vi forniremo aggiornamenti ufficiali non appena saranno disponibili.

Loading...
  • Pignolatore®

    Boh, commentando a caldo subito dopo aver letto l’articolo, secondo me Porsche ha fatto bene…

    (Mi riservo la libertà di cambiare opinione in merito)

    • Kingolo

      Quoto, poi sicuramente il nome della Apple attirerà più gente nella fascia di mercato in cui si piazza la Porsche ?

      • DrPr

        Non credo che qualcuno comprerà la 911 solo perché ha l’Apple car play!!
        Al contrario, chi avrà una 911 potrà comprare un iPhone, se già non lo avesse!

        • Emanuele Cannone

          Non sfidare mai gli applefan, possono tutto in nome della mela!

        • alex

          Beh, penso che se non nel 2017, sarà nel 2018 che raggiungeremo un punto in cui tutti o quasi entro un età al di sotto dei 40anni chiedono e si chiederanno che sistema monti.
          E come già avviene oggi magari saranno molti a considerare ios migliore e/o più professionale.

      • marco

        Ehm…. Vertu ha android….

    • mr verdicchio

      Se questo è quello che chiede android auto, la mia prossima auto non lo avrà.
      Comunque un sistema così integrato serve a poco, ormai i pannelli di controllo delle auto sono perfetti sempre, e anche i navigatori integrati vanno sulla rete e usano le informazioni di waze e di maps o di google per il traffico o per la ricerca di luoghi.

  • golfirio masturloni saccénte

    ma porsche non fa parte del gruppo vw?
    fa strano sentire il termine “etica” da loro.

    • lallo29

      Rido solo ogni volta che sento dichiarazioni da parte loro

    • Richy

      Scusa l’ignoranza, vw sarebbe?

      • lallo29

        Volkswagen

        • marcopoll

          Per pura curiosità ,che mezzo hai? Io una 206,fra poco 208 :)

          • hahahah e cosa parli a fare :D col triciclo hahahaha

          • lallo29

            Bella la 208 ?

        • golfirio masturloni saccénte

          grazie! ?

    • Dieppe

      Sì, ma in realtà doveva essere il contrario, per ben due volte. …..VW è nata per costruire il primo maggiolino ( voluto da Hitler )su un progetto di Ferdinand Porsche, le strade da li si sono divise fino al 1995, quando Porsche cercò di acquistare la Volkswagen, ma poi il progetto sfumó o fu fatto sfumare…..e anni dopo ( complice il momento favorevole ) successe l’opposto, ovvero VW acquisì Porsche ;)

  • DrPr

    Mi sembra una notizia abbastanza campata per aria… non credo che Google abbia problemi a comprare direttamente una 911 ed a metterci attorno qualche ingegnere per ricavare quei dati, se mai gli dovessero essere realmente utili.
    Credo invece che ci possa essere un accordo con Apple per installare solamente il suo OS dietro relativo compenso!

    • Manuel

      Be comprarsi una macchina e decriptarne le centraline è un discorso, ricevere il tutto aggratis è un’altro :-)

      Se penso a quanto costano i computer che i meccanici usano per interfacciarsi alle OBD2…..

      • elele

        Io uso un tablet da 39 euro :)

    • 3nr1c0

      la questione è che i dati richiesti al veicolo per il funzionamento di Andorid auto sono costantemente trasmessi a Google. In pratica per far funzionare Android auto ci deve essere questo dialogo costante che comprende anche cose che porsche per sua scelta non vuole rilevare o non ritiene rilevanti per il funzionamento di AndoidAuto. Scelta loro punto.

    • enriquezdelaplaya

      Pensi che decriptare una centralina di una vettura sia cosa da tutti? Se pensi che mappare sia una cosa da ingegneri hai una visione piuttosto semplicistica della cosa….google potrebbe starci dietro tranquillamente anni senza ricavare che poca roba. Per non parlare del fatto che per interfacciarsi con una vettura bisogna avere degli accordi se si sigla una partnership.
      Conosco uno dei più grandi mappatori di centraline del Nord Italia e investe dai 5 ai 10 mila euro/anno solamente per corsi di aggiornamentodi queste centraline. Mettici poi il materiale, anch’esso costoso e molte ore di tempo dedicato in collaborazione con altri professionisti del settore automotive. Calcola che fa questo lavoro da più di 30 anni quando era ancora un carburatorista. Se aggiungi che in quel settore ha mostrato una intelligenza sopra la media e che nonostante tutto a volte trova difficoltà….ti lascio solamente immaginare.

      • Cima

        Guarda che le centraline le progettano, programmano e realizzano gli ingegneri (meccanici, elettronici, informatici ecc…).
        Il mappatore può solo collegare la centralina (progettata da un ingegnere) ad un programma (realizzato da un ingegnere) e inserire dei parametri (definiti da un ingegnere)

        • enriquezdelaplaya

          Non è come credi i dati sono criptati e per elaborare mappe all’interno della eprom serve gente specializzata nel settore e nonostante tutto lo sviluppo di tutte le piste è praticamente impossibile a chiunque senza la collaborazione della casa madre produttrice delle centraline. Se poi anche qualcuno in qualche fantamondo riuscisse nell’impresa senza il nulla osta della casa madre (nella fattispecie porsche) non avrebbe nessun diritto di entrare in interoperabilotà tra i 2 sistemi. Questo è il motivo che spingerebbe google a chiedere già le mappe: semplicità e liceità.
          Comunque il ‘mappatore’ o come lo chiami tu prima di inserire deve leggere…

          • Cima

            non ho detto che è semplice, il reverse engineering non è mai semplice, dico solo che da quello che hai scritto sembra che un mappatore (l’hai chiamato tu cosi non io) abbia più chance di un ingegnere meccanico/elettronico che di mestiere le crea le centraline.

            P.S. se un ingegnere elettronico non è “esperto nel settore” non so chi possa esserlo!

          • enriquezdelaplaya

            È vero talvolta sono bruciato: ma proprio perché è una parola in gergo ‘coniata’ dal sottoscritto che mi permettevo di correggerti….
            Ad ogni modo tornando a noi, chi progetta questo tipo di centraline NON le programma. I pochi che le programmano si contano sulle dita di un paio di mani e la loro programmazione è segreta, cioè coperta da segreto professionale, come quei ‘4 disgraziati’ che conoscono il segreto della ricetta della coca cola. Mettici pure tutti i migliori chimici o se vuoi chef al mondo e vedi se riesci a scoprirmi l’esatta ricetta. Se ti va bene ti puoi solo avvicinare….con le macchine non ti puoi permettere di avvicinarti nella programmazione delle centraline in quanto bastano pochi kb per mandarle in blocco. Non è una software open source che puoi sbagliare e riprogrammare. Sbagli? Butti via tutto!
            Mettiamo che poi riesci a sbloccare tutto dopo anni? Nel frattempo sono già uscite le nuove centraline. Per non parlare del fatto che le stesse poi, subiscono più programmazioni diverse a seconda al veicolo al quale sono affiancate.

    • marco

      Molto meglio Ferrari…. Nessuno dei due, ad “intrattenere” ci pensa la macchina

  • Luca

    Beh mi sembra logico visto che i googoliani ….vogliono persino costruire auto
    Mitica Porsche

    • Pignolatore®

      Anche Apple sta progettando un’auto, che c’entra?!

      • Luca

        Ma come scritto Apple chiede solo localizzazione auto Google invece pretende continuo scambio e ricezione dati dell intera auto…non mi sembra sia stessa cosa
        Che poi sia Google che Apple abbiano solo da imparare da Porsche. …quello è un altro discorso.
        Tra Ferrari e Porsche. ….911 a vita
        Piccolo it
        Tra Apple e Android. …
        Android a vita
        Fine ot
        Quindi amando Android
        Mi tocchera rinunciare alla 911
        Eh eh he

  • robottino verde

    Se cosi stanno le cose:
    Sacrosanto ragionamento di Porsche.
    Che poi ci possano essere anche altre ragioni di natura commerciale che possano determinare la scelta del sistema Apple è totalmente legittimo.

    Insomma google, questa volta non devi rompere li cojo.i

    Peraltro uscisse fuori che l’utenza di quel tipo di macchina tendenzialmente gira con iphone in tasca potrebbe anche determinare tranquillamente la scelta della casa tedesca.

  • Peccato, l’avevo già ordinata. Mi toccherà annullare l’ordine.

    • Topper

      avevi pagato con paypal?

      • teob

        Con il credito telefonico :-)

  • Torre

    Per chi non l’avesse capito Android Auto non serve perché Google vuole sapere come funzionano le macchine, ma perché vuole sapere cosa VOI fate con le macchine.

    • Ste

      Infatti!

  • teob

    Ma perche google vuole sapere tutti questi dati e sopratutto trasmetterli!!! Poi quando troveranno una falla in android auto con cui prenderanno il controllo dell auto dovremmo attendere l ennesimo aggiornamento che non arriva?? Infotainment connesso ad ibternet da una parte e centralina danun altri guai al mondo metterli insieme, mi Pare che dagli errori (vedi jeep) non si imapara.
    Inizia a starmi sulle palle l invadenza di google

    • Pignolatore®

      Concordo particolarmente con la chiusa…

  • Luca

    Ahahhaha seee figurati se ora una ditta tedesca non sceglieva o confermava Apple dopo tutto il casino che la Apple ha di fatto scatenato in germania con “Gas AUTO” !!! Un altro esempio di dittatura tecnologica, caso mai ce ne fosse stato bisogno.

  • Carlettodj

    che peccato, stavo giusto mettendo via le monetine nel porcellino per comprarla

  • Marco

    Non so…. io sinceramente non ho potuto provare ne AppleCar Play ne Android Auto….
    Ma credo che sia meglio così, da quanto ho visto credo che Android auto abbia bisogno di tempo…. è molto funzionale ma poco elegante…. non ha gusto…. CarPlay sembra molto più elegante e semplice….
    Però ripeto SEMBRA non ho potuto provare, molti di voi comunque non capiranno

  • kasperbau

    Pur da utente android……mi sto accorgendo che i metadati ed il loro utilizzo veramente a mo di sfacelo, senza nessun tipo di etica sta creando problemi seri….
    …..e no, se continua così potrei veramente salutare Android