iPad: test e confronto con android!

10 aprile 201030 commenti

Ciao a tutti, Oggi ho avuto modo di giocare un pò con l'ultima creatura di Cupertino: l'iPad! Molti non riescono a trovarne un utilizzo specifico, e ammetto che anche io devo sforzarmi molto per trovarne uno in particolare, tuttavia non si può negare che questo sia un dispositivo molto affascinante, e vista l'occasione, non ho rinunciato alla possibilità di testarlo un pochettino, grazie anche all'amico Emilio Vignapiano di cellulare-magazine.it (per i più interessati ecco il link all'unboxing: LINK). Iniziamo dal problema principale:

Cosa me ne faccio di un Tablet?

La categoria, che di certo non è stata inventata da Apple visto che i tablet sono commercializzati da svariati anni, diciamo che si colloca a metà strada tra il cellulare ed il notebook, a mio parere è una categoria parallela anche se non direttamente concorrente con i netbook, pertanto ecco una piccola tabella di confronto:

Come vedete il paragone è sensato solo per alcuni parametri, mentre per altri è molto accademico, ad esempio la quantità di applicazioni potrebbe esser valutata anche in relazione alla professionalità delle stesse, tuttavia una cosa che viene spontaneo paragonare è l’utilizzo dei due dispositivi, posso fare le stesse cose? e se si, le posso fare allo stesso modo?

Per comodità riporto sotto qualche esempio di utilizzo che mi viene in mente:

Navigazione web:

Con entrambi è possibile navigare online, anche se i due si differenziano nell’esperienza d’uso offerta:

  • Tablet: Offrono un’esperienza decisamente più immersiva, utilizzare il touchscreen per scorrere le pagine, o lo zoom a due dita, rende molto sensoriale la navigazione. Tuttavia ad oggi non vi è la possibilità di usufruire dei contenuti flash, cosa che penalizza gli utenti che fanno ampio uso di video online (escluso youtube) , e gli editori che utilizzano pubblicità in flash (ma noi non interessa questa parte!)
  • Netbook: La navigazione è simile a quella che si ha davanti ad un normale computer, anche se la gestione di molti tab aperti, sopratutto se con contenuti flash, risulta molto rallentata e scattosa

Editing di documenti:

Anche in questo caso l’editing di documenti è possibile con entrambi i device, ma con delle differenze più sostanziali rispetto al web-surfing:

  • Tablet: Si possono creare ed editare documenti grazie ad applicazioni apposite (ad esempio la suite Documents to Go), tuttavia si ha un’esperienza molto castrata, e la maturità di queste applicazione è ben lontana da quelle per pc e netbook. Un’alternativa è quella di ricorrere a suite online come Google Docs, in questo caso si hanno maggiori possibilità, ma si è comunque lontani da un’esperienza “alla Office”.
  • Netbook: Grazie all’utilizzo di sistemi operativi per pc, abbiamo accesso alle normali suite Office diponibili sul mercato, la potenza del piccolo portatile è più che sufficiente per documenti di testo, fogli di calcolo e presentazioni, a patto di non esagerare con la dimensione delle immagini inserite. In ogni caso abbiamo un’esperienza molto professionale, del tutto simile a quella di un normale pc

Multimedia:

Fino a poco tempo fa era difficile pensare di usufruire di contenuti multimediali su piattaforme mobile, mentre ad oggi è un’operazione fattibile con ambedue i dispositivi, l’esperienza è sicuramente coinvolgente in entrambi i device, abbiamo alcune limitazioni: se usiamo netbook di prima generazione difficilmente supereremo i 720p , cosa che accade anche con iPad, mentre con i tablet che utilizzano il chipset nvidia Tegra 2 (in uscita prima dell’estate) non dovrebbero esserci problemi nel riprodurre video in fullHD.


Ora che abbiamo assoldato che esistono diverse possibilità di utilizzo di questi dispositivi (soprattutto per rappresentanti e studenti, o semplicemente persone che fanno della mobilità il punto chiave)  voglio spendere qualche parola sull’iPad:

Apple iPad

Il dispositivo è decisamente sottile, e molto elegante, le dimensioni non sono eccessive, tuttavia il peso di 680 g si è rilevato eccessivo durante lunghe sessioni in cui l’ho tenuto con una mano, mentre con l’altra lo utilizzavo. La velocità della piattaforma è elevatissima, e la navigazione è fluida e piacevole, molto più naturale rispetto ad un computer, utilizzando l’iPad si ha la sensazione di utilizzare un libro 2.0, sia per quanto riguarda applicazioni locali come l’agenda e i contatti, che la navigazione online!

Il sistema operativo è molto simile a quello di iPhone, pertanto non mi dilungo sulle sue caratteristiche/funzioni, ne tanto meno sulle sue limitazioni (qualcuno ha detto multitasking? …eh no, neanche iPhone OS 4 avrà un vero e proprio multitasking), quello che voglio farvi notare invece è la maturità di android… si avete capito bene, uso l’iPad come metro di paragone!

Non vi è ombra di dubbio che grazie al suo ampio schermo da 9.7″ l’iPad rende più piacevole l’utilizzo di qualsiasi funzione, dalla scrittura alla visione di video, ma la domanda che mi sono posto utilizzandolo è stata la seguente: è così esclusiva come piattaforma? c’è qualcosa che un tablet android non potrebbe fare?

Cercando risposte a questa domanda sono arrivato alla seguente conclusione: No, non c’è nulla che un tablet con su android (parlo della versione 2.1)  non potrebbe fare, ed ecco alcuni esempi:

iBook :

Apple ha inserito nell’iPad la sua fantastica applicazione per leggere gli eBook, decisamente rivoluzionaria,tuttavia da svariati mesi sul market android si trova un’applicazione che dire che sia esteticamente identica ad iBook è poco: Aldiko, un ottimo ebook reader, che consente anch’esso la ricerca dei significati delle parole  e lo scorrimento veloce dei capitoli:

Galleria:

Anche la galleria è stata rinnovata nella sua versione per iPad, tuttavia vi sono notevoli somiglianze con la galleria 3d di android, pertanto non troverei alcuna mancanza nell’utilizzare quest’ultima su un ipotetico tablet rispetto a quella di iPad:

Maps:

iPad non dispone di un chipset gps, tuttavia riesce a localizzare la posizione grazie ad un sistema di triangolazione delle rete WiFi.

L’accuratezza di tale meccanismo è elevata, anche se non del tutto paragonabile alla presenza di un chip dedicato,  tralasciando questo dettaglio, sulla versione di Google Maps per iPad non c’è  la navigazione turn-by-turn presente in google Maps per android (disponibile per tutti)!

Per concludere questa lunghissima riflessione: iPad è sicuramente un dispositivo piacevole da utilizzare, con le solite restrizioni che Apple continua ad imporre (una news di poco fa è che ha rifiutato un’applicazione che permetteva l’utilizzo di widget sulla home di iPad)!

E voi  come valutereste un tablet con su android? lo preferireste ad iPad? trovereste qualche altra tipologia di utilizzo?

Ecco un’ampia galleria:

Loading...