Galaxy S8: ecco perché il lettore di impronte digitali è sul retro

14 marzo 201737 commenti

I rumors apparsi in rete qualche mese fa ipotizzavano la presenza di un lettore di impronte digitali posizionato sotto il display di Galaxy S8. Come sappiamo, tali rumors si sono rivelati infondati: ecco quali potrebbero essere le cause.

La scelta di Samsung di eliminare il tasto home fisico ben si sposava con l’idea di posizionare il lettore di impronte digitali da qualche parte sotto il display di Galaxy S8, rendendolo di fatto il primo smartphone a montare uno scanner ottico di impronte.

Come sappiamo, invece, lo scanner è stato posizionato sul retro di fianco alla fotocamera. Un report arrivato dalla Corea del Sud spiega i possibili motivi dietro questa scelta. Il riconoscimento ottico di impronte digitali è una tecnologia ancora in fase di sviluppo e il report afferma che Samsung e Synaptics (il produttore di sensori per impronte digitali) non hanno avuto il tempo materiale per implementare tale tecnologia a bordo di Galaxy S8.

Galaxy S8 ecco il top di gamma di Samsung con pellicola protettiva e cover - RUMORS (1)

Nonostante tutte le risorse messe in campo da Samsung per questa nuova tecnologia, i “risultati sono stati frustranti“. La compagnia ha dovuto quindi optare per posizionare uno scanner “tradizionale” sul retro del dispositivo in modo da avviare la produzione di massa, in quanto Synaptics non è riuscita a sviluppare la tecnologia di riconoscimento ottico di impronte in tempo.

Non dimentichiamo però che sulla parte frontale di Galaxy S8 sarà presente lo scanner dell’iride già visto su Note 7: Samsung spingerà su questa feature per addolcire la pillola a tutti coloro che preferivano uno scanner di impronte digitali integrato nel display.

Non ci sono state dichiarazioni ufficiali da parte di Samsung, ma se tale notizia dovesse trovare conferma molto probabilmente vedremo questa nuova tecnologia sui successori di Galaxy S8.

Loading...