CERCA
PER MODELLO
FullScreen Chatbox! :)

Utente del giorno: clarkkk con ben 1 Thanks ricevuti nelle ultime 24 ore
Utente della settimana: complicazio con ben 23 Thanks ricevuti negli ultimi sette giorni
Utente del mese: 9mm con ben 92 Thanks ricevuti nell'ultimo mese

Pagina 2 di 2 primaprima 12
Visualizzazione dei risultati da 11 a 16 su 16
Discussione:

Galaxy pad parliamone!

Se questa discussione ti è stata utile, ti preghiamo di lasciare un messaggio di feedback in modo che possa essere preziosa in futuro anche per altri utenti come te!
  1. #11
    Androidiano


    Registrato dal
    Jul 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    184

    Ringraziamenti
    10
    Ringraziato 13 volte in 13 Posts
    Predefinito

    forse ti sfugge che un netbook, potenza a parte è un pc, quindi tutti i software per PC che non richiedano potenza esagerata, funzionano.


    Con un xp snellito a cui ho messo mano, photoshop cs5 per usi normali funziona.
    Idem sono riuscito a far partire flatout2, cosa che sinceramente non ci avrei scommesso. (anche se graficamente ho dovuto ridurlo un po')

    Grazie a tastiera e mouse e 3 usb ci puoi fare tutto esattamente come un notebook. gestisco tranquillamente i miei dati su hd esterni, cancello, sposto e muovo a gruppi con una velocità e precisione che al momento nessun tablet mi può dare. idem i film con i codec, il ritocco delle foto è possibile come detto sopra senza nessun problema, idem farci un minimo di grafica 3d con blender.


    Giochi ne girano una infinità senza contare gli emulatori, certo non gli ultimi fps, ma anche dal punto di vista dell'intrattenimento non è male.

    Gestisce male il flash,e lo streaming video, questo sì. Youtube a volte risulta pesantino e paradossalmente va meglio sul mio galaxy S.

    Come ebook ancora non mi esprimo. Sicuramente saranno il futuro ma non con questi device.

    Un sostituto del libro deve averne gli stessi vantaggi. Andare con un tablet per dire in spiaggia sarebbe impossibile. Vuoi per la sabbia, vuoi perchè sotto il sole non si legge bene, a meno di avere gli ebook appositi (e quindi non un tablet che tra l'altro consuma corrente ogni secondo che tu stai vedendo pagine a differenza del display dell'ebook), deve essere poco costoso e molto leggero. Forse i display pieghevoli, sottili e resistenti se resi con caratteristiche simili all'ebook per il risparmio energetico ma a colori e touch per poterci scrivere, prendere appunti e sottolineare, potrebbero rappresentare la svolta.

    Fino ad allora saranno un "work in progress", un tentativo di introdurre un nuovo uso per motivi commerciali ma poco pratico (che poi l'uomo sia un animale altamente adattivo è risaputo..l'importante è esserne consci) quanto la controparte cartacea.

    insomma.sfogliare un bel libro è ancora dannatamente veloce e troppo pratico per poter essere attualmente sostituito da un ebook o surrogati spacciati per tali. I vantaggi attuali sono le features tecnologiche aggiunte (link e rimandi cliccabili, video, etc) ma non sono ancora arrivati ad essere la killer application del libro.

    E te lo dico da possessore di smartphone da 4" con 3gb di testo digitale fra tutorial di fotografia e grafica, corsi di lingue,libri classici, how to, etc.



    Insomma..non critico il formato del tablet che "potrebbe" essere utile.
    Critico l'utilizzo attuale sia come software che come hardware volutamente castrato che ne limita fortemente gli usi multimediali e altamente pratici di tale format.

    (pensate già solo ad avere uno schermo capacitivo multitouch con pennetta sottile da usare come tavoletta grafica e foglio all in one o come quadro digitale con pennelli più grossi, software di grafica vario, etc..)

    basterebbe creare anche una dock o un angolo piatto resistente e un po' piu pesante sul quale appoggiarlo per usarlo a moh di schermo sulla scrivania..

    Le idee volendo sono tantissime.. ma arriveranno in futuro..questi come detto sono giusto delle demo anche abbastanza costose per gli usi limitati e con tecnologia non certo all'avanguardia (ripeto, ci sono già schermi pieghevoli sottili poco più di un foglio di carta.. quelli saranno i veri tablet)

  2.  
  3. #12
    Baby Droid


    Registrato dal
    Jul 2010
    Messaggi
    3

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 0 volte in 0 Posts
    Predefinito

    sono pienemente d'accordo con te ma tutto ha un inizio
    come ti ho gia citato tablet e pc non anno ancora paragone
    ma i tablet attuali servono come pccole unita mobili per visualizzare foto film piccoli giochi credo che per ora sia sufficente e giustifica l'acquisto di questi device con tutti i pregi e difetti
    un buon libro non sara mai peggiore di un ebook ma io credo che abbia piu importanza leggere non con cosa leggi per il resto resto a tuo favore ricordandoti che anche i pc non erano dei portenti alla loro prima uscita

  4. #13
    Androidiano


    Registrato dal
    Jul 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    184

    Ringraziamenti
    10
    Ringraziato 13 volte in 13 Posts
    Predefinito

    infatti..i pc non erano potenti, erano enormi, occupavano intere stanze e costavano centinaia di migliaia di dollari. E la potenza di calcolo era così ridicola che potevi al massimo farci qualche calcolo matematico (da qui calcolatore o elaboratore). Roba che adesso ti trovi a 5 centesimi in una grandezza dell'ordine della capocchia di spillo in qualsiasi dispositivo elettronico. Eppure in certi ambiti era comunque considerato accettabile. Non certo alla massa, o al cittadino qualunque. Infatti erano adibiti dapprima a usi militari o scientifici. Roba che anche il "semplice" calcolare una traiettoria di un missile valeva i soldi spesi e tutto lo staff dietro per gestire un computer, le centinaia di schede perforate e tutti in fila per fare batch del lavoro di gruppo come la gente davanti alle macchinette del caffè.

    I computer son divenuti parte del quotidiano all'inizio abbastanza lentamente, fino poi a espandersi in maniera quasi esponenziale con usi sempre più adatti al quotidiano, a prezzi sempre più popolari e tarati per risultare accettabili per l'uso che ne veniva fatto, e come già detto a dimensioni consone per tali usi.

    I computer per quello che facevano e per i costi, ripeto, non interessavano a nessuno. Tanto che Ken Olson (presidente della DEC, produttore di server aziendali) disse nel 1977: Non c’è ragione per cui qualcuno dovrebbe volere un computer a casa propria”. Oppure "Penso che ci sia richiesta mondiale per circa cinque computer" nel 1943 di Thomas J. Watson Jr.,diventato poi presidente dell'IBM. Ed altre previsioni sbagliatissime. Per farti capire che il pc per quello che era all'epoca era veramente TROPPO limitato per interessare.
    E le previsioni si sono rivelate fallaci perchè sono cambiati i pc e si sono evoluti.

    Dal militare si è passati alle università, man man che i costi scendevano e le dimensioni rimpicciolivano. Prima di arrivare ad interessare i comuni mortali, ormai nella foggia che lo conosciamo come desktop, passò svariati anni solo negli uffici dove anche solo mantenere un archivio di testo di dati di tutti i clienti da poter confrontare nell'ordine di qualche secondo, valeva le decine di migliaia di dollari spesi per un pc. Roba che non avevano hard disk, erano pesantissimi, schermi a fosfori verdi od arancioni e una segretaria magari doveva essere diplomata anche come perforatrice meccanografica.
    (diploma che venne sostituito in brevissimo tempo diventando carta straccia, l'ho visto con mia madre)

    Le stesse manifestazioni informatiche attuali come lo smau (rip.. ) erano nate in ambito d'ufficio e non certo consumer. Infatti smau significa Salone Mobilio Automazione e Ufficio. Fino a qualche anno fa sembrava tutto fuorchè roba di ufficio.

    Il fatto è che però all'inizio abbiamo accettato questi cosi grezzi e costosi perchè portavano in effetti un qualcosa che senza di essi non avevi. La tecnologia esplode laddove ci sono cose nuove da soddisfare.

    Ormai l'elettronica ha praticamente quasi saturato tutti i nostri bisogni primari tecnologici (avere contatti testo/video con qualcuno lontano, informarsi e scambiarsi informazioni con qualsiasi persona sparsa nel mondo, archiviare i proprio dati digitali, giocare ed altro ancora.)

    Ormai le aziende si stanno inventando form factor nuovi per continuare a vendere in un mercato che ormai ha quasi tutto se non il bisogno di continua potenza e qualità video e capacità di archiviazione sempre più grandi ed affidabili. Ma anche questi sono bisogni indotti con giochi sempre più all'avanguardia e pesanti, televisori che non fai in tempo a prenderne uno e a godertelo che c'è già la tecnologia successiva (ci son già i tv 3d quando ancora mancano i canali free in hdready e formato 16:9).

    L'avanzamento tecnologico quando richiesto ci sta. Lo sparare prodotti sempre e comunque cercando di trovarci un uso per vendere, un po' meno.

    Il tablet è figlio di questa mentalità. Un prodotto ancora acerbo per l'uso quotidiano e comune. Può tornare utile per piccole cose in studi medici, studi grafici dove devi mostrare velocemente un video/sketch al capo e fai prima ad alzarti e mostrarglielo lì sul tablet che non a inviarglielo sulla intranet) e ad altri piccoli usi particolari. Ma ripeto, trovo a livello personale che attualmente nell'uso quotidiano siano ancora poco sfruttabili a dovere. Aspetta 2 anni e probabilmente ne vedrai delle belle con tablet veramente usabili, flessibili e poco ingombranti.

    Il netbook ha avuto un successo strepitoso perchè a differenza del tablet è stato una cosa sotto sotto richiestissima dalla massa. Un dispositivo dalle capacità di un pc, piccolo, leggero, e poco costoso da portare ovunque per gli usi più disparati. Dall'usarlo in vacanza come player video per film, all'agganciarsi al wi-fi e navigare-scaricare, all'usarlo come pc muletto da tenere acceso sempre perchè consuma poca corrente, al portarselo in uni nello zainetto per gli appunti o ingannare il tempo e a tantissimi altri usi.
    Ha coperto insomma un buco richiesto che non c'era visto che i pc veramente piccoli e portabili ovunque (lasciando perdere i nuovi smartphone che quasi ci possono competere ma sono appunto usciti adesso e mancano ancora dell'usabilità di un pc vero) c'erano ma erano terribilmente costosi.


    Il tablet attuale quindi si ritrova a essere una via di mezzo fra cose che già ci sono ma senza riuscire a sostituirne alcuna. E non credo che 400 euro per un dispositivo che mangia corrente a gogo se usato come ebook con un display non idoneo per farlo sia l'uso tipico. E nemmeno la navigazione in quanto è scomodo da tenere in mano per sessioni prolungate viste le dimensioni.

    Giochi neppure, dovrebbero fare delle tech demo come lo sono adesso i giochini per smartphone che sfruttino l'assenza di tastiera e mouse ma l'uso di accelerometro e schermo touch ma inizieranno a fare qualcosa di grande anche qui nei prossimi anni visto che i programmatori stanno ancora testando i metodi di input migliori visto che sinceramente.. da quel che ho provato non sono granchè precisi nè comodi.. quindi devono abbassare il livello di difficoltà rispetto alle controparti pc per non risultare frustranti.

    Quindi che dire.. se per te accettare queste limitazioni pur di avere un tablet vanno bene..non posso dir nulla se non GG e GL.

  5. #14
    Baby Droid


    Registrato dal
    Dec 2010
    Messaggi
    9

    Ringraziamenti
    0
    Ringraziato 1 volta in 1 Post
    Predefinito

    Quote Originariamente inviato da montex Visualizza il messaggio
    Io voglio programmi per editare un mio sito in locale sul cellulare (ne ho trovati 2 ma non sono granchè), per fare ftp (ok questo l'ho trovato ed è ottimo), programmi di editi grafico per le foto (attualmente sono più versioni leggermente migliori del classico paint delle vecchie versioni di windows), player musicali che sono uno peggio dell'altro e ancora ne aspetto uno che NON mi legga tutte le cartelle e che mi propini centinaia di wav dei suoni delle esplosioni dei videogame ma solo 1-2 cartelle musicali che IO ho creato e che sono ben definite.

    voglio un mini programma di rendering come sculptris o blender o anche di paesaggistica come bryce o di corpi come poser.

    Magari un bel programma di musica serio multritraccia che mi permetta di crearmi i miei mp3 da campioni e da onde modificate direttamente in grafico o con strumenti sintetizzati sparandomi ogni strumento su una traccia diversa.


    Idem come lettore video, ne devi usare 3 diversi perchè uno legge un formato, l'altro legge gli mp4, e l'altro ancora ha i sottotitoli (ma magari non legge proprio quel titolo che avevi in mp4 E con i sottotitoli).
    Incredibile, questo post è solo di pochi mesi fa, oggi questi programmi ci sono già tutti mi sembra (almeno per iPad). Anzi, in alcuni campi, sempre su iPad, c'è addirittura parecchia scelta (ad es. riguardo i programmi musicali multitraccia abbiamo tra gli altri Korg iMS-20, Nanostudio, Reactable).
    Per ora non mi esprimo riguardo ad Android perché al momento non ce l'ho e quindi non sono in grado di segure le evoluzioni del market, ma credo che la situazione sia più o meno paragonabile a quanto sta avvenendo su iOS.

    Riguardo il fatto che i tablet siano solo degli smartphone con lo schermo grande, questo è assolutamente vero.
    Ma lo schermo 4 volte più grande (un 7" ha l'area quadruplicata rispetto a un 3,5") cambia completamente l'esperienza d'uso, rendendola molto molto simile a quella di un computer. Non dimentichiamo che ormai esistono moltissime app ridisegnate appositamente per lo schermo dei tablet, quindi la user experience è profondamente diversa rispetto a uno smartphone (OK, in questo Android è ancora un pochino indietro rispetto a iOS, ma la strada è imboccata e la situazione dovrebbe migliorare con Gingerbread).

    Un'ultima cosa: la piattaforma "Atom + SO desktop" dei netbook è anni luce meno efficiente rispetto a quella "ARM + SO mobile", come ti sei accorto tu stesso notando la differenza di fluidità nella riproduzione di contenuti Flash.

    PS con questo post colgo l'occasione di presentarmi al forum visto che è la prima volta che scrivo
    PPS Scusate se ho uppato un argomento vecchio, ma la discussione mi ha incuriosito e volevo dire la mia

  6. #15
    Androidiano L'avatar di Calidreaming


    Registrato dal
    Oct 2010
    Località
    La Spezia
    Messaggi
    179
    Smartphone
    Huawei P20 pro + Tab E 9.7

    Ringraziamenti
    179
    Ringraziato 9 volte in 9 Posts
    Predefinito

    dunque io ho sempre avuto palmari e smartphone e solo recentemente con l'iphone 3g prima e il galaxy s ora posso dire di godere di una vera web experience on the road prima mi arrangiavo sempre ma per arrivare a quello che faccio oggi ce ne corre eccome.

    adesso faccio un video a mio figlio e lo piazzo su youtube in HQ senza passare dal pc così che anche i nonni lo possano vedere la sera a casa ... insomma c'è una bella differenza.

    di sicuro non comprerei mai un tablet per fare queste cose, a giro non lo porterei mai, ogni tanto mi sembra grande il galaxy figuriamoci un tab o peggio un ipad.

    per contro ho anche un eeepc a cui ho installato ubuntu che giri come una fucilata, meno di un minuto e sono connesso al wifi di casa e operativo al 100%, e mi fa fare quello che voglio, lo uso molto sul divano per svaccarmi e navigare o aggiornare quelle rare volte che lo faccio il blog, videochiamate e chiamate con skype e altre cosette simili, in questi casi avrei forse preferito un tablet visto che l'uso è quello che è ... e quindi un terminale meno performante ma più leggero e meno ingombrante sarebbe stato preferibile.
    Però la comodità di attaccarci una chiavetta, o il galaxy stesso, per scaricare foto, video o altro, o la possibilità di lavorarci quando sono in ferie (e mi capita spesso ahimè) utilizzando quella chiavica di windows 7 starter (che ci mette quasi 5 minuti per essere operativo) sono altre cose alle quali difficilmente riuscirei a rinunciare.
    quindi direi che per ora stante i costi esorbitanti di questi terminali preferisco sicuramente un netbook, magari un po' più performante del mio eeepc ma comunque meno costoso di un tablet.
    Con 3/400 euro ci viene un signor netbook che ubuntizzato vola letteralmente
    Meglio un giorno solo su una guzzi che mille in sella a una jappa

  7. #16
    Androidiano L'avatar di dashkappey


    Registrato dal
    Nov 2010
    Località
    madrid
    Messaggi
    198
    Smartphone
    galaxy s6 flat

    Ringraziamenti
    11
    Ringraziato 11 volte in 11 Posts
    Predefinito

    guarda anche io penso che i tablet non siano altro che una copia speculare ingrandita del iphone e galaxy s e servono solo per le persone che hanno quell'esigenza di portarsi dietro qualcosa di grande....oppure per vedere meglio il porno dai onestamente sono un po grandi!!e scomodi, bellissimi nei dettagli ma in finale ti serve un giubbotto fatto su misura per metterlo in tasca!!

Pagina 2 di 2 primaprima 12

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire risposte
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Torna su
Privacy Policy