Recensione Asus ZenPad 3 8.0, ecco come si comporta con Nougat

23 luglio 2017Nessun commento

Asus ZenPad 3 8.0 e 3s 10 si aggiornano a Nougat con anche un riadattamento hardware che ne migliora l'esperienza generale. Ecco come si comporta il più compatto dei due.

Abbiamo già recensito la versione da 10 pollici del teblet, oggi parliamo invece di Asus ZenPad 3 8.0 e cogliamo l’occasione per dare un’occhiata a come la società ha aggiornato la propria interfaccia, ritoccando in piccola parte anche l’hardware.

UNBOXING, DESIGN E MATERIALI

 

All’interno della confezione di Asus ZenPad 3 8.0 troviamo il cavo USB-Type-C e l’alimentatore a 5.2 Volt e 1.35 ampere.
Il dispositivo ricalca le forme del fratello maggiore con un frame laterale in metallo. La scocca posteriore è in policarbonato con effetto gommato, una soluzione che favorisce il grip e permette anche un temerario utilizzo ad una mano. Il logo ASUS è in rilievo così come la fotocamera posteriore , che sporge non poco. Lateralmente troviamo il bilanciere del volume e il tasto accensione a destra, la Type-C e il primo microfono in basso, il jack da 3.5 mm in alto, mentre a sinistra abbiamo lo sportellino per accedere alla SIM e alla micro-SD.
Il senso di solidità e l’assemblaggio sono paragonabili al modello da 10 pollici, nonostante si passi dal’alluminio alla plastica al posteriore.

SCHEDA TECNICA:

  • Sistema Operativo Android OS, v7.0 Nougat + ZenUI
  • Processore Qualcomm Snapdragon 650 a 1.8 GHz
  • GPU Adreno 510
  • RAM 2/3 GB
  • Memoria 16/32 GB + Micro SD
  • Display 7.9″ pollici IPS
  • Risoluzione 2048 x 1536 px 4:3
  • Fotocamera posteriore 8 megapixel
  • Fotocamera anteriore 2 megapixel
  • Batteria 4680 mAh
  • USB Type-C
  • Dimensioni 136.4 x 205.4 x 7.57 mm
  • Peso 320 g
  • Sensore d’Impront No

DISPLAY & MULTIMEDIA

Asus ZenPad 3 8.0 monta un pannello IPS 2K da 7.9 pollici in rapporto 4/3. La risoluzione è 2048 x 1536 pixel con una densità di 324 ppi.
Si tratta di un display di alta qualità e la godibilità dei contenuti multimediali è ai massimi livelli. La riproduzione cromatica è ottima anche se i neri non sono profondissimi e i bianchi tendono leggermente al giallo, ma nulla di ciò mina l’esperienza d’uso del tablet. Grazie all’app “Splendid” è possibile inoltre tarare manualmente le tonalità più chiare, mentre la funzione “True to life +” aumenta la luminosità e la nitidezza generale.
Il rapporto 4/3 su una diagonale da 8 pollici ci è sembrato l’ideale per un dispositivo compatto e maneggevole.

L’audio è molto alto grazie agli speaker stereo frontali e anche la qualità è buona. Non si sente la necessità di utilizzare degli auricolari ma si riesce a godere al massimo dei contenuti video anche senza.
Insomma la multimedialità è il vero cavallo di battaglia di Zenpad 3 8.0, così come già visto in precedenza sul modello da 10 pollici.

SOFTWARE E PRESTAZIONI

L’interfaccia software di Asus ZenPad 3 8.0 è la classica ZenUI di Asus. La personalizzazione è molto invadente, specialmente dal punto di vista grafico, nonostante siano poche le funzioni aggiuntive.
L’aggiornamento a Nougat ha migliorato la stabilità generale aumentando la fluidità dell’interfaccia e l’esperienza d’uso.

Dal punto di vista prestazionale lo Snapdragon 650 di Asus ZenPad 3 8.0  fa il suo dovere, garantendo delle prestazioni al di sopra delle nostre aspettative. Per un utilizzo multimediale non si hanno rallentamenti o blocchi di alcun tipo, stessa cosa per la navigazione web. Avviando invece qualche gioco più impegnativo come Real Racing 3 abbiamo notato qualche evidente anche se sporadico calo di frame-rate, ma nulla di proibitivo.

È presente anche la possibilità di effettuare telefonate tramite la capsula auricolare per i più temerari. Inoltre la ricezione ci è sembrata piuttosto buona e allineata agli ultimi Zenfone.

FOTOCAMERA

La fotocamera posteriore di Asus ZenPad 3 8.0 è da 8 megapixel ed è proprio questo il limite più evidente dell’ottica in questione. La nitidezza generale e scarsa e la risoluzione appare un po’ bassa, a meno che non si hanno poche pretese e si necessità soltanto di un uso social. In condizioni di buona illuminazione non si hanno particolari problemi, mentre in situazioni di semi-buio si sente la mancanza di un flash o di un maggior quantitativo di megapixel. Le macro invece sono di buon livello anche se rimane un po’ di rumore video ai margini.

Dai un’occhiata alle foto a risoluzione originale QUI

La fotocamera frontale da soli 2 megapixel non permette di scattare selfie sufficienti e nemmeno in videochiamata la qualità è accettabile. Asus avrebbe fatto meglio ad aggiungere qualche megapixel per rendere meno scarsa la camera anteriore.

I video catturati dalla fotocamera principale sono di livello medio-basso, nonostante la risoluzione FullHD a 30 fps. Anche in questo caso l’ottica appare appena sufficiente per la condivisione social dei contenuti.

BATTERIA

Asus ZenPad 3 8.0 ha una batteria da 4680 mAh che consente fino a 2 giorni e mezzo se si fa un utilizzo “da divano”, con video youtube, qualche serie tv e poco altro. Usandolo intensamente siamo arrivati a circa 7 ore di streaming continuo tramite Netflix, non male se lo si vuole utilizzare in aereo o in treno per lunghi viaggi.

CONCLUSIONI

In conclusione Asus ZenPad 3 8.0 viene venduto a €299 nei negozi fisici, mentre online è già possibile trovarlo a €20/30 in meno. Si tratta di una cifra più che adeguata per un dispositivo destinato alla multimedialità con un display ottimo, dalla risoluzione alta e dalla buona riproduzione cromatica. Autonomia e prestazioni generali chiudono il cerchio e rendono Zenpad 3 8.0 un dispositivo da prendere in considerazione. Peccato per la fotocamera, vero tasto dolente del tablet della casa taiwanese.

Loading...