CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: AndroSolo con ben 4 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: DreamReaper con ben 16 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: DreamReaper con ben 81 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Visualizzazione dei risultati da 1 a 8 su 8
Discussione:

Sbloccare tablet cinese (l'ennesimo)

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Baby Droid


    Registrato dal
    May 2018
    Messaggi
    5

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Sbloccare tablet cinese (l'ennesimo)

    Ciao a tutti
    Purtroppo il mio tablet ha deciso di piantarmi e di restare bloccato alla scritta "android".
    Come già detto si tratta di n tablet cinese senza marca, non ha il tasto vol+ e - ma ha due tasti Power (ovviamente) e un altro ESC che presumo sia paragonabile a Home, inoltre come tutti ha il forellino RESET.
    Ho provato e riprovato con le varie combinazioni di tasti senza ottenere nulla, il tablet se ne resta alla scritta "android" e si scalda il che mi fa pensare possa essere in loop.

    Ho anche provato a tagliare un filo della batteria per poi risaldarlo, per vedere se si resettava togliendo l'alimentazione, ma nulla...
    Credo sarebbe utile capire di che modello si tratta, una scritta ci sarebbe ma è sulla batteria quindi immagino si riferisca al modello della batteria, se può servire è questa MODEL:25.100.150

    Ho anche provato ad accedere via usb, viene riconosciuto ma non riesco ad accedere, con windows, si ripete il suono di quando connetti una periferica (ulteriore prova che mi fa pensare sia in loop).

    Come posso fare? c'è qualche combinazione che non ho provato?
    Se occorre metto foto del dorso aperto, almeno per capire di che modello si tratta...

    Ah dimenticavo, all'accensione mi appare il logo "All Winner A83 Octa Core" poi si blocca sul logo glitterato di ANDROID.

    Chiedo aiuto e un pò di pazienza.
    Grazie a tutti

    Michele

  2.  
  3. #2
    fracarro
    Guest
    Predefinito

    Problema con nandflash andata? Probabile, molto probabile.

  4. #3
    Baby Droid


    Registrato dal
    May 2018
    Messaggi
    5

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da fracarro Visualizza il messaggio
    Problema con nandflash andata? Probabile, molto probabile.
    Quindi non c'è rimedio? E' da buttare?

  5. #4
    fracarro
    Guest
    Predefinito

    Hmm.. sai usare una Distro Linux?

  6. #5
    Baby Droid


    Registrato dal
    May 2018
    Messaggi
    5

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da fracarro Visualizza il messaggio
    Hmm.. sai usare una Distro Linux?
    Si abbastanza, non sono un genio ma qualcosa la so...

  7. #6
    fracarro
    Guest
    Predefinito

    Neanche io sono un genio, quindi siamo in due ^^

    Si potrebbe tentare con un live cd (se come unico OS, hai windows), scarichi, masterizzi e avvii da CD, come periferica di boot (di solito, il primo hardware di boot é il lettore, seguito poi dall' hardisk, nei moderni PC).

    In caso non sia di default, basta agire da Bios e settare il lettore, come prima unità di avvio (nei moderni PC, di solito, basta un F8, subito dopo il logo del bios, e scegliere la periferica di avvio).

    Una volta dentro, basta collegare il device con la consueta procedura e controllare da interfaccia, se viene riconosciuto come archiviazione di massa (credo che a te interessino i file dati, giusto?).

    Se così non fosse, basta dare da terminale, il comando; fdisk -l

    per avere a schermo, il numero di partizioni montate.

    Tra queste, in genere, appare la dicitura dev/sdx (dove x é un numero o una lettera, in genere, per chiavette o comunque, per hardware esterni, é sdb, sdc, ecc).

    Una volta trovata la partizione interessata, sempre da terminale, basta dare il comando; fsck /dev/sdx (come sopra).

    Se il controllo, dovesse riportare errori, basta dare il comando; fsck -y /dev/sdx (come sopra).

    A segutito di ciò (e sempre che tutto vada bene, nel controllo e nella riparazione del filesystem), la memoria di massa, sarà vista dal sistema come la consueta pendrive (e files al suo interno).

    PS: da intefaccia, si può agire anche con un Gparted (é quasi sempre presente di default) e da li, fare i dovuti controlli.

    PS²: ovviamente, la partizione deve essere smontata, prima delle operazioni.
    Ultima modifica di fracarro; 30-05-18 alle 15:05

  8. #7
    Baby Droid


    Registrato dal
    May 2018
    Messaggi
    5

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da fracarro Visualizza il messaggio
    Neanche io sono un genio, quindi siamo in due ^^

    Si potrebbe tentare con un live cd (se come unico OS, hai windows), scarichi, masterizzi e avvii da CD, come periferica di boot (di solito, il primo hardware di boot é il lettore, seguito poi dall' hardisk, nei moderni PC).
    Come ho scritto nella presentazione uso prevalentemente slackware current sul portatile e sul fisso ho installato Debian...

    Quote Originariamente inviato da fracarro Visualizza il messaggio
    In caso non sia di default, basta agire da Bios e settare il lettore, come prima unità di avvio (nei moderni PC, di solito, basta un F8, subito dopo il logo del bios, e scegliere la periferica di avvio).

    Una volta dentro, basta collegare il device con la consueta procedura e controllare da interfaccia, se viene riconosciuto come archiviazione di massa (credo che a te interessino i file dati, giusto?).
    Se anche li perdo non è importante, purchè riesca a farlo ripartire

    Quote Originariamente inviato da fracarro Visualizza il messaggio
    Se così non fosse, basta dare da terminale, il comando; fdisk -l

    per avere a schermo, il numero di partizioni montate.

    Tra queste, in genere, appare la dicitura dev/sdx (dove x é un numero o una lettera, in genere, per chiavette o comunque, per hardware esterni, é sdb, sdc, ecc).

    Una volta trovata la partizione interessata, sempre da terminale, basta dare il comando; fsck /dev/sdx (come sopra).

    Se il controllo, dovesse riportare errori, basta dare il comando; fsck -y /dev/sdx (come sopra).

    A segutito di ciò (e sempre che tutto vada bene, nel controllo e nella riparazione del filesystem), la memoria di massa, sarà vista dal sistema come la consueta pendrive (e files al suo interno).

    PS: da intefaccia, si può agire anche con un Gparted (é quasi sempre presente di default) e da li, fare i dovuti controlli.
    Ho capito, faccio un check and repair filesystem...
    Con l'interfaccia grafica mi appare il dispositivo android come se fosse una chiavetta, ma se clicco sopra mi dice "unable to open MTP device [usb:001,012]

    proviamo

  9. #8
    fracarro
    Guest
    Predefinito

    Prova a dare anche il comando; lsblk

    e controllare cosa appare a schermo.

    Comunque, senza un debug usb, la vedo dura riparare un filesystem partizionato e con flag in sola lettura.

    PS: nella presentazione (OP), non ho letto di uso Distro.
    Ultima modifica di fracarro; 30-05-18 alle 15:34

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy