CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: pumaro con ben 4 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: carotix con ben 28 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: carotix con ben 89 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Visualizzazione dei risultati da 1 a 1 su 1
Discussione:

[Galaxy S7 Edge] [Nougat]

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #1
    Androidiani Power User L'avatar di Kaiser_Ralf


    Registrato dal
    Dec 2011
    Località
    Napoli
    Messaggi
    5,087
    Smartphone
    S7 Edge Easyskinz

    Ringraziamenti
    44
    Ringraziato 1,025 volte in 881 Posts
    Predefinito

    [Galaxy S7 Edge] [Nougat]

    Galaxy S7 Edge è ormai presente sul mercato globale da circa un anno e, a detta di molti, è stato il dispositivo migliore dell’anno 2016.

    Nell’attesa del suo successore vi parlerò delle prestazioni e del comportamento di questo smartphone dopo l’ultimo aggiornamento al tanto agognato Nougat, senza soffermarmi molto su aspetti come la confezione, design ed ergonomia che per ovvi motivi non sono cambiati e che ereditano lo stesso voto che gli avrei assegnato circa un anno fa:


    Confezione e dotazione

    Voto 8.5

    Design

    Voto 9.5

    Ergonomia

    Voto 8


    Display

    Perché un aggiornamento software può cambiare l’opinione su un display di un dispositivo? Molto semplice: può capitare ad un’azienda di non essere soddisfatta della resa cromatica del proprio pannello e, di conseguenza, decide di mettere mano tramite aggiornamento alle temperature dei colori via kernel. Ovviamente nel caso di questo smartphone non è avvenuto ciò -come successe in passato sul pannello AMOLED di OnePlus 3- e possiamo confermare anche con Nougat l’ottima qualità di questo QHD firmato Samsung (che a mio modo di vedere è senza ombra di dubbio tra i migliori del mercato, se non il migliore).

    Voto 9


    UI

    Questo sarà il punto cruciale di questa recensione. Moltissimi produttori a partire da Marshmallow hanno pesantemente rinnovato le proprie UI, mentre Samsung si è limitata a ringiovanirla passo dopo passo. Con Nougat le cose sono totalmente cambiate: l’interfaccia grafica è stata completamente stravolta, avvicinandosi un po’ di più all’esperienza stock (ma non troppo!) di Android, risultando essere molto più pulita e minimal.

    Le impostazioni sono molto meno confusionarie, grazie soprattutto ai sottotitoli presenti sotto ogni voce che consentono all’utente di capire quali parametri e funzionalità troverà nel sotto-menù.

    La tendina delle notifiche è stata completamente adattata allo stile di Nougat, il che rende l’accesso alle app di messaggistica molto più rapido e agevole, grazie alle risposte veloci. Finalmente anche su questo S7 Edge arriva la possibilità di cambiare ad un orario prestabilito la temperatura dei colori del display, per non affaticare gli occhi durante la notte.

    Più che parlarne, credo che la soluzione migliore sia quella di mostrarvi direttamente le foto che allegherò nella gallery alla fine della recensione.

    Voto 9 *


    Prestazioni e Web

    Galaxy S7 EDGE è spinto da un Exynos 8890 composto da 4 Core Cortex-A53 e 4 Core Exynos M1 (una rivisitazione degli A72 di Arm) che sin dal primo giorno lo hanno reso scattante ed estremamente fluido.

    Tra i problemi che hanno influito negativamente su tutta la gamma Samsung, troviamo sempre gli aggiornamenti poco curati che con il tempo hanno reso i propri smartphone sempre un po’ scattosi. Ebbene, con questo Galaxy S7 EDGE -vuoi anche per una dotazione hardware di fascia altissima-, Nougat non ha assolutamente causato problemi, rendendolo addirittura più prestante e fluido. Il passaggio da un’app all’altra è sempre immediato e la sensazione che ho avuto è che sia più delicato nel fare le operazioni di base, riuscendo a simulare perfettamente il tanto osannato effetto burro di iOS.

    La navigazione web con Chrome è di una piacevolezza unica e nel multitasking spinto non mi sono mai accorto di strani ricaricamenti, a dimostrazione che i 4GB di RAM LPDDR4 fanno il loro lavoro in maniera egregia. Le app si aprono tutte in tempi record, per cui S7 Edge con Nougat rimette di nuovo tutta la gamma 2016 in fila con prestazioni strabilianti. Però… c’è un però: diverse applicazioni famose, come Instagram (di cui io *faccio uso massiccio) e Fifa Mobile, soffrono di bug evidenti che con Marshmallow non si sono mai presentati, il che mi porta a pensare che siano ottimizzate con i piedi o per Nougat o per l’Exynos 8.

    Voto 8.5


    Parte Telefonica

    Non mi aspettavo grandi stravolgimenti sulla parte telefonica, dato che già con Marshmallow era molto buona (seppur non la migliore del mercato). Nougat conferma le impressioni che avevo maturato negli scorsi mesi con la release software precedente, sia per la parte telefonica che per la parte riguardante il GPS e la navigazione.

    Voto 7.5


    Fotocamera

    Su questo parametro non mi dilungherò molto. Nonostante le fotocamere mobile siano enormemente sopravvalutate, bisogna dire che sia con Marshmallow che con Nougat le prestazioni del sensore di S7 EDGE sono altissime (nel settore mobile ovviamente). L’interfaccia grafica dell’applicazione è stata leggermente affinata, senza portare alcuna funzione nuova. Con le gesture laterali si naviga tra le varie modalità e gli effetti grafici, mentre con con lo swype verso il basso si passa alla fotocamera anteriore. I risultati degli scatti, visti su smartphone, sono veramente buoni. La modalità Pro, nonostante non permetta di alzare eccessivamente gli ISO, mi ha consentito di fare scatti più che dignitosi in condizioni di luce scarsa, per cui nonostante non abbia gridato al miracolo nella valutazione della fotocamera (essendo uno smartphone non mi faccio impressionare più di tanto), posso confermare che Samsung Galaxy S7 EDGE è il miglior smartphone per scattare foto non impegnative e che darà grandi grattacapi anche a tutta la gamma 2017.

    Voto 9


    Multimedia

    Questo forse è l’unico punto in cui Samsung qualcosa ha voluto risparmiare lo scorso anno, anche se è eccessivo classificarlo come punto debole. Ascolto musica con Spotify Premium, per cui un minimo di qualità in più è lecito aspettarsi, sia con cuffie normali che bluetooth, e alla fine della fiera non siamo dinanzi a un dispositivo che fa gridare al miracolo. Stesso discorso vale anche per l’altoparlante, un po’ sottotono rispetto alla concorrenza.

    Voto 7


    Video Recording

    La camera è estremamente stabilizzata ed i risultati che si ottengono con questo smartphone sono molto buoni. E’ possibile registrare anche in UHD, anche se la risoluzione che consiglio è FHD a 60FPS. Purtroppo più alziamo l’asticella della qualità video e più siamo limitati nelle azioni supplementari da poter svolgere, come HDR, effetti video e Auto Focus Dinamico.

    Voto 8


    Gaming

    Questo è un punto molto importante per capire il reale valore di un dispositivo (sia smartphone che tablet), non tanto per le persone normali che lo usano in maniera standard, ma soprattutto per chi vuole sempre di più. Quello che conta durante una sessione di gaming (anche se su mobile può sembrare quasi irriverente utilizzare questi termini) non è tanto la fluidità generale, ma le temperature raggiunte e i consumi generali. Con Nougat, S7 EDGE eredita quanto di buono fatto da Samsung in passato, restituendo prestazioni ottime coadiuvate da temperature basse e consumi minimi. Ho fatto i miei test su Fifa Mobile, da cui sono dipendente, e anche Asphalt 8 e i risultati sono stati similari.

    Voto 9


    Autonomia

    Come sempre questo è l’aspetto più importante per me; d’altronde un telefono che durante la giornata si spegne non merita di essere acquistato. S7 Edge è sempre stato apprezzato per la sua autonomia, ma la paura di un peggioramento con Nougat era tanta. Qui Samsung ha fatto un lavoro eccellente, confermando le prestazioni di Marshmallow, e dando la possibilità all’utente finale di poter scegliere addirittura la risoluzione del display da utilizzare, scalando fino ai 720p, il che rende l’autonomia ancora maggiore. Questa funzionalità è già presente su altri dispositivi di altre aziende, perciò Samsung non ha fatto la scoperta dell’acqua calda, ma dare questa ulteriore possibilità su un dispositivo così ben bilanciato fa si che il suo ciclo vitale possa essere di gran lunga superiore a quello dei vecchi top di gamma della casa Coreana.

    Voto 9


    Prezzo

    S7 Edge è sempre stato caro, e ancora oggi si trova su store affidabili a cifre superiori ai 500€. In questo momento non è assolutamente il caso di investire tali cifre per un dispositivo vecchio di un anno e con il suo successore pronto all’uscita, ma tra qualche mese potrebbe essere un vero affare grazie ad un Nougat fatto molto bene.

    Voto 7


    Conclusioni

    La più grande paura di un utente Samsung sono sempre stati gli aggiornamenti software. Dopo il caso del Note 7, la divisione italiana è stata molto riflessiva, e per non creare ulteriori malumori tra i propri clienti ha aspettato molto prima di rilasciare Nougat ufficiale via OTA. Alla fine il risultato è ottimo, e in generale sui vari blog e forum le opinioni sono tutte molto positive, per cui grazie ad una UI completamente rivista, un design ancora unico e alle prestazioni confermate, se non migliorate, attualmente S7 Edge non ha niente da invidiare ai nuovi G6 e P10.

    Voto Finale 8.4




    Inviato dal mio SM-G935F utilizzando Tapatalk

  2.  

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy