Galaxy S8: variante Active già in cantiere

15 aprile 20176 commenti

Come gli altri top di gamma Samsung prima di lui, anche Galaxy S8 avrà la sua variante Active, destinata ad un pubblico che ha bisogno innanzitutto di solidità, oltre che di design.

Anche quest’anno Samsung ha deciso di tirare fuori dai propri top di gamma una variante Active: con nome in codice Cruiser e numero modello SM-G892A, è in arrivo un Galaxy S8 “corazzato”. Nonostante lo smartphone sia già dotato di certificazione IP68 non può di certo considerarsi rugged, in quanto il design delicato e ricercato poco si presta ad essere maltrattato.

E’ proprio il design l’incognita più grande per questa variante Active: non è ancora chiaro infatti come Samsung riuscirà a tirare fuori un device resistente a cadute ed intemperie senza alterare il design di Galaxy S8. Quest’anno infatti il top di gamma Samsung si presenta in entrambe le varianti con schermo dual edge, spingendo molto sull’Infinity Display quasi totalmente privo di cornici. Si potrebbe ipotizzare una variante con schermo flat ed un minimo di cornici laterali in modo da garantire più resistenza, ma avrebbe ancora senso chiamarlo Galaxy S8?

Galaxy S8 Active sarà dotato quasi sicuramente di una batteria maggiorata rispetto alle versioni standard, che aggiungendosi alla corazza rugged contribuirà probabilmente ad aumentare ancora lo spessore.

Ricordiamo che Galaxy S8 Active, così come i precedenti modelli della serie, sarà molto probabilmente un’esclusiva dell’operatore statunitense AT&T e quindi non uscirà dai confini USA.

Siete curiosi di vedere come Samsung trasformerà Galaxy S8?

Loading...
  • Chi ha deciso che una variante “active” non debba essere prodotta per il mercato europeo?
    A volte, determinate scelte(fatte da diversi produttori), sembrano indicare il mercato occidentale, come un mercato di serie b.

    • eric

      ….penso che il mercato europeo non sia un “consumatore” di devices “rugged” tale da poter realizzare un “business” interessante per la casa…
      inoltre non dimentichiamo che comporterebbe realizzare la versione Active su un terminale con soc diverso … in Usa montano lo snap 835 ed hanno frequenze differenti …

      • Certo, ma, non guasterebbe prevedere una compatibilità di rete, le percentuali di vendita di un rugged, sono comunque basse anche nei mercati dove previsto.
        Credo che la disponibilità, potrebbe in qualche modo attirare, chi necessità di tali soluzioni anche nel nostro mercato.

        Alcuni miei conoscenti, ad esempio, acquistano da tempo oem rugged, poiché il loro lavoro si svolge in luoghi soggetti ad incognite varie.

        • eric

          …sarebbe cosa buona e giusta !! ….. ma essendo società commerciai a oro interessa solo il profitto con minor spesa in investimenti ….

      • sanio

        non sono convinto…infondo s7 active è solo at@t quindi nemmeno tante alternative…mi piaceva molto s7 active…perche ha display flat ottima potenza…e sopratutto quello che non ah s7 normale…una pila da 4000mA

  • Giorgio Fusi

    vogliono giustamente abbracciare più utenti possibili…..questo è il mercato