Distribuzione di Android: ecco i dati di Settembre

2 ottobre 201220 commenti

Come alla fine di ogni mese, Google rilascia i dati ufficiali sulla distribuzione delle vari versioni di Android: ovviamente Gingerbread risulta ancora dominante mentre Ice Cream Sandwich e Jelly Bean guadagnano altri punti.

Vediamo tutti i cambiamenti:

  • Jelly Bean è salito da 1.2% a 1.8%
  • Ice Cream Sandwich è salito da 20.8% a 23.7%
  • Gingerbread è sceso da 57.5% a 56%
  • Honeycomb è sceso da 2.1% a 1.9%
  • Froyo è sceso da 14% a 12.9%
  • Eclair è sceso da 3.7% a 3.4%
  • Donut è rimasto stabile allo 0.4%
  • Cupcake è sceso da 0.2% a 0.1%

Vi ricordiamo che sul sito ufficiale trovate dati più dettagliati che riguardano le varie densità e dimensioni degli schermi e le versioni di Open GL utilizzate.

Loading...
  • Alessandro B.

    Ma chi è ancora < di 2.1?

    • Gus

      Chi magari ritiene un telefono solo un telefono e non lo cambia ogni 3 mesi

      • E allora perchè non si è preso un nokia da 40 euro?

        • Lupus

          Perchè chi non fa caso alla versione del sistema operativo spesso neanche sa di avere android, non sa cosa sia android e non ne sfrutta le potenzialità. Per queste persone avere android, symbian o un os proprietario non fa differenza.

          Ti è mai capitato di sentire persone anche giovani che cercano un telefono “basta che telefona / basta che sia rosa con i glitter” o quelli un po piu anziani che ti guardano il telefono e chiedono “ma sto coso telefona pure? / ma i tasti da dove escono?”

          Non voglio prendere in giro nessuno, eh! Quello che intendo dire è che se tante case produttrici (tutte tranne una) fanno telefoni di tanti prezzi diversi e con caratteristiche diverse è perchè c é mercato…

          • Ma io sono d’accordo, peró l’android più scarso non credo costi poco come un nokia entry level…

          • goddrinks

            1,8% e ho detto tutta la mia delusione per essere passato a galaxy s3. top di gamma e miglior telefono android in circolazione, 700 cucuzze, in attesta da mesi di un aggiornamento. mai piu!

          • Io sono strafelice del mio S3…gli aggiornamenti arrivano, si sa fin da subito che arrivano dopo i nexus. Ma dato che a me non piacciono i nexus…

          • dragondevil

            Ed è qui che ti sbagli…
            Un nokia asha ad esempio è un entry level e costa ai 60€ in su…un galaxy 5 costa 70€, m almeno è uno smartphone…l galaxy NexT invece ne costa 80, e chi vuole un touch a poco prezzo prende questi modelli, non certo un nokia…

          • Sblindo

            Conosco un tipo che ha 2 Galaxy S2 i quali non sono nemmeno stati abbinati ad un account Google. Ci sono molte persone che comprano uno smartphone, magari compreso in un piano a forfait, solo perché gli piace come oggetto, senza nemmeno sapere cosa può realmente farci :-)

  • Fabrizio Paolini

    da questo dato si vede che i telefoni di fascia medio/bassa (ancora con ginger bread) vanno più di quelli di fascia alta (con ice cream e jelly bean)
    un android per tutte le tasche

    ps: siv ede anche che gli utenti android non sono degli spendaccioni (mia moglia si trova ottimamente con un optmus l3 con android 2.3.6

    • Marco Pigliapoco

      Però se guardi i dati della densità degli schermi vedrai che gli schermi hdpi e xhdpi sono circa il 75% degli android….e generalmente quasi tutti i dispositivi con questi schermi vengono aggiornati a 4.0…quindi donota anche una scarsa “istruzione” sulla disponibilità degli aggiornamenti

      • massimandorino

        hdpi vuol dire 800×480… quindi solo x fare qualche nome galaxy s, htc nexus one, htc desire, htc desire hd, lg optimus dual, lg optimus 3d… sono tutti smartphone che hanno venduto un sacco ma son fermi a gingerbread nonostante la risoluzione…

    • alemei

      Peccato che il galaxy s sia ancora gingerbread, nonostante rientri nella fascia “top smartphone”………. E nn ha ricevuto neancora nessun aggiornamento

    • Conosco gente con l’S2 fermo a gingerbread….

  • Pingback: Distribuzione di Android: ecco i dati di Settembre - Android Blog()

  • Leo

    E direi che con le rom moddate, la percentuale di GB scende al 10% :D

  • Luca Savoja

    io contribuisco all’1.8 di JB *_*

    • grein

      Me too grazie al mio amato GNex :D

  • Segalaky

    questo è il grande svantaggio di Google: dopo mesi dal rilascio di JB solo una manciata di telefoni lo istallano. Per fortuna ho un galaxy nexus con JB se penso al mio precedente android (che non ho intenzione di abbandonare) sono davvero soddisfatto di come evolva il sistema operativo e delle nuove caratteristiche. non tornerei indietro insomma… ma invidio ad Apple quel vantaggio intrinseco di avere dopo una settimana dal rilascio il 60% dei telefoni già aggiornati.
    secondo me non dovrebbero passare MESI… occorre che a livello di sviluppo il SO android sia rivisto e pensato per essere più modulabile sull’infinità di hardware su cui gira…

  • Pingback: Distribuzione di Android: ecco i dati di Settembre – Androidiani | Nomadware | Scoop.it()