Andrew Ng: l’uomo dietro il Google Brain

9 maggio 201316 commenti

Andrew Ng è professore dell’Università di Stanford ed anche uno dei tanti responsabili di un grande progetto di Google, ovvero il “Google Deep Learning project”, conosciuto meglio come Google Brain. Come avrete intuito, questo progetto del colosso di Mountain View è stato realizzato per creare una nuova intelligenza artificiale in grado di pensare e parlare come un umano. Certamente una nuova frontiera per la tecnologia, ancora lontana ma sempre in continuo sviluppo.

Già nel 2012, Andrew Ng aveva dato dimostrazione al mondo intero che il proprio Google Brain era stato in grado di riconoscere dei gatti dai un video su YouTube senza che precedentemente gli fosse stato presentato il concetto di “gatto”.

Insomma un vero e proprio cervello umano ancora in continua crescita, che continua ad espandersi e ad apprendere nel corso degli anni. Il Google Brain durante il test era composto da ben 1000 computer interconnessi in grado di svolgere singolarmente differenti funzioni, proprio come la rete neurale del nostro cervello, che collegata forma tutto il nostro sapere, la nostra capacità di parlare, apprendere e molto altro.

Dopo aver collegato questi 1000 computer, al Brain sono state sottoposte circa 10 milioni di immagini e solo dopo 3 giorni è stato finalmente riconosciuto il concetto di “gatto”; proprio come fa il nostro cervello durante l’infanzia, il quale memorizza tutte le immagini visualizzate per una futura formazione.

Il traguardo è quello di realizzare un computer in grado di apprendere automaticamente senza che ci sia il bisogno di passare dei dati. Gli ingegneri hanno dovuto realizzare tantissimi componenti informatici per poter rappresentare la configurazione del nostro cervello, ma ancora il lavoro non è certamente terminato.

Andrew Ng, a capo del Google Brain, dovrà essere capace di realizzare un cervello che riesca a far coesistete l’informatica e la neuro-scienza, così come i due gruppi di lavoro coesistono per il futuro del progetto, ovvero ingegneri informatici da un lato, che sviluppano sistemi di intelligenza artificiale, e scienziati dall’altro lato, che tentano di capire a fondo il complicato sistema del nostro cervello.

Il progetto è sicuramente tra i più entusiasmanti ed anche se i tempi di realizzazione sono molto lunghi speriamo di poter presto vedere i primi frutti di questo straordinario lavoro.

 

Loading...
  • gens

    Caxxo siamo gia a questo…
    Leggendo l’articolo mi veniva in mente il film cpn will smith
    IO ROBOT speriamo in qualcosa di diverso senza rivolte dei brain contro di noi….
    W Google e spero riesca a portare a termine questo proggetto

    • Francesco Cecio

      haahahahah sai che roba? :)

  • Min*hia, progetto favoloso… *_*

  • Disco

    A me ricorda skaynet di terminator.

  • Pingback: Andrew Ng: l’uomo dietro il Google Brain | Notizie, guide e news quotidiane!()

  • Big Rhino

    Mi stupisco sempre di più, siamo passati dal scoprire il fuoco a creare un “cervello” artificiale…

  • Draconio99

    Spero riescano a fare questo cervello magari si potra collegare all’ ASIMO della honda , chi lo sa ?

  • “Andrew Ng”… Chissà come inizierà il suo codice fiscale o.O

  • Wow l’intelligenza artificiale è una cosa che mi ha sempre affascinato.. Il problema è che se riuscissero a creare un cervello veramente come quello umano, a quel punto per noi sarebbe la fine: ci troveremmo davanti a esseri con la nostra intelligenza ma in grado di fare più cose (vedi rapidità di calcoli eccetera).. Quindi da un lato benissimo che la tecnologia e la scienza si sviluppino, ma dall’altro forse sarebbe meglio fermarsi prima…

    • Draconio99

      ma quelle intelligenze artificiali non si sono create dal nulla grazie agli scienziati e quindi ci sarà sempre un essere umano più intelligente di esse che sovrasterà la velocità e intelligenza delle macchine seppur essendo difficile resteremo noi la specie dominante del pianeta terra e questo è quanto almeno spero . Viva i google glass no fake no imitazioni

      • uno stupido con armi pericolose può far stragi..
        ecco speriamo che non venga in mente a nessuno di lasciare il controllo delle armi nucleari al cervello elettronico.

        • ReplyK

          Riunione nazionale dei capitan ovvio e degli appassionati di fantascienza ;) Prossimo evento fantasy e animalisti.

  • Pingback: Andrew NG e il Google Brain | OutOfBit()

  • yep!

    Spero esisti davvero john Connor…

  • jhonny

    qua finisce come matrix o terminator

  • crystalboy

    Eh si cosi facendo si che si creano posti di lavoro!