iPad: test e confronto con android!

10 aprile 201030 commenti

Ciao a tutti, Oggi ho avuto modo di giocare un pò con l'ultima creatura di Cupertino: l'iPad! Molti non riescono a trovarne un utilizzo specifico, e ammetto che anche io devo sforzarmi molto per trovarne uno in particolare, tuttavia non si può negare che questo sia un dispositivo molto affascinante, e vista l'occasione, non ho rinunciato alla possibilità di testarlo un pochettino, grazie anche all'amico Emilio Vignapiano di cellulare-magazine.it (per i più interessati ecco il link all'unboxing: LINK). Iniziamo dal problema principale:

Cosa me ne faccio di un Tablet?

La categoria, che di certo non è stata inventata da Apple visto che i tablet sono commercializzati da svariati anni, diciamo che si colloca a metà strada tra il cellulare ed il notebook, a mio parere è una categoria parallela anche se non direttamente concorrente con i netbook, pertanto ecco una piccola tabella di confronto:

Come vedete il paragone è sensato solo per alcuni parametri, mentre per altri è molto accademico, ad esempio la quantità di applicazioni potrebbe esser valutata anche in relazione alla professionalità delle stesse, tuttavia una cosa che viene spontaneo paragonare è l’utilizzo dei due dispositivi, posso fare le stesse cose? e se si, le posso fare allo stesso modo?

Per comodità riporto sotto qualche esempio di utilizzo che mi viene in mente:

Navigazione web:

Con entrambi è possibile navigare online, anche se i due si differenziano nell’esperienza d’uso offerta:

  • Tablet: Offrono un’esperienza decisamente più immersiva, utilizzare il touchscreen per scorrere le pagine, o lo zoom a due dita, rende molto sensoriale la navigazione. Tuttavia ad oggi non vi è la possibilità di usufruire dei contenuti flash, cosa che penalizza gli utenti che fanno ampio uso di video online (escluso youtube) , e gli editori che utilizzano pubblicità in flash (ma noi non interessa questa parte!)
  • Netbook: La navigazione è simile a quella che si ha davanti ad un normale computer, anche se la gestione di molti tab aperti, sopratutto se con contenuti flash, risulta molto rallentata e scattosa

Editing di documenti:

Anche in questo caso l’editing di documenti è possibile con entrambi i device, ma con delle differenze più sostanziali rispetto al web-surfing:

  • Tablet: Si possono creare ed editare documenti grazie ad applicazioni apposite (ad esempio la suite Documents to Go), tuttavia si ha un’esperienza molto castrata, e la maturità di queste applicazione è ben lontana da quelle per pc e netbook. Un’alternativa è quella di ricorrere a suite online come Google Docs, in questo caso si hanno maggiori possibilità, ma si è comunque lontani da un’esperienza “alla Office”.
  • Netbook: Grazie all’utilizzo di sistemi operativi per pc, abbiamo accesso alle normali suite Office diponibili sul mercato, la potenza del piccolo portatile è più che sufficiente per documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni, a patto di non esagerare con la dimensione delle immagini inserite. In ogni caso abbiamo un’esperienza molto professionale, del tutto simile a quella di un normale pc

Multimedia:

Fino a poco tempo fa era difficile pensare di usufruire di contenuti multimediali su piattaforme mobile, mentre ad oggi è un’operazione fattibile con ambedue i dispositivi, l’esperienza è sicuramente coinvolgente in entrambi i device, abbiamo alcune limitazioni: se usiamo netbook di prima generazione difficilmente supereremo i 720p , cosa che accade anche con iPad, mentre con i tablet che utilizzano il chipset nvidia Tegra 2 (in uscita prima dell’estate) non dovrebbero esserci problemi nel riprodurre video in fullHD.


Ora che abbiamo assoldato che esistono diverse possibilità di utilizzo di questi dispositivi (soprattutto per rappresentanti e studenti, o semplicemente persone che fanno della mobilità il punto chiave)  voglio spendere qualche parola sull’iPad:

Apple iPad

Il dispositivo è decisamente sottile, e molto elegante, le dimensioni non sono eccessive, tuttavia il peso di 680 g si è rilevato eccessivo durante lunghe sessioni in cui l’ho tenuto con una mano, mentre con l’altra lo utilizzavo. La velocità della piattaforma è elevatissima, e la navigazione è fluida e piacevole, molto più naturale rispetto ad un computer, utilizzando l’iPad si ha la sensazione di utilizzare un libro 2.0, sia per quanto riguarda applicazioni locali come l’agenda e i contatti, che la navigazione online!

Il sistema operativo è molto simile a quello di iPhone, pertanto non mi dilungo sulle sue caratteristiche/funzioni, ne tanto meno sulle sue limitazioni (qualcuno ha detto multitasking? …eh no, neanche iPhone OS 4 avrà un vero e proprio multitasking), quello che voglio farvi notare invece è la maturità di android… si avete capito bene, uso l’iPad come metro di paragone!

Non vi è ombra di dubbio che grazie al suo ampio schermo da 9.7″ l’iPad rende più piacevole l’utilizzo di qualsiasi funzione, dalla scrittura alla visione di video, ma la domanda che mi sono posto utilizzandolo è stata la seguente: è così esclusiva come piattaforma? c’è qualcosa che un tablet android non potrebbe fare?

Cercando risposte a questa domanda sono arrivato alla seguente conclusione: No, non c’è nulla che un tablet con su android (parlo della versione 2.1)  non potrebbe fare, ed ecco alcuni esempi:

iBook :

Apple ha inserito nell’iPad la sua fantastica applicazione per leggere gli eBook, decisamente rivoluzionaria,tuttavia da svariati mesi sul market android si trova un’applicazione che dire che sia esteticamente identica ad iBook è poco: Aldiko, un ottimo ebook reader, che consente anch’esso la ricerca dei significati delle parole  e lo scorrimento veloce dei capitoli:

Galleria:

Anche la galleria è stata rinnovata nella sua versione per iPad, tuttavia vi sono notevoli somiglianze con la galleria 3d di android, pertanto non troverei alcuna mancanza nell’utilizzare quest’ultima su un ipotetico tablet rispetto a quella di iPad:

Maps:

iPad non dispone di un chipset gps, tuttavia riesce a localizzare la posizione grazie ad un sistema di triangolazione delle rete WiFi.

L’accuratezza di tale meccanismo è elevata, anche se non del tutto paragonabile alla presenza di un chip dedicato,  tralasciando questo dettaglio, sulla versione di Google Maps per iPad non c’è  la navigazione turn-by-turn presente in google Maps per android (disponibile per tutti)!

Per concludere questa lunghissima riflessione: iPad è sicuramente un dispositivo piacevole da utilizzare, con le solite restrizioni che Apple continua ad imporre (una news di poco fa è che ha rifiutato un’applicazione che permetteva l’utilizzo di widget sulla home di iPad)!

E voi  come valutereste un tablet con su android? lo preferireste ad iPad? trovereste qualche altra tipologia di utilizzo?

Ecco un’ampia galleria:

Loading...
  • Cristian

    Per cominciare un tablet deve avere lo slot per le memory card e qualche porta usb; altrimenti è un device assolutamente inutile IMHO.
    Preferirei Android per la sua versatilità, infatti dopo un po' iPhone-iPod diventano monotoni (senza il jailbreak), cosa che magari qualcuno può comunque trovare rassicurante.

  • Alessandro Lacroce

    Oddio l'avere la porta USB e un'uscita HDMI aumenta esponenzialmente l'utilità, tuttavia la sua mancanza non rende inutile il device, certo un pò meno utile… ok, era meglio se ce l'avesse avuta!
    Concordo in pieno con lo scenario immaginato da Maurizio, e l'altro che ho in mente è quello di uno studente:
    Mattino si guardano gli orari delle lezioni, in treno si legge un libro , poi si arriva a lezione e si aprono le slide messe online dal professore, aggiungendo qualche nota se necessario;
    Durante le ore buche tra le lezioni si può navigare in internet o guardare un telefilm, infine la sera si può leggere il giornale tornando a casa….
    In ogni caso aspetterò l'uscita di un tablet con android, e valuterò meglio se acquistarlo o meno!

  • Alessandro Lacroce

    uahahah sisi rilasciata sul market nel 2011: Eclipse for tablet (Android & iPad compliant) ahahahahaahh
    vabbè da me in uni non si programma durante le lezioni, al max qualche linea di codice scritta al volo, ma nulla di che….
    in ogni caso scrivere devo ammettere che è molto veloce, quasi alla pari di un netbook (parlo della virtual in orizzontale)!
    per i file non ho provato, ma non avendo un file manager (correggetemi se sbaglio) è difficile gestire file direttamente dal dispositivo…
    Ps: sono Alessandro :P loooool

  • Alessandro Lacroce

    Nell'articolo ho evidenziato che il tablet nasce molto prima di iPad,purtroppo però i tablet con su windows hanno lo stesso “problema” dei primi windows mobile, cercano di portare l'esperienza windows in un device che ha bisogno di un'esperienza diversa,e per quanto non ami le limitazioni imposte da Apple, si è visto con l'uscita di iphone che la gente su dispositivi diversi ha bisogno di esperienze d'uso diverse.
    Prendere una copia di windows 7, e cambiare un pò l'interfaccia per renderla finger friendly non è la strada corretta a mio avviso, l'intero sistema va ripensato sotto l'ottica del dispositivo che andrà ad utilizzarlo per cui:
    -Windows mobile dovrebbe esser diverso da un windows castrato x funzionare su cellulari e palmari (parlo delle prime versioni, e imparte anche della 6.x)
    -e Windows tablet diverso da un interfaccia creata per girare sopra windows
    Vedremo se ChromeOS riuscirà ad adempire meglio al compito di tablet OS, altrimenti c'è sempre android, sperando che maturi ancora un pochetto!
    @Stefano: se fai il paragone ARM atom posso anche darti ragione, però sempre più netbook stanno iniziando ad utilizzare le piattaforme SU di Intel (su2300,su4100,su7300) che offrono prestazioni decisamente elevate, quasi a livelli di c2d…

  • L'opinione che mi sono fatto è che iPad è un dispositivo pensato per sostituire nella quotidianetà, svariati elementi.

    Per esempio.
    Mi alzo al mattino e la prima cosa che faccio è guardare in agenda i miei appuntamenti, scorrendo avanti e indietri come se avessi in mano la mia agenda cartacea.. Poi, mentre faccio colazione, mi leggo le pagine del giornale, passando da una all'altra come su un vero quotidiano, senza dover zoomare o fare qualunque sforzo di lettura.
    In treno, mentre vado al lavoro, vado avanti a sfogliare il mio libro, sempre come se avessi in mano un vero libro a grandezza naturale..
    Magari nel frattempo, ho dimenticato l'ora della riunione con il capo, e con un click passo dal libro all'agenda.. e poi di nuovo al libro.
    Ah.. è appena arrivata un'e-mail del capo che dice che la riunione è stata rimandata a domani.. Nuovo appuntamento in agenda..
    Eccetera, ecc..

    In sostanza, raggruppate tutte quelle cose che fanno parte della quotidianità (giornali, agende, telefoni, diari, mp3 player, navigatori, ecc) ed ecco iPad..

    Le dimensioni contano.
    Gli smartphone possono sicuramente dare lo stesso tipo di esperienza in termini tecnologici (Android forse anche migliore), ma l'affaticamento dovuto alle inevitabili dimensioni contenute del display (max 4.3″) non consento che i contenuti possano essere apprezzati fino in fondo.. la stessa navigazione su internet è decisamente zoppa e limitata alle reali esigenze (quanti cazzeggiano su internet con un cell con lo schermo da 3″.. andiamo..).

    Conseguenze.
    La pubblicità. Non è un caso che Apple non abbia implementato Flash su iPhoneOS. Sappiamo bene che l'intenzione è quella di convertire gli inserzionisti ad utilizzare quella propritaria presente nel OS 4.0..

    Conclusioni.
    Personalmente non lo ritengo indispensabile in questa fase della mia vita.
    Tuttavia, se fossi una persona che utilizza nell'arco della giornata le varie funzioni presenti in uno smartphone (come iPhone, Android, ecc..) ma necessitando di una maggiore accessibilità, potrei pensare di mettere nello zaino solo iPad, invece di avere un agenda, il giornale, il libro, l'MP3 player, l'album delle foto da mostrare al collega e via discorrendo.

    Non credo sia un caso che la durata della batteria duri fino a 10h in navigazione WI-FI: giust'appunto il tempo di una media giornata lavorativa.. :)

  • pisano

    Se vuoi le porte usb ecc ecc compri un netbook. Quoto al 100% Maurizio e comunque dico che non vedo l' ora di poter provare anche un tablet Android.
    Ho acquistato iPad, uso mac e iPhone il primo da 4 anni il secondo dalla sua uscita in America l' ipad spero fra 4 giorni…
    Il punto di forza del mondo Mac è l' incredibile versilità di interfaccimento fra utente e i vari hardware, la spaventosa semplicità di utilizzo e l' incredibile stabilità del tutto mixato.
    Ora nonostante tutte queste qualità come ho già detto in precedenza ho messo in vendita il mio iPhone ed ho ordinato un HTC desire….solo perchè non voglio sentirmi”schiavo” del fascino che Apple esercita sui più…e perchè una parte di me non sopporta neanche che, dopo aver speso magari 700€ per il proprio iPhone o iPad, per farci quello che gli pare sia costretto a “violarlo” con l' ausilio di qualche geniaccio dell' informatica…di turno.
    In ogni modo spero che il mondo in questo caso non si debba dividere in pro Apple o contro Apple e pro Android o contro Android, io rappresento un utente trasversale e come me sicuramente ce ne sono molti altri.
    Condividiamo non Dividiamo…

  • tom

    Anche su Android ti senti “schiavo”. Ho un htc hero, e da 9 mesi htc non rilascia alcun aggiornamento, e per farlo bisogna “sbloccarlo” con rom cucinate perdendo la garanzia, proprio come nell'iPhone. E non ditemi di ripristinare il backup, perchè in iPhone è la stessa cosa (se ripristini il backup riparano).
    Vi sembra un sistema operativo aperto o no attendere mister htc rilasciare l'aggiornamento? Prima doveva aggiornare all'1.6 poi 2.0 poi 2.1 e adesso?

    Io intanto metto in vendita l'hero e quando esce il nuovo iPhone compro quello: almeno c'è più supporto…

    • Anonimo

      Htc Hero è come l’iphone 2g,che non verrà piu aggiornato. :) Sono prodotti vecchi.

      • Magari ufficialmente no, ma puoi sempre aggiornarlo tramite root.

  • ci avevo pensato anche io a sta cosa.. l'uso da studente, soprattutto a lezione o in aula studio. però c'è un piccolo problema: come cavolo aggiungo le note su un display capacitivo? comunque se uscirà un tablet con tutte le varie connession e con un sistema operativo serio valuterò anche io la possibilità di acquistarlo (ovviamente non a 600euro)

    o altrimenti punterò su uno dei prossimi netbook basato su ARM, che con un chiletto (parlo di quelli con SSD) di netbook riesci a fare tutto senza limiti, anche se non è lo stesso :)

    ps: comunque io e te non potremmo usare esclusivamente ipad o altri tablet all'uni.. ti vedi a programmare con un ipotetico porting di eclipse usando la virtual keyboard auahah?

  • ah un altra cosa diego.. ma, per mettere dentro qualcosa all'ipad, bisogna assolutamente condividere i file dal pc che li contiene e accedere via wifi?
    non avendo neanche una schifosissima usb non vedo come altro si potrebbe fare o.o

  • non mi trovo d'accordo su alcuni punti :
    Q1. potenza di calcolo
    Q2. espandibilità

    A1. Con l'ingresso dei chipset Tegra2,U8500, TI oma4440 e QSD8672 (arriveranno in un periodo compreso tra quest'estate e inizi 2011) non voglio piu sentir parlare di inferiorità computazionale dei dispositivi ARM based, caso mai sarà l'Atom N470 a dover rincorrere la concorrenza, ah dimenticavo il mio amico ha un netbook da 10.1″ , non può far a meno della ventola di raffreddamento, e io un elica di 30mm che gira a 5400rpm non la prendo proprio in considerazione .
    A2. Espandibilità , bè io non lo metterei come un difetto del prodotto , ma credo sia piu un difetto delle OEM che ad oggi non hanno ancora definito uno standard per una porta MIMO (multiple IN mulriple OUT) universale per tutti gli smartphone/tablet così come invece Apple ha fatto con il suo dock connector . Premesso questo, uno Slot SD-HC lo avranno quasi sicuramente anche i tablet, poi se nessuna azienda è in grado di inventarsi un modem wimax/HSPA+ su piattaforma SD quella è un'altra storia, non certamente imputabile direttamente al Tablet , non so se mi spiego .
    Per quanto mi riguarda switcjerò al Tablet non appena avrò soddisfatti alcuni miei ultimi requisiti, ma in buona sostanza avrò certamente questi vantaggi sui netbook :
    1. non ho bisogno del mouse
    2. non ho bisogno della chiavetta 3G per navigare fuori dall'ufficio (alcuni netbook ce l'hanno)
    3. non ho una tastiera meccanica quindi virtualmente il tablet è meno soggetto a rischi di rottura o danneggiamenti dovuti a penetrazioni di agenti esterni (vedi la salsedine al mare) all'interno dei tasti .
    Altro vantaggio della tastiera virtuale è quella di potersi scaricare il layout che più si preferisce, pensate a quali vantaggi potrebbe avere l'azienda produttrice nel cambiare tastiera tra Cinese e Inglese semplicemente caricandola nel firmware .
    4. fanless, nessuna ventola che si muove, l'architettura ARM offre la prestazione massima ad un livello di clock piu basso, sfruttando ottimizzazioni in parallelo rimanendo freddo .
    la ventola consuma batteria, non averla significa piu durata della stessa, ma soprattutto non dovere portare in assistenza il pc per pulire le griglie dalla polvere accumulata nei mesi di utilizzo .
    5. Solid State Disk , oggi i Tablet possono contare su dischi a stato solido che possano arrivare fino a 64GB , anche qui avere una componente meccanicamente “ferma” costituisce un gran vantaggio a livello di consumi energetici .

  • Sempre il solito Nico, a parte il fatto che esiste un accessorio che trasforma il dock connector in porta USB , ma tralasciando questo aspetto col tuo Magic hai mai avuto il problema di mettergli dentro un file bypassando la porta USB ???
    Io credo che il problema non sia questo, credo che accedere ai file over the air sia semplicemente fantastico, io non sono a favore delle unità ottiche e delle porte USB, potenziamo invece le vie wireless .
    Puoi mettere qualsiasi cosa nel Tablet uppando il tutto su internet , abreve non esisterà piu accessorio (fotocamera,videocamera,ecc) che non abbia una connessione bluetotooth e wifi in grado di interoperare con il tablet, pertanto il problema è dell'accessorio, non del tablet .
    Abbi pazienza ma se rimaniamo incollati alle retrocompatibilità dei vecchi accessori non avremo mai progresso .

  • Cristian

    Se ho un tablet e voglio vedere un PDF che non è disponibile in internet, o se sono in una zona dove non ho una rete wifi? o se ci sono delle foto-mp3-documenti che voglio passare a qualcuno? o che qualcuno vuole passare a me?
    “con iPad puoi sfogliare le tue foto”… e come? le metto dentro ad un PC e poi con iTunes le carico nel iPad? e allora tanto vale che me le guardo direttamente nel computer in cui le carico con un 22” e di certo non mi affatico (e nn tiriamo in ballo la mancanza di multitouch perché il mondo ha vissuto fino a qualche anno fa senza e nessuno si è dato fuoco in piazza); vuoi mettere l'utilità di inserire una memorycard-pendrive e poter usufruire di quei contenuti immediatamente; non mi sembra di chiedere la luna.
    Per non parlare del fatto che qualcuno potrebbe anche voler stampare qualcosa di quanto contenuto nel proprio iPad e come la mettiamo? Il mondo mica è pieno di stampanti wifi?!? come l'italia non pullula di hotspot wifi liberi…
    IMHO con una usb e uno slot sd sarebbe stato un gadget strabiliante e completamente indipendente, mentre ora come ora è un bel gadget che ha bisogno di troppe altre cose per essere completamente utile.

  • Cristian

    P.S. se voglio porte usb e SD non prendo un iPad ma un altro tablet, visto che esistono altri prodotti che le hanno e non sono costretto a prendere un netbook…
    Tablet non significa iPad.

  • Manuel

    Si sta usando la parola “Tablet” quasi come sinonimo di “iPad”. I Tablet PC sono in commercio da svariati anni e solitamente montavano un sistema operativo Microsoft Windows (es. un mio amico ha un tablet pc HP con sistema operativo Windows XP Tablet PC Edition). Se si premette questo, il confronto che è stato fatto tra “Tablet” e “Netbook” non ha molto senso, perchè si assume erroneamente che un tablet non possa utilizzare un normale sistema operativo Microsoft Windows. Secondo me iPad ne esce male proprio perchè utilizza un sistema operativo derivato da quello di un cellulare, quando un sistema operativo full-featured (anche MacOS X) avrebbe avuto molto più senso su un dispositivo di queste dimensioni.

  • nikcycino

    non puoi dire che “sbloccandolo” perdi la garanzia e subito dopo dire che ripristinando il sistema operativo originale lo riparano, non ti sembra una contraddizione?

    Apple ha un solo dispositivo, è facile fare un aggiornamento, Android ha tanti dispositivi tutti diversi, è difficile fare un aggiornamento unico che vada bene per tutti, quindi bisogna farli “mirati” quindi più tempo. E poi al momento dell'acquisto nessuno ti dice che verrai aggiornato vita natural durante.

    Anche io ho Hero, e proprio perché non dipende totalmente da Google è un dispositivo aperto, puoi aggiornare la Rom quando vuoi e installare le App del tuo vicino di casa anche se non sono “verificate”

  • nikcycino

    Forse senza USB la diffusione di malware si riduce drasticamente garantendo ad Apple una miglior reputazione (lo so che i Mac hanno le USB, ma non potrebbero non averle)

    Forse senza USB “crackare” iPad è più complicato …

    ..forse

  • non sono d'accordo, credi che iPhone OS sia inferiore a OSX Leopard, per ora la risposta è SI , ma per quanto tempo ancora ? si sono accorti tutti di ARM , e guarda caso tutti a fare porting dei loro OS per le architetture RISC, quanto pensi che ci mettano le aziende a capire che è ormai maturo il tempo di fare PC con OS derivati da uno smartphone ??
    Io col mio HTC Magic (sebbene lo faccia in maniera lenta e male) faccio praticamente tutto, se poi la vostra esigenza è masterizzare CDrom allora auguri .

  • Crocodile

    Maurizio ciò che dici è in parte vero, però stai facendo il confronto sbagliato. Stai comparando un tablet con uno smartphone/palmare. Sono utilizzi diversi.
    Alessandro ha piazzato lì un Nexus One solo per fare un confronto sulle applicazioni che uno potrebbe utilizzare con un Ipad e che sono presenti anche su Android. Ma il confronto vero è tra tablet, cioè tra Ipad e tablet con Android. Ed è qui che un tablet Android non ha nulla da invidiare ad un Ipad e ci si fanno le stesse cose, nella stessa maniera in cui comodamente le fai con un Ipad.

  • si ok tutto bello tutto facile, ma mettiamo caso che:
    1) eri in ritardissimo prima di andare all'uni e di fretta hai copiato su una chiavetta dei file: c'è poco da fare, devi avere il modo di metterceli dentro :D stessa cosa se un tuo amico ti ha portato la sua chiavetta.
    2) sei all'uni e un tuo amico ha nel portatile dei file da darti, tu vorresti dirmi che dovrei instaurare una rete ad-hoc con lui e fargli condividere con samba il file :D ? quando in 2sec con una pennina sarebbe tutto fatto?
    e molti altri casi simili..

    e comunque non diciamo cazzate, i lettori ottici ok, son superati, ma un modo per accedere a un qualsiasi dispositivo esterno via usb DEVE ESSERCI. considera anche che non tutti amano usare SOLO e ESCLUSIVAMENTE le pessime e insicure connessioni senza fili.. se possibile, preferisco 1000 connessioni fisiche^^

    @fatal1ty ops ho scritto diego :D

  • pisano

    Ti quoto in pieno, secondo me sta qui il punto, nella tua visione “open minded” guardre avanti fa progredire, rimanere ancorati sulle posizioni raggiunte no.
    Dobbiamo essere onesti Apple ha sempre anticipato i tempi negli ultimi 10 anni almeno.
    Così ha fatto anche questa volta. Ne riparliamo fra 1 anno.

  • vedi Nico, avere un file inciso su un copertone della Michelen non significa che devo recarmi al più vicino gommista per metterlo nel Tablet .
    Mettere un file in una chiavetta implica che te abbia usato una piattaforma diversa da quella di cui si parla, il tablet (tipicamente basato su connessioni non fisiche come il wifi e il bluetooth).
    Detto in soldoni ti capovolgo la situation , nel mio esempio lo studente universitario ha prodotto lui stesso un file del tipo .pdf e lo deve passare all'amico che ha (elenco un pò di casistiche) :
    1. netbook
    2. pc fisso
    3. tablet
    4 smartphone
    5. penna USB

    1. accende il bluetooth e glie lo passa oppure se si trova nella stessa rete wifi glie lo passa con il wifi disk .
    2. solitamente un pc fisso è dentro una rete ad-hoc , quindi vale l'esempio precedente, nel caso non avesse rete wireless l'utente può uppare il file col bluetooth o tramite siti di hosting .
    3. Bluetooth , wifi , hosting .
    4. come punto 3 .
    5. il punto 5 mi fa sorridere , perchè o siete tra quelli che rivogliono il Supernintendo oppure non avete valutato la possibilità che state avvicinando due mondi praticamente opposti , quello fisico della porta USB e quello astratto delle connessioni wireless .
    Capovolgiamo per un momento la situazione, secondo voi se io avessi un documento cartaceo che strade avrei a disposizione per metterlo dentro al mio pc ???
    Semplicemente lo scannerizzi direte, OK, ma per quale motivo producete carta se lo stesso lo si vuole in formato digitale per poi doverti stare a smazzare nelle varie tarsformazioni di sorta ???
    Detto questo, se avessi un tablet comincerei ad immagazzinare note e file su esso stesso e non su quella stramaledetta chiavetta USB, se ti serve condividere quel file che hai creato sfrutti le vie che sono state precedentemente menzionate .

  • Manuel

    iPhone OS è un sistema operativo limitato e dall'interfaccia grafica minimale, per utilizzi evoluti non può competere minimamente con sistemi operativi per personal computer come MacOS X o Microsoft Windows. Gli attuali processori con architettura ARM non possono competere a livello prestazionale con i recenti processori x86, il loro principale pregio sono i consumi ridotti e questo li rende adatti a piccoli dispositivi portatili. Inoltre, proprio per il sistema operativo con l'ecosistema software più ampio e con la maggior diffusione (Microsoft Windows) non esiste alcun porting su ARM (Windows Mobile ha ben poco a che fare con il sistema operativo Windows per personal computer). Indubbiamente se il tuo unico scopo è navigare su Internet e controllare la posta elettronica, anche iPhone OS va bene (Flash e altro esclusi), ma il professionista o l'utente evoluto non può andare in giro con 1000 dispositivi diversi, ha già il cellulare ed il laptop, quindi un eventuale Tablet PC dovrebbe poter sostituire il suo laptop aggiungendo le funzionalità di un Tablet PC (es. touchscreen utile per prendere appunti con la penna ecc.) ed un dispositivo come iPad, per le ragioni illustrate, non è in grado di rimpiazzare un dispositivo con un sistema operativo per personal computer, se non per gli utenti che ne farebbero un uso estremamente elementare, che probabilmente sono anche gli utenti che non sono troppo interessati a portarsi in giro un tablet pc.

  • Manuel

    Secondo me, al contrario di un cellulare, un tablet pc non ha troppo bisogno di una “esperienza diversa”, io lo vedo come un semplice laptop con lo schermo pieghevole e touchscreen, non come uno smartphone ingrassato che non può telefonare. Non mi sognerei nemmeno di usare un tablet pc con Windows Mobile, un tablet va benissimo con un sistema operativo full featured per personal computer. Per inciso Windows XP Tablet PC Edition non era nulla di particolare, era semplicemente Windows XP con qualche funzionalità in più adatta ai tablet. Il principale problema di questi tablet pc era il prezzo, se fossero costati meno, un tablet pc (utilizzabile anche come laptop) l'avrei preso al volo.

  • ne riparliamo tra 2/3 anni , secondo me ARM spazzerà via x86 , per quanto riguarda l'OS non è che sia inferiore, semplicemente devono ancora migliorarlo , sono solo agli inizi .

  • Manuel

    La vedo dura… comunque per iPhone OS non è questione di migliorarlo, il punto è che è concettualmente progettato per dispositivi di piccole dimensioni, esempio: visualizzi una schermata alla volta, non esiste il concetto delle “finestre” ecc.

  • danielesimonin

    iPhone OS ha il vantaggio che gira solo su iPhone (o derivati, come iPad)…mentre Android può girare potenzialmente ovunque: questo comporta naturalmente una perdita di performance perchè risulta difficile ottimizzare.

  • Penso tu abbia clamorosamente sbagliato approccio a questo dispositivo. Nel senso che la maggior parte di noi, già avvezzi ad utilizzare prodotti tecnologicamente avanzati come computer e altro, conosciamo tutti i risvolti, i pregi e i difetti di questi tipi di devices. Ed è per questo che che siamo i più critici paragonando ipad a quello che già utilizziamo da tempo. Ma siamo veramente noi il target di questo tipo di dispositivo? Voglio farvi un paragone azzardato: la consolle Wii in confronto da altre consolle (XBO360 e PS3) e la meno dotata come potenza, grafica, e non legge nemmeno i DVD eppure è la più venduta nel mondo. Il motivo è perchè la maggior parte degli acquirenti che la comprano sono famiglie con bambini e persone di una certa età che si diverte a gesticolare con il wiimote; e sono tantissime!! Tutte persone che in precedenza non si erano mai avvicinati da un consolle. Ipad si rivolge a tutte queste persone che di PC capiscono poco, e vuole sfondare la difficoltà di utilizzare un classico PC con tastiera e schermo per la prima volta. Domandate alla vostra ragazza, ai famigliari o al vs amico”poco informatico” cosa pensa di ipad, resterete stupiti della risposta affermativa che questo device riscontra su questo genere di persone. Quindi continuiamo a trovarci i difetti, come avevamo fatto a suo tempo con l'iPhone. ma fermiamoci a pensare che apple con un solo modello di telefono (UNO SONO INCREDIBILE) ha fatto mangiare la polvere a tutta l'industria della telefonia mobile, nokia per prima. La cosa che spaventa è: possibile che SOLO Apple riesce a focalizzare tutta questa attenzione sui propri prodotti e a imporli contro colossi come la microsoft che rincorre da sempre?!

  • Sinapsi

    a me ipad sembra un dispositivo completamente inutile! e’ un giocattollino da 700 euro.
    Certo visto la vendita che ne sta facendo evidentemente mi sbaglio.
    Ma avete visto quanto pesa. Qualcuno ha provato a leggere un libro con quel bel display lucido…
    la vera forza della apple e il marketing. Avere un prodotto apple è da fighetti.
    Ovvio. la qualità non si discute. Ma il prezzo decisamente si.