Android o iOS? Gli sviluppatori preferiscono la piattaforma Apple!

19 Dicembre 201178 commenti

Flurry, una società di analisi del mondo mobile, ha condotto una ricerca sulle preferenze degli sviluppatori per le piattaforme mobile. Da questa ricerca è emerso un dato che tutti noi ci aspettavamo, cioè, le piattaforme preferite dagli sviluppatori sono iOS di Apple ed Android di Google, le quali hanno lasciato gli scarti ai rivali come Windows, RIM e WebOS. I dati raccolti da questa società vedono iOS come piattaforma preferita dal 48,3% degli sviluppatori, Android è la piattaforma ideale per il 28,1%, e tutto ciò che rimane e da suddividere per gli altri concorrenti.

Quanto emerge dai risultati dell’analisi di Flurry, il sistema operativo preferito dagli sviluppatori è iOS, il quale distacca di molto il diretto rivale Android.

Ovviamente c’era poco da sperare per Windows, WebOS e RIM, basti pensare ai recenti traguardi dei due colossi del mondo mobile, App Store ha toccato quota 18 miliardi di download, invece Android 10 miliardi (maggiori i download di iOS poichè più anziano rispetto ad Android). Ma cosa spinge gli sviluppatori a scegliere iOS invece che Android?

Secondo molti, è la maggiore possibilità di guadagno. Gli sviluppatori del sistema operativo di Apple percepiscono maggiori entrate rispetto a quelli che hanno scelto il progetto di Google. Dall’analisi di Flurry infatti possiamo notare come gli sviluppatori riescono a guadagnare fino a quattro volte in più realizzando un’applicazione per la piattaforma di Cupertino invece che per il sistema di Mountain View.

Come possiamo vedere dal seguente grafico, tra il Q1 ed il Q2 del 2011, se lo sviluppo di applicazioni per il sistema operativo iOS ha avuto una crescita del 10%, quello per Android, nello stesso periodo, ha avuto una perdita del 10%. Successivamente entrambi si sono stabilizzati sulle cifre intorno al 73% per Apple e 27% per Google.

La crescita di Android, ci faceva pensare che non solo l’utente, ma anche lo sviluppatore avesse scelto l’OS di Google; ma invece non è così. Questo problema è semplicemente riconducibile alla frammentazione del sistema operativo, così come di diverso hardware e produttore. Se lo sviluppatore dovesse decidere di realizzare un’applicazione compatibile con più versioni del sistema operativo, quindi più lavoro, magari guadagnando meno, sicuramente sceglierebbe di realizzarla per iOS, magari avendo entrate maggiori.

Sicuramente il colosso di Mountain View, lanciando sul mercato il nuovo Ice Cream Sandwich, cercherà di eliminare la frammentazione del sistema operativo, e, secondo la filosofia del nuovo OS, cercherà di convincere molti più sviluppatori a creare per Android e non solo per iOS.

Vedremo se ICS avrà il successo che tutti noi ci aspettiamo.

 

Via

Loading...
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com