CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: Stahl con ben 12 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: Stahl con ben 87 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: Stahl con ben 469 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 13 di 22 primaprima ... 31112131415 ... ultimoultimo
Ultima pagina
Visualizzazione dei risultati da 121 a 130 su 220
Discussione:

Astronomy lover thread

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #121
    Androidiano VIP


    Registrato dal
    Apr 2012
    Località
    At The Top Of A Spire In The Plains of Mordor
    Messaggi
    3,763
    Smartphone
    Huawei P9 - Huawei Y5 II

    Ringraziamenti
    106
    Ringraziato 649 volte in 585 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Sono convinto che l'America sa più di quel che dice! La probabilità di vite aliene è quasi matematicamente certo. L'universo osservabile ha un diametro stimato intorno ai 93 miliardi di anni luce. Possibile che in questa "immensità" non ci siano altre forme di vita oltre noi?
    I miei calcoli sono più conservativi. 13.7*2*3.1415 restituisce poco più di 86 miliardi, SE parliamo di diametro di un ipotetico cerchio attorno i confini sterni dell'orizzonte visibile esterno.

    Nessuno mette in dubbio ci siano altre forme di vita nell'universo. Sarei sconcertato fino al punto di depressione suicida se non ci fossimo che noi.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    L'universo osservabile, per chi non lo sapesse, è tutta quella porzione di universo che noi possiamo visionare. Ora, l'età dell'universo è stimata intorno ai 13.7 miliardi di anni e ciò significa che, se l'universo non fosse in continua espansione, il raggio ammonterebbe a 13.7 miliardi di anni luce (129.609.233.600.000 chilometri) ma essendo l'espansione un dato di fatto alcune ipotesi sostengono che questo abbia un raggio di circa 47 miliardi di anni luce e, conseguentemente, un diametro di circa 93 miliardi di anni luce. Quindi quale differenza c'è tra l'Universo e l'universo osservabile? La differenza è che il primo è tutto ciò che esiste (a prescindere dal fatto che noi possiamo vederlo o meno) mentre il secondo l'ho spiegato poco prima. L'universo osservabile è, quindi, tutto quello che noi possiamo osservare dalla Terra ed ha una forma sferica. La velocità della luce, secondo la teoria della Relatività di Einstein, è un valore fisso ed è 300.000 km/s; ne consegue che la luce degli oggetti più lontani impiega del tempo a giungere fino a noi, basandoci sul nostro sistema di riferimento!
    Esatto. In base a questo NON si sa con precisione se l'universo è... beh, solo quello che vediamo o IMMENSAMENTE più grande.

    D'altra parte vediamo ESATTAMENTE entro un orizzonte di 13.7 miliardi di anni IN TUTTE LE DIREZIONI... quindi o siamo nel centro perfettodi dove accadde il Big Bang (quante sono le possibilità?)... oppure... boh...

    Quel che si vede da qui comunque è questo, ed è ALTAMENTE impreciso. Noi vediamo proto-galassie e quasar ai confini del nostro orizzonte come e dove erano 13.7 miliardi di anni fa. NE se ne conosce la vera forma attuale, ne se il Big Bang sia accaduto REALMENTE come da canone accettato. È tutto una TEORIA. Quella più probabile SECONDO IL NOSTRO ATTUALE LIVELLO DI CONOSCENZA.

    Sullo stesso discorso mi viene alle volte voglia di mettere in discussione la ormai accettata teoria che l'universo sia in accelerazione di espansione (che come sai si calcola con la misurazione del viraggio verso il rosso della luce). I tempi di viaggio della luce essendo quelli che sono e lo spazio non essendo legato nella sua velocità di espansione e contrazione alla velocità della luce rende il tutto meno preciso di quanto non sia accettato. Per quanto ne sappiamo, a tot miliardi di anni luce da qui le cose potrebbero già essere cambiate in modo radicale, e non lo sapremo per un bel po di tempo, data la velocità da lumaca della luce nel contesto.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Per la luce spazio e tempo non esistono. La luce parte ed è già arrivata in qualsiasi punto dell'universo. Quindi il raggio dell'universo visibile è determinabile tenendo conto della distanza dell'oggetto più lontano osservabile.
    Secondo questo punto di vista, dato che la luce dei più lontani oggetti era già qui quando il Big Bang accadde e da allora non ha fatto altro che aggiornarsi, allora alla periferia del campo visuale TUTT'OGGI ci sono proto-oggetti stellari? La vedo difficile.

    Non vendo qui certezze, perché non ne ho, ma ogni volta che ne sento parlare un sacco di variabili SEMPRE distruggono nella mia mente la certezza pragmatica dell'oratore, e ogni volta che TENTO di studiare più nel profondo la materia, più dubbi mi assalgono.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Ora, sia l'Universo che l'universo visibile (o osservabile, che dir si voglia) si espandono e ne consegue l'allontanamento delle galassie e sorgenti luminose (stelle, quasar, etc.) secondo la legge di Hubble che riassumo di seguito: quanta più distanza intercorre tra una galassia e l'altra tanto più velocemente si allontanano. In futuro è possibile che i corpi celesti che osserviamo oggi potrebbero "scomparire" a causa dell'espansione; contrariamente, alcuni oggetti che oggi non vediamo potrebbero essere visibili. Soltanto nei gruppi locali la forza di gravità vince la forza di espansione e si verificano le collisioni tra galassie ed altri fenomeni. Gli oggetti più lontani osservabili sono pari all'età dell'universo, ossia 13.7 miliardi di anni luce. Non è possibile guardare oltre nè tantomeno esistono corpi osservabili per il semplice fatto che nulla esisteva prima del Big Bang. Tutto era concentrato in un unico punto detto singolarità. Le tre dimensioni spaziali e quella temporale non fanno eccezione.
    A proposito del futuro di sono fatte un CASINO di ipotesi, tutte basate SOLO su speculazioni. Dalla espansione che si ferma e parte la contrazione fino al big crunch e un nuovo big bang, al big rip, alla morte termica a teorie ancora più esoteriche dell'universo infinito e che si rigenera in eterno, del quale vediamo solo una piccolissima parte finita solo perché questa parte dell'universo si è formato 13.7 miliardi di anni fa, generato da fantomatiche fluttuazioni o urti ripetuti nel tempo di e/o tra due o più strati di strutture dodecadimensionali e calabi yau vari... fatto sta che NON ABBIAMO IDEA DI COSA STIAMO PARLANDO, ne noi NE LORO. Quanto si sa è figlio di osservazioni visuali e... viaggi psichedelici fatti dopo abuso di acido lisergico, alle volte, sospetto, se rileggi questo paragrafo (nulla di quanto puoi leggere sopra è stato inventato da me).

    Che verrà in futuro di sicuro? Aspettiamo e vediamo. Anche non dovessimo mai sviluppare un sistema di viaggio FTL, siamo TUTTI in viaggio verso il futuro. Un secondo alla volta. Certo, la nostra vita è solo un soffio nel tempo dell'universo, ma chi crede nella reincarnazione forse... chissà.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Arrowbreaker, che piacere leggerti in questa discussione. Benvenuto caro!
    Grazie, ma non avventuriamoci troppo su argomenti che mi fanno venir voglia di aggrapparmi alla bottiglia di nocino, OK?


    PS
    La mia connessione si sta comportando in modo balzano. Potrei non essere in grado di rispondere di nuovo tanto presto.
    Pronto? Si? Si. Si... si... si... T'HO DETTO DI SI, CE L'HO QUI LA BRIESH!
    (cit: Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro. 1946-2013. Riposi in pace)


    Those who would trade freedom in order to get safety deserve neither.
    - B. Franklin

  2.  
  3. #122
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Arrowbreaker Visualizza il messaggio
    Secondo questo punto di vista, dato che la luce dei più lontani oggetti era già qui quando il Big Bang accadde e da allora non ha fatto altro che aggiornarsi, allora alla periferia del campo visuale TUTT'OGGI ci sono proto-oggetti stellari? La vedo difficile.
    Partiamo da alcuni concetti di base della relatività di Einstein. Nella teoria della Relatività, Einstein designa un'universo quadridimensionale formato dalle tre dimensioni spaziali (lunghezza, larghezza, profondità) più quella temporale. Non esiste in senso assoluto lo spazio e il tempo come due dimensioni distinte bensì esiste lo spazio-tempo. Tutta la teoria è basata sul fatto che gli eventi che noi osserviamo sono rapportati al nostro sistema di riferimento, che è relativo! Per questo si chiama teoria della Relatività. Nella fisica classica la velocità "v" è uguale a spazio/tempo ma nel caso della velocità della luce "c" essa può essere soltanto pari a 300.000 km/s, nè più nè meno. Ora dobbiamo tenere presente che lo spazio-tempo è influenzato dalla gravità, la quale, secondo Einstein (e contrariamente alla concezione Newtoniana), non è una forza esercitata dai corpi aventi massa positiva (>0) bensì una proprietà dello spazio stesso! Quindi, lo spazio-tempo ha correlazioni con la massa, che può curvarlo (vedesi buchi neri). Ne deduciamo che viaggiando a velocità prossime a quella della luce il tempo e lo spazio si curvano sempre più fino a raggiungere dimensioni zero, per lo spazio, e a fermarsi del tutto, per il tempo. La velocità della luce gioca brutti scherzi! Aumentando sempre più la velocità aumenta anche la massa del corpo e l'energia necessaria per muoverlo fino a diventare infinita quando si raggiungono i celebri 300.000 km/s! Tutto questo per farti capire che alla velocità della luce lo spazio ha dimensione zero, quindi, la luce quando parte è già ovunque perchè per lei non esiste lo spazio! Nel nostro sistema di riferimento materiale esistono queste dimensioni ma per i fotoni no. Nel nostro Universo la velocità della luce sembra essere il limite invalicabile e, in generale, questa concezione si estende a tutti i corpi che hanno massa a riposo diversa da zero! Nulla viaggia più veloce della luce.

    e ogni volta che TENTO di studiare più nel profondo la materia, più dubbi mi assalgono.
    Credo che questo sia anche la cosa bella dell'Astronomia. Ogni nuova scoperta apre la porta ad altre decine di domande. Il fatto è che noi siamo umani! E' questo il bello. L'uomo non può vivere senza farsi domande; è insito nel nostro organismo il compito di dover dare una spiegazione al mondo che ci circonda e se non ci riusciamo si vive male. Insomma, immaginati un mondo dove si crederebbe ancora al fatto che se piove è perchè abbiamo fatto arrabbiare il Dio della pioggia... sarebbe un pò ridicolo, non trovi? Quantomeno lo sarebbe per coloro che, essendo ignoranti, si lasciano abbindolare da ciò che viene detto dagli altri e gli basta quello, ergo, non sentono il bisogno di cercare per contro proprio e dimostrare o esporre altre considerazioni. In prima pagina, nel secondo post, ci sono tutti i collegamenti agli argomenti trattati in questa discussione, non so se hai avuto modo di vederlo.

    Volevo segnalarvi la scoperta di una nana bruna molto vicina al nostro Sole. Si tratta di WISE J085510.83-071442.5, distante 7.2 anni luce da noi. Avevo già spiegato in precedenza cosa sono le nane brune ma lo ripeto senza alcun problema. Le nane brune sono corpi celesti che sono a metà tra una stella ed un pianeta. Il loro processo di formazione iniziale segue quello di una stella ordinaria ma la loro massa non permette di far avviare le reazioni nucleari. Quello che si ottiene è un oggetto più massiccio di un pianeta ma meno massivo di una stella. La nana bruna da poco individuata ha una temperatura che oscilla dai -48°C ai 13°C. Il merito della scoperta viene attribuito al telescopio WISE, grazie alla luce infrarossa che permette di distinguere il calore di un corpo rispetto a quello dell'universo stesso. La sua massa è stata stimata tra le 3 e le 10 volte quella di Giove. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della NASA: link.
    Ultima modifica di Crotan; 26-04-14 alle 21:47


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  4. #123
    Androidiano VIP


    Registrato dal
    Apr 2012
    Località
    At The Top Of A Spire In The Plains of Mordor
    Messaggi
    3,763
    Smartphone
    Huawei P9 - Huawei Y5 II

    Ringraziamenti
    106
    Ringraziato 649 volte in 585 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Partiamo da alcuni concetti di base della relatività di Einstein. Nella teoria della Relatività, Einstein designa un'universo quadridimensionale formato dalle tre dimensioni spaziali (lunghezza, larghezza, profondità) più quella temporale. Non esiste in senso assoluto lo spazio e il tempo come due dimensioni distinte bensì esiste lo spazio-tempo. Tutta la teoria è basata sul fatto che gli eventi che noi osserviamo sono rapportati al nostro sistema di riferimento, che è relativo! Per questo si chiama teoria della Relatività. Nella fisica classica la velocità "v" è uguale a spazio/tempo ma nel caso della velocità della luce "c" essa può essere soltanto pari a 300.000 km/s, nè più nè meno. Ora dobbiamo tenere presente che lo spazio-tempo è influenzato dalla gravità, la quale, secondo Einstein (e contrariamente alla concezione Newtoniana), non è una forza esercitata dai corpi aventi massa positiva (>0) bensì una proprietà dello spazio stesso! Quindi, lo spazio-tempo ha correlazioni con la massa, che può curvarlo (vedesi buchi neri). Ne deduciamo che viaggiando a velocità prossime a quella della luce il tempo e lo spazio si curvano sempre più fino a raggiungere dimensioni zero, per lo spazio, e a fermarsi del tutto, per il tempo. La velocità della luce gioca brutti scherzi! Aumentando sempre più la velocità aumenta anche la massa del corpo e l'energia necessaria per muoverlo fino a diventare infinita quando si raggiungono i celebri 300.000 km/s! Tutto questo per farti capire che alla velocità della luce lo spazio ha dimensione zero, quindi, la luce quando parte è già ovunque perchè per lei non esiste lo spazio! Nel nostro sistema di riferimento materiale esistono queste dimensioni ma per i fotoni no. Nel nostro Universo la velocità della luce sembra essere il limite invalicabile e, in generale, questa concezione si estende a tutti i corpi che hanno massa a riposo diversa da zero! Nulla viaggia più veloce della luce.
    Perdonami, questa chiarificazione non ci aiuta per niente. Che importanza può rivestire dal nostro punto di vista il fatto che per i fotoni il tempo non passa? NOI siamo fuori da quel sistema di riferimento.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Credo che questo sia anche la cosa bella dell'Astronomia. Ogni nuova scoperta apre la porta ad altre decine di domande. Il fatto è che noi siamo umani! E' questo il bello. L'uomo non può vivere senza farsi domande; è insito nel nostro organismo il compito di dover dare una spiegazione al mondo che ci circonda e se non ci riusciamo si vive male. Insomma, immaginati un mondo dove si crederebbe ancora al fatto che se piove è perchè abbiamo fatto arrabbiare il Dio della pioggia... sarebbe un pò ridicolo, non trovi? Quantomeno lo sarebbe per coloro che, essendo ignoranti, si lasciano abbindolare da ciò che viene detto dagli altri e gli basta quello, ergo, non sentono il bisogno di cercare per contro proprio e dimostrare o esporre altre considerazioni. In prima pagina, nel secondo post, ci sono tutti i collegamenti agli argomenti trattati in questa discussione, non so se hai avuto modo di vederlo.
    Non cominciamo con questa storia che finiamo nel concetto di religione e credenza dovuta nel nome di scritture sacre, e quello è un abisso cosmico nel quale non mi va di sprofondare. Il fatto che io mi senta confuso di fronte ad alcuni approfondimenti non significa che mi fermo... fatto sta che quando hai parecchie domande (alcune delle quali NESSUNO fa mai a quelle personcine nello schermo) ma non puoi porle... e anche se lo facessi hai ottime possibilità di essere trattato come un povero zoticone che si permette di mettere in discussione le parole di un GRANDE cerusico... dopo un po che sto a leggere quanto scritto della sicura mano del redattore o a sentire quanto spiegato dalla ferma voce del commentatore, che parlano di quel che parlano come se fosse una VERITÀ sicura e inalterabile...

    ...non posso fare a meno di pensare che era una verità sicura e inalterabile anche quella che nel 500 ha rovinato Galileo Galilei... lui a dire che la terra non era come si pensava al centro dell'universo con tutti i pianeti, le stelle e il sole che giravano attorno... tutto un giramento di palle... ma il contrario... e alla fine fu obbligato ad abiurare la verità per accettare la menzogna del canone...

    MAI leggo, o ascolto nei vari documentari qualcosa come "...a quanto ne sappiamo al momento..." o qualcosa di simile. Solo "...questo è perché è così, punto e basta"... e faccio scomodi parallelismi. Quanto meno peccano di presunzione, costoro. Che, dobbiamo sperare l'arrivo di un nuovo Galileo per fare FORSE un VERO passo avanti?

    Non ho avuto per ultimo il modo di esplorare i link che mi segnali in quanto ho un guasto sulla linea telefonica e la mia connessione attualmente è in modalità di sicurezza. Solo un decimo della velocità normale. Da 8Mbit normali ai 800Kbit attuali, fino a quando non verranno effettuati i lavori di riparazione, entro 72 ore dalle 2100 del giorno appena passato (speriamo succeda prima).

    Quando mi sarà restituita piena potenza ai sistemi di navigazione, stai sicuro che lo farò.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Volevo segnalarvi la scoperta di una nana bruna molto vicina al nostro Sole. Si tratta di WISE J085510.83-071442.5, distante 7.2 anni luce da noi. Avevo già spiegato in precedenza cosa sono le nane brune ma lo ripeto senza alcun problema. Le nane brune sono corpi celesti che sono a metà tra una stella ed un pianeta. Il loro processo di formazione iniziale segue quello di una stella ordinaria ma la loro massa non permette di far avviare le reazioni nucleari. Quello che si ottiene è un oggetto più massiccio di un pianeta ma meno massivo di una stella. La nana bruna da poco individuata ha una temperatura che oscilla dai -48°C ai 13°C. Il merito della scoperta viene attribuito al telescopio WISE, grazie alla luce infrarossa che permette di distinguere il calore di un corpo rispetto a quello dell'universo stesso. La sua massa è stata stimata tra le 3 e le 10 volte quella di Giove. Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito ufficiale della NASA: link.
    Si, ne ho sentito parlare su DMAX di questa nana bruna dalla temperatura di superficie (anche se parlare di superficie di una palla di gas mi sembra un po peregrino) che un essere umano potrebbe essere in grado di sopportare. Questa se non altro è la dimostrazione che parecchi dei nostri scienziati (non tutti, ma una GRAN parte, e tra loro la quasi totalità dei divulgatori scientifici) non sanno nemmeno di non sapere, quando spavaldamente professano i loro dogmi come se fossero LA Verità, senza alcuna umiltà.

    ...e il fatto che li pagano per quello NON li giustifica. O sei uno scienziato/divulgatore, o sei un attore. Le due cariche non sono compatibili.
    Pronto? Si? Si. Si... si... si... T'HO DETTO DI SI, CE L'HO QUI LA BRIESH!
    (cit: Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro. 1946-2013. Riposi in pace)


    Those who would trade freedom in order to get safety deserve neither.
    - B. Franklin

  5. #124
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Arrowbreaker Visualizza il messaggio
    Perdonami, questa chiarificazione non ci aiuta per niente. Che importanza può rivestire dal nostro punto di vista il fatto che per i fotoni il tempo non passa? NOI siamo fuori da quel sistema di riferimento.
    Il fatto è che la nostra concezione dell'Universo e degli eventi che ci circondano è basata sul sistema temporale. Non riusciamo ad immaginare bene un evento che stia fuori dal tempo perchè il nostro sistema di riferimento è basato meramente su di esso (ed altre dimensioni). Ad ogni modo, è normale non capire chiaramente gli effetti relativististici; la teoria della Relatività è tutt'altro che semplice! Un piccolo appunto al mio post precedente: la velocità della luce "c" è la stessa in ogni sistema di riferimento; questo significa che da qualsiasi punto noi osserviamo la luce essa sarà sempre uguale a 300.000 km/s. Infine, c'è da precisare una cosa importantissima che mi è sfuggita ieri sera: c è uguale a 300.000 km/s nel vuoto! Nel caso di altri mezzi di propagazione c è minore del valore ordinario (c < 300.000 km/s).

    Non cominciamo con questa storia che finiamo nel concetto di religione e credenza dovuta nel nome di scritture sacre, e quello è un abisso cosmico nel quale non mi va di sprofondare. Il fatto che io mi senta confuso di fronte ad alcuni approfondimenti non significa che mi fermo... fatto sta che quando hai parecchie domande (alcune delle quali NESSUNO fa mai a quelle personcine nello schermo) ma non puoi porle... e anche se lo facessi hai ottime possibilità di essere trattato come un povero zoticone che si permette di mettere in discussione le parole di un GRANDE cerusico... dopo un po che sto a leggere quanto scritto della sicura mano del redattore o a sentire quanto spiegato dalla ferma voce del commentatore, che parlano di quel che parlano come se fosse una VERITÀ sicura e inalterabile...

    ...non posso fare a meno di pensare che era una verità sicura e inalterabile anche quella che nel 500 ha rovinato Galileo Galilei... lui a dire che la terra non era come si pensava al centro dell'universo con tutti i pianeti, le stelle e il sole che giravano attorno... tutto un giramento di palle... ma il contrario... e alla fine fu obbligato ad abiurare la verità per accettare la menzogna del canone...

    MAI leggo, o ascolto nei vari documentari qualcosa come "...a quanto ne sappiamo al momento..." o qualcosa di simile. Solo "...questo è perché è così, punto e basta"... e faccio scomodi parallelismi. Quanto meno peccano di presunzione, costoro. Che, dobbiamo sperare l'arrivo di un nuovo Galileo per fare FORSE un VERO passo avanti?
    Quello che dici è in parte vero. Prendiamo come esempio una delle più grandi scoperte che l'uomo ha mai fatto: la gravità. Netwon scoprì questa forza, come egli definiva, nel '600. Fu una scoperta sensazionanale! La concezione Newtoniana prevede che la gravità esercitata può variare in funzione dell'aumentare della massa o dal diminuire della distanza tra i due corpi. Da qui elaborò la famosa Teoria della Gravitazione Universale e da questa si arrivò alla famosa formula:



    Sebbene questa teoria fosse molto convincente lasciava molte domande irrisolte, dovute alla concezione sbagliata della gravità. Poi che è successo? Arriva Einstein nei primi anni del 900 e si "inventa" (si fa per dire) che lo spazio e il tempo non esistono in termini assoluti bensì sono legati tra loro formando lo spazio-tempo. Caspita... questa è dura da digerire! Andava contro la concezione Newtoniana che fino all'epoca era ritenuta corretta. Quindi, siamo davvero sicuri che la gravità stessa funziona come la concezione di Newton? Secondo esso i pianeti girano intorno al Sole perchè questo ha un effetto gravitazionale su di essi ma le cose non stanno così secondo la concezione Relativistica. Einstein asserisce che il Sole, essendo molto massivo, curva lo spazio-tempo e questa curvatura fa si che i pianeti orbitini intorno a lui! La brillante deduzione sta nel fatto che non è che è il Sole che con una misteriosa forza che noi chiamiamo gravità attira i corpi verso di sè bensì nel fatto che è lo spazio stesso che in base alla sua curvatura dice ai pianeti "come" muoversi. Questa teoria, ovviamente, ha subito molte sperimentazioni e queste evidenziarono ulteriormente che questa per quanto ne sappiamo sembra essere corretta, per il semplice fatto che nessuna teoria e/o esperimento/osservazione (deflessione della luce, lenti gravitazionali, l'orbita di Mercurio) è riuscito a dimostrare il contrario. Ma chi può avere la certezza che questa sia corretta al 100%? Certo, funziona con quello che siamo riusciti ad osservare fino ad ora ma siamo sicuri che sia applicabile realmente a tutto il cosmo? E se tra qualche anno qualche altro scienziato tirasse in ballo una nuova teoria che superi quella di Einstein come è stato fatto per Newton (in realtà la teoria newtoniana è tutt'ora importantissima ed usata, quindi non è che è stata posta nel dimenticatoio!)? Nessuno può saperlo, per ora. Possiamo solo sperare che col passar del tempo riusciamo a capirne sempre più e districare i nodi delle domande che più tormentano il nostro animo, anche se su questo ho seri dubbi che ci si riesca appieno.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  6. #125
    Baby Droid


    Registrato dal
    Apr 2014
    Messaggi
    14
    Smartphone
    Huawei Y300 - Nexus 7 tilapia

    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Il fatto è che la nostra concezione dell'Universo e degli eventi che ci circondano è basata sul sistema temporale. Non riusciamo ad immaginare bene un evento che stia fuori dal tempo perchè il nostro sistema di riferimento è basato meramente su di esso (ed altre dimensioni). Ad ogni modo, è normale non capire chiaramente gli effetti relativististici; la teoria della Relatività è tutt'altro che semplice! Un piccolo appunto al mio post precedente: la velocità della luce "c" è la stessa in ogni sistema di riferimento; questo significa che da qualsiasi punto noi osserviamo la luce essa sarà sempre uguale a 300.000 km/s. Infine, c'è da precisare una cosa importantissima che mi è sfuggita ieri sera: c è uguale a 300.000 km/s nel vuoto! Nel caso di altri mezzi di propagazione c è minore del valore ordinario (c < 300.000 km/s).


    Quello che dici è in parte vero. Prendiamo come esempio una delle più grandi scoperte che l'uomo ha mai fatto: la gravità. Netwon scoprì questa forza, come egli definiva, nel '600. Fu una scoperta sensazionanale! La concezione Newtoniana prevede che la gravità esercitata può variare in funzione dell'aumentare della massa o dal diminuire della distanza tra i due corpi. Da qui elaborò la famosa Teoria della Gravitazione Universale e da questa si arrivò alla famosa formula:



    Sebbene questa teoria fosse molto convincente lasciava molte domande irrisolte, dovute alla concezione sbagliata della gravità. Poi che è successo? Arriva Einstein nei primi anni del 900 e si "inventa" (si fa per dire) che lo spazio e il tempo non esistono in termini assoluti bensì sono legati tra loro formando lo spazio-tempo. Caspita... questa è dura da digerire! Andava contro la concezione Newtoniana che fino all'epoca era ritenuta corretta. Quindi, siamo davvero sicuri che la gravità stessa funziona come la concezione di Newton? Secondo esso i pianeti girano intorno al Sole perchè questo ha un effetto gravitazionale su di essi ma le cose non stanno così secondo la concezione Relativistica. Einstein asserisce che il Sole, essendo molto massivo, curva lo spazio-tempo e questa curvatura fa si che i pianeti orbitini intorno a lui! La brillante deduzione sta nel fatto che non è che è il Sole che con una misteriosa forza che noi chiamiamo gravità attira i corpi verso di sè bensì nel fatto che è lo spazio stesso che in base alla sua curvatura dice ai pianeti "come" muoversi. Questa teoria, ovviamente, ha subito molte sperimentazioni e queste evidenziarono ulteriormente che questa per quanto ne sappiamo sembra essere corretta, per il semplice fatto che nessuna teoria e/o esperimento/osservazione (deflessione della luce, lenti gravitazionali, l'orbita di Mercurio) è riuscito a dimostrare il contrario. Ma chi può avere la certezza che questa sia corretta al 100%? Certo, funziona con quello che siamo riusciti ad osservare fino ad ora ma siamo sicuri che sia applicabile realmente a tutto il cosmo? E se tra qualche anno qualche altro scienziato tirasse in ballo una nuova teoria che superi quella di Einstein come è stato fatto per Newton (in realtà la teoria newtoniana è tutt'ora importantissima ed usata, quindi non è che è stata posta nel dimenticatoio!)? Nessuno può saperlo, per ora. Possiamo solo sperare che col passar del tempo riusciamo a capirne sempre più e districare i nodi delle domande che più tormentano il nostro animo, anche se su questo ho seri dubbi che ci si riesca appieno.
    ops...come sono finito qua non lo so... xD
    secondo me siamo a un punto fermo...siamo evoluti (è una parola grossa, ok) abbiamo sapere e tecnologie, ma alcune cose diciamo che non ci è concesso sapere. per quanto ne so abitiamo una nanometrica porzione dell'universo, abbiamo tre concetti (spazio, tempo, velocità) e galleggiamo letteralmente nel vuoto viaggiando a velocità impressionanti. per me sarebbe assurdo, egoistico ed egocentrico pensare che siamo le uniche forme di vita in questo infinito. ma una risposta ci sarà sicuramente, al di là di fisica, religione, o scienza in generale.

  7. #126
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da rsix Visualizza il messaggio
    ops...come sono finito qua non lo so... xD
    E' un pò la nostra situazione! Ci troviamo qui, in questo momento, come parte integrante di un mondo dove il tempo scandisce inesorabilmente il tempo che ci separa dalla morte. Come e perchè siamo qui nessuno lo sa con certezza, ma l'importante è esserci e goderci quel breve lasso di tempo che il destino ci ha riservato come meglio possiamo. Dopotutto, sta a noi trovare il senso della vita e le risposte ai grandi interrogativi dell'universo. Se aspettiamo che venga qualcuno dall'esterno a spiegarceli a quest'ora potremmo anche stare davanti ad una birra al bar, anzichè stare a trastullarci sul perchè e per come del mondo che ci circonda.

    Arrowbreaker, ti rivogliamo onlineee! Lascia stare il nocino
    Ultima modifica di Crotan; 28-04-14 alle 21:20


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  8. #127
    Androidiano VIP


    Registrato dal
    Apr 2012
    Località
    At The Top Of A Spire In The Plains of Mordor
    Messaggi
    3,763
    Smartphone
    Huawei P9 - Huawei Y5 II

    Ringraziamenti
    106
    Ringraziato 649 volte in 585 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Arrowbreaker Visualizza il messaggio
    Non ho avuto per ultimo il modo di esplorare i link che mi segnali in quanto ho un guasto sulla linea telefonica e la mia connessione attualmente è in modalità di sicurezza. Solo un decimo della velocità normale. Da 8Mbit normali ai 800Kbit attuali, fino a quando non verranno effettuati i lavori di riparazione, entro 72 ore dalle 2100 del giorno appena passato (speriamo succeda prima).

    Quando mi sarà restituita piena potenza ai sistemi di navigazione, stai sicuro che lo farò.
    Sistemi di navigazione di nuovo a piena potenza. Propulsore tachionico online. Sistema di compensazione inerziale armato. Sistema di navigazione attivo e sincronizzato. Allineamento della prua della nave ultimato. Pronti ad attivare il sistema FTL...

    Per dire... con l'aiuto di due volenterosi tecnici mandati da Infostrada "in persona" (questa mattina... alle 0830... mentre ero ancora nel mio lettuccio a sonnecchiare...) siamo risaliti all'increscioso fatto che il problema della mia connessione risiedeva nel vecchio modem/router Digicom. Sostituito questo con un nuovo TP-link, sono di nuovo alla massima velocità attuale di Warp 8... o 8Mbit (da aggiornare nei primi giorni del mese prossimo a 20Mbit).

    Passo poscia a dare l'occhio promesso a quei link.
    Pronto? Si? Si. Si... si... si... T'HO DETTO DI SI, CE L'HO QUI LA BRIESH!
    (cit: Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro. 1946-2013. Riposi in pace)


    Those who would trade freedom in order to get safety deserve neither.
    - B. Franklin

  9. #128
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Arrowbreaker Visualizza il messaggio
    Sistemi di navigazione di nuovo a piena potenza. Propulsore tachionico online. Sistema di compensazione inerziale armato. Sistema di navigazione attivo e sincronizzato. Allineamento della prua della nave ultimato. Pronti ad attivare il sistema FTL...
    Spettacolare descrizione!

    questa mattina... alle 0830... mentre ero ancora nel mio lettuccio a sonnecchiare...
    Beato tu che a quell'ora riesci ancora a dormire... io ho perso il piacere di dormire da molti anni ormai. La mia sveglia mentale mi fa alzare sempre alle 6!

    Passo poscia a dare l'occhio promesso a quei link.
    Benissimo! Spero che ti piacciono le argomentazioni che abbiamo trattato.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  10. #129
    Androidiano VIP


    Registrato dal
    Apr 2012
    Località
    At The Top Of A Spire In The Plains of Mordor
    Messaggi
    3,763
    Smartphone
    Huawei P9 - Huawei Y5 II

    Ringraziamenti
    106
    Ringraziato 649 volte in 585 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Spettacolare descrizione!
    Grazie, grazie. Ispirato alla lontana a quel capolavoro dell'animazione fantascientifica che è Capitan Harlock 2013. Alla lontana in quanto a parte un fantomatico motore a materia oscura li nulla è stato descritto della tecnologia locale. L'ambientazione, se vogliamo, è quella, almeno nella mia testa. Il lingo para-tecnologico è del tutto personale.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Beato tu che a quell'ora riesci ancora a dormire... io ho perso il piacere di dormire da molti anni ormai. La mia sveglia mentale mi fa alzare sempre alle 6!
    Vorrei poter avere un motivo di svegliarmi più presto, ma essendo disoccupato dal 2007 e non trovando un accidente di lavoro... meglio nel letto a dormire che in strada a fare guai.


    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Benissimo! Spero che ti piacciono le argomentazioni che abbiamo trattato.
    Quanto letto fin'ora sembra una raccolta di nozioni prese da documentari della Discovery Channel. Detto in ASSOLUTO RISPETTO e senza NESSUNA voglia di prendere per i fondelli. Magari da queste parti avessimo documentari paragonabili a quelli Discovery, che io gradisco parecchio... e infatti più della metà degli argomenti trattati, a naso, sono già di mia conoscenza per averli assorbiti colà, via file video scaricati via il Mulo o visti su DMax, o Focus.

    Sempre bello comunque rinfrescare le proprie nozioni. Molto meglio che far ammuffire i propri neuroni di fronte alle produzioni Mediasuck. D'altra parte lo diceva anche il sommo: "Fatti non foste per viver come spettatori del Grande Fratello e pari sterco mediatico, ma per rincorrer virtude e canoscenza".
    Pronto? Si? Si. Si... si... si... T'HO DETTO DI SI, CE L'HO QUI LA BRIESH!
    (cit: Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro. 1946-2013. Riposi in pace)


    Those who would trade freedom in order to get safety deserve neither.
    - B. Franklin

  11. #130
    Moderatore L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,236
    Smartphone
    Nexus 5

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,442 volte in 624 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Arrowbreaker Visualizza il messaggio
    Quanto letto fin'ora sembra una raccolta di nozioni prese da documentari della Discovery Channel. Detto in ASSOLUTO RISPETTO e senza NESSUNA voglia di prendere per i fondelli. Magari da queste parti avessimo documentari paragonabili a quelli Discovery, che io gradisco parecchio... e infatti più della metà degli argomenti trattati, a naso, sono già di mia conoscenza per averli assorbiti colà, via file video scaricati via il Mulo o visti su DMax, o Focus.
    Veramente sono riassunti di quanto ho appreso leggendo vari libri tra cui: Le origini dell'Universo (John Barrow), Il libro di Fisica, l'Universo invisibile e nuove frontiere, di Isaac Asimov.

    P.S. Anche io sono un appassionato del buon caro eMule!


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

Pagina 13 di 22 primaprima ... 31112131415 ... ultimoultimo
Ultima pagina

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy