Bang Bang Racing THD sfreccia in Android Market

14 maggio 20115 commenti

Dopo una lunga attesa, Playbox ha finalmente rilasciato nel Market (e in Tegra Zone) la versione ottimizzata per dispositivi Tegra 2 del proprio successo per PS3 e Xbox 360, Bang Bang Racing!


Bang Bang Racing THD è un divertentissimo e coinvolgente gioco di corse, ricco di azione e con una grafica di grande effetto e auto sportive elaborate. La versione ottimizzata per NVIDIA Tegra offre un’esperienza di gioco analoga a quelle delle console casalinghe, concepita per l’utilizzo esclusivo con dispositivi Android basati su piattaforma Tegra 2, e utilizza la tecnologia NVIDIA PhysX.

La fisica di gioco gestita in modo dinamico e in tempo reale permette la massima sensibilità di guida e di controllo, e il sistema di controllo consente agli utenti di toccare il punto verso il quale vogliono che la propria auto si diriga, come se stessero tracciando una traiettoria che l’auto dovrà seguire.

Sono presenti 8 percorsi mozzafiato basati su vere ambientazioni di tutto il mondo e con oggetti dinamici come oli infiammabili, coni e pneumatici sulla pista, 4 classi di gara (dalla possente “N-Dura”, alla sportiva “Evo GT” e all’alpina “Protech” per finire con la libera “Apex”) e 20 macchine in totale, ognuna con il proprio stile di guida e possibilità di personalizzazione. Immancabile, poi, la possibilità di sbloccare obiettivi e il supporto alla piattaforma OpenFeint per la condivisione dei punteggi.

Un gioco davvero imperdibile per i possessori di dispositivi Tegra 2, anche se il prezzo non è dei più bassi. Bang Bang Racing THD viene venduto infatti ad un prezzo di circa 5.60€.

Siete pronti a sfrecciare sui vostri Android?


Bang Bang Racing THD
Atomicom
3,31 €
10.000-50.000
Link Google Play Store
  • Nandone80

    questo gioco sembra spettacolare

  • Nandone80

    questo gioco sembra spettacolare

  • tonno16

     reckless racing è la stessa cosa

  •  a me lagga col transformer…uffa!

  • tonno16

     questo gioco è un bidone. Occupa 49 mega un apk, che schifo