Google: brevetto per utilizzare lo smartphone attraverso i movimenti

21 Apr 2012 Antonio Inuso 4 commenti

Dopo un breve periodo di riposo, Google ha registrato un nuovo interessante brevetto. Dopo aver brevettato la geolocalizzazione tramite scatto fotografico, la pubblicità in chiamata (criticata da molti utenti) e molti altri interessanti brevetti, il colosso di Mountain View ha deciso di sfruttare maggiormente le potenzialità dell’accelerometro presente in tutti i nostri smartphone. Attualmente, quest’ultimo viene utilizzato solamente nella rotazione del display e durante i videogames, perciò Google, con l’aiuto degli altri sensori, vorrà dare nuova vita all’accelerometro.

Leggi il resto …

Google registra un nuovo brevetto per la pubblicità in chiamata

24 Mar 2012 Antonio Inuso 11 commenti

La scorsa settimana Google ha incrementato la propria sfilza di brevetti, riuscendo a registrare anche la tanto discussa pubblicità in chiamata, la quale riuscirebbe a far guadagnare agli inserzionisti, sostituendo il classico “beep” in attesa della risposta dell’interlocutore. In questi giorni il colosso di Mountain View ha registrato un nuovo brevetto riguardante sempre la pubblicità in chiamata, gestita in un modo alquanto invasivo, rispetto a quella proposta la scorsa settimana.

Leggi il resto …

Google brevetta la pubblicità in chiamata

18 Mar 2012 Antonio Inuso 52 commenti

Nuova settimana e nuovo brevetto per il colosso Google. Dopo aver registrato brevetti per nuova modalità di unlock, una nuova gesture per la ricerca, una nuova modalità di geolocalizzazione tramite scatti fotografici ed il controllo tramite fotocameraGoogle ha voluto registrare un nuovo brevetto riguardante la pubblicità ed i banner pubblicitari, i quali oggi sono le migliori fonti di guadagno. Stavolta la pubblicità non sarà inserita nel sistema, come già proposto da un operatore telefonico coreano, bensì sarà possibile inserirla al posto del classico “beep” in chiamata.

Leggi il resto …

Samsung brevetta la visualizzazione estesa delle immagini

11 Mar 2012 Antonio Inuso 31 commenti

Marzo è il mese giusto per depositare brevetti secondo Google e Samsung. Dopo la serie di brevetti del colosso di Mountain View e dopo i brevetti riguardanti i display flessibili depositati dal produttore sud-coreano, proprio quest’ultimo ha fornito elementi nuovi da sottoporre all’attenzione degli addetti ai brevetti. L’ultimo sistema, funzione o tecnologia elaborata da Samsung, facilmente collegabile ai display flessibili, riguarda un nuovo sistema di visualizzazione d’immagini, battezzato Smart Device Skins, il quale permetterebbe di estendere la visualizzazione delle immagini anche sui lati e sul retro del dispositivo.

Leggi il resto …

Google brevetta la geolocalizzazione attraverso scatti fotografici

9 Mar 2012 Antonio Inuso 14 commenti

Google continua a depositare brevetti per non ritrovarsi, in futuro, al centro di nuove cause legali, e soprattutto per proteggere le proprie idee e le proprie tecnologie. Dopo aver brevettato un nuovo metodo di unlock, un nuovo sistema di gestures per la ricerca ed il controllo del dispositivo tramite fotocamera, ha depositato, in queste ore, un nuovo brevetto relativo ad un nuovo metodo di localizzazione, cioè la geolocalizzazione attraverso semplici scatti fotografici.

Leggi il resto …

“The Problem with Patents”: infografica ispirata agli attacchi di brevetti

6 Gen 2012 Antonio Inuso 4 commenti

Abbiamo sentito parlare molto di scontri legali causati da violazioni di brevetti durante l’anno appena passato. Tra i tanti protagonisti di queste vicende abbiamo trovato Apple, Samsung, Google, HTC e molti altri produttori di dispositivi Android, e purtroppo sembra difficile che questo modo di contrastare il rivale possa scomparire nel 2012. Gli utenti avrebbero preferito una concorrenza più agguerrita con dispositivi sempre più tecnologicamente all’avanguardia, invece di dover leggere e magari ritrovare il blocco di un dispositivo a causa di una violazione di brevetti; d’altra parte è anche giusto, da parte di un’azienda, cercare di difendere i propri brevetti, soprattutto negli Stati Uniti. Ma com’è l’attuale stato del sistema di brevetti USA?

Leggi il resto …