CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: autop con ben 3 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: frank92samsung con ben 24 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: JuJu75 con ben 77 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Visualizzazione dei risultati da 1 a 6 su 6
Discussione:

chi mi spiega come funziona ART e come impatterà la porgrammazione android?

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Senior Droid


    Registrato dal
    Nov 2012
    Messaggi
    413

    Ringraziamenti
    210
    Ringraziato 17 volte in 17 Posts
    Predefinito

    chi mi spiega come funziona ART e come impatterà la porgrammazione android?

    ciao a tutti
    sto leggendo in rete che fra poco, anno o poco piu , si abbandonerà dalvik per ART. ma mi chiedo domanda semplice inziale, si continuerà a sviluppare in java o creeranno un linguaggio simile al java?
    in che modo vengono precompilate le applicazioni? in particolare quale parte? quella java andando ad abbandonare la vm?
    non mi linkate articoli online che ho letto di tutto, ma mi hanno confuso le idee....

  2.  
  3. #2
    Androidiani Power User L'avatar di Crotan


    Registrato dal
    Jul 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,265
    Smartphone
    LG G6

    Ringraziamenti
    405
    Ringraziato 1,443 volte in 625 Posts
    Predefinito

    Ciao, partiamo dal concetto di macchina virtuale Java. La JVM (Java Virtual Machine) esegue del codice, ottenuto dalla compilazione di un sorgente in Java, chiamato bytecode. Nel caso di Android la Java Virtual Machine prende il nome di Dalvik ed esegue un linguaggio chiamato DEX (Dalvik EXecutable), che è sostanzialmente bytecode (contenuto in file .dex)) con delle ottimizzazioni. La differenza tra la JVM e la DVM sta proprio in questo, ossia nel linguaggio interpreato. Il DEX, quindi, è stato ottimizzato per essere più veloce sui device mobili. Senza dilungarmi troppo in ulteriori dettagli, ti dico che il nuovo compilatore ART interpreta il codice delle applicazioni in fase di installazione e non ad ogni esecuzione, come fa la Dalvik! Questo si traduce in prestazioni maggiori, comparabili a quelle ottenute dall'elaborazione del codice nativo (eseguito direttamente dal processore). Il linguaggio rimane sempre il Java (sarebbe da pazzi abbandonarlo), quello che cambio è il modo in cui questo viene interpretato dalla macchina.


    Google Play Developer: SimoneDev | Google Plus: +SimoneDev

  4. Il seguente Utente ha ringraziato Crotan per il post:

    vittorio130881 (12-11-13)

  5. #3
    Senior Droid


    Registrato dal
    Nov 2012
    Messaggi
    413

    Ringraziamenti
    210
    Ringraziato 17 volte in 17 Posts
    Predefinito

    Ottimo meno male

  6. #4
    Baby Droid


    Registrato dal
    Nov 2013
    Messaggi
    21

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da Crotan Visualizza il messaggio
    Ciao, partiamo dal concetto di macchina virtuale Java. La JVM (Java Virtual Machine) esegue del codice, ottenuto dalla compilazione di un sorgente in Java, chiamato bytecode. Nel caso di Android la Java Virtual Machine prende il nome di Dalvik ed esegue un linguaggio chiamato DEX (Dalvik EXecutable), che è sostanzialmente bytecode (contenuto in file .dex)) con delle ottimizzazioni. La differenza tra la JVM e la DVM sta proprio in questo, ossia nel linguaggio interpreato. Il DEX, quindi, è stato ottimizzato per essere più veloce sui device mobili. Senza dilungarmi troppo in ulteriori dettagli, ti dico che il nuovo compilatore ART interpreta il codice delle applicazioni in fase di installazione e non ad ogni esecuzione, come fa la Dalvik! Questo si traduce in prestazioni maggiori, comparabili a quelle ottenute dall'elaborazione del codice nativo (eseguito direttamente dal processore). Il linguaggio rimane sempre il Java (sarebbe da pazzi abbandonarlo), quello che cambio è il modo in cui questo viene interpretato dalla macchina.
    Scusa, ma conviene passare subito al nuovo compilatore ART? Problemi di compatibilità con le app ce ne sono? Ho da ieri il nexus 5 ed è a ancora "immacolato" come software (no mod. o cose varie)...

    Ops, forse ho scritto nella sezione sbagliata...creo una discussione da zero in una nuova sezione...
    Ultima modifica di Hartigun; 19-12-13 alle 13:02

  7. #5
    Androidiano L'avatar di iClaude76


    Registrato dal
    Oct 2012
    Località
    Trento
    Messaggi
    207
    Smartphone
    Galaxy S3, Nexus 7, G. Tab 2 7

    Ringraziamenti
    1
    Ringraziato 27 volte in 25 Posts
    Predefinito

    Ciao, qua trovi un video con una recensione del Nexus 5 con ART attivato:
    https://www.youtube.com/watch?v=iwwjGX0TNc0

    Sembrerebbe funzionare più o meno tutto bene.
    Tuttavia se Google non l'ha ancora implementato di default, suppongo che possa esserci qualche problema di compatibilità per alcune app.
    Io per ora tengo la Dalvik VM, anche perchè attivando ART all'inizio deve precompilare tutte le app e questo richiede tempo.

  8. #6
    Senior Droid


    Registrato dal
    Nov 2012
    Messaggi
    413

    Ringraziamenti
    210
    Ringraziato 17 volte in 17 Posts
    Predefinito

    ragazzi mi è venuta in mente una domanda...........ma se effettivamente i benefici ci sono...........perchè oracle non implementa un metodo simile su pc?
    alla fine basta spostare la fase di compilazione in installazione addio JIT. e tutti contenti.......cosa cambia su pc che non ci pensano?

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy